XXV Giornata
ROMA - SAMPDORIA 0-1
Roma, Stadio Olimpico
domenica 27 febbraio 1994
ore: 15:00
 

invia una e-mail per i resoconti


Tabellino partita:
ROMA: Cervone, Benedetti, Lanna, Bonacina (15'st Scarchilli), Aldair, Carboni, Haessler, Piacentini, Balbo, Cappioli,
Totti (41'st Comi).

In Panchina: Pazzagli, Garzya, Berretta.
Allenatore: Mazzone

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Serena, Invernizzi, Vierchowod, Rossi (43'st Sacchetti), Platt, Mancini, Evani.
In Panchina: Nuciari, Katanec, Dall'Igna.
Allenatore: Eriksson.

Arbitro: Boggi di Salerno.

RETE: 25'pt Mancini.
NOTE: Ammoniti: Benedetti, Evani, Platt, Mannini, Invernizzi.

FOTOTIFO





VIDEOTIFO
 






 

FOTOCALCIO



 


VIDEOCALCIO


Il servizio


  Il servizio
 

C'ERO PURE IO!
     

 

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA







Corriere Della Sera

Mancini manda la Roma all' inferno

debole la difesa della Roma, gol capolavoro di Mancini.

ALL' OLIMPICO IL SUCCESSO DEI DORIANI SPINGE LA SQUADRA GIALLOROSSA IN PIENA ZONA PERICOLO

ROMA 0 1 SAMPDORIA MARCATORE: R. Mancini al 25' p.t. Cervone 6,5 Benedetti 5 Lanna 5 Bonacina 5 Scarchilli dal 15' s.t.6 Aldair 6 Carboni 5 Haessler 7 Piacentini 5 Balbo 5 Cappioli 7 Totti 6,5 Comi dal 42' s.t. s.v. Pagliuca 8 M. Mannini 6 M. Serena 6 Invernizzi 5 Vierchowod 6 M. Rossi 6 Sacchetti dal 45' s.t. s.v. Lombardo 6 Salsano 5 Bertarelli dal 18' s.t.5 Platt 6 R. Mancini 6,5 Evani 6,5 ARBITRO: Boggi 7 SPETTATORI: paganti 10.206, incasso L. 375.870.000, abbonati 34.333, quota L. 881.620.000 NOTE: ammoniti Platt, Evani, Benedetti, Mannini, Invernizzi. Allenatore: Mazzone Allenatore: Eriksson

ROMA . Sul fai da te ormai prevalente nella Roma, anche una Sampdoria senza Gullit puo' bastare. Semmai ci restano male gli spettatori neutrali, quando al posto di Ruud, bloccato per motivi precauzionali, vedono saltar fuori Salsano, prefigurando l' impoverimento inevitabile dello spettacolo. Proprio cosi' : accantonato uragano Gullit, gli "erikssoniani" murano i desideri di Mazzone con il pressing centrocampistico e ne sgretolano l' organizzazione difensiva dopo venticinque minuti, non appena tratteggiano la prima triangolazione volante Evani Lombardo Mancini, mentre soprattutto Benedetti, pizzicato in ritardo, ammira l' esecuzione scavalcante di Mancini. Questo gol ricamo, tre tocchi aerei di prima intenzione, appare quasi un' esibizione da allenamento dentro l' Olimpico romanista, ormai terra straniera. Certo l' inseguimento, tra fischi o eloquenti silenzi, produrra' almeno sette possibilita' riequilibranti contro altre tre sortite contropiedistiche Lombardo Mancini, che Cervone in uscita d' emergenza vanifichera' per non invidiare troppo le prodezze di Pagliuca. Dettagli. La Roma, abitata dalle streghe, scivola sempre piu' giu' e alcune opportunita' sprecate evidenziano pure lo stato d' animo d' un gruppo impoverito tecnicamente, condannato ogni volta ad improvvisare l' irrealizzabile rinascita. Si' , dinanzi alla Samp dei marpioni, che non offre punti di riferimento, che impiega Invernizzi, Serena e Platt quali imbottiture esterne lasciando l' ingannevole possesso palla, Carlo Mazzone trova il coraggio d' assortire l' attacco bilama Balbo Totti, salvo trovarlo rifornito giusto negli arrembaggi oltre l' intervallo. Incapace d' accelerazioni, la compagnia giallorossa procede per vie laterali, rivelando i limiti propositivi tanto di Piacentini quanto di Bonacina, quando vengono attivati dal centrale Cappioli. Tale mediocrita' spalanca il dopo Giannini? L' unica risorsa, chiuso ogni varco centrale e spolpato Balbo sotto le grinfie di Vierchowod, diventano i tiri dalla lunga distanza, una specie di lotteria a cui s' applicano proprio Haessler e Cappioli, impreziosendo la domenica di Pagliuca, portiere caro a Sacchi. La Sampdoria, messo in banca il vantaggio, sembra rannicchiata tra i suoi torpori. Bada ad abbassare le cadenze, interrompendo l' atteggiamento rinunciatario con rari colpi di rimessa, che comunque fanno sempre tremare i lenti oppositori del tandem Lombardo Mancini. E trema Benedetti, addirittura sugli sviluppi d' una rimessa laterale: pallone al piede, Mancini punta Cervone e gli scarica chissa' come addosso il ben di Dio. Sarebbe una punizione esagerata che raccorcerebbe perfino i meriti morali d' una Roma alla carica per l' intera ripresa. Scorrono le ispirazioni di Haessler piu' sensibile alle urla di Mazzone e quindi doverosamente altruista. E' lui che detta all' improvviso una soluzione meno prevedibile: il baby Totti sale come torre centrale a smarcare Balbo in area. Irriconoscibile Balbo: invece di piantare dentro il pareggio esita al punto di consentire l' intervento intralciante del libero Rossi. La Roma stradarola recupera palloni, innesta Scarchilli laddove combinava nulla Bonacina; e lo stesso Aldair, lanciato da un contrasto favorevole, sprinta nel ruolo del suggeritore occasionale di Totti. Pregevole assist chiuso malamente fuori quadro. Cosa ci si deve attendere da un diciottenne buttato in mischia, che di li' a poco diventa ancora prezioso con il retropassaggio di destrezza per l' inserimento Cappioli? Stavolta il tiratore ha il tempo di mirare coordinato e ne esce una botta dritta addosso a Pagliuca. I doriani gestiscono quella rete capolavoro tra spaventi e saltuarie prese di coscienza. Torna un attimo a scintillare Evani, playmaker che centellina trovate, ma e' fondamentale per mantenere le equidistanze d' una organizzazione raccolta. Adesso dal grumo di maglie cui sovrintende, schizza via e asseconda l' inserimento di Invernizzi. Deviazione spolverata a lato e risale disordinata l' onda giallorossa. E' un commovente finale in forcing. Sfondano d' intesa Cappioli e Scarchilli, consegnando ad Haessler l' opportunita' da non fallire per nessun motivo. Senonche' il tedesco vede il mondo sottosopra e scarica sempre sul costato provvidenziale di Pagliuca. L' ultima scarica di adrenalina dipende dal panchinaro Comi, entrato agli sgoccioli per lo stremato Totti. Corner e nel grappolo precede Vierchowod: cosi' , la traiettoria pare premiare Cappioli, che ovviamente sproposita. La gente romanista non tiene neppure la forza d' emettere fischi disapprovanti. E tira sempre piu' aria d' incombente bufera

Il portiere e' felice: "Sacchi mi tiene sotto pressione" Mazzone: "Eriksson catenacciaro che fa lo scienziato"

ROMA . Anche quando non gioca e' sempre lui a far notizia. Ruud Gullit, costretto al forfeit da una botta al ginocchio rimediata in allenamento, parla da tecnico per elogiare Pagliuca. "Alla parata spettacolare, preferisco il rendimento. A un portiere chiedo che in un campionato procuri alla sua squadra almeno sette punti. Fino ad ora, Gianluca ce ne ha rimediati almeno cinque, regalandoci la finale di Coppa Italia. Per questo lui e' il portiere della nazionale". Intimorito dai record di Rossi, Pagliuca dedica la sua prestazione a Francesco Rocca, in tribuna all' Olimpico per conto di Arrigo Sacchi. "Roma e' un' ottima piazza per sfoderare certe prestazioni. Ci sono sempre molti osservatori". Messaggio alla dirigenza giallorossa, da tempo sulle sue tracce? "Non equivochiamo. Io mi riferisco allo staff della nazionale". Da buon ex, Eriksson offre conforto agli avversari. "La Roma non e' in crisi, le manca solo un po' di fiducia. Ci ha fatto soffrire molto, noi siamo stati bravi a sfruttare le poche occasioni capitate". Ma Carlo Mazzone non sa cosa farsene delle parole del collega svedese, anzi polemizza: "Visto come gioca la Sampdoria, non potete piu' scrivere che Mazzone e' un difensivista. Ma quale zona: Eriksson e' un catenacciaro travestito da scienziato del calcio. Io non so piu' cosa fare, qualcuno ci ha fatto il malocchio. La squadra si e' impegnata al massimo, abbiamo costruito una valanga di occasioni eppure siamo usciti sconfitti. Ringrazio il pubblico per l' applauso finale". Melli Franco


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me