XXVII Giornata
ROMA - BRESCIA 3-0
Roma, Stadio Olimpico
sabato 15 aprile
ore: 16:00
 

invia una e-mail per i resoconti
 

Tabellino partita:
ROMA: Cervone, Aldair (37'st Annoni), Lanna, Statuto, Petruzzi, Piacentini, Moriero, Cappioli (27'st Carboni), Balbo, Giannini, Totti.
In Panchina: Lorieri, Colonnese, Maini. 
Allenatore: Mazzone.
 
BRESCIA: Gamberini, Adani, Mezzanotti, Piovanelli, Baronchelli, Bonometti, Schenardi (20'st Bernardini), Marangon (14'st Corini), Neri, Giunta, Gallo.
In Panchina: Ballotta, Baronio, Baldini.
Allenatore: Moro.
 
Arbitro: Farina di Novi Ligure.
RETI: 5'pt Totti, 18'pt Cappioli, 34'st Balbo (R).
NOTE: Ammoniti: Mezzanotti, Marangon, Cappioli, Bonometti, Spettatori: 47.952


FOTOTIFO






VIDEOTIFO
 






 

FOTOCALCIO

 





VIDEOCALCIO

Totti Cappioli Balbo

Il servizio


  Il servizio
 

C'ERO PURE IO!
     

 

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA









Corriere Della Sera

La Roma adesso ha un' idea: sorpassare il Parma

Totti, Cappioli e Balbo (rigore) stendono il rassegnato Brescia, i giallorossi sognano il secondo posto

ROMA . Senza esagerazioni podistiche, ma anzi perfino caritatevole nel non abusare della propria superiorita' , questa Roma, ormai proiettata ad agganciare il secondo posto in classifica, scardina l' opposizione bresciana in appena diciotto minuti, come Mazzone comanda. Poi, festeggiati i marcatori d' avvio Totti e Cappioli, sembra evaporare dentro l' Olimpico pure quel minimo di tensione agonistica che garantirebbe l' abbuffata, sopra l' agnello pasquale proposto dal calendario. Scusabile rilassamento: l' organizzazione giallorossa, affidata all' estro distributivo del trio centrocampistico Giannini Statuto Cappioli, preferisce forse risparmiare energie per aggiudicarsi ancora lo sprint derby, domenica 23 aprile. O comunque qui diventa arduo inventare pericoli inesistenti, proseguire sparati contro nessuno, spalancando giocate sempre a velocita' sincopata, come se davanti ringhiassero guastatori determinati. Certi fanatismi zemaniani non risulteranno mai rintracciabili nel codice genetico dei cavalieri di Trigoria, cosi' concreti, cosi' poco portati alle dimostrazioni accademiche, anche se sor Carlo urla inascoltato d' avere maggior rispetto per quasi quarantamila spettatori paganti. Raccomandazioni vane: la sfida ai fantasmi di Corioni, abbandonati da Maifredi e raccolti dal signor Moro, nasce e muore con la prima percussione timbrata Cappioli lungo il versante destro. Chi controlla l' arrembante propulsore mentre cambia marcia e invita Balbo all' arrampicata aerea, al retropassaggio di testa per Moriero? Teoricamente gli ultimi della classe propongono cinque sentinelle (Adani, Mezzanotti, Baronchelli, Marangon, piu' Bonometti libero) subito abbattute dall' ondata romanista. Allora scarica il mazzolatore deputato, con Gamberini che non trattiene, vellicando giusto l' ingordigia realizzativa del baby Totti, talentuoso sostituto di Fonseca. Misero Brescia, strarassegnato, rattrappito, annodato in versione malinconicamente autarchica. La Roma lo lascia sfogare per vie laterali, dove appena Giunta appare saltuariamente credibile, nonostante quel suo dribbling insistito che esaspera tanto Schenardi quanto Neri; che semplifica soprattutto le mansioni di chiusura degli zonaroli Aldair, Petruzzi, Lanna. Basta interrompere e ripartire. Basta scatenare l' esterno Piacentini, assist man Giannini, per confezionare lo spettacolare ribaltamento rasoterra, fruitore terminale Cappioli. Bella la botta raddoppio nell' angolo mancino, che lascia presagire altre soddisfazioni balistiche, altre devastazioni nel football jurassico dei lombardi. Invece arriva la quiete, con Moriero impegnato nei ricami, con Piacentini frenato dal girotondo, con l' accoppiata Totti Balbo ciondolante senza rifornimenti accettabili. Possibile? Possibile che l' accidia dilagante consenta addirittura ai bresciani di sfiorare l' ebbrezza d' un gol (lungolinea di Piovanelli, scatto e centrata aggirante di Bernardi subentrato a Schenardi, quindi incornata di Giunta fuori d' un niente) nella ripresa inguardabile? Si' , accade. Tuttavia, poco dopo, per fare 3 0 serve la collaborazione dell' arbitro Farina, che punisce ingiustamente Mezzanotti, quando ostacola in area Balbo pescato da una verticalizzazione di Aldair. Abel trasforma il rigore e auguri al Brescia. Corioni dira' piu' tardi: "Nella stagione ho sbagliato tutto". Ammettere e' gia' qualcosa. ROMA 3 0 BRESCIA MARCATORI: Totti al 6' , Cappioli al 18' p.t.; Balbo (rig.) al 35' s.t. Cervone 6 Aldair 6 Annoni dal 37' s.t. s.v. Lanna 6 Statuto 6 Petruzzi 6,5 Piacentini 6 Moriero 6 Cappioli 6,5 Carboni dal 29' s.t. s.v. Balbo 6 Giannini 6 Totti 6,5 Gamberini 6 Adani 5 Mezzanotti 5 Piovanelli 5 Baronchelli 5 Bonometti 5 Schenardi 5 Bernardi dal 22' s.t. s.v. Marangon 5 Corini dal 15' s.t. 5 Neri 5 Giunta 6 Gallo 4,5 ARBITRO: Farina 5,5 SPETTATORI: paganti 8.165 per un incasso di L. 297.685.000 abbonati L. 39.087, quota L. 935.031.000 NOTE: Ammoniti: Mezzanotti, Marangon, Cappioli e Bonometti Allenatore: Mazzone Allenatore: Moro

Melli Franco


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me