Coppa Italia Quarti di finale, andata
LAZIE -
ROMA 4-1

Roma, Stadio Olimpico
martedì 6 gennaio 1998
Ore: 14:30


invia una e-mail per i resoconti
 
Tabellino partita:
LAZIO: Marchegiani (1' st Ballotta), Pancaro, Nesta, Negro,
Favalli (33' st Grandoni), Fuser, Almeyda (10' st Venturin),
Jugovic, Nedved, Mancini, Boksic

In Panchina: Marcolin, Rambaudi.

ROMA: Konsel, Cafu, Petruzzi, Aldair, Candela, Tommasi,
Di Biagio, Di Francesco, Paulo Sergio (1' st Gautieri, 35' Wagner),
Balbo, Totti.

In Panchina: Chimenti, Dal Moro, Pivotto, Scapolo, Delvecchio.

Arbitro: Rodomonti di Teramo.


RETI:  2'pt Boksic, 31'pt Jugovic (R), 38'pt Balbo (R),
30'st Mancini, 35'st Fuser.

NOTE: Angoli: 10 a 3 per la roma, Recuperi: 3', 5',
Espulso: al 38' st balbo per fallo su nesta, Ammoniti: per
gioco scorretto pancaro, nedved, grandoni, petruzzi, di
francesco; per comportamento antiregolamentare cafu,
giornata tiepida, terreno in buone condizioni, spettatori 50.000.
 

FOTOTIFO









VIDEOTIFO
 






 

FOTOCALCIO
 










VIDEOCALCIO


Video











I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA






Corriere Della Sera

Derby, una maledizione per Zeman

La Lazio travolge la Roma con quattro gol e apre la crisi dei giallorossi. Incredibile boemo " Sono soddisfatto "

COPPA ITALIA / Dopo quella in campionato, seconda sconfitta nella stracittadina: decisivi Boksic e Mancini

ROMA - Ancora un derby traumatico per accertare la crisi dei romanisti, mortificati nel punteggio (4 - 1) peggio di due mesi fa, quando vennero travolti in superiorita' numerica. Ancora tutto facile per il contropiede sublimato dall'accoppiata Mancini - Boksic. I danni risultano gia' irreparabili al punto da rendere pressoche' superfluo il ritorno dei quarti di Coppa Italia del 21 gennaio, quasi non bastassero gli altri significati d'una batosta cosi' fragorosa. La sindrome laziale colpisce Zeman dopo appena due minuti: il dogma zonarolo prevedrebbe subito l'aggressione sfrontata d'ogni spazio, ma Candela azzarda l'avanzata a slalom come se Mancini fosse un fantasma; come se quel marpione di Poggi non l'avesse castigato proprio domenica scorsa. Stesso alleggerimento bloccato in pressing e stavolta "Mancio" delega Boksic ad aprire l'Epifania biancoceleste. La Roma spreca energie per supportare un velleitario football d'aggiramenti improbabili. Sette conclusioni e nessuna vera palla gol fino all'intervallo; un senso d'impotenza e di rarefazione degli schemi prediletti, mentre Boksic vola. L'imbarazzante predominio spedisce lo smarcato Mancini a sfiorare di testa il raddoppio. I giallorossi premono sbilanciati e la Lazio riparte nei varchi spalancati dagli spropositi dinamici. Follie d'arrembaggio per innescare contraccolpi devastanti tramite Almeyda, Fuser, Jugovic. L'attenta lettura della sfida e delle sue necessita' premia Sven Goran, redento dal football italianista. Ineluttabile agganciare il rigore - raddoppio di Jugovic, appesi sempre all'aquilone Boksic (suggeritore sempre Mancini) che Aldair fiancheggia invano e l'uscente Konsel butta giu'. No, non e' finita, o almeno sembra, grazie a una picchiata finalmente redditizia di Cafu, disarcionato da Nedved. Significa prendere nota di Balbo, che Nesta spenna puntualmente nelle situazioni attive. Tuttavia il penalty del momentaneo 2 - 1 non illude i tifosi giallorossi, non serve a sradicare ispirazioni, non migliora la scadente qualita' degli assaltatori. Sostituito Marchegiani causa contrattura al polpaccio, il vice Ballotta presenzia sfaccendato a un trionfo. Che esalta il potere di sintesi dell'artista Mancini, pallonetto irridente a scavalcare il desolato Konsel. Che assimila pure le virtu' balistiche di Fuser, punizione - bomba e poker in cassaforte. Poi l'espulsione di Balbo esasperato dall'eversore Nesta e i sette punti di sutura all'arcata sopracciliare di Paulo Sergio per il conto totale. Ormai diluvia sul progetto zemaniano.

SPOGLIATOI Incredibile boemo "Sono soddisfatto"
ROMA - "Ottimo risultato, ma non mi fido di Zeman e della Roma. La semifinale di coppa Italia, non e' ancora sicura. Ho sempre negli occhi la figuraccia e i tre gol presi a Napoli...". Cosi' Eriksson, dopo il secondo derby stravinto in due mesi. Sconcertante Zeman: "Sono soddisfattissimo di come ha giocato la Roma, il primo tempo e' stato straordinario". Contento lui. Incidenti a fine partita: sassi contro l'auto di Nesta e Ballotta, a Trigoria contestazione ai giocatori della Roma.


Repubblica

Panettoni a Trigoria la protesta degli ultrà

PASSERà alla storia come la "contestazione del panettone". Niente sassi e violenza: solo qualche coro, un po' di insulti, e il dolce in fondo, come nella migliore tradizione goliardica romanesca. Così i tifosi della Roma hanno salutato ieri sera i propri giocatori a Trigoria, dopo il tracollo del derby. Vediamo come è andata. Due ore dopo la partita il pullman della Roma ritorna a Trigoria, dove i giocatori hanno le proprie automobili. Ad attenderli, con espressioni non proprio amichevoli, ci sono circa 60 persone, reduci anche loro dallo stadio e che hanno vissuto il derby in curva. Mentre il pullman entra nel centro sportivo giallorosso, dalla piccola folla si alzano invettive di vario tipo: contro i giocatori, ritenuti non all' altezza della situazione, e contro il presidente Sensi, invitato ad acquistare elementi di valore. I tifosi risparmiano il solo Zeman, che evidentemente ha ancora la fiducia della gente (ma sul sito Internet dei tifosi giallorossi ieri sera c' era già chi scriveva che "con Bianchi la squadra era un disastro, con Zeman è al ridicolo"...). Non si tratta di una contestazione virulenta, ma solo dello sfogo di alcuni tifosi delusi per la sconfitta contro la Lazio. Infatti sei giocatori scendono dal pullman per parlare con i tifosi: si tratta di Petruzzi, Di Biagio, Totti, Delvecchio, Gautieri e Pivotto. I sei raccontano le loro impressioni, la difficoltà accusata dopo aver incassato il gol a freddo e poi il raddoppio di Jugovic; infine il calo del secondo tempo, ritenuto "inspiegabile" dagli stessi protagonisti. E infine, il colpo di scena natalizio: dopo averli acquistati in un bar delle vicinanze, un tifoso porta ai giocatori della Roma quattro panettoni, tanti quanti i gol subiti nel derby, e dice: "Questi li avete dimenticati allo stadio, ve li hanno regalati i giocatori della Lazio. Vi ringraziano per i gol che gli avete fatto segnare..." poi tutti a casa, a rimuginare le proprie tristezze. Ma dopo essersi fatti una bella risata, se non altro. Del resto Abel Balbo, negli spogliatoi, aveva ammesso che la sconfitta contro la Lazio ha aperto la stagione della crisi giallorossa: "è una botta tremenda - aveva affermato il centravanti - per noi giocatori e per i tifosi. Sarà difficile riprenderci, il morale è bassissimo. Domenica avremo un altro confronto terribile in casa del Milan e non so come faremo. La cosa sconvolgente è che non so dare una spiegazione razionale a questa partita: abbiamo giocato bene, soprattutto nel primo tempo, abbiamo messo sotto la Lazio e invece hanno vinto loro per 4-1. Incredibile. Ci siamo applicati, abbiamo eseguito alla perfezione le indicazioni di Zeman, eppure loro ci hanno colpito sempre, in modo spietato. Difesa sotto accusa? No, in certi casi la colpa è di tutti, dei tre reparti della squadra e anche dell' allenatore. La mia espulsione? Un errore dell' arbitro, che ha visto una mia inesistente gomitata a Nesta. Qualificazione ancora in ballo? Lasciamo stare, non illudiamo la gente...".


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me