Il soggiorno australiano del giugno 1966 durò 45 giorni e si concluse con sette vittorie e un pareggio.


La
                  Roma in una partita australiana


video sulla tournee

Lo stesso video in formato flv

Visita dell' AS Roma in Australia nel 1966





A cura di Roy Hay
Pubblicato in Goal Weekly, lunedì 28 febbraio, 2011, pag. 15 con il titolo di "L'impero dell'AS Roma conquista l'Australia".

(grazie a mia sorella Daria per la traduzione)

 

Quando fu abolita la sospensione dell'associazione dell'Australia alla FIFA nel 1963, i viaggi delle squadre oltreoceano poterono riprendere. L'Everton e il Chelsea arrivarono nel 1964 e nel 1965 rispettivamente e furono seguite nel 1966 dal gigante italiano AS Roma. La Roma aveva vinto la Coppa delle Fiere intra cittadina, che precedeva la Coppa Europa, nel 1961 e la Coppa Italia nel 1964, ma era scampata di misura al collasso finanziario nel 1965. I tifosi salvarono la squadra, che fu ripresa da un nuovo presidente, così il viaggio in Australia rappresentò una nuovo inizio.
La Roma fu la prima squadra italiana ad arrivare dopo la Seconda Guerra Mondiale e giocò due partite contro il Victoria all'Olympic Park nel 1966, stabilendo il record di presenze sugli spalti per quello stadio stimate tra le 37.500 e le 35.856. in ogni caso si tratta del record di pubblico per l'Olympic Park e rappresenta più del doppio della sua capienza nel 2011. Gli spettatori riempirono il campo, raggiungendo le linee di fondo, mentre altri guadagnarono punti di osservazione privilegiati come il tetto della tribuna, degli alberi vicini e il retro del velodromo adiacente.
La Roma vinse la prima partita per 4 a 2 dopo aver segnato al primo minuto con Angelo Spanio, ma quando i Vics risposero con due goals di Norm Gajda e Frank Micic, il pubblico iniziò a cantare "Arrivederci Roma", prima degli ultimi colpi a segno di ancora una volta Spanio, poi Fulvio Francesconi e un pallonetto di Victor Benitez, che riportarono la partita nelle mani della squadra ospite. 
La seconda partita (in realtà la sesta, n.d.L.) attrasse 15.694 spettatori. La Roma vinse per uno a zero.

Soccer News dedicò la maggior parte delle sue 12 pagine al tour nel suo numero del 2 giugno 1966, con una pagina doppia e foto di Uwe Kuessner al centro del giornale. Il maggior beneficiario fu la Federazione Calcio Vittoriana. Le due partite contribuirono a trasformare un "deficit considerevole nel 1965 in un grande profitto nel 1966" , secondo Bob Low, che scriveva l'anno seguente nel Soccer World Annual. L' Australian e l' Age dedicarono molte colonne alla visita degli Italiani e agenzie di viaggio e sponsors supportarono gli incontri con inserti pubblicitari.
 

Il Melbourne fornì due stopper per un torneo intensivo di un mese con 8 partite, che consistette in incontri contro l'Australia a Sydney, a Newcastle nel Northern New South Wales, nel New South Wales, nel Queensland, nell'Australia meridionale e Occidentale.
La Federazione Calcio Vittoriana fu aspramente criticata nella stampa di Sydney quando rifiutò di rilasciare più di due giocatori ai Socceroos, ma il selezionatore Frank Parsons andò oltre e ne scelse quattro, anche se solo uno giocò poi effettivamente contro la Roma - il difensore centrale Billy Rice.

Tutte le partite attrassero un buon numero di spettatori, con l'eccezione della partita contro i Socceroos al Sydney Showgrounds il 13 giugno, quando il tempo era brutto e il campo molto pesante. Le squadre per quella partita erano formate da:
Australia: Bill Rorke, Trevor Edwards, George Nuttall, Pat Hughes, Billy Rice, John Watkiss, Bruce Morrow, Ricardo Campana, John Giacometti, Danny Walsh, Doug Holden.
AS Roma: Fabio Cudicini, Glauco Tomasin, Mario Ardizzon, Francesco Capelli, Giacomo Losi, Sergio Carpanesi, Lamberto Leonardi (Aldo Sensibile), Victor Benitez, Riccardo Da Silva, Giuseppe Tamborini, Fulvio Francesconi .

Bruce Morrow segnò per i Socceroos al 67 minuto, goal contestato dagli Italiani per un evidente fuorigioco a loro parere. Campana effettuò un lancio lungo al centro e Morrow lo raggiunse mentre la difesa italiana si fermò. Il guardalinee Vince Dobinson non alzò la bandierina e Morrow si involò in rete. L'Australia era a un passo dalla sua prima vittoria contro una squadra in tour da quando fu formata la Federazione Calcio Australiana. La Roma dovette attendere l'88° minuto prima che il centrocampista Giuseppe Tamborini riportasse la partita in parità, quando si inserì dopo che la palla si bloccò nel fango tra il difensore Trevor Edwards e il portiere Billy Rorke. L'arbitro dell'incontro era Roger Lamb. L'allenatore australiano era Joe Marston.

 

La partita a Newcastle contro il Northern NSW attirò quasi 15.000 persone ed era sul risultato equilibrato di 2 a 1 per gli ospiti quando Bruce Morrow, che aveva già segnato, fece un tiro che il portiere Alberto Ginulfi respinse contro il palo e lungo o oltre la linea di porta. Il guardalinee Bill Jones non alzò la bandierina e la Roma la scampò bella. Victor Benitez fu beffato e il goal finale arrivò al termine di una corsa di 50 metri da Fulvio Francesconi.

La Roma giocò contro la squadra dello stato del New South Wales il giorno dopo di fronte agli spalti quasi gremiti di 32.000 spettatori allo Showgrounds e vinse di misura. La Squadra del New South Wales per l'occasione era composta da Peter Fuzes, Cliff van Blerk, George Nuttall, Danny Walsh, Alan Marnoch, Fil Bottalico, Geoff Sleight, Ricardo Campana, Archie Blue, John Watkiss, Doug Holden. Ron Giles era la riserva.

Il fine settimana seguente la Roma stracciò il Queensland 6 a 0. La squadra selezionata per rappresentare il Queensland era composta da R Kelly, W Haig, G Kathage, Matt Jackson, Matt Hosie, Lance Petic, Graham McMillan, Ray Richards, Eric Pattison, R Edmunds, K Jones, con Ian Johnstone in sospeso nel caso Pattison non avesse superato i test fisici. Il portiere della Roma Fabio Cudicini, il padre dell'attuale bomber del Tottenham Hotspur Carlo, ebbe una sorpresa quando gli fu comunicato nel bel mezzo del tour che era stato venduto.

Dopo la partita contro l'Australia, la Roma ritornò a Victoria e poi viaggiò nell'Australia del Sud dove vinse per tre a zero contro la squadra nazionale.

Quando gli ospiti arrivarono a Perth erano comprensibilmente stanchi e la squadra occidentale australiana conduceva per 2 a 1 a 20 minuti dal fischio finale. Quella partita fu giocata nel magnifico nuovo stadio Perry Lakes, che costò due milioni di dollari. In qualche modo i giocatori della Roma si svegliarono e alla fine vinsero 4 a 2. La squadra dell'Australia Occidentale era composta da: Lou Ivanoff, Roy Simpson, Morson, Marchant, Atkinson, Wally Musial; Ireson, Rod Reid, Paul Sobek, Henry Lukoszek, Magennis. Riserve: Norwood, Cairns, Andrioff. I loro goals furono messi a segno da Reid e Lukoszek.


LE PARTITE

Melbourne, Olympic Park (35.856 spettatori)
29 maggio 1966, ore 15.00
Victorian State League XI/Roma 2-4
Spanio, Spanio, Francesconi, Benitez



Vai alla pagina di Victorian State League Roma

Newcastle, Sportsground (14.931 spettatori)
4 giugno 1966
Newcastle/Roma 1-4
Benitez, Benitez, Benitez, Francesconi



Vai alla pagina di Newcastle Roma

Sydney, Showgrounds (spettatori: 32.106)
5 giugno 1966
New South Wales/Roma 1-2
Leonardi, Da Silva



Vai alla pagina di New South Wales Roma
Brisbane, Exhibition Grounds
11 giugno 1966
Selezione Queensland/Roma 0-6 
Spettatori: 20.000
Francesconi, Da Silva, Leonardi, Benitez Francesconi, Da Silva

PROGRAMMA QUEENSLAND (Australia) - ASR
                            GIUGNO 1966

Vai alla pagina di Selezione Queensland Roma

Sydney, Showgrounds
13 giugno 1966
Australia/Roma 1-1 Tamborini

Spettatori: 5.469



Vai alla pagina di Australia Roma

Melbourne, Olympic Park
19 giugno 1966 
Selezione Victoria/Roma 0-1 Francesconi
Spettatori: 15.694



Vai alla pagina di Selezione Victoria Roma
 

Adelaide, Olympic Sports Field:
26 giugno 1966
Selezione South Australia/Roma 0-3
Tamborini, Francesconi, Da Silva

Spettatori: 13.000



Vai alla pagina di Selezione South Australia Roma

Perth, Perry Lake Stadium:
3 luglio 1966
Spettatori: 15.000

Selezione West Australia / Roma 2-4
Da Silva, Da Silva, Carpanesi, autorete



Vai alla pagina di Selezione West Australia Roma

Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me