XXIX Giornata
PADOVA - ROMA 0-0
Padova, Stadio Euganeo
domenica 30 aprile 1995
ore: 16:00


invia una e-mail per i resoconti
 
Tabellino partita:
PADOVA: Bonaiuti, Balleri, Gabrieli, Franceschetti, Cuicchi, Lalas, Kreek, Nunziata, Galderisi (43'st Perrone), Longhi, Maniero (6'st Vlaovic).
In Panchina: Dal Bianco, Rosa, Coppola.
Allenatore: Sandreani.
 
ROMA: Cervone Annoni, Lanna, Aldair, Petruzzi, Carboni, Piacentini, Statuto, Balbo, Cappioli, Totti (15'st Fonseca).
In Panchina: Lorieri, Benedetti, Colonnese, Maini.
Allenatore: Mazzone.
 
Arbitro: Bazzoli di Merano.
NOTE: Ammoniti: Lanna, Statuto, Piacentini,m Galderisi, Nunziata, Spettatori: 15.369.

 

FOTOTIFO














VIDEOTIFO
 






 

FOTOCALCIO






VIDEOCALCIO












I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA








Corriere Della Sera

Capitale a zero per Roma e Lazio

Tra i giallorossi e il Padova una partita senza rischi: Uefa e salvezza piu' vicine

DOPPIO RESPONSO SENZA RETI PER LE SQUADRE DI MAZZONE E ZEMAN DOPO LE POLEMICHE POST DERBY

DAL NOSTRO INVIATO PADOVA . Eppure il posto era questo. E il giorno e l' ora. Tutto regolare. Ma e' come se non si fosse mai giocato. Domenica rubata all' ozio, o a una passeggiata in campagna. Problema di chi ha pagato il biglietto, si e' messo seduto e ha sperato di vedere una normale partita di calcio: non un problema di Padova e Roma. Forse un giorno, chissa' quando, questa partita si giochera' veramente. Ma non dovra' essere aprile, e non dovranno trovarsi, Padova e Roma, a fare troppi calcoli. La rappresentazione del vuoto assoluto ha comunque avuto una sua utilita' . Il Padova era passato a Torino contro la Juve sette giorni prima, qualcosa che puo' lasciare ubriachi mezza vita. Ma stavolta non ha aiutato molto il suo destino. Ha pensato che per la salvezza anche un punto poteva andare bene: senza rischiare, senza farsi troppo male. E un punto alla fine e' stato. Niente poteva essere piu' facile. Il calcolo della squadra di Sandreani e' stato identico a quello della Roma. I giallorossi dovevano guarire, dopo il rospo ingoiato nel derby. E si sa che per guarire ogni mezzo puo' diventare buono. Se la Roma sia veramente guarita e' impossibile saperlo oggi. Pero' il pareggio fa sembrare l' Uefa un po' piu' vicina. E questo aggiusta tutto. Le cifre dicono quanto fosse cercato lo zero a zero, e lo dicono meglio di qualunque altra cosa. Per il Padova questo e' il terzo pareggio del campionato. Prima c' era stato il tre a tre di Bari, con cui i veneti avevano cancellato il numero zero dalla loro casella dei punti in classifica. E poi il pari senza gol contro il Foggia, rigore sbagliato da Galderisi, giusto sei mesi fa: 30 ottobre del ' 94. Il punto serve per tenere a distanza la Cremonese, retrocessa al quart' ultimo posto per la vittoria del Genoa nel derby con la Sampdoria. Il vantaggio e' sempre di cinque lunghezze: tutto quello che si e' capito e' che da ieri il Padova ha cominciato a gestirlo con un rigore quasi scientifico. La Roma invece lascia il terzo posto al Milan. Pero' il suo viaggio di avvicinamento all' Europa e' quasi alla conclusione. La Fiorentina ha perso (domenica all' Olimpico sfida forse decisiva fra le due squadre), l' Inter e la Lazio hanno pareggiato, cosi' il quarto posto per ora e' salvo. Anche il vuoto, ogni tanto, puo' avere un senso. La Roma non ha giocato, e dunque non si puo' dire nemmeno che sia stata brutta. E stata un nulla, come il Padova. Anche se Sandreani, a fine partita, l' ha messa piu' sul pratico. "Due squadre speculari, prudenti, che hanno pensato a non rischiare e al risultato. Non si e' visto molto, ma a questo punto della stagione lo spettacolo non puo' essere l' aspetto principale". Queste due squadre speculari sono racchiuse in un tiro di Cappioli, o qualcosa di simile, dal limite (20' ), un colpo di testa di Balbo fuori misura (25' ), un pallonetto di Maniero (33' ) che ha scavalcato Cervone fuori area, ma e' stato intercettato da Annoni. Su quest' episodio si e' scatenata la polemica del Padova, che ha chiesto l' espulsione del portiere romanista franato addosso a Maniero. Nella ripresa ci si puo' fermare a una conclusione alta di Balbo (7' ) e a un altro spunto dell' argentino dai venti metri (8' ) bloccato da Bonaiuti. Grande sonno tutto il resto. Fuori Thern e Moriero per infortunio e Giannini per squalifica, Mazzone e' stato costretto a far giocare Annoni in difesa e Aldair a centrocampo. Nell' ultima mezz' ora, dopo un mese di assenza, si e' rivisto Fonseca. "Voi lo avete visto, io no" ha scherzato Mazzone. Prima di prodursi in un incontenibile elogio di Sandreani: "Un ragazzo in gamba, uno che fara' strada. Nel giro di qualche anno, se restera' umile e continuera' a lavorare in questo modo, Sandreani avra' l' onore di allenare una squadra prestigiosa come quella che ho la fortuna di allenare io". Nel deserto di questo pomeriggio padovano, l' unico applauso vero va al pubblico. Commosso durante il minuto di raccoglimento per Fortunato. Anche qui, come nel resto d' Italia, a lungo hanno sperato che Andrea fosse guarito. Toti Giuseppe


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me