XXV Giornata
ROMA - BARI 2-1
Roma, Stadio Olimpico
domenica 15 marzo 1998
ore: 


invia una e-mail per i resoconti
 
Tabellino partita:
ROMA: KONSEL, CAFU (44' ST PIVOTTO), ZAGO, ALDAIR, CANDELA, DI FRANCESCO, HELGUERA, DI BIAGIO (38' ST TOMMASI), PAULO SERGIO, BALBO (43' PT CHIMENTI), TOTTI. 
(3 DAL MORO, 25 PETRUZZI, 19, GAUTIERI, 24 DELVECCHIO).
 
BARI: MANCINI, GARZYA (30' PT VOLPI), SALA, NEQROUZ, MANIGHETTI (30' ST MARCOLINI), DE ASCENTIS, INGESSON, BRESSAN, ZAMBROTTA, OLIVARES (26' PT GUERRERO), MASINGA.

(12 GENTILI, 21 GEORGETTI, 29 ALLBACK, 30 CAMPI).
 
ARBITRO: SERENA DI BASSANO DEL GRAPPA. 

ANGOLI: 8-4 PER LA ROMA. 

RECUPERO: 4' E 4'. 

NOTE: CIELO COPERTO, TERRENO IN BUONE CONDIZIONI. SPETTATORI: 46.019 PER UN INCASSO DI 1.279.110.000 LIRE. ESPULSO AL 43' DEL PRIMO TEMNPO KONSEL PER FALLO SU ZAMBROTTA. AMMONITI: NEQROUZ, MANIGHETTI, DI FRANCESCO E CANDELA PER GIOCO SCORRETTO; TOTTI PER COMPORTAMENTO ANTIREGOLAMENTARE.


1997/98
                    Roma/Bari, Roma Mia


FOTOTIFO











VIDEOTIFO
 






 

FOTOCALCIO
 





VIDEOCALCIO

Il servizio Sintesi 1/4 Sintesi 2/4
Sintesi 3/4 Sintesi 4/4


     

C'ERO PURE IO!
     

 

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA










Corriere Della Sera

Balbo Zeman, la guerra di Roma

L' attaccante sostituito insulta il tecnico e gli rinfaccia: " Sei un laziale "

ROMA - BARI 2 - 1 / Cartellino rosso a Konsel e si scatena la bagarre, poi i giallorossi riescono a vincere in dieci Balbo

ROMA - Un cambio sballato e un insulto terribile. E' stato cosi', ed e' stato per questo, che il giorno piu' propizio si e' improvvisamente trasformato nel giorno piu' nero. Il cambio sballato di Zeman e l'insulto terribile di Balbo: "Sei un laziale figlio di...", sibilato dall'attaccante argentino, con l'indice destro puntato, all'agghiacciato tecnico boemo mentre scivolava negli spogliatoi, un paio di minuti prima dell'intervallo. La Roma, in chiara apnea psicologica dopo il quarto derby perso domenica scorsa, si e' ritrovata nel mezzo di un ciclone. Nonostante la vittoria contro il Bari (2 - 1), raggiunta in dieci contro undici, e al di la' di una prospettiva Uefa ora ben piu' marcata e favorevole, complici il botto del Parma a Empoli e i pareggi esterni di Milan e Fiorentina. I due momenti hanno finito con il confluire in un quadro generale decisamente allarmante, che sintetizza e al tempo stesso rende esplicita la frattura tra la squadra e l'allenatore. Frattura di cui si aveva avuto piu' di un sentore nei giorni passati, tra la sfida con la Lazio e l'impegno di ieri col Bari. Quando l'arbitro Serena ha buttato fuori Konsel per fallo da ultimo uomo, al 41' del primo tempo, e Zeman si e' trovato costretto a scegliere un uomo da sostituire per far entrare Chimenti, nessuno si aspettava che toccasse proprio a Balbo. Recuperato testardamente dopo due partite viste in tribuna (contro Fiorentina e Lazio), per un malanno forse piu' immaginario che reale, l'argentino stava dimostrando di essere in giornata buona. Bel movimento sul primo gol di Paulo Sergio (2'), traversa piena di sinistro al 10' e palo clamoroso su punizione quattro minuti dopo. Insomma, il migliore in campo della Roma. Chiamandolo fuori, Zeman ha commesso un errore grossolano sul piano psicologico. Ma piu' di tutto, ha ribadito le sue enormi difficolta' nel gestire dalla panchina certi cambi in corsa. Un limite, quello di non saper "leggere" al volo la partita, gia' ampiamente manifestato nelle tre stagioni laziali. Un limite, tuttavia, che seppur reiterato nel tempo non ha impedito all'allenatore boemo di costruirsi una fama piuttosto ingiustificata. Di contro, la reazione di Balbo e' da censurare su tutta la linea. E ancora di piu' il teatrino inscenato all'inizio della ripresa, quando l'attaccante si e' presentato in tribuna Monte Mario dopo una veloce doccia per ricevere la prevedibile ovazione di una parte del pubblico (che ovviamente non ha deluso l'argentino, accogliendolo calorosamente), prima che qualche bel cervello della societa' capisse che era il caso di intervenire. Balbo, che chiedera' di andare via da Roma, verra' sicuramente multato dalla societa'. Il pareggio di Zambrotta (7') ha fatto temere il peggio. Smarrita ogni traccia di lucidita' e saltati gli schemi, la Roma invece ha ritrovato a sorpresa cuore e coraggio, sorprendendo un Bari eccessivamente timoroso, incapace di approfittare dello sbandamento giallorosso e di portare il colpo del k.o. Dopo aver fallito un'occasione spaziale con Volpi (27', palla sull'esterno della rete a porta vuota), i pugliesi sono stati castigati dal caso. Totti (33') ha calciato con violenza una punizione dai venti metri e Aldair, mentre si stava spostando lateralmente all'interno dell'area di rigore, ha visto la palla andare a sbattere sul suo piede destro e impennarsi alle spalle di Mancini. Il Bari non e' stato fortunato, ma bisogna ammettere che la Roma ha meritato la vittoria. Il primo gol giallorosso e' stato un regalo maldestro di Manighetti a Paulo Sergio, mentre l'infortunio di Olivares e la prova sotto tono della squadra hanno costretto Fascetti a operare due cambi (Guerrero per Olivares e Volpi per Garzya) dopo appena mezz'ora, e a rivedere quasi del tutto l'impianto di gioco. Ma la Roma ha meritato di passare per la volonta' dimostrata, per averci creduto fino in fondo. In inferiorita' numerica e sconvolta dal "caso Balbo", e' riuscita con bravura a riallacciare il filo del discorso. Finita la partita, la societa' giallorossa ha ufficializzato il silenzio stampa totale, il secondo nel giro di poche settimane. Decisione comprensibile, che pero' non sposta di un millimetro i problemi. La Roma che conta (i brasiliani, Balbo, il nervosetto Konsel, che si era gia' ribellato a Zeman durante il derby) e' contro l'allenatore. Il presidente Sensi, a capo di una societa' altrettanto inadeguata, ne dovra' dolorosamente prendere atto. Intanto, ed e' gia' una buona notizia, gustiamoci il suo silenzio. ROMA 2 Konsel 5 Cafu 6 C. A. Zago 5 Aldair 6 Candela 5,5 Di Francesco 5,5 Helguera 6 Di Biagio 5 Paulo Sergio 6 Balbo 6,5 Totti 5,5 All.: Zeman 4 BARI 1 F. Mancini 6 Garzya s.v. Sala 6 Neqrouz 6,5 Manighetti 5 Bressan 5,5 De Ascentis 6 Ingesson 6 Olivares s.v. Masinga 5 Zambrotta 6,5 All. Fascetti 5 Arbitro: Serena 7 (Garofalo 5,5, Farneti 6) Marcatori: Paulo Sergio al 2' p.t.; Zambrotta al 7' e Aldair al 33' s.t. Espulso: Konsel (fallo da ultimo uomo) al 41' p.t. Ammoniti: Manighetti, Neqrouz, Di Francesco, Candela, Totti. Sostituzioni Roma: Chimenti (6) per Balbo 44' p.t.; Tommasi (s.v.) per Di Biagio 38' p.t.; Pivotto (s.v.) per Cafu 43' s.t. Bari: Guerrero (4,5) per Olivares 27' p.t.; Volpi (5,5) per Garzya 32' p.t.; Marcolini (s.v.) per Manighetti 38' s.t. Recuperi: 2' piu' 4'.

Anche Baggio e Carnevale nella squadra dei "ribelli" "Ma questo e' matto". Parole, in mondovisione, di Roberto Baggio (nella foto). Destinatario: Arrigo Sacchi, c.t. azzurro ai Mondiali di Usa '94. Occasione: la sostituzione del Codino durante Italia - Norvegia. Il caso che ieri ha sancito la guerra tra Balbo e Zeman ha illustri precedenti. Identica anche la situazione che porto' al diverbio: espulso il portiere (Pagliuca), l'allenatore decise di sostituire un attaccante con il numero 12 (allora era Marchegiani). E anche in quella occasione la contestata mossa del tecnico porto' alla vittoria: 1 - 0 per l'Italia (con gol di Dino Baggio) negli States e 2 - 1 ieri per la Roma. Sempre legati alla maglia azzurra, e ai Mondiali, altri due casi: Chinaglia contro Valcareggi a Germania '74 (la partita era Italia - Haiti); Carnevale contro Vicini a Italia '90 (sostituito in Italia - Austria). Da segnalare anche una "ribellione" di Altobelli contro Trapattoni in Pescara - Inter del campionato '87 - 88.


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me