"Le leggi inutili indeboliscono quelle necessarie"
(Louis C. Montesquieu)


Clicca qui per tornare alla
HOMEPAGE


Il sito viene aggiornato quasi ogni giorno.
Dopo le partite, le foto vengono inserite dopo circa due ore,
salvo imprevisti.
Per leggere gli aggiornamenti quotidiani scendere più in basso nella pagina.



  "Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo."
Goethe


 
Diffideranno
                          anche me?
Coppa Disciplina 2014/15 e precedenti
Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive
Comunicati ufficiali Lega Calcio
Servizio Pubblico, Giugno 2014: "Chi ha ucciso l'Ispettore Raciti?"
Vai al sito di
                    Musicaroma
Se volete avere notizie su locali, 
concerti e musica a Roma

" AL DI FUORI DI ROMA NON C'E' NULLA
DI BELLO NEL MONDO"
Johann Joachim Winckelmann, 1756
(archeologo e filologo, nonché massimo teorico mondiale dell'estetica neoclassica)

"Non per guadagnar ma per amor del gioco"

QUELLI CHE SIAMO
*
LA GIUSTA DISTANZA
*
NON DORMO
*
IO STO CON GLI ULTRAS

 
Diffideranno
                          anche me?
Archivio aggiornamenti / Updates archive
Che tempo farà dove gioca la Roma?
Infobiglietti / Infotickets
La mia musica
Vai al sito di Pogopop:
                    punkrock - indie - crossover- new wave - spacerock
Radio Città Aperta 88.90 FM
tutte le maledette domeniche dalle 19 alle 21
 

 
 
AGGIORNAMENTI PRECEDENTI
 
13576


Non sempre i ribelli possono
cambiare il mondo.
Ma mai il mondo
potrà cambiare
i ribelli"
(Alain de Benoist)
"Una volta nel gregge, 
è inutile che abbai:
scodinzola"

(Anton Cechov)


LA ROMA SI'
LA LAZIO NO


Clicca qui per tornare alla
HOMEPAGE

Tessera del tifoso/Art. 9
Considerazioni finali dopo la legge n. 146/2014

Petizione on line sul nuovo logo della Roma
(8337 sostenitori al 05.02.2015)

http://www.change.org/it/petitions/as-roma-no-al-nuovo-logo-roma-va-rispettata-2

In giallo, quello che scrive il webmaster
In giallo oro, le vostre e-mail
In bianco gli articoli di giornale ed altro

Lamentele?
tifosi@asroma.it


26 maggio2015: In costruzione la pagina di Lazio/Roma.
Inseriti ritagli da Il corriere dello sport e l'unità nella stagione 66/67.

22 maggio 2015: sullo schifo dello spostamento del derby, accettato senza colpo ferire dall'AS Roma, qualche e-mail ricevuta prima ancora dell'effettivo spostamento:
"Egregi Signori e Signore,
La presente email è per segnalare quello che, nel caso fosse concesso, sarebbe uno dei più grandi danni della storia a dei tifosi di calcio: lo spostamento del Derby di Roma.
Circa 3 settimane fa, con estremo anticipo, dopo aver letto il comunicato inerente alla programmazione della Serie A delle ultime giornate, io ed un gruppo di ragazzi ci siamo decisi ad acquistare un volo Milano-Roma per il derby (alcuni sostenitori della Roma ed altri della Lazio, ma tutti amici). Dopo aver in settimana acquistato anche il tagliando della gara, veniamo a conoscenza della decisione FOLLE di posticipare la partita in un giorno lavorativo (eh già, la gente normale lavora) per un capriccio. Ricordiamo che diverse squadre sia italiane che estere, hanno sempre giocato di Mercoledi e la Domenica successiva alle 3 (alcune addirittura il Giovedi), senza dover rimandare la partita.
Questo è la dimostrazione di un totale disinteresse nei confronti dei tifosi: non bastano parole belle "vogliamo riportare la gente allo stadio, le famiglie, i bambini.." Servono i fatti! Lavorate solo per il sistema televisivo, e per gli introiti, fregandovene di tutto ciò che porta avanti il motore calcio: i suoi tifosi e la loro passione! Vi piace a voi un bel derby vuoto sugli spalti vero? O un Inter-Juve con un san siro mezzo vuoto? Tanto alla fine a chi interessa, dopo una settimana se lo sarebbero già dimenticato tutti.
Siete una vergogna, TOTALE!
Nel caso dovesse esserci lo spostamento, PRETENDIAMO il rimborso di tutte le spese sostenute, nonché dei danni e dei tagliandi acquistati.
Siete l'esatto specchio della classe dirigenziale italiana: Fate solo i vostri sporchi comodi.
Un ormai Ex tifoso di calcio
R.P."
.
Altra mail su ciò che accade fuori lo stadio:
"Ciao Lorenzo ti mando questa email per esprimere tutto il mio veleno ed il mio dissenso per tutto ciò che riguarda lo stadio Non è possibile che ogni domenica ci sono denunce e denunce contro ignoti che spaccano vetri e rubano tutto ciò che c è dentro le macchine parcheggiate a ponte Milvio Purtroppo io sono uno di quelli Quest anno mi è successo due volte Mi chiedo perché ogni domenica si parla di 1000 agenti 2000 agenti per tenere a bada noi che entriamo nello stadio quando nello stadio non succede mai niente Perché mi devo togliere le scarpe per essere perquisito per entrare in curva Quando fuori ci sono quegli infami che approfittano della nostra assenza A me non servono 2000 agenti allo stadio se il comune cittadino non viene tutelato Scusa lo sfogo ma sono davvero avvelenato Ciao Domenico".
Creata la pagina del precampionato 1962/63.
Un divertente articolo di Cristiano Militello:
http://www.calciomercato.com/news/militello-quei-quattro-etero-della-serie-a-611646


18 maggio 2016: In costruzione la pagina di Roma/Udinese.

12 maggio 2015: nella stagione 1942/43, inseriti i ricordi di Amadei sulla burrascosa semifinale di Coppa Italia Torino/Roma.

11 maggio 2015: la stagione 1961/62 ha tutti i ritagli del Corriere dello Sport.

10 maggio 2015: in costruzione la pagina di Milan/Roma. Rifatta la pagina dei biglietti 1998/99.
Un primo pensiero ricevuto:
"Ciao Lz torno a scriverti la sera di Milan-Roma, vista in streeming quindi gia' incazzato nero per il risultato e per ste merde,che ogni volta pare che te fanno un favore.
Ma la cosa che me fa rode dentro e' l'immobilita' e il basso profilo degli ultras della Roma su quello che stanno facendo questi signori provenienti da Boston, e sono uno di quelli che appena arrivato aveva festeggiato per essersi liberati da quella sanguisuga de Rosella...
in quattro anni oltre a non aver portato nessun risultato di rilievo, a livello sportivo, ne a livello di "merchandising" che a loro tanto piace, e del quale si reputano maestri, qui le magliette le continuano a vende Totti e De Rossi, perche' se dentro non ce metti i fenomeni le magliette in cambogia non le vendi...oltre a questo...oltre a essersi dimenticati che il 99% dei tifosi della Roma, quelli che te riempiono lo stadio anche con la primavera stanno a Roma non nel resto del mondo, oltre ai comunicati e alle conferenze stampa in inglese...LA ROMA e' la squadra di ROMA, ITALIA.
hanno cambiato il MIO stemma e quello di tutti i Romanisti, e gia questo ai miei tempi gli sarebbe costato due calci in culo...e via tutti a Boston...mi hanno insultato, per aver espresso un opinione...stanno giocando a metterci uno contro l'altro, e non ho visto ancora una contestazione degna di questo nome..
STASERA LEGGO LE DICHIARAZIONI DELL'AVVOCATO BALDISSONI:
"E’ un uomo determinato e positivo , che ha vinto molto nelle sue attività professionali e sportive. Come sapete è nella proprietà dei Boston Celtics, capaci di tornare a vincere dopo tanto tempo dal suo ingresso in società. E la stessa cosa che vuole fare a Roma, ma per farlo bisogna introdurre un  certo tipo di cultura sportiva. Spesso si parla di cultura sportiva e mentalità vincente senza mai saperla definire, noi riteniamo, in virtù degli insegnamenti che ci arrivano dal presidente e dalla cultura americana, che bisogna fare bene il proprio lavoro, impegnarsi con professionalità e non perdere energie in inutili polemiche, che non danno nulla ne al risultato sportivo ne all’immagine del club. E in questo includo sia le polemiche arbitrali che quelle con i tifosi. Mi è capitato di dire ad alcuni tifosi, che si lamentavano a loro dire della mancata comprensione della società, che devono andare allo stadio a tifare e se comprano un biglietto lo fanno per esprimere il loro amore la squadra. Se lo comprano per esprimere la loro opinione davanti a milioni di persone in prima serata, credo che il biglietto costerebbe un po’ di più."
Quindi secondo sta ****** io devo fare il tifoso addomesticato....non posso esprimere opinioni..
e mi viene da pensare che qualcuno che si sta muovendo in sud ha fitti contatti con questo soggetto, per quanto mi riguarda se avessi ancora l'influenza che avevo prima questo signore e i suoi padroni...avrebbero salutato Roma alla velocita' della luce, fosse l'ultimo colpo di coda degli Ultras della Roma
solito abbraccio poco formale.
sto avvelenato lore'...

Concordo su tutto. Dubito che al momento in Sud qualcuno abbia contatti con questo personaggio. In effetti una contestazione a Roma/Fiorentina c'è stata e così anche a Roma/Napoli. Piuttosto ho l'impressione che siamo tutti stanchi, ma stanchi, ma stanchi.
E che dalla padella siamo finiti nella brace.
Davide mi manda un questionario per la sua tesi di laurea, da fare in tre minuti per chi vuole partecipare, sulle potenzialità pedagogiche del tifo sportivo:
https://www.survio.com/survey/d/K8X9Z4F5W8K2G9W1I

3 maggio 2015: in costruzione la pagina di Roma/Genoa.
Una mail:
"Ciao Lore', volevo far notare ai piu una cosa che puntualmente è passata sotto traccia. Dopo l esplosione del petardo nel derby di torino,c è stata naturalmente una nuova e pesante accusa al mondo ultras,mi dispiace constatare come anche tanti Romanisti siano caduti nel tranello,invocando a gran voce la squalifica della curva della juve,proprio come era accaduto a noi per gli striscioni.
LA SQUALIFICA DELLA CURVA SCIREA È UNA PUTTANATA!
Il petardo è stato lanciato dal settore ospiti,paradossalmente a lanciarlo puo essere stato anche un turista giapponese che ha comprato il biglietto per il settore juventino,puo essere stato un abbonato di tribuna,di distinti,chiunque,eppure senza se e senza ma si squalifica la curva,criminalizzando ancora una volta un intero settore.
Il disegno è chiaro,qualsiasi cosa succede, dentro,fuori o anche a distanze notevoli dagli impianti sportivi(come la finale di coppa dello scorso anno) la colpa è delle curve,con l appoggio totale di stampa,politica e televisioni ci stanno criminalizzando in maniera sistematica,radicando nel cervello della persona media l equazione CURVA=ULTRAS=CRIMINALE.
mi pesa tantissimo dirlo,ma credo che siamo giunti al capolinea, tempo 5/10 anni e di noi negli stadi non ci sará piu traccia.
Ti saluto con un abbraccio e un ultima "curiositá":
questo concetto ho provato per ben 2 volte a pubblicarlo sul tuo profilo, in tutte e due le occasioni mi è arrivata la notifica che facebook riteneva il mio post "offensivo o spam" e di conseguenza impossibile da pubblicare.
Ognuno tragga le sue conclusioni.
Comunque vada,qualunque sará la nostra strada, fino alla fine GLORIA A ROMA!
Un ultras,un romanista,un idiot"
.
Sempre sul punto, come una società tutela i suoi "clienti" anche di fronte all'evidenza dei fatti. Visto che Pallotta ritiene che la Juve sia un esempio... beh, che impari qualcosa.
"Juventus Football Club ribadisce la sua ferma e completa condanna di ogni gesto di violenza commesso all'interno e al di fuori degli stadi, come già pubblicamente affermato nel comunicato di domenica 26 aprile.
La società, tuttavia, desidera far rilevare le enormi incongruenze che hanno portato alle decisioni odierne del giudice sportivo.
I dispositivi di sicurezza e le telecamere dello Stadio Olimpico di Torino a disposizione delle Forze dell'Ordine non hanno, allo stato attuale, permesso di individuare il o i materiali autori dell'atto deliquenziale. Tale circostanza ripropone l'urgenza di dotare ogni impianto sportivo di sistemi di controllo all'avanguardia, per evitare di giungere alla paradossale vicenda odierna: in assenza del responsabile materiale si punisce, oltremodo, il responsabile, o peggio il presunto responsabile, oggettivo.
Il comunicato del Giudice Sportivo fa leva, in premessa, sulla comunicazione odierna dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive alla Procura Federale. Entro tale comunicazione si parla di artifizio "credibilmente lanciato dalla zona superiore del settore ospiti". Appena due righe dopo il Giudice dice: "sgombrato il campo da ogni ragionevole dubbio". La contraddizione è evidente.
Il settore ospiti dello stadio Olimpico di Torino ospitava circa 1400 tifosi juventini, mentre il settore denominato Tribuna Sud dello Juventus Stadium è normalmente occupato da circa 9800 persone. Ancora una volta si colpisce una folla indiscriminata poiché non si è stati in grado di individuare i reali responsabili e, forse, neppure la reale dinamica dei fatti
Nel passato e anche nella fattispecie del derby Torino-Juventus, circostanze analoghe danno luogo a sanzioni differenti.
Riassumendo: gli autori materiali rimangono ignoti, il luogo del misfatto, pur essendo noto, non viene sanzionato, ma si colpisce lo Juventus Stadium e quindi la Juventus, che ne è proprietaria e che, a detta di tutte le autorità, lo ha reso un luogo sicuro sia per quanto concerne la prevenzione sia, a maggior ragione, in termini di eventuale repressione. Juventus Football Club procederà pertanto a ricorso avverso questo provvedimento pur continuando a garantire a tutte le autorità dello Stato e sportive la massima collaborazione per l'individuazione degli autori dell'evento, che rimane in sé intollerabile e degno della massima riprovazione e sanzione morale, penale e sportiva"
.

30 aprile 2015: in costruzione la pagina di Sassuolo/Roma.

26 aprile 2015: in costruzione la pagina di Inter/Roma. Serve il biglietto e almeno una foto del settore giallorosso.

24 aprile 2015: la finale di andata di Coppa Italia Primavera Roma/Lazio.

19 aprile2015: in costruzione la pagina di Roma/Atalanta.
17 aprile 2015: inserito il precampionato 1961/62.

16 aprile 2015: diamo un senso alla giornata:
"Se ci fossero 10 giorni di scontri davanti al parlamento, per rivendicare anni di soprusi e una condizione economica disastrosa, alla prima carica, vi schierereste con il governo di turno, salvo poi blaterare dal giorno dopo che sono tutti ladri.  Passerebbero tutti per vittime, così come i macellai di stato, perche' se torturi qualcuno non paghi ed a dirtelo o meglio a fartelo sapere e' una commissione europea. E allora non m'indigno se il mio credo e' una squadra di calcio e se la gente da almeno 50 anni la vive in maniera passionale. Non m'indigno se dal centro come nelle periferie dimenticate da Cristo, mi do come unico credo la Roma, la Lazio, la Juve e non lo faccio neanche quando per troppo amore, commetto delle stronzate. M'indigna vedere  pregiudicati che ti fanno la morale, raccomandati in tv che sanno tutto di te, corrotti che vagliano leggi ma soprattutto la presa di coscienza di tanti ragazzi che sognano un futuro migliore pur sapendo di vivere in uno stato che per corruzione e disoccupazione  e' tra i primi in europa. commuove semmai sentir dire.." Per me significa tanto , sin da bambino" e mi manda in estasi rivedere quei volti che riconosci da tanto tempo, sempre lì. Qui i ragazzi non sono di plastica, rincoglioniti dagli smartphone e dall' l'isola  dei famosi..qui la curva e' uno spaccato dei giorni nostri e voi fate finta di non saperlo, come se fosse un'entità astratta . Preferisco questa gente che mentre prepara uno stendardo viene fottuta in ristorante dove si accordano per quell'appalto. E fateci un favore, non li menzionate neanche per lodarli o quando vi servono le immagini per un servizio televisivo o giornalistico. Se ne andranno, un domani, quando al posto della sciarpa ci sara' la manona di gomma e ci si dovra' sedere con la coca cola da una parte e l'hotdog dall'altra pagando un biglietto 100 euro diventando finalmente clienti. Ma fino a quel giorno combatteranno e combattero'  perche' mio papa' quando mi ci porto' la prima volta , tra fumoni, bandiere, torce mi spiego' il perche' di tutto questo e da oltre 30 anni ho sempre quel giorno negli occhi... Nel bene e nel male" Un ultras della Roma.
Un counicato uscito on line:

Ricevo e pubblico: "Ciao Lorenzo, 1100 monopolitani al seguito della squadra, 800 km di distanza, di mercoledì per un campionato dilettante. Gran fumogeni, bomboni e qualche piccola inoocente invadione di campo. Una gioia immensa. Marco.


15 aprile 2015: inseriti ritagli Corriere dello Sport nella stagione 1960/61.

come 13 aprile 2015: come sempre accade in queste situazioni, la tifoseria ha delle spaccature. Ho infatti ricevuto diverse e-mail con prese di posizione differenti, che meritano un discorso approfondito. La giornata ha però 24 ore e non è umanamente possibile fare tutto. La questione è però delicata e quello che vorrei fosse chiaro sin da subito è che qui non si sta facendo una questione sugli striscioni esposti, sul loro contenuto e sulla "evitabilità" di una determinata situazione. Si tratta semplicemente di fare un bilancio, passati 4 anni, tra promesse fatte e risultati ottenuti, con un occhio riservato al trattamento della tifoseria nella sua interezza e alla opportunità di abbonarsi la prossima stagione quando la stessa tifoseria - sicuramente anche per colpe proprie, non certo inferiori a quelle di altre tifoserie - vede disputare quattro partite in una stagione con settori squalificati senza che nessuno muova un dito.

12 aprile 2015: la pagina di Torino/Roma.
Una lettera su tutte:
"Ciao Lorenzo, vorrei cortesemente una tua opinione sulla "saggia" decisione del sig. Pallotta di non far ricorso contro la chiusura della sud per Roma Atalanta, quindi i tifosi della juve possono fare striscioni (anche figurati) sulla tragedia di superga, i napoletani possono fare striscioni di qualsiasi tipo senza conseguenze e solo i tifosi della roma pagano col benestare della societa'.....ma conviene ancora abbonarsi in sud (anche quest' anno 3 partite saltate nonostante la discriminazione territoriale non esista piu' o no bbo non ci capisco piu' nulla)
Stefano (stanco tifoso di anni 50)"
.
Senz'altro non conviene più abbonarsi. Per quanto mi riguarda, dopo questa vicenda, Pallotta se ne può tornare a Boston a giocare a pallacanestro, non prima di averci ridato il nostro stemma.
A Rosella abbiam dato, a suo tempo, ciò che era di Rosella.
Ora  diamo a Pallotta ciò che è di Pallotta.



4 aprile 2015: la pagina di Roma/Napoli. Chi ha il biglietti di Cesena/Roma?

2 aprile 2015: inserita la stagione precampionato 1966/67. Aggiuntinritagli Corriere dello Sport e l'Unità per la stagione 1967/68..

22 marzo 2015: la pagina di Cesena/Roma. Quattro adesivi ultras anni '80:



20 marzo 2015: inserite molte fototifo nella stagione 1990/91 e creata la pagina del precampionato 1960/61.

19 marzo 2015: la pagina di Roma/Fiorentina di Europa League.

17 marzo 2015: vogliamo la Primavera! La folla allo stadio di Latina per Roma/Manchester City (2-1) di Youth League. Qualcuno ha il biglietto di Chievo/Roma e di Roma/Sampdoria?





16 marzo 2015: la pagina di Roma/Sampdoria in nottata.

13 marzo 2015: la pagina di Fiorentina/Roma di Europa League.

12 marzo 2015: scovata una foto dell'amichevole inedita Torres/Roma 1980/81.

9 marzo 2015: aggiunti tutti i ritagli del Corriere dello Sport per la stagione 1959/60.

8 marzo 2015: in costruzione la pagina di Chievo/Roma.

4 marzo 2015: comunicazione di servizio: Alessandro Terenzi ha perso la propria "Away". Se mi scrive gliela rifaccio avere.
Aggiunte altre foto in Roma/Juventus  ed anche in Feyenoord/Roma (sequestro incluso).
Grazie a Valerio C., ecco qui la canzaone "Guitarrita", ispiratrice di "Campo Testaccio" che ascoltiamo tutte le domeniche allo stadio:
"Ciao Lorenzo, come ti dicevo alla cena di MyROMA, ecco il file di "Guitarrita".
In allegato trovi anche la copertina della raccolta in cui sono riuscito a tovarla, apparentemente l'unico cd ancora in commercio con questo brano (per modo di dire, visto che l'ho trovato usato su amazon francese).
Un piccolo patrimonio restituito ai Romanisti! A presto,
Valerio"
.




https://www.facebook.com/video.php?v=908842265833692&set=vr.908842265833692&type=2&theater

2 marzo 2015: la pagina di Roma/Juventus in nottata.

27 febbraio 2015: dopo una giornata, come dire, intensa, in costruzione la pagina di Feyenoord/Roma.

24 febbraio 2015: una e-mail: "Ciao Lorenzo, purtroppo a causa di motivi familiari lunedì non potrò essere presente allo stadio pertanto se qualcuno è rimasto senza biglietto lo vendo anche a un po di meno di quanto l’ho acquistato.
Se puoi scriverlo sul tuo sito Chi vuole puo contattarmi al seguente numero xxxx
(Chi è interessato scriva a me che dò il contatto).
Quattro immagini della partita Roma/Latina (allievi) del 1978/79.





22 febbraio 2015: saldamente in testa la Roma nella Coppa Disciplina. In costruzione la pagina di Hellas Verona/Roma. Aggiunte molte foto nella stagione 1995/96. Anche nella stagione 1981/82.

21 febbraio 2015: Roma/Feyenoord.
Visto che uno dice "ho fatto bene", l'altro dice "è colpa sua", una visione della questione ‪#‎RomaFeyenoord‬ in una sorta di auto intervista.

Di chi la colpa di quanto accaduto?
Beh, in primis, dell'inciviltà di una buona parte dei tifosi del Feyenoord, questo è evidente. In secondo luogo, di chi doveva PREVENIRE situazioni di disordine pubblico. Il concetto di prevenzione è totalmente diverso da quello di "gestione" o di "repressione". Perché il prevenire è prima, il gestire è durante, il reprimere è sempre il durante, ma quando le cose vanno male.
Già, ma come?
In una situazione come questa è totalmente inutile, ad esempio, fare un'ordinanza di divieto di vendita di alcolici alle 8 di sera, con i tifosi già ubriachi, e notificarla agli esercenti in tarda serata. Soprattutto se sono due mesi che prepari la partita. Ancor più lo è se non si fanno dei filtri o attività di controllo tali che impediscano ad abusivi di ogni nazionalità di entrare con cartoni di birra in bottiglia per venderla agli assetati hooligans, od anche di entrare in piazza con buste della spesa piene di bottiglie prese al supermercato. Con ordinanze di questo tipo, facilmente aggirabili, "armi" tu stesso le mani degli hooligans, visto il tappeto di bottiglie che tutti abbiamo visto e che sono state lanciate contro le forze dell'ordine. In più gli abusivi hanno fatto affari d'oro, i negozianti ci hanno rimesso. In un pub non vado a bere analcolici.

Lei cosa avrebbe fatto?
Beh, se si parla di prevenzione e non della solita storiella delle pene esemplari, avrei fatto l'opposto. Lei pensa che tifoserie di questo tipo non vadano a Londra con questi numeri? E che non bevano, nella patria della birra? Certo che lo fanno, ma lì adottano sistemi diversi. Si può bere, ma all'interno dei locali e in bicchieri di carta o plastica, in modo che non possano essere usati quali oggetti contundenti. In questo modo si svuota in buona parte la piazza, si riempono i locali, gli abusivi sono facilmente controllabili e la gestione dell'ordine pubblico all'esterno è facilitata, perché i tifosi che bevono fanno per lo più i loro cori all'interno dei pub, ma se anche avessero birra da asporto, si avrebbe un tappeto di bicchieri di plastica, non di bottiglie da lanciare. In più, avrei potenziato all'eccesso il servizio di nettezza urbana, con una vera task force: preso atto dell'impossibilitò di fermare la vendita abusiva delle bottiglie con cui è stata riempita la Barcaccia di Piazza di Spagna, era necessario avere squadroni di decoro urbano che togliessero immediatamente le bottiglie dal selciato, a ritmo continuo. All'estero fanno così.

Facile parlare con il senno di poi.
Guardi, chi si occupa di ordine pubblico dovrebbe sapere che la parte più radicale dei tifosi del Feyenoord si definisce "Rotterdam Hooligans". Quello è il loro biglietto da visita. Sono come i tifosi inglesi vecchio stampo: è la fenomenologia dell'ubriachezza molesta che poi si trasforma in veri e propri atti di teppismo. Non hanno capi con cui trattare o interloquire. E' assolutamente ovvio che, se migliaia di tifosi arrivano a Roma molto tempo prima (del resto vanno a Roma, non in una sconosciuta città europea), si concentrino a Campo de' Fiori o Piazza di Spagna, come sempre avvenuto in passato. Secondo i piani alti, invece, si dovevano far "concentrare" in un posto anonimo per due giorni in attesa della partita, e questo la dice lunga sulla percezione che hanno del fenomeno. Se io vado a Londra, mi concentro a Trafalgar Square, non mi faccio portare a Brixton. Ed è altrettanto ovvio che se mille ubriachi armati di bottiglie rimangono in piazza accada quel che è accaduto. Aggiungo che se migliaia di persone bevono ettolitri di birra, forse il Comune di Roma, di concerto con Questore e Prefetto, avrebbe dovuto installare qualche decina di bagni chimici così come avviene per le manifestazioni in piazza, visto che già per un turista è difficile trovare un bagno a Roma, figuriamoci per dei bevitori di birra. Con questo non si vuol certo dire che non avrebbero orinato per terra, ma sicuramente il tutto sarebbe stato più contenuto e comunque si sarebbe prevenuto correttamente il pericolo.
Non si scongiurano i disordini ma ci si mette nella condizione di gestirli al meglio.

Sta dicendo che le forze dell'ordine non hanno operato correttamente?
Affatto. Semmai non sono state messe dai piani alti nelle condizioni di farlo, costringendole ad interventi emergenziali, spesso alla cieca. Vede, in tema di stadi, la politica degli ultimi anni è stata quella del divieto, Chiudiamo le curve, vietiamo le trasferte, ma in Europa non funziona così ed è per questo che con il CSKA e il Feyenoord si sono verificati fatti incresciosi. Non gestendo più le masse, anche violente, si sono dimenticati come si fa ordine pubblico con le tifoserie un po' più dure rispetto ai civili e simpatici tifosi del Bayern Munchen. Troppo facile chiudere una curva a Roma/Empoli a persone di cui si conosce persino il colore degli occhi.

Le società hanno qualche responsabilità?
Per quello che accade in città no di certo. C'è però da dire che la figura dello SLO (Supporters Liason Officer), vale a dire un intermediario della tifoseria di casa che deve interfacciarsi con l'omologo straniero, figura resa obbligatoria dalla UEFA pena la esclusione dei tornei, in Italia è totalmente inutile, nel senso che le società hanno investito qualcuno della carica solo per non essere escluse dalle competizioni, ma poi di fatto lo SLO non fa assolutamente nulla ed è poco considerato.

Altro da aggiungere?
Sì, sulla sciocchezze che si leggono sui giornali o si sentono in TV. E' bene allora chiarire che
a) per arrivare dall'Olanda non serve il passaporto;
b) il daspo europeo già esiste;
c) i 45mila euro a cui sono stati condannati i tifosi olandesi non sono una cauzione per uscire dal carcere, che in Italia non esiste, ma la multa penale a cui sono stati condannati. La pena, anche se non sospesa, dovrebbe essere recuperata dall'Italia in Olanda tramite avvocati olandesi, quindi non pagheranno nulla.
Fatevene una ragione.

19 febbraio 2015: le foto di Roma/Feyenoord in linea in serata. Nel frattempo, i Feyenoord creano disordini in città.
Da Il Messaggero:
"Lanci di bottiglie, fumogeni, cariche di della polizia per disperdere i tifosi ubriachi. Il tutto ina una delle piazze più affollate di Roma e tra i passanti in fuga terrorizzati.
Scontri e disordini a Campo dei Fiori tra i tifosi olandesi del Feyenoord arrivati per vedere la partita contro la Roma di domani sera e la polizia. L'inferno è scoppiato alle 21,45, dopo diversi minuti di tensione tra i tifosi ormai ubriachi e la polizia che cercava di mantenere il controllo e l'ordine della piazza. Dieci minuti di terrore con la polizia che rincorreva gli ultrà ubriachi in fuga tra i pasanti e i turisti sconvolti. Al termine degli scontri venti fermati e diversi contusi.

L'arrivo degli ultrà. Sono seimila i tifosi del Feyenoord attesi a Roma per la partita di Europa League di domani. I cancelli dello Stadio Olimpico apriranno alle 16, tre ore prima dell'inizio dell'incontro. I tifosi olandesi stanno arrivando con aerei, treni e pullman: misure di controllo sono state pianificate nel centro della città e nei dintorni dello stadio, oltre che negli scali aeroportuali e ferroviari, per evitare che i supporter stranieri possano entrare a contatto con i tifosi della squadra di casa.

In Questura si è svolto il tavolo tecnico, presieduto dal questore Nicolò D'Angelo, durante il quale sono state decise le misure organizzative e di
sicurezza per l'accoglienza dei tifosi olandesi. In seguito all' ordinanza emessa dal prefetto di Roma, dalle ore 20 di stasera e fino alle 24 di domani, sarà in vigore il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche nei Municipi I, II e XV"
.
Qui il video di Campo de' Fiori.
In segno di amicizia, siccome vogliono il gemellaggio, un bell'adesivo che stanno attaccando... Anche i Feyenoord sono contro il nuovo stemma!

Creata la pagina relativa al precampionato 1959/60. Inserite molte foto nella stagione 1980/81.
Fonti ben informate fanno sapere - ma non c'era neanche bisogno di scriverlo - che la massiccia presenza delle forze dell'ordine dipende dai "piani alti". Alla fin fine, sono lì in attesa che accada qualcosa. Questo il motivo dell'atteggiamento "particolare" che avete riscontrato.

18 febbraio 2015: qualche e-mail:
"Salve Lorenzo, ieri la società con tanta gentilezza ha fatto quel comunicato in cui ci invitava a recarci presto allo stadio per non incorrere in grosse file e che cortesemente ci avrebbero aiutato aprendo i tornelli alle ore 13. Parlando con degli steward ciò non è stato possibile perché questi non hanno avuto la possibilità di far passare nessuno fino alle ore 13.40, ora in cui le guardie sono arrivate con ritardo e nonchalance comandando che era giunto il momento definitivo per aprire i cancelli. Probabilmente l'orario delle 13 non era consono con la loro pausa pranzo, stiamo arrivando alle comiche...ma il dispiacere più grande è che la società non ci tutela e ci fa trattare come bestie. Dove arriveremo? Un abbraccio".
Altra e-mail:
"Caro Lorenzo, ti invio una mail tramite Facebook per contribuire alle testimonianze riguardo le follie dello stadio olimpico di Roma.
Io sono abbonato in distinti sud, lato Tevere. Arrivo intorno alle 14:40 e noto le (ormai) solite camionette della Finanza; una a qualche metro dall'ingresso del mio settore, l'altra laterale al piazzale della curva sud. Odio i sensazionalismi e sono tutto fuorché un bullo, ma devo segnalare che gli occhi degli agenti mi sembravano carichi di tensione e nervosismo. Prima di proseguire un particolare comico e inedito: al primo prefiltraggio, alla fine di viale dei gladiatori, all'amico con cui vado allo stadio e' stato chiesto da una steward di levarsi gli occhiali da sole per verificare se il colore degli occhi corrispondesse alla foto sull'abbonamento (testuale). Evidentemente se un tifoso di calcio decidesse di mettere delle lenti a contatto colorate sarebbe inibito dallo stadio. In ogni caso, supero senza file il tornello e noto come ci siano due barriere da superare, la prima composta dagli steward, la seconda dagli agenti. Ora, certificata - da chi organizza l'ordine pubblico - l'inutilità completa della figura dello steward (perché mai far svolgere alla polizia il compito espletato - un metro prima - dagli uomini in giallo?), viene presentata dalla questura una novità assoluta per i distinti sud: la perquisizione delle scarpe. Scene del genere le ho viste succedere - raramente - in curva sud, ma mai in distinti; dove solitamente il clima e' assolutamente tranquillo. Sono rimasto ad osservare incuriosito la scena e mi è mancata la prontezza di documentarla. Assicuro che questa metodologia  ha indispettito anche il tifoso che non ha nulla contro chi gestisce l'ordine pubblico allo stadio, e lo si poteva percepire dagli sguardi infastiditi di chi anche solo si trovava a guardare una scena simile.
Che dire? Poco altro se non che il comunicato della Roma che invitava i tifosi ad arrivare per tempo (ma le forze dell'ordine hanno fatto aprire dopo) è stato dettato dalla stessa Questura di Roma. Almeno così mi dicono le mie fonti. E' la repressione, ragazzi.
Ed allora, per Roma/Feyenoord, visto che la Roma suggerisce di arrivare prima, giovedì pomeriggio suggerisco anche io di arrivare per tempo allo stadio. Molto per tempo. Pijateve un giorno al lavoro, visto che bisogna entrare allo stadio e la partita è alle 19.
Altra mail:
"Ciao Lorenzo, mi chiamo Federico.  Volevo chiedere un tuo parere in relazione a quanto mi è successo domenica a Roma - Parma. Ammetto che forse mi sto facendo prendere dalla paranoia del momento, ma visto l'andazzo degli ultimi tempi, a cominciare dal trattamento ricevuto da parte della Roma per Roma - Empoli di Coppa Italia, ogni cosa ora fa pensare.
Per motivi di lavoro da un mese circa, e per i prossimi anni, mi troverò a Perugia, e lavorando su turni non mi sarà sempre possibile venire allo stadio o arrivare in tempo per l'inizio. Esattamente quello che è successo domenica. Sono arrivato infatti all'inizio del secondo tempo. Arrivando ai cancelli della Sud, li trovo chiusi, e fino a qui nulla di strano. Me lo aspettavo. Così comincio a cercare qualche stewart oltre la grata. Ne trovo uno e gli dico "ciao guarda ho...", non mi fa finire e mi ribatte " che c'hai?", "l'abbonamento" gli faccio io mostrandoglielo. A quel punto lui chiede "ma tu a quest'ora arivi? Non so nemmeno se ho le chiavi". Io quasi non credo a queste parole (che voglio sperare fossero per fare il " simpatico") e gli rispondo "arrivo quanno me pare". Alla fine senza problemi mi dice di passare dai cancelli da cui si esce, ai quali non passo la tessera sotto nessuno scanner ( ero allo stadio, ma non risulta) e nessun controllo. Concludo chiedendoti, dato che mi succederà ancora nei prossimi anni, in quanto titolare di un abbonamento, posso veramente arrivare quando mi pare? Potrei trovare qualcuno che mi faccia problemi? Ciao, grazie. Federico"
.
Ovunque, dovresti avere diritto ad entrare, visto che hai pagato il servizio. A meno che sul biglietto non ci sia scritto, come avviene a teatroi, che trascorsi tot minuti dall'inizio non è più consentito l'accesso. Ma sul biglietto - o nelle condizioni di abbonamento - non c'è scritto.

17 febbraio 2015: qualche e-mail: "ciao caro Lorenzo ti rinnovo i complimenti per il "nostro" fantastico sito asromaultras.it che  oramai da 15 anni  mi fa compagnia tutti i giorni. Detto questo,purtroppo, quest'anno, causa motivi familiari mi sono recato poche volte allo stadio,nell'anno 2015 appena entrato non mi sono goduto ancora una partita. Volevo sapere da te che sei un esperto, il perche' della situazione venutasi a creare tra la sud e le forze di polizia,ove non essendo mai avvenuto nessun fatto rilevante di cronaca,con la mancanza assoluta di scontri e perfino scaramuccie e benche' si noti l'assenza di questi elementi, si percepisce invece un clima molto pesante,paragonabile diciamo al dopo "caso arkan" del 2000 ad esempio,dove mi ricordo una partita roma-venezia, che diede inizio ad un periodo molto frustrante per noi tifosi con perquisizioni inopportune ed invasive cui succedevano ad esempio provvedimenti ridicoli e frustranti ,tipo ad esempio sequestro delle monete ,sequestro degli accendini (per non parlare della spasmodica ricerca di simboli politici,ma quella e' un altra storia)ecc...Dall'esterno essendo un vecchio frequentatore di curve e di stadi riesco a percepirlo visto che ieri si e' sentita la curva che come primo coro ha intonato "la disoccupazione vi ha dato....ecc" facendomi capire che nel prepartita ci sara' stato il solito comitato di benvenuto della polizia che avra' esasperato gli animi dei tifosi, secondo me questo clima da parte della ps puo' essere una conseguenza della campagna contro la tessera del tifoso e delle varie proteste per le assurde squalifiche dei settori avvenute anche nelle settimane precedenti?che ne pensi?sarei curioso di sapere il tuo parere di esperto,ti rinnovo i mie saluti e ti auguro il meglio per il tuo lavoro e per la tua famiglia.Un abbraccio,Valerio".
Dunque, la spiegazione è abbastanza semplice. Le cose che hanno dato fastidio alle forze dell'ordine sono sostanzialmente due: in primo luogo il ritrovamento di alcune bottiglie molotov in occasione del derby che - secondo la loro visione - erano destinate proprio alle forze dell'ordine. Chi conosce determinate dinamiche sa bene che è difficile sia così ma, unendo questa vicenda al grande numero di artifizi pirotecnici esplosi nella stessa partita (del resto è geniale che il derby si giochi subito dopo Capodanno!), ecco lì che scatta il ben conosciuto sistema della "tolleranza zero" che, come ricordi bene tu, è molto simile al dopo "striscione Arkan" dei laziali. L'ironia è sempre l'arma migliore e, all'epoca - sapendo che sarein stato di certo controllato per il ruolo che avevo all'epoca - mi scrissi un bel "ciao" con il rossetto di mia moglie sulla pancia.
Altra e-mail: "Ciao Lorenzo, ti scrivo per farti sapere e sapere alcune informazione, su cosa mi è accaduto ieri ai cancelli della Sud per Roma/Parma.
Mio cugino, abbonato in sud, si è trasferito da un mese nel Nord Italia, e tranne qualche sporadica partita, ovviamente, non può venire a vedere la Roma allo stadio.
Come tutte le volte che non ci poteva andare quest'anno, mi ha dato il suo abbonamento. Ora, so benissimo che questo è incedibile, ma ho sempre confidato nel buon senso di steward e co. per passare (alla fine entra una persona con un biglietto pagato da altri..come succede al cinema, teatro..insomma in ogni posto normale dove chi non può andare cede il titolo a un suo amico o parente). Ma ieri, ai tornelli uno steward mi ferma e vede dalla foto che l'abbonamento non è intestato a me. Dopo aver detto di usare il buon senso, di tutta risposta vengo spedito dal capo unità (sceriffi con pettorina più grande degli altri credo) che mi rispondono "Bene, questo viene sequestrato, tu esci e la polizia ti dovrebbe fare una multa". Ora..a queste parole ovviamente la mia risposta era un grande sorriso di imbarazzo per loro. In tutta questa situazione, gli unici che ragionavano, aimè, erano i poliziotti della digos, che vista la situazione hanno preferito soprassedere sulla multa di 170 e passa €. Il sequestro, però, da parte degli steward (che definire dotati di poca intelligenza è un complimento) è stato fatto, e ora mi ritrovo ad andare con una delega a Trigoria (neanche fosse un commissariato) a riprendermi l'abbonamento di mio cugino.
La mia domana è: ma gli steward in base a che autorità mi sequestrano un oggetto personale?
Per la Roma...ho solo una grandissima tristezza per questa società che mi ha fatto assistere a questa scena indegna per racimolare 25€ in più di biglietto, aggravata da una situazione tragi-comica accanto alla mia, UNA PERSONA CACCIATA CON L'ABBONAMENTO DEL PADRE. A Trigoria chiederò di parlare con i responsabili, per una situazione che definire grottesca è poco"
.
Mi riaggancio a quanto scritto prima. Quando ci sono periodi - totalmente inutili - di "tolleranza zero", dovuti a muscolari prese di posizione che vogliono far sentire forte il senso dell'integerrimo Stato in cui viviamo, allora si verificano episodi come questo. Certo, a termini di regolamente d'uso dello stadio hanno ragione, Anche se il biglietto nominativo non ha alcuna funzione (non ho mai sentito di qualcuno arrestato a seguito di indagini sul biglietto nominativo), se non viene seguyita la procedura di "cambio nome" si possono verificare questi episodi. Ritengo che gli stessi, comunque, siano evitabili se si seguono le dinamiche di cui stiamo parlando: era ovvio che avrebbero fatto controlli minuziosi e, ovviamente, finalizzati a far perdere la pazienza, più che alla prevenzione.



15 febbraio 2015: in costruzione la pagina di Roma/Parma. Inseriti i ritagli del Corriere dello Sport 1958/59.

14 febbraio 2015: il comunicato dell'AS Roma rende l'idea del clima che regna per il settore Curva Sud dello Stadio Olimpico. Come dire: fallimento totale di tutti gli esperimenti (tessera del tifoso, stewards, tornelli, biglietti nominativi, telecamere).
"AS Roma, al fine di poter consentire l’espletamento di tutte le attività di controllo agli ingressi e quindi un più agevole e rapido accesso all’interno dell’impianto sportivo, raccomanda e consiglia a tutti i propri tifosi di presentarsi allo Stadio Olimpico con sufficiente anticipo rispetto all’orario di inizio previsto per la gara.
L’afflusso del pubblico presso i varchi di pre-filtraggio ed i tornelli concentrato esclusivamente in prossimità dell’orario di inizio, potrebbe infatti non garantire l’accesso agli spalti dell’impianto sportivo in tempi rapidi.
L’orario di apertura dei cancelli è programmato per le ore 13.00"

13 febbraio 2015: sempre su Roma/Fiorentina di Coppa Italia:
"Ieri ai tornelli c'erano dei controlli assurdi, come probabimente sa molti ragazzi sono entrati al 35'. Un mio amico mi ha scritto questo messaggio in privato, è un episodio successo al tornello sempre ieri sera. Se cortesemente può leggerlo e commentarmelo: "Ieri sono stato il protagonista di una spiacevole situazione. Io sono abbonato in curva sud e tutte le partite casalinghe porto con me uno stendardo con una scritta contro la tessera del tifoso, non ho mai avuto problemi a farlo entrare.. Tranne ieri, dopo il tornello della curva sud mi hanno fermato per il consueto e a mio dire ridicolo controllo il mio stendardo viene preso da un uomo in borghese senza tesserino o distintivo (ancora non so che carica ricoprisse) , lo stesso lo porta all'attenzione di altre 4 persone che erano rispettivamente 1 steward 1 poliziotto in borghese con distintivo appeso al collo e altre 2 persone in borghese senza nessun distintivo o altre caratteristiche per riconoscerne la carica, di cui una donna che gestiva in modo a mio dire arrogante la situazione. La stessa mi diceva che lo stendardo è contro la tessera del tifoso e quindi non poteva entrare, a quel punto io portavo l'attenzione sul fatto che la tessera del tifoso è un sinonimo affibbiato a questa tessera, in quanto il suo nome reale è privilege card e che quindi si stava parlando del nulla. La signora mi ha detto che non poteva entrare e io gli ho chiesto perché la libertà del mio pensiero e della mia espressione deve essere minata senza motivo, la suddetta signora mi ha detto che io sono libero di pensarlo e di scriverlo ma non di esporlo. A quel punto incazzato e afflitto per causa di chi invece dovrebbe garantire la mia serenità, ho lasciato lo stendardo a uno steward molto gentile e professionale che me lo ha restituito a fine partita. In questi casi cosa posso fare nell'immediato? Se posso fare qualcosa!! Ti ringrazio in anticipo e forza Roma." Qua finisce il messaggio, e io l'ho rigirato subito a lei. Grazie in anticipo della risposta e di tutto quello che fa".
A fronte di simili atteggiamenti, non resta che nascondere il vessillo.



8 febbraio 2015:
in costruzione la pagina di Cagliari/Roma.

7 febbraio 2015: inserito il precampionato 1967/68.


6 febbraio 2015: i tifosi della Roma che vanno allo stadio non si sentono tutelati. E hanno ragione. Invito tutti ad inondare di proteste la Roma alla casella tifosi@asroma.it.
"Ciao Lorenzo,
Torno a scriverti perche' insieme a My Roma siete rimasti gli unici a dare ascolto ai Tifosi della Roma.
Dopo l'ingiusta chiusura della Curva Sud ho scritto una e-mail alla AS ROMA dicendo che ero molto arrabiato per tale chiusura  soprattutto per i motivi che avevano portato al divieto di accesso ai possessori della AS ROMA CLUB HOME, che ero deluso per il mancato ricorso della Societa' e in fine ho chiesto spiegazioni sui biglietti del parterre Tevere di coppa Italia,il perche' erano esauriti alle biglietterie e poi il settore era quasi tutto vuoto.
Mi hanno risposto dicendo che i motivi della chiusura c'erano mandandomi il link del comunicato del mimistero dell'interno ( io contestavo tali motivi,non mettevo in dubbio che non ci fossero), poi hanno scritto che in coppa Italia hanno aiutato molti tifosi della Roma (non rispondendo affatto alla domanda dei biglietti esauriti) e infine hanno detto che la Societa' aveva fatto ricorso per tale chiusura. A me non risulta,almeno leggendo i giornali,che la AS ROMA abbia fatto ricorso te ne sai qualcosa?
L'unico ricorso che so e' quello al T.A.R. del Lazio fatto da My Roma.
Un saluto andrea
Non mi risulta in alcun modo che la Roma abbia fatto ricorso né che sia intervenuta nel ricorso di MyRoma ad adiuvandum. La questione dei biglietti della Tevere parterre è ridicola (prima esauriti, anzi no, poi rispuntano fuori e via dicendo).
Altra e-mail:

"Dopo la notizia di altri 500 biglietti per gli olandesi non ci ho visto più. Ci fanno le ingiustizie e ci prendono pure per il culo. Ti giro il testo della mail  mandata allo sportello dei tifosi, per quello che può servire bombardiamoli di reclami....

"Buogiorno,
Ho appreso questa mattina che per i tifosi olandesi saranno a disposizione altri  500 biglietti. Evidentemente la paura di un incasso magro è proprio tanta! Ma perchè quando c'è da accogliere siamo sempre i primi mentre i tifosi di casa che sono i primi ad avere diritto ad agevolazioni vengono continuamente bistrattati?
C'era bisogno di riempire lo stadio? Si mettevano prezzi dei biglietti più bassi! oppure si facevano promozioni del tipo che chi andava in campionato o coppa italia veniva regalato un biglietto di europa league o altre iniziative del genere (così veniva più gente in entrambi gli eventi). Invece purtroppo nulla di tutto questo, anzi, si fanno entrare i propri tifosi alla fine del primo tempo (sotto la pioggia) con le forze dell'ordine pronte a fare una mattanza, oppure si prende una parte dei biglietti per Rotterdam e non si mettono in vendita libera ma si danno a dei tour operator....ma è così difficile fare chiarezza? è così difficile dire ci saranno 2000 biglietti di cui 300/400/1000 li diamo a dei tour operator? almeno così la gente si regola ed evita di prendere aerei/hotel. Ma poi, la necessità di agevolare tour operator e di nuovo, NON i propri tifosi, da dove viene?
Tutto questo è veramente triste e poco professionale.
Sono disgustato.

p.s: gli olandesi non sono i tedeschi...ne vedremo delle belle, ma tanto come al solito voi cadete dal pero. Basta informarsi. Ah scusate contano solo i soldi, me lo ero scordato!
Un vostro (fesso) abbonato"
La nota non ha bisogno di commenti. Peraltro al Roma Store dicono che la Curva Nord non è in vendita, mentre i vari rivenditori ce l'hanno. I tifosi sono del tutto disorientati.
Ancora, su altro tema:

Ciao Lorenzo,ti scrivo per proporre tramite il tuo sito una forma di prostesta che spero tu voglia pubblicare e che la curva sud(e spero anche il resto dello stadio) voglia recepire:perchè quando vediamo(almeno per le partite che giochiamo in casa) che la nostra squadra indossa una maglia che non rappresenta i nostri colori, per quella partita non facciamo uno sciopero del tifo con solo eventuali cori solo contro la maglia che disapproviamo?
Mi piacerebbe comunque sapere una tuo opinione in proposito.
Ciao.

Tutti sanno come la penso, per me la Roma dovrebbe giocare sempre con i propri colori.

5 febbraio 2015: ho ricevuto molte lamentele sul comportamento delle "forze dell'ordine" in occasione di Roma/Fiorentina:



"Ciao Lorenzo, vorrei raccontarti la vergogna e il sopruso perpretato nei confronti degli ultras della curva sud martedì sera.Sotto un diluvio incredibile, hanno fatto formare una fila di trenta metri in prossimità delle due entrate della curva sud. Chiaramente una provocazione, confermata dalla presenza di alcuni plotoni di ps e gdf ai lati e dietro le suddette file.Tornelli volutamente bloccati nella evidente attesa di una qualsiasi reazione, che sarebbe stata sedata con la forza visto lo schieramento ingente e "pronto all'intervento", come sa bene chi come me ha un quarto di secolo di militanza in sud alle spalle. Ultima sorpresa, le camionette parcheggiate nel piazzale della sud, appena dopo il filtraggio , con anche li celerini con manganelli in mano e in bella vista!Personalmente non ho visto questo atteggiamento di sfida nemmeno nei derby o in altre partite calde e penso che questo sia solo l'inizio di un escalation di provocazioni nei confronti del mondo ultras.Un abbraccio ultras e grazie per lo spazio. G.".
Poi:
"scrivo questa mattina per segnalare l'ennesimo scempio degli addetti ai lavori della Roma, premetto che io sono abbonato in curva sud centrale, potevo fare la prelazione di coppa italia per il suddetto ingresso, ma non l'ho fatto per dimenticanza mia e sono andato a prendere il biglietto il giorno della vendita libera.Mi sono recato in un centro lottomatica alle 9 e mezza ero il primo,almeno ero sicuro che avrei acquistato il biglietto di curva centrale, ma così non è stato, come il computer della lottomatica aveva cominciato la vendita libera in curva sud erano gia esauriti i posti, ma questo è un'altra presa per i fondelli dato che in altre biglietterie stampavano la curva e in altre no! La stessa cosa per gli ottavi di coppa italia ho preso la tribuna centrale 30 € perché dicevano che il parter era finito ma il pomerigio hanno rimesso in vendita il parter! Cmq mi avvio allo stadio con il biglietto dei distinti, verso le 7 mi reco davanti ai cancelli della sud, provo a spiegare la situazione agli addetti ai lavori che ci conoscono bene...ma nn c'era verso di entrare, vedo anche altri ragazzi e persone grandi tutti abbonati in curva con lo stesso problema, persone di una certa età che in quella curva ci hanno vissuto...morale della favola siamo stati privati di entrare a casa nostra..come fossimo gli ultimi arrivati, senza considerazione...inizia la partita passa un quarto d'ora. ..chiudo proprio i tornelli...file che arrivano sotto gli alberi gente sotto l'acqua. ...il clima era pesantissimo arriva anche un plotone della celere  che si schiera fuori...cose dell'altro mondo...poi riaprono i cancelli la gente riesce ad entrare noi proviamo cmq ad entrare ma non c'era verso ci chiudo le porte in faccia...io e mio fratello all'ora decidiamo di aprire la bandiera sotto la curva..ci mettiamo li e incominciamo a seguire i canti da fuori...al 60 poi ci fanno entrare...una delusione immensa caro avvocato...una vergogna.. nessun rispetto per chi dentro quella curva ci ha lasciato il cuore...siamo tornati a casa sconsolati e arrabbiati nn tanto per il risultato...ma per il trattamento ricevuto! Se vuole caricare il mio resoconto sul sito può farlo un abbraccio!".
Poi: "Uno schifo ieri sera! 40 minuti di fila, compressi come bestie sotto una pioggia gelida. Sarebbe bastato un niente per creare il panico e con tutta quella calca sarebbe bastato che qualcuno cadesse e sarebbe stato travolto!".
Ancora:
"Buongiorno Avvocato, sicuramente già saprai dello scempio di ieri sera,  questo è  il primo video che ho trovato, io personalmente sono entrato al 40esimo dopo esser stato sotto la pioggia e  circondato dai celerini tutti pronti all azione.
Contro il Bayern mezzo ci caricarono ma riuscimmo ad entrare in tempo. Ieri invece è stata veramente una vergogna, se farai qualcosa spero di esserti stato di aiuto.
Grazie per tutto quello che fai è soprattutto per quello che hai fatto per me.
Buon lavoro Avvoca' è sempre forza Roma"
.
https://www.youtube.com/embed/f_ZO3VA150M
Ragazzi, avete fatto bene a non cadere nelle provocazioni. Ho ricevuto anche altre e-mail che - per via della vigenza di uno Stato di polizia - mi è stato chiesto di non pubblicare.
Purtroppo sono cose già viste e riviste. Bisogna avere i nervi saldi. Prendete i telefonini e, con sangue freddo e discrezione, documentate quanto accade. Poi ci penso io a pubblicare.
Bisogna resistere fino al 26 marzo.



Articolo:
Ancora disagi per i tifosi della Roma
Le serata di coppa di ieri sarà ricordata per circa 200 tifosi per aver passato 20 minuti sotto la pioggia in attesa di poter accedere al settore curva sud
Sembra che i disagi per i tifosi della Roma non finiscano mai e mai debbano finire. Dopo il divieto d'ingresso al settore Curva Sud, combinato per la partita di campionato contro l'Empoli di domenica 1 febbraio scorso, chi aveva deciso di assistere all'incontro di coppa Italia contro la Fiorentina, sempre nel settore di cui sopra, si è trovato a fronteggiare l'ennesimo disagio. Oltre alla serata poco fortunata dal punto di vista meteorologico prima e sportivo poi, circa 200 tifosi sono riusciti ad entrare all'interno dello Stadio Olimpico solo a partita ampiamente iniziata. Saimo stati diretti testimoni e possiamo dunque documentare direttamente i disagi subiti. Arrivati nei pressi dei cancelli di Curva Sud, ingressi 18-21, intorno alle 20:45 la situazione era quella che la foto documenta.  Persone in attesa di poter accedere all'impianto sportivo sotto la pioggia battente. Ben inteso "persone paganti". Il tutto sotto gli occhi di funzionari di polizia intenti a controllare che la situazione non degenerasse, visto il contesto disagevole, ma anche letteralmente circondati da due cordoni di forze dell'ordine. Alle spalle ovvero difronte gli ingressi 18-21 da circa una ventina di poliziotti in assetto antisommossa e sul lato sinistro da un numero simile di carabinieri, anche loro con scudi, caschi e manganelli; i militari di li a 5-10 minuti abbandoneranno la zona. Per più di 15 minuti dall'arrivo sul posto i tornelli sono rimasti bloccati; per chi ha familiarità con i varchi elettronici dello stadio Olimpico mostravano la "X" rossa lampeggiante. Dall'interno, anche se più volte sollecitati, in modo anche brutale, gli steward non davano comunicazione alcuna sul perché di questi inconvenienti. Durante l'attesa altre persone si sono aggiunte al gruppone, tra cui alcuni padri con bambini. Dopo alcune rimostranze dai toni comprensibilmente esasperati nei confronti degli steward uno di loro va a chiedere informazioni ai funzionari di polizia li presenti. Per tutta risposta il signore è stato prima invitato a "chiedere spiegazioni alla società As Roma" e poi identificato e costretto a mostrare i documenti di identità. Il tutto sotto la pioggia e sotto gli occhi del figlio. Giova ricordare come però i tempi di afflusso all'interno dell'impianto vengano gestiti dai funzionari di pubblica sicurezza per poter meglio gestire i controlli sui tifosi. Intorno alle 21:00 - il 15' del primo tempo- i tornelli hanno ricominciato a funzionare permettendo a tutti di poter raggiungere il proprio posto ed assistere a poco più di metà primo tempo. Lungi da noi pensare che tale disagio sia stato pensato a tavolino da chi gestisce l'ordine pubblico come "rivalsa preventiva" per il ricorso presentato contro la chiusura della Curva Sud di cui abbiamo già parlato. Quindi, sebbene molti passi in avanti siano stati fatti dall'As Roma per colmare le molte lacune di tipo organizzativo e di fidelizzazione dei tifosi, siccome nulla è stato detto dalla società per spiegare il perché di tali problematiche, si chiede a chi ne ha facoltà di chiarire cosa sia successo ieri sera. Sulla sconfitta ci hanno messo la faccia giocatori, allenatore e oggi il ds Sabatini, e per quello successo fuori dal campo?
(Fonte: http://www.rsnews.it/fuorionda/index.php?section=interna&id=24189)
Da un amico:

"Adesso io voglio dire ... ma le studiano di notte e sempre più complicate??

GARA REGGIANA – PISA
PREVENDITA TIFOSI OSPITI
VENERDI’ 6 FEBBRAIO 2015 ORE 21.00
MAPEi STADIUM – Città del Tricolore Reggio Emilia

In relazione alle richieste avanzate alle Autorità competenti, si precisa che in occasione dalla gara REGGIANA – PISA 06.02.2015 ORE 21.00 – MAPEI STADIUM – Città del Tricolore Reggio Emilia sono state adottate le disposizione in materia di ticketing per il Settore Ospiti
Curva NORD – PISA
1. Prelazione di acquisto riservata ai tifosi fidelizzati nei primi due giorni di apertura alla vendita dei biglietti (LUNEDI’ E MARTEDI’);
2. Possibilità per i tifosi fidelizzati di acquistare fino ad un MASSIMO DI 2 BIGLIETTI PER TIFOSO non fidelizzato o abbonato per tutto il periodo della vendita dei biglietti;
3. il giorno precedente la partita (GIOVEDI’) - NO GIORNO GARA la possibilità di acquisto dei titoli residui anche ai tifosi non fidelizzati - CATEGORIE DIVERSE DI TIFOSI: Under 14 accompagnati da un adulto – OVER 60 – Donne con prezzo ridotto di € 10 + 2 diritti di prevendita;
4. Il giorno precedente l’incontro vendita titoli residui a tifosi che non hanno potuto acquistare il biglietto € 16,00 purché la Società Reggiana Calcio stili un’apposita lista nominativa ai cui iscritti, previa verifica ed approvazione da parte della questura, potrà essere rilasciato regolare tagliando d’ingresso - IN SEDE DI GOS VERRA’ VALUTATA LA POSSIBILITA’ DELL’APERTURA DELLA CASSA OSPITI IL GG GARA PER IL MOMENTO CASSA OSPITI CHIUSA GG GARA"

In effetti, non ci si capisce una mazza. SI ringrazia l'Organizzazione Nazionale Meno Spettatori e il Comtitato Assenza Spettatori Manifestazioni Sportive.

4 febbraio 2015: terminata la stagione 1968/69 con ritagli del Corriere dello Sport e de L'Unità.

3 febbraio 2015: la pagina di Roma/Fiorentina in linea stanotte.
Segnalo questo incontro e, sul punto, una domanda da fare al Bomber: "Aveva detto che terminata la carriera avrebbe chiarito il perché dei continui litigi con Sergio Brio, della Juventus, poi non lo ha più fatto. Può svelare il mistero?".


1 febbraio 2015: in costruzione la pagina di Roma/Empoli. Se qualcuno ha il biglietto della partita me lo può mandare via mail?


PER GLI AGGIORNAMENTI PRECEDENTI CLICCATE QUI
TO READ OLD NEWS, CLICK HERE



Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmarès
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends & enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla tribù
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me