XXIII Giornata
ROMA - TORINO 1-1
Roma, Stadio Olimpico
domenica 12 marzo 1995
ore: 15:00
 

invia una e-mail per i resoconti


Tabellino partita:
ROMA: Cervone, Annoni (18'st Lanna), Aldair, Statuto, Petruzzi, Carboni, Cappioli, Piacentini, Balbo, Giannini, Fonseca.
In Panchina: Lorieri, Benedetti, Colonnese, Maini.
Allenatore: Mazzone.
 
TORINO: Pastine, Pessotto, Lorenzini, Falcone, Torrisi, Angloma, Rizzitelli, Bernardini (35'st Sinigaglia), Osio (12'st Mercuri), Pelč, Cristallini.
In Panchina: Simoni, Longo, Marcao.
Allenatore: Sonetti.
 
Arbitro: Amendolia di Messina.
RETI: 8'pt Rizzitelli, 40'pt Fonseca.
NOTE: Ammoniti: Statuto, Fonseca, Annoni, Falcone, Mercuri, Lorenzini, Spettatori: 52.687


FOTOTIFO





VIDEOTIFO
 






 

FOTOCALCIO

 



VIDEOCALCIO

Fonseca Il servizio


  Il servizio
 

C'ERO PURE IO!
     

 

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA









Corriere Della Sera

Fonseca asciuga le lacrime della Roma

Rizzitelli trafigge il cuore dei suoi ex tifosi e illude il Torino, l' uruguaiano rimedia su punizione

All' Olimpico deludente pareggio per i giallorossi. Papera dell' arbitro che prima concede e poi annulla una rete di Balbo

OMA . Una prodezza del redivivo Fonseca ha evitato alla Roma di essere brutalmente mortificata da Rizzitelli e dal suo diligente Torino, ma non di essere sorpassata dal Milan. Una prodezza personale dell' uruguaiano, che riprendeva il suo posto dopo lunga assenza, ha concluso mezz' ora di affannosa rincorsa dei giallorossi al gol segnato dal serafico "ex", dopo soli otto minuti. Un pareggio, quindi, acciuffato solo grazie a un' iniziativa privata del funambolico quanto discontinuo attaccante, il cui ingaggio aveva determinato la cessione del medesimo Rizzitelli, e che consentiva al sudamericano di pareggiare il conto con il cannoniere autarchico. Una sfida, quindi, terminata alla pari fra i due rivali, ma con una sostanziale differenza: che il granata ha goduto dell' apporto, seppur modesto ma comunque efficace, della squadra; mentre Fonseca ancora una volta ha dovuto far tutto da se' , o tuttalpiu' con la saltuaria collaborazione di Balbo. Perche' , il ritornello ormai e' noto, dietro quei due la Roma ha poco o nulla. Dunque, Rizzitelli aveva battuto Cervone con grande disinvoltura, senza affatto scomporsi della liberta' concessagli dal distratto Aldair, deviando in rete un perfetto invito dalla sinistra del fluidificante Lorenzini, dopo aver lanciato fiori e baci, a simbolo di pace e fratellanza sportiva, nella curva Sud, che lo aveva applaudito affettuosamente. Il gol aveva frenato gli entusiasmi dei medesimi sostenitori giallorossi, messi in prematura euforia da un gol realizzato da Balbo, dopo nemmeno un minuto, a conclusione di un' azione la cui irregolarita' non era stata rilevata soltanto dall' arbitro, che aveva ignorato non solo il fuorigioco dell' argentino ma anche la bandiera alzata tempestivamente da un suo collaboratore. Ma il gol di Rizzitelli aveva paralizzato la Roma tutta, apparsa in difficolta' di pensiero e di azione. Privo del consueto ordine di Giannini, il centrocampo di gregari era fiacco, eccezion fatta per Cappioli che, sia pur disordinatemente, riusciva a mettere in moto le due punte abbandonate. Mentre dall' altra parte, l' attacco spuntato del Torino riusciva a mettere in crisi la difesa giallorossa col solo Rizzitelli, confortato da Osio, attaccante d' emergenza, e dall' imprevedibile Pele' . Mezz' ora di affanni, di tentativi svaniti, di errori madornali: Fonseca al 22' bruciava una proposta interessante di Cappioli, poi mancava un calcio piazzato dal limite, prima di azzecccare la battuta giusta, al 36' : una zampata precisa di sinistro che s' infilava nell' angolino alla destra dell' incolpevole Pastine. Il pareggio sembrava mettere le ali a Fonseca, che depositava la palla del probabile vantaggio sui piedi dello svagato Statuto, il cui tocco era debole. La Roma, invece, non accennava a cambiar passo. Neppure nella ripresa, nonostante la posizione piu' avanzata di Cappioli, i cross di Fonseca (e solo di Fonseca) a Balbo troppo, troppo distratto e impreciso. E la partita, in effetti, non aveva piu' storia, poiche' il Torino, piccolo ma tenace, riusciva a controllarla anche quando le forze sembravano venirle meno. Anzi, nel finale, i granata rischiavano anche di vincere, ma Pessotto commetteva un comprensibile peccato di egoismo. Ma sarebbe stato troppo. Il pareggio, in fondo, va bene. ROMA 1 1 TORINO MARCATORI: Rizzitelli all' 8' , Fonseca al 36' p.t. Cervone 6 Annoni 5,5 Lanna dal 17' s.t. 5 Aldair 5 Statuto 5 Petruzzi 6 Carboni 5 Cappioli 6 Piacentini 5 Balbo 5,5 Giannini 5 Fonseca 6 Pastine 6 Pessotto 6 Lorenzini 5 Falcone 5,5 Torrisi 6 Angloma 6 Rizzitelli 6 Bernardini 5 Sinigaglia dal 35' s.t.s.v. Osio 5 Mercuri dal 12' s.t. 5 Pele' 6 Cristallini 5,5 ARBITRO: Amendolia 5 SPETTATORI: paganti 13.600, incasso L. 478.010.000, abbonati 39.087, quota L. 935.031.000. NOTE: ammoniti Annoni, Statuto, Fonseca, Lorenzini, Falcone e Mercuri Allenatore: Mazzone Allenatore: Sonetti

E Sensi sgrida il suo goleador "Troppo poco"

ROMA . Il pareggio e' accettato con serenita' dai giallorossi. Nessuno recrimina, neppure per quel gol iniziale prima concesso e poi annullato. Un gol che non c' era. Sensi, il presidente, pungola Fonseca: "Un fuoriclasse come lui non puo' limitarsi a far quel poco che ha fatto. Ha giocato come le altre volte...". E non nasconde la sua delusione, anche se Fonseca e' stato uno dei migliori. Mazzone e' sereno: "Abbiamo giocato male. Giannini e Aldair erano influenzati, e la squadra non e' stata brillante come sempre. Peccato, era la partita da vincere perche' avremmo creato un varco. Invece siamo stati superati dal Milan. Ma il pareggio e' giusto." Risultato giusto anche per Sonetti. "Il Torino ha giocato molto bene. Avevamo molti assenti. Eppure abbiamo tenuto testa alla Roma. Nel finale Pessotto avrebbe potuto segnare il gol della vittoria. Ma forse sarebbe stato ingiusto". Infine Rizzitelli, euforico per il gol dell' ex che ha portato il suo bottino stagionale a otto, suo record personale. "Sono felice, ma all' inizio ho sofferto molto per l' emozione. Il gol, poi, mi ha sbloccato". Nicolini Gianni


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me