Coppa U.E.F.A. - Sedicesimi di finale,ritorno
ROMA - KARLSRUHE 2-1
Roma, Stadio Olimpico
martedý 29 ottobre 1996
ore: 20:30
 

invia una e-mail per i resoconti

 

Tabellino partita:
ROMA: Sterchele, Aldair, Petruzzi, Lanna, Cappioli, Statuto, Di Biagio (32'st Totti), Tommasi, Fonseca, Delvecchio, Balbo. 
Allenatore: Bianchi.

KARLSRUHE: Reitmaier, Wittwer, Ritter, Reich, Metz,
Keller (44'st Schmitt), Tarnat, Haessler,
Schuster,
Dundee (43'st Krauss), Kirjakov
(26'st Wuck). 
Allenatore: Schaffer.
 
RETI: 21'pt e 27'pt Balbo, 38'st Keller.
 
NOTE: Ammoniti: Di Biagio, Totti, Wittwer, Reich.


FOTOTIFO





VIDEOTIFO
 






 

FOTOCALCIO








 


VIDEOCALCIO


I Gol



  Il servizio
 

C'ERO PURE IO!
     

 

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA





Corriere Della Sera

Roma prende due schiaffi dall' Europa

Balbo inventa la doppietta speranza, ma il Karlsruhe resiste e Keller da' il via alla festa tedesca. Fuori il Borussia, cade il Guimaraes giustiziere del Parma

Martedi' nero per le squadre della Capitale: giallorossi bocciati all' Olimpico, i biancazzurri travolti in Spagna

ROMA . Fuori dall' Europa. La Roma ha provato, e per un po' ha creduto. Poi si e' arresa. Tutto qui. Ma era il massimo, ieri sera. Carlos Bianchi, sperando nel miracolo, aveva suggerito lo strangolamento. Mettere le mani intorno al collo del Karlsruhe e stringere, stringere bene, sempre piu' forte. Stringere senza chiudere gli occhi. Il tentativo di materializzare l' impresa attraverso quest' operazione ha trovato la sua maggiore consistenza lungo tutto il primo tempo. La Roma, storicamente galvanizzata dalle rimonte impossibili e dalle serate magiche, e' stata come un bravo pugile che sente suonare il gong e sistema l' avversario tra se' e le corde. In meno di mezz' ora la squadra di Bianchi ha saputo confezionare il senso da dare a questo match di ritorno, senso considerato perduto dopo la sconvolgente prestazione giallorossa dell' andata e lo 0 3 maturato sul campo. Per completare l' opera, era necessaria una Roma "al limite", una Roma spregiudicata oltre misura, disperatamente cosciente dei rischi connessi a una scelta del suo allenatore finalmente evidente, coraggiosa, urlata. Tre difensori e tre attaccanti, la vita appesa a un filo e a una quantita' enorme di fortuna. Tre difensori come con Mazzone, secondo un modulo che negli anni precedenti aveva rappresentato una delle poche certezze della Roma. Tommasi stavolta spostato a sinistra e Cappioli rimesso nella sua fascia d' origine, la destra, Di Biagio e Statuto in mezzo a rompere gli accenni offensivi avversari e a far ripartire un tridente mai visto prima e comunque indispensabile: Balbo Delvecchio Fonseca. Una squadra drasticamente sbilanciata in avanti, praticamente senza filtro a centrocampo e dunque costretta a una tenuta di gara costantemente sopra le righe, o se preferite in apnea, per un miracolo nel quale si e' comunque potuto sperare. Tutto e' durato il tempo che doveva durare. Quattro minuti (dal 22' al 26' ) sono stati sufficienti a Balbo per far scendere in campo anche la grande illusione: una doppietta come ai bei tempi, di furbizia mista a rabbia (bravissimo Delvecchio nell' assist della prima marcatura, imperdonabile la papera di Reitmaier in occasione del raddoppio giallorosso) e il Karslruhe messo quasi del tutto in ginocchio, apparentemente destinato a passare di li' a poco a raccolgiere il pallone dello 0 3. Invece i tedeschi, per quanto attraversati dal panico del crollo, hanno cominciato a riprendere fiato e ad approfittare della superiorita' numerica a centrocampo. In contropiede, sul finire del tempo, hanno avvisato la Roma con due pali (con Keller e Dundee, entrambi di testa, un terzo l' avrebbero colpito in avvio di ripresa con Haessler) e un paio di occasioni straordinariamente annullate da Sterchele. Mancava un gol, alla Roma, per i supplementari. Ma in quelle condizioni era come se mancasse un oceano alla terraferma. Piegata sul piano fisico, lentamente corrosa su quello tattico, chiamata ad esporsi e a rischiare mortalmente il contropiede dei tedeschi, la Roma ha continuato sui nervi, ma non ce l' ha fatta. Bianchi forse ha cambiato tardi (Di Biagio, infortunato, con Totti a un quarto d' ora dalla fine) e forse poteva cambiare meglio, ma non e' su quel tavolo che la Roma si e' giocata l' Europa. Il gol assassino di Keller al 39' ha chiuso il sipario e reso vani i precedenti tentativi di strangolamento. Negli occhi, a quel punto, solo il secondo fallimento della stagione, dopo quello iniziale in Coppa Italia, con l' eliminazione a Cesena. E nelle orecchie l' eco delle parole di Carlos Bianchi, tecnico indecifrabile cresciuto a Buenos Aires e invecchiato a Parigi. Il quale, alla vigilia, per esorcizzare la paura, aveva scherzato sul bisogno di essere accompagnati dalla fortuna: "Sapete come si dice in Francia? "Merde"..." Poi se n' era andato. Dimenticando che la Francia e' lontana. E Parigi di piu' . E cosi' ieri e' stato costretto a commentare: "Avevamo cominciato bene, il 3 0 era possibile e ci siamo andati vicini in piu' di un' occasione, ma a rovinarci alla fine e' stato il risultato dell' andata. Sapevamo che ci aspettava un compito durissimo. E andata male". L' Europa e' perduta


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me