XXII Giornata
ROMA - MILAN 0-2
Roma, Stadio Olimpico
domenica 6 febbraio 1994
Ore 20:30


invia una e-mail per i resoconti
 
Tabellino partita:
ROMA: Lorieri, Garzya (1'st Totti), Festa, Bonacina, Aldair, Lanna, Haessler, Cappioli, Balbo, Giannini, Scarchilli.
In Panchina: Pazzagli, Benedetti, Comi.
Allenatore: Mazzone.
 
MILAN: Rossi, Tassotti, Maldini, Albertini, Costacurta, Baresi, Eranio, Desailly, Boban, Savicevic, Massaro (35'st Simone).
In Panchina: Ielpo, Galli, Carbone, Donadoni.
Allenatore: Capello.

Arbitro: Amendolia.
RETI: 11'pt Massaro, 32'st Maldini.
NOTE: Ammoniti: Cappioli, Boban.



FOTOTIFO





VIDEOTIFO
 






 

FOTOCALCIO

 


VIDEOCALCIO


Il servizio


  Il servizio
 

 

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA












Corriere Della Sera

Il Milan riemerge dalla delusione

Per la Roma e' buio pesto, i giallorossi precipitano in zona Pericolo. contestati dal pubblico Mazzone, Giannini e Lorieri.

Il Milan riemerge dalla delusione Massaro apre, Savicevic fa il Genio, Maldini raddoppia: per la Roma e' buio pesto

ROMA . Illusori presentimenti luccicano per dodici minuti attorno al tentativo romanista d' allungare il periodo no del Milan. Mazzone, che intenderebbe anzitutto aiutare se stesso, sembra aver allacciato un po' ovunque nodi rassicuranti, con quell' imbottitura dei sei centrocampisti, da dove si distaccano subito d' impeto tanto Scarchilli, quanto Lanna, sulla cui sovrapposizione esterna Tassotti s' arrangia scorretto. Batte arcuato, Scarchilli dalla trequarti, Balbo slitta sopra Costacurta e il balzo susseguente di Rossi sembra proprio consegnare all' irrompente Festa l' occasione apripista. Invece, l' esecuzione facile, da pochi metri, svirgola via fuori quadro. I rossoneri, sfuggiti al k.o. lampo, sopportano di li' a poco un' altra folata giallorossa: la base di lancio e' Giannini; il destinatario Haessler, che sul versante destro sfreccia oltre Maldini, ma, invece di puntare la porta, delega Bonacina con il retropassaggio. Botta centrale sui guantoni del portiere rossonero, mentre la gente dell' Olimpico gia' pregusta l' assedio tra i guasti degli ex invincibili e innalza cori e "vaffa" di scherno verso Berlusconi. Che cosa accade al Milan? Tecnicamente inferiori, i "mazzioniani" presumono di frantumarne a oltranza l' iniziativa bloccando le corsie laterali in superiorita' numerica, con Haessler, Cappioli, Bonacina sul propulsore Boban. E pero' un Milan finto intronato e dunque ingannatore, che sa valorizzare l' accoppiata Massaro Savicevic. Lanna s' allunga, chiama fuori Garzya che sbaglia l' inserimento e, in controtempo, Savicevic schizza via proprio da genio ad aggirare Aldair per scaricare l' esecuzione obliqua: il libero romanista nel tentativo di impedire la bravata ne perfeziona la traiettoria: pallone che picchia contro il palo destro di Lorieri, sopraggiunge lo "stukas" Massaro e addio Roma. Roma comunque orgogliosa, e forse l' istinto di conservazione impedisce modifiche in corsa all' abituale 4 4 2 di Capello, che qui contro un solo attaccante di ruolo (Balbo) diventerebbero plausibili. Albertini soffre Giannini, e l' altro centrale, Desailly, sventaglia verticalizzazioni inesatte. Beh, dovesse adeguarsi ai meriti, il risultato non castigherebbe cosi' la superiore velocita' dei giallorossi, che, pure in svantaggio, continuano e tenere sotto controllo le avanzate di Baresi, qualche rara trovata di Boban, salvo costruire ancora un' opportunita' quando Haessler su calcio piazzato innesta Balbo, complice una deviazione aerea. L' argentino sbaglia lo stop e il ben di Dio evapora sottorete. Ancora Haessler, dal corner, propizia l' avvitamento di Festa e San Sebastiano, volante, ci arriva smanacciando. La Roma, dopo l' intervallo, toglie Garzya e inserisce il baby Totti, quale supporto avanzato di Balbo. Senonche' , al Milan basta interrompere un assalto dei giallorossi ricomposti a due punte, per attivare Savicevic. Slalom del montenegrino, che semina pure l' ultimo ostacolo Bonacina, prima di spolverare la traversa con un tiro cross, invece di servire lo smarcato Boban. Il Milan gelido centellina gli sforzi. La Roma sradica palloni, anche se diventa inutile rifornire Giannini su cui Desailly prende ormai il sopravvento, spostare il gioco laddove imperversa Maldini annullando tanto Haessler quanto Cappioli. E al culmine dell' unica fuga cross del fantasista tedesco, proprio Cappioli, spostato dentro l' area, arrota Balbo, restringendogli la visuale. Eppure a questa Roma disperata, che non vince da oltre due mesi, il giovane Totti da' coraggio, con una accelerazione a tagliar fuori Tassotti Costacurta. Lanna, occasionale mazzolatore, sproposita alto. A questo punto, la Roma va in confusione. Confusione che non esclude Lorieri, mentre l' ormai indisturbato Savicevic incanta e tratteggia la centrata raddoppio: balzo in mischia a vuoto del portiere giallorosso, la palla ballonzola e Maldini trova la girata vincente. Roma fischiata, allo sbando, risparmiata ancora da Maldini e da Simone entrato per un paio di facili escursioni contropiedistiche. La gente grida "andate a lavorare" e contesta Mazzone, Giannini, Lorieri. Povera Roma, in caduta libera verso i bassifondi.

Capello: "Il Parma? Solo una parentesi sfortunata"
Sensi: "Una pena, ma Mazzone non lo mando via"

ROMA . All' "Olimpico", Silvio Berlusconi non scende in campo. E si evita i cori non proprio amichevoli della curva romanista. A fare le sue veci c' e' Galliani. Sorriso spietato come la squadra rossonera, l' amministratore delegato se la cava con una battuta: "Abbiamo stradominato la partita, la Roma ha avuto un' occasione e non l' ha sfruttata, noi ne abbiamo avute sette e abbiamo fatto due gol. Il campionato non e' ancora chiuso, ma certo abbiamo fatto un bel passo avanti verso lo scudetto". Fabio Capello si gode la vittoria sui gufi che avevano pronosticato il calo della squadra dopo la disfatta europea. "Una delle caratteristiche principali del Milan e' quella di saper reagire alle difficolta' . Quella contro il Parma e' stata una parentesi sfortunata dovuta a una settimana di lavoro troppo intensa che non era stata smaltita dai giocatori. C' e' bastato scaricare la fatica, e in tre giorni abbiamo ritrovato un Milan sufficientemente tonico". Analisi dell' incontro: "Abbiamo sofferto i primi dieci minuti, poi la squadra e' uscita fuori. Boban? Un rientro molto positivo. Savicevic? Non rispondo piu' alle domande sul montenegrino". La Roma che esce a pezzi dall' Olimpico ha il volto sempre piu' affranto di Franco Sensi. Ha ancora nelle orecchie i cori contro Mazzone e Giannini, il presidente ha parole di elogio solo per Aldair. "Una pena. A parte lui, non si e' salvato nessuno, e' stato un vero disastro. L' allenatore non e' in discussione: mancano tredici partite alla fine del campionato e abbiamo appena 20 punti. E il momento di fare quadrato. Capisco i tifosi, ma la mia amarezza e' piu' forte della loro". Carletto Mazzone si rifiuta di commentare la contestazione: "Il primo tempo della squadra e' stato buono, meritavamo almeno il pareggio. Forse abbiamo sbagliato ad aggredire il Milan, alla prima occasione in contropiede ci hanno castigato. Io lo dico da un mese: la Roma deve guardare la classifica partendo dal basso". Da ieri, non c' e' alcun dubbio.


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me