PRECAMPIONATO




1945-'46: ALTA ITALIA CONTRO CENTRO SUD
Tenendo conto dei diritti acquisiti alla fine del torneo '42-'43, 25 squadre di serie A e B turono divise in due gironi, partite di andata e ritorno. Le prime quattro di ogni girone accedevano al torneo finale.
ALTA ITALIA (14) Atalanta, Bologna, Brescia, Doria, Genoa, Internazionale, Juventus,
Milan, Modena, Sampierdarenese, Torino, Triestina, Venezia, Vicenza.
CENTRO SUD (11) Anconitana, Bari, Fiorentina, Lazio, Napoli, Palermo, Pescara, Pro Livorno, Roma, Salernitana, Siena.
La Roma tu terza (p. 22) dopo Napoli e Bari, in testa alla pari, p. 28. Fu perciò ammessa al girone finale; la quarta tu la Pro Livorno. La Lazio p. 17, non ce la fece. Al nord si erano qualificate Torino, Juventus, Milan e Internazionale... tanto per cambiare. Esse si classificarono nell'ordine surclassando l'immaturo quartetto delle nostre parti: la Roma tu sesta dopo il Napoli precedendo Livorno e Bari. Il Torino si contermò dunque campione. Formazioni fluide. Diamo l'elenco dei giocatori che si avvicendarono nella volenterosa competizione, seguendo l'ordine delle presenze: Amadei, Krieziu, Salar, Dagianti, Matteini, Jacobini, Risorti, Andreoli, Schiavetti, Brunella, Contin, Urilli, Pantò.. Cozzolini, Francalancia, Borin, Di Pasquale, Benedetti, Fusco.
Nel girone Centrosud i giallorossi ottennero 10 vittorie, 7 pareggi, 3 sconfitte. In quello finale 4, 3 e 7. Il solito prezioso frascatano 11 segnò 15 reti.
Bene o male, passando a occhi chiusi tra le innumerevoli rovine, era caduta la linea gotica anche per il calcio. Si tornava ad andare da Torino a Bari, forse per la fretta di ripristinare una solidarietà nazionale di cui si era avuto motivo di dubitare. Il 7 luglio 1946, per la prima volta, la Roma raggiunse il campo juventino in volo. Vi perderà con onore 1-2 dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo. Con i treni scarsi di vagoni e le strade troppo spesso interrotte da crateri che puzzavano di esplosivi, tutto fu un po' abborracciato. Ma salvo pochissimi incidenti che adesso farebbero inorridire Barbè, il torneo arrivò alla fine regolarmente. Da ricordare che il 28 aprile, inizio del girone finale, si giocò per la prima volta in tutta Italia la schedina del totocalcio, che allora si chiamava SISAL. Era un motivo di speranza per le società in bolletta. Ma tale rimase, perche i politici che ci avevano « liberato » avevano deciso che « provvisoriamente » il concorso pronostici sarebbe servito a finanziare tutto lo sport nazionale. Ed è noto che nulla è tanto definitivo in Italia quanto i decreti « provvisori » di prelievo.
L'On. Baldassarre, e lo possiamo capire, aveva potuto fare due soli acquisti, anzi uno e mezzo. Aveva portato a Roma un ai tante lottatore triestino, il centromediano Salar, spinto dal fisico a naturale durezza. Fu perciò subito il bersaglio preferito del pubblico nelle trasferte, ma non defletteva e i tifosi romani gli vollero bene. Il secondo acquisto fu un giovane, Borin, che non lasciò traccia. Di contro, per motivi di età e di economia, numerosi furono i fogli di via. Partirono Acerbi, Donati, Bonomi, Borsetti e Cappellini, tutti ex-scudettati. Partì anche Masetti allenatore a singhiozzo: tornerà nel '50 con compiti di istruttore specializzato in portieri. Immutabile fulcro stagtonale ripresero i derby. I « lupi » vinsero all'andata, ma perdettero al ritorno contro una Lazio che lottava invano per non restare fuori dalle finali. Per concludere, il torneo non disse cose inaspettate. Lungo sarebbe stato il cammino per avvicinarsi a un ragionevole equilibrio con le rivali « nordone ». La loro superiorità era risultata schiacciante oltre misura. Le quattro di testa avevano realizzato in totale 73 punti contro i 39 delle «nostre ». Ma i problemi nazionali erano enormi e quelli calcistici non venivano drammatizzati.

GIRONE CENTRO SUD


1  Anconitana - Roma 0-1 Amadei 






2  Roma - Pescara 0-0 
 





Il Pescara


3  Roma - Siena 1-0 Cozzolini 






4  Pro Livorno - Roma 1-1 Urilli 








(La Roma riposa)



5  Roma - Fiorentina 1-0 Cozzolini







6  Bari - Roma 1-0 










7  Salernitana - Roma 1-3 Amadei 2, Krieziu 
 





8  Roma - Napoli 0-0








9  Lazio - Roma 1-2 Urilli, Borin 









(La Roma riposa)

10  Roma - Palermo 2-1 Urilli, Borin 







 


ANALISI GIRONE DI ANDATA

RITORNO
11  Roma - Anconitana 3-0 Amadei 2, Krieziu








12  Pescara - Roma 2-2 Urilli, Urilli





13  Siena - Roma 0-1 Krieziu








14  Roma - Pro Livorno 2-2 Schiavetti, Krieziu







(La Roma riposa)
articolo della
                giornata in cui la roma ha riposato

15  Fiorentina - Roma 2-0 
1945/46 Fiorentina/Roma






16  Roma - Bari 1-1 Andreoli 






17  Roma - Salernitana 4-2 Urilli 2, Amadei 2 







18  Napoli - Roma 1-1 Dagianti



Vai alla pagina di Napoli Roma


19  Roma - Lazio 0-1


Il video






(La Roma riposa)



20  Palermo - Roma 1-3 Amadei, Jacobini, Krieziu





ANALISI GIRONE DI RITORNO

GIRONE FINALE


Roma/Torino 0-7


Pro Livorno/Roma 1-1 Amadei







Milan/Roma 2-0






Roma/Juventus 0-0
26 maggio 1946 Roma/Juventus,
                                Fotosport






Napoli/Roma 2-1 Amadei





Roma/Bari 1-0 Jacobini
Il gol di Jacobini







Internazionale/Roma 1-0
1945/46 Inter/Roma






Torino/Roma 3-2 Amadei, Amadei (r)







Roma/Pro Livorno 3-1 autorete, Amadei, Kriezu








Roma/Milan 2-2 Kriezu, Amadei







Juventus/Roma 2-1 Kriezu


Roma/Napoli 2-0 Dagianti, Kriezu
20 marzo 1946 Roma/Napoli Folla
                                Sportiva





Bari/Roma 1-0






Roma/Internazionale 3-0 Di Pasquale, Kriezu, Amadei

Amadei







AMICHEVOLI

Lunedì 22 aprile 1946
Roma/Triestina 0-0
(giocata nei giorni dell'occupazione degli Alleati e degli jugoslavi di Tito della città giuliana.
Per questa ragione, alla presenza del Presidente del Consiglio De Gasperi,
la Roma giocò in maglia verde, pantaloncini bianchi e calzettoni rossi).





16 maggio 1946
Roma/Alba 4-0





27 giugno 1946
Roma/Aquila 5-0








Roma/Bari
                  o Roma/Pescara





6 agosto 1945
Rappresentativa Regione Lazio / Regione Campania 3-2

Portieri
Cesare Francalancia 
Fosco Risorti 
 
Difensori
Sergio Andreoli 
Luigi Brunella 
Corrado Contin 
 
Centrocampisti
Vittorio Dagianti 
Luigi Di Pasquale 
Paolo Jacobini 
Claudio Matteini 
Naim Krieziu 
Ruggero Salar 
Enrico Schiavetti 
 
Attaccanti
Amedeo Amadei 
Cesare Benedetti 
Giovanni Borin 
Enzo Cozzolini 
Antonio Fusco 
Miguel Angel Pantò () 
Omero Urilli 
 
Marcatori Girone Centro-Sud
8 - Amadei
7 - Urilli
6 - Krieziu
2 - Cozzolini,
1 - Andreoli, Borin, Dagianti, Jacobini, Schiavetti
 
Girone Finale
7 - Amadei
5 - Krieziu
1 - Dagianti, Di Pasquale, Jacobini, Autogol

Torna alla stagione 1943/45
Vai alla stagione 1946/47

Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmarès
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends & enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla tribù
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me