XVI Giornata
JUVENTUS
-
ROMA 3-0

Torino, Stadio Delle Alpi
domenica 15 gennaio 1995
ore: 14:30

invia una e-mail per i resoconti
 
Tabellino partita:
JUVENTUS: Peruzzi, Ferrara, Torricelli, Fusi, Xarrera, Sousa, Tacchinardi (28'st Jarni), Conte, Vialli, Del Piero (31'st Di Livio), Ravanelli.
In Panchina: Rampulla, Orlando, Marocchi.

Allenatore: Lippi.
 
ROMA: Cervone, Annoni (25'st Lorieri), Aldair, Statuto (14'st Cappioli), Petruzzi, Carboni, Moriero, Piacentini (42'st Benedetti), Balbo, Giannini, Fonseca.

In Panchina: Colonnese, Maini.

Allenatore: Mazzone.
 
Arbitro: Stafoggia di Pesaro.

RETI: 32'pt e 35'st Ravanelli, 39'st Vialli.

NOTE: Espulsi: Cervone, Torricelli, Petruzzi, Spettatori: 54.130.

 

FOTOTIFO










VIDEOTIFO
 






 

FOTOCALCIO
 











VIDEOCALCIO


Il servizio










I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA


Corriere Della Sera

la Roma s' inchina anche alla Juventus, forse e' una questione di carattere

LA SFIDA CALCISTICA DI TORINO . Contro la piu' "grande" i giallorossi perdono la testa com' era successo a Parma e a Firenze

di BRUNO TUCCI TORINO . La Roma indossa i panni della Befana. Senza la scopa e il foulard in testa, ma i risultati sono gli stessi. Tanti doni alla Juventus che ringrazia e vola via verso la conquista dello scudetto. E successo quello che nessuno avrebbe mai previsto: la difesa piu' forte del campionato e' andata in bambola, si e' come disciolta dinanzi al pallido sole che rendeva meno gelido il freddo pomeriggio di gennaio. Prima Aldair, poi Petruzzi hanno combinato il pateracchio rendendo facile il compito della "vecchia signora" a cui simili regali non si possono fare. Che brutta figura! Che spettacolo deprimente! La verita' e' che questa Roma di Mazzone, quando incontra una squadra di rango, perde la trebisonda e si fa infilare come un tordo. E accaduto a Parma, a Firenze e ieri a Torino. Ma mentre nei primi due casi, si poteva trovare qualche giustificazione, con la Juve ogni scusante sarebbe fuori luogo. E inutile andare a cercare il pelo nell' uovo, e' assurdo ritenere "sacrosante" le proteste di Aldair, di Cervone, di Petruzzi, di Giannini nei due episodi chiave della partita. Assolutamente no. Soltanto il ghiaccio che ha reso difficilissimo l' equilibrio dei giocatori in campo potrebbe far gridare i ragazzi di Trigoria. Ma e' una "par condicio", potremmo dire usando una terminologia assai di moda nel linguaggio politico. Il terreno era viscido e pericoloso tanto per i giallorossi, quanto per i bianconeri. Ed allora? Non ci sono lai da lanciare verso il cielo, non ci sono urla che possano in qualche maniera dimostrare che la Roma non meritava di perdere. Bisogna solo battersi il petto, recitare le preghiere per chiedere perdono a quei tremila intirizziti ultra' che hanno affrontato un lunghissimo viaggio per assistere ad uno spettacolo non certo edificante. Il ritornello e' sempre lo stesso, la musica non cambia. Non esalta questa Roma formato Mazzone. Finora si e' salvata ed ha scalato la classifica soltanto perche' il mister era riuscito a mettere a posto il pacchetto difensivo. Nel momento in cui questo reparto e' saltato per le banalita' di Aldair e Petruzzi e per il nervosismo di Cervone, son venute fuori le magagne. Vorrei essere chiaro fino in fondo: Mazzone non puo' strillare ai quattro venti di essere alla guida di una Ferrari; non puo' dire di avere una squadra fortissima che migliorera' con il tempo facendo sfracelli; non puo' esaltarsi fino ad illudere i fan giallorossi. Al contrario, dovrebbe essere piu' umile, affrontare la realta' con meno spocchia, perche' alla fine i risultati non gli danno assolutamente ragione. A Torino, nei primi quarantacinque minuti, le cose non sono poi andate tanto male. Fino a quando Aldair non ha combinato il papocchio, favorendo l' inserimento di Ravanelli che ha regalato il primo gol alla Juventus. Da quel momento, la Roma non e' piu' esistita. Ecco il punto: puo' una squadra che, durante tutta la settimana, ha promesso di raggiungere grandi traguardi, scomparire alla prima fatalita' contraria? Puo' innervosirsi fino a favorire in tutto e per tutto gli avversari? Si fa presto adesso a prendersela con l' arbitro Stafoggia, a inveire contro uno dei guardalinee (che, guarda caso, si chiama Manfredini, come l' indimenticato Pedro), a sostenere che la Juve e' sempre troppo protetta dagli uomini in giacchetta nera. Sono musiche vecchie che non incantano piu' nessuno e che non portano lontano. Chiunque abbia assistito alla partita sa che la verita' e' un' altra. E stupido aggirare l' ostacolo e nascondersi dietro un dito. La Roma non ha giocato bene, e' stata ingenua, si e' dimostrata meno squadra degli avversari, distribuendo doni e sostituendosi cosi' alla Befana. Peccato: piu' di mezza Italia era ieri con i giallorossi, nella speranza che il discorso dello scudetto potesse essere riaperto. Un' occasione ghiotta per farsi pubblicita' , per creare proseliti e simpatia lontano dal Cupolone. Mazzone non ne ha approfittato. E con lui, almeno il settanta per cento della squadra. Alla faccia delle decine di miliardi spesi durante l' estate dal presidente Sensi. La speranza e' che l' ennesima lezione venga almeno ben tenuta a mente in avvenire.


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me