XV Giornata
ROMA - BARI 2-0
Roma, Stadio Olimpico
domenica 8 gennaio 1995
ore: 14:30
 

invia una e-mail per i resoconti
 
Tabellino partita:
ROMA: Cervone, Lanna (18'st Totti), Annoni, Carboni, Petruzzi, Thern, Moriero, Giannini, Cappioli, Balbo, Fonseca (35'st Piacentini).
In Panchina: Lorieri, Benedetti, Statuto.
Allenatore: Mazzone.
 
BARI: Fontana, Montanari, Manighetti, Bigica, Amoruso, Ricci, Gautieri (29'st Guerrero), Pedone, Tovalieri, Gerson, Protti.
In Panchina: Alberga, Annoni, Barone.
 
Arbitro: Cesari.
RETI: 23'st Balbo, 40'st Fonseca.
NOTE: Espulso: Bigica per doppia Ammonizione, Ammoniti: Lanna, Totti.


FOTOTIFO


18░ anniversario del CUCS






VIDEOTIFO
 






 

FOTOCALCIO
 





VIDEOCALCIO

Balbo Totti Il servizio


  Il servizio
 

C'ERO PURE IO!
     

 

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA









Corriere Della Sera

Totti da' la sveglia alla Roma

Entra il baby e crolla il Bari: " Ora andiamo a sfidare la superJuve "

All'Olimpico i giallorossi raccolgono punti importanti: segnano Balbo e il giovane attaccante

ROMA 2 0 BARI MARCATORI: Balbo al 24' , Totti al 42' s.t. Cervone s.v. Annoni 5 Lanna 6 Totti dal 20' s.t. 6 Thern 6 Petruzzi 6,5 Carboni 6 Moriero 5 Cappioli 5,5 Balbo 6 Giannini 6 Fonseca 5 Piacentini dal 35' s.t.s.v. Fontana 6 Montanari 5 Manighetti 5,5 Bigica 6 Amoruso 5,5 Ricci 5 Gautieri 6 Guerrero dal 30' s.t. s.v. Pedone 5,5 Tovalieri 5 Gerson 6 Protti 5,5 Brioschi dal 23' s.t. 5,5 ARBITRO: Cesari 5 SPETTATORI: paganti 14.809, incasso L. 525.200.000; abbonati 39.087, quota L. 935.031.000 NOTE: Espulso Bigica al 23' s.t. Ammoniti: Petruzzi, Lanna, e Totti. Allenatore: Mazzone Allenatore: Materazzi ROMA . Questa Roma dalle vittorie sofferte, dai risultati rimediati alla men peggio, dalle situazioni risolte con immani fatiche continua a farsi largo, ad avanzare in classifica. E questa Roma, confortata sopratutto dalle cifre, il cui valore sembra inversamente proporzionale al rendimento, s' appresta adesso a sfidare la prorompente Juventus, chiedendo alla ritrovata Signora un valido esame di maturita' e qualche lume su una identita' , per ora, ancora sconosciuta. Per carita' , la nostra non e' preconcetta irrivenza o testardo scetticismo. E solo mera obiettivita' che ci induce a confermare quel che di questa Roma s' e' gia' detto e ripetuto: dietro "quei due" c' e' poco o nulla. Anzi, talvolta, il caos. Contro il Bari stessa storia, stessa ansia, stesse perplessita' . E identiche sofferenze, gia' vissute e superate nel recente passato, acuite dall' evanescenza di Balbo e, soprattutto, di Fonseca, in giornata decisamente disgraziata. Piu' di un' ora, infatti, ha impiegato questa Roma, per ridurre a miti pretese il diligente Bari. E vero che qualche interpretazione eccessivamente personale dell' arbitro ha probabilmente penalizzato piu' i giallorossi che gli ospiti. Ma una grande squadra non puo' aggrapparsi al rigore non concesso (almeno in due circostanze s' e' avuta la sensazione che ci potesse anche essere) ne' al maldestro zampino del caso (com' e' successo nel finale del primo tempo, allorche' un bolide di Balbo, superato il bravo Fontana, ha colpito il palo, e' rimbalzato sulle spalle del portiere e, dopo una strana carambola sulla linea di porta, e' scivolato malauguratamente fuori). Pesano, invece, maggiormente le molte occasioni mancate dagli stessi giallorossi . nella prima fase, almeno quattro di Fonseca e qualche altra di Balbo . e talune ostinate deficienze tattiche della squadra di Mazzone. Cosi' , la sfida con il Bari e' scivolata fra le solite perplessita' , nella solita rabbia provocata dall' arrancare, dallo scomposto dimenarsi d' una squadra, prestigiosa sulla carta, che stenta ad esprimersi come dovrebbe e potrebbe. Alle spalle di "quei due" ieri non s' e' mai vista l' invocata chiarezza. Anzi il caos e' risultato piu' evidente per via della coabitazione eccessivamente forzata di Giannini e Thern, che hanno raramente verticalizzato gli schemi giallorossi consentendo ai disperati ospiti di allestire una caotica ma solida ammucchiata a centrocampo, privando Fonseca e Balbo dello spazio necessario per azionare il contropiede a loro congeniale. E nulla sarebbe cambiato . almeno questa e' la nostra impressione . se Mazzone non avesse avuto il coraggio di sostituire Lanna con Totti, dopo venti minuti d' una ripresa ancor piu' incolore. Con una decisione forse tardiva, ma senz' altro necessaria, il tecnico ha alleggerito la difesa che onestamente non aveva granche' da sbrigare, ma ha affilato opportunamente le armi offensive. Con l' ingresso del promettente ragazzo e' coincisa, nel giro di pochi minuti, la svolta determinante. Una ferita maligna alla testa ha impedito a Balbo di toccare correttamente un invito di Moriero, ma subito dopo, una seconda ammonizione e' costata a Bigica l' espulsione e, sul successivo calcio di punizione, un' incertezza collettiva dei difensori baresi ha favorito l' intervento di Balbo, su invito di Totti, che ha agguantato finalmente il sacrosanto vantaggio. Partita chiusa, a quel punto. Partita che la Roma pero' e' riuscita a far ancor piu' sua, grazie ad una seconda iniziativa vincente di Totti, abilissimo nello sfruttare personalmente uno scambio con Balbo ed una seconda ingenuita' dei pugliesi, in quella circostanza momentaneamente in nove. Ma non ha importanza. Adesso alla Roma non resta che confermarsi competitiva come la sua prestigiosa posizione le impone. E il caso vuole che dietro l' angolo si affacci proprio la Juve.

Giannini pensa allo scudetto "Torino sara' il test decisivo"
ROMA . (l. c.) La Roma inaugura il suo 1995 riscoprendo antichi sapori. Domenica prossima c' e' la Juve a Torino: mentre il presidente Sensi ricorda il precedente in Coppa Italia e si preoccupa degli arbitraggi, Giannini pronuncia la parola magica: "Sara' una partita fondamentale, ci giocheremo tutte le nostre ambizioni. Se dovessimo vincere, potremmo rientrare alla grande nel discorso scudetto". Carlo Mazzone non segue il suo capitano: "Scudetto e' una parola grossa, meglio dire che andremo a Torino per giocarci la nostra gara. Piuttosto, sono felice per la vittoria: il Bari e' un' ottima squadra, ci ha fatto penare". Beppe Materazzi incassa con apparente serenita' la terza sconfitta consecutiva: "Con le grandi ci va sempre male, dobbiamo imparare ancora molto. Mi consola il fatto che il Bari sia in grado di giocare alla pari con tutte". Nicolini Gianni


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me