Se stai leggendo questa pagina, può darsi che tu abbia letto il libro "L'odio in Rete" del Prof. Antonio Roversi.
Per par condicio, Ti prego anche di leggerne la critica.
1992/93, Lazio/Roma


Opposta Fazione nasce nella stagione 1989/90 da una scissione del C.U.C.S.-G.A.M.
Successivamente all'arrivo di Manfredonia, infatti, il Commando Ultrà Curva Sud si era diviso in due tronconi: da una parte il Vecchio CUCS, dall'altra il C.U.C.S.-G.A.M.. Andate alla pagina "Storia della Curva Sud" per capire i perché della scissione.
Comunque, un anno dopo gli incidenti di Roma-Genoa di Coppa Italia del settembre 1987, la parte più giovane del CUCS-GAM decide di dar vita ad un nuovo gruppo per le ragioni che leggerete e che riprendo da questa e-mail che mi è arrivata:
"Quando ci fu la spaccatura tra i pro e gli anti ...... oddio ancora oggi mi rimane difficile pronunciare quel nome infame,bè comunque avrete capito di chi parlo no?!, io e come d'altronde la maggior parte del CUCS ci schierammo dalla parte degli ANTI,mentre dall'altra parte sbucarono fuori o per alcuni sarebbe meglio dire "risbucarono" personaggi i quali per mancanza di personalità o di "palle" non sarebbero mai potuti entrare nel gruppo degli Ultrà Roma, almeno non finché c'era V.T. Premesso questo volevo far notare che la nascita del gruppo Opposta Fazione del quale sono onorato di aver fatto parte è nato per una incomprensione tra l'ala radicale del gruppo e V.T.,da noi ingiustamente accusato di collusioni con la società e di aver preso soldi da quello che allora era il presidente. Lo striscione Opposta Fazione esisteva già, era uno dei tanti striscioni o sottostriscioni se così li vogliamo chiamare che gli UR avevano allora, sì perchè anche se il gruppo nella realtà era sempre lo stesso, gli striscioni usati erano diversi, tra cui giusto per citarne qualcuno ricordo "FEGATI SPAPPOLATI", "VECCHIA GUARDIA", ecc. ecc.
Opposta Fazione lo avevamo a casa insieme agli altri per la trasferta, tra cui il glorioso Ultrà Roma metà giallo e metà rosso con il lupetto di lato da noi regolarmente ripiegato in modo che si vedesse solo la scritta, e fu adottato quello, perchè ci sentivamo duri e puri, con ideali che infrangevano le semplici barriere di uno stadio ed andavano ben al di là di ciò che chi non ci aveva seguito poteva solo immaginare.
La vera nascita dello striscione Opposta Fazione risale alle nottate fatte per preparare lo spettacolo del derby Roma-Lazio 1989/90 giocato allo stadio Flaminio,quello con i quattro grandi stendardi recanti la scritta S.P.Q.R.
Quegli stendardi furono disegnati e pitturati nelle sale sotto terra della chiesa di via Gallia (via nella quale ci ritrovavamo tutti i giorni) e durante i momenti di pausa, nell'attesa che si asciugassero gli stendardi ai due geni della curva Stefano S. e Sandro detto Attila venne in mente di non buttare un pezzo di telone che ci era avanzato e di utilizzarlo per farci un piccolo striscione, così dopo qualche attimo e scambi di "vedute" fu deciso di scriverci Opposta Fazione prendendo spunto appunto dai giornali (in occasione di scontri tra tifosi, infatti, venivano spesso usate frasi quali "scontri tra le opposte fazioni" o "opposte fazioni di tifosi si sono affrontate...", n.d.L.). L'unica vernice che avevamo però quella notte era di colore arancio e così anche se la tela era rossa fu usato quel colore ed è per questo che non si leggeva molto bene.
Il resto poi è già storia, e da ciò che ho potuto leggere nel sito voi la conoscete molto bene"
 
Alcuni tra i più "vecchi", avevano quindi deciso di continuare il progetto del CUCS, anche se fortemente ridimensionati nel numero ed in contrapposizione al Vecchio CUCS.
Il nome Opposta Fazione era unico nel suo genere (anche se poi è stato adottato da alcune tifoserie di Serie C e persino da un gruppo della Juventus). Il gruppo iniziale era caratterizzato, oltre che da comuni idee su molteplici aspetti della vita, a partire dallo stile ultras sino alle convinzioni politiche (anche se è bene dire che nel nucleo iniziale vi erano anche diversi elementi di sinistra e di estrema sinistra), anche dall'amicizia extracalcistica e dalla appartenenza comune a quartieri più o meno vicini.
Successivamente, al nucleo principale si aggregarono altre persone e nei momenti di maggior partecipazione si potevano contare fino a 300 persone.
Il primo striscione, come detto sopra, era piccolino, di colore rosso e con la scritta in arancione, a caratteri irregolari ma assai caratteristici.
Poiché la stessa era poco visibile, si decise di cambiare il colore della scritta in bianco.
Dopo i primi problemi "seri", lo striscione in casa non viene quasi più portato.
Ma a volte, in particolari occasioni, lo striscione storico ricompare (ormai non più, queste frasi sono del 1999 n.d.L.).
Per dirla in una frase: "Partita che merita, striscione che merita".
Nel corso degli anni Opposta Fazione, per il suo stile intransigente di interpretare la mentalità ultras, si è fortemente ridimensionata nel numero ed è, per così dire, "sotto traccia". Ma... a volte ritornano!

Una foto storica: derby 1989/90, Stadio Flaminio, compare per la prima volta lo striscione Opposta Fazione sopra lo striscione "Ultrà Roma" dell'ex CUCS-GAM


"....Emerge la mentalità opposta dell’ultras moderno, ribelle alle regole imposte da un sistema di vita ormai privo di ideali.
L’ultras opposto non ha miti né fa di un gioco una ragione di vita, ma di certo sfrutta il palcoscenico che una partita di calcio offre per tirare fuori lo spirito ribelle che è in lui, per gridare al mondo che non scenderà mai a compromessi con nessuno.
L’ultras è opposto perché opposta è la vita che conduce: schiavo di niente e di nessuno, combatte l’arroganza di chi indossa la divisa e l’ipocrisia di certa stampa in malafede.
Ecco dunque chi è oggi l’ultras opposto, alfiere di una bandiera che è inesauribile fonte di ribellione".
Opposta Fazione - Roma
(da una lettera a Supertifo - 1991)

Roma / Lazio 
1992/93
# 1...

Roma / Lazio 
1992/93
...e # 2

Lazio / Roma
1992/93

Torino / Roma
Finale Coppa Italia

Atletico Madrid / Roma
Coppa Uefa 1998/99
Retro di una maglietta dell'Opposta
Roma/Atalanta 1992/93
Un vecchio adesivo dell'Opposta
 

Cappello da pescatore

Maglietta
"Fair play fans"

Maglietta
"...a volte ritornano"
"...sometimes they come back"

Maglietta
"...a volte ritornano"
RETRO
BACK

Maglietta
"...e schiava di Roma Iddio la creò"
"...and God created it (Italy n.d.a.)
slave of Rome"

Maglietta
"...e schiava di Roma Iddio la creò"
RETRO
BACK

Felpa
"Nel nome di Roma"
"In the name of Roma"

Felpa
"Nel nome di Roma"
retro





Sciarpe: 
sul retro della seconda 
"molti nemici molto onore"
Ora quello che importa è ormai già passato,
ora quel che importa dove può esser ritrovato?
Ora quello che importa a voi poco vi appartiene,
ora quel che importa solo dentro di Noi pochi si mantiene.
Il sangue di Roma, il sangue di Roma nelle vene.
Viva quella incredibile passione che il piu´oltre di tutti
chiamò  un giorno Opposta Fazione.
Avanti Roma ora vincere si può.
ROMA E GLORIA


.
"un ricordo particolare fu la trasferta a Torino Juve-Roma del 27.09.92 per l' occasione l' Opposta organizzo' un pullman per seguire il nome di Roma partendo da S.Giovanni fronte Coin.
Viaggio tranquillo, al primo casello ci affiancammo ad un pullman di juventini, constatando si trattasse di uno Juve club decidemmo di non attaccarlo
Arrivo al Delle Alpi alle 10.00, senza scorta scendemmo dal pullman per cercare lo scontro, come eravamo soliti ad ogni trasferta: subito tafferugli, un' edicola a fuoco, contemporaneamente i tifosi arrivati in treno si scontravano per due ore contro le forze dell' ordine;
ci incrociammo con circa 150 tifosi juventini che rientravano da incidenti con i tifosi arrivati dalla stazione, noi fermi senza inditreggiare controcaricammo, eravamo 38, il primo che ho affrontato : calcio in petto e cintata: k.o., ma gli juventini aumentavano a vista d' occhio.
Tutto si svolse sotto la targa "Cuva Scirea".
chi portava il nostro striscione fu aggredito anch' esso, circondato da circa 10 persone, ma puntando i piedi a terra con spalle al muro riamase al suo posto, e lo striscione non riuscirono a rubarglielo.
Dopo 15 minuti arrivo' un blindato della polizia per sedare gli animi, un poliziotto mi fece notare che sanguinavo all' altezza dei reni... ero stato colpito da un' arma da taglio.
Fui caricato su un' ambulanza insieme, paradossalmente, ad un altro tifoso della Juve ferito in testa che disse : "ma voi siete matti! in 30 sotto una curva..." ne nacque una colluttazione all' interno.
Nel frattempo gli altri ragazzi continuavano lo scontro.
Le forze dell' ordine in quell' occasione chiesero aiuto ai tifosi bianconeri nel tentativo di contenere i tifosi della Roma.
Tornai a roma dopo 2 giorni con diffida dalla citta' di Torino".
MANIFESTO CONTRO IL CALCIO MODERNO:
COSA VOGLIONO GLI ULTRAS
MANIFESTO AGAINST THE MODERN FOOTBALL:
WHAT ULTRAS WANT

Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmarès
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends & enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla tribù
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me
Libro degli ospiti
Guestbook