III giornata
UDINESE/ROMA 0-1 
Udine, Dacia Arena
Sabato, 3 ottobre 2020
ore 20.45

invia una e-mail per i resoconti
 
Tabellino partita:
UDINESE (3-5-2): Musso; Becao (87′ Coulibaly), De Maio, Samir; ter Avest (62′ Molina), Pereyra (6′ Nestorovski), Arslan (63′ Forestieri), De Paul, Ouwejan; Lasagna, Okaka.
A disposizione: Nicolas, Gasparini, Prodl, Zeegelaar, Ballarini, Battistella, Micin, Palumbo.
Allenatore: Gotti.

ROMA (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Santon, Pellegrini (83′ Cristante), Veretout, Spinazzola; Pedro (83′ Kluivert), Mkhitaryan (71′ Perez); Dzeko (94′ Villar).
A disposizione: Olsen, P. Lopez, Peres, Calafiori, Diawara, Antonucci.
Allenatore: Fonseca.

Arbitro: Abisso. Assistenti: Vecchi-Scatragli. IV Uomo: Piccinini.
Var: Maresca. Avar: Del Giovane.
Marcatori: 55′ Pedro
NOTE Ammoniti: 79′ Okaka

 

FOTOTIFO







VIDEOTIFO

   
 






FOTOCALCIO


 














VIDEOCALCIO

Pedro
Il servizio
 








 

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA












corrieredellosport.it
Udinese-Roma 0-1, Fonseca ringrazia un super gol di Pedro
L'attaccante giallorosso decide la partita del Friuli con una grande conclusione ad inizio ripresa. Dzeko spreca un gol clamoroso e nel finale la Roma patisce troppo la spinta degli avversari

 Simone Zizzari

sabato 3 ottobre 2020 22:43

Una magia di Pedro in mezzo a tanta, troppa sofferenza. La Roma di Fonseca - di nuovo sotto gli occhi di Dan e Ryan Friedkin - si prende i primi tre punti in campionato e lo fa battendo l’Udinese di misura. Decisivo un capolavoro dell’attaccante spagnolo ad inizio ripresa. Una gemma in grado di nascondere sotto il tappeto la troppa polvere che ancora si annida nel gioco e nelle prestazioni giallorosse. Tante (troppe) le occasioni fallite da Dzeko e compagni nel primo tempo, eccessiva l’apprensione nell’ultima mezz’ora di gara con una Roma affaticata nelle gambe e nella testa.

Primo tempo, quante occasioni sprecate!
Il copione del primo tempo è chiaro: la Roma costruisce, l’Udinese riparte. La partita è divertente, si creano molte palle gol ma si sbaglia tanto, troppo lì davanti. Colpa di Dzeko, il solito punto di riferimento offensivo giallorosso dalla mira sballata, e Lasagna, rapido e lesto a trovare il pallone ma mai capace di infilare la rete. Il festival delle occasioni fallite va quindi in scena per la gioia dei tifosi neutri e le coronarie di quelli interessati. La prima fiammata del match arriva grazie ad una giocata di Okaka, bravo a liberarsi di Spinazzola, meno a concludere. La replica romanista arriva con Pellegrini che a due passi dalla porta avversaria non riesce a segnare per il determinante recupero di Pereyra. L’attacco della Roma gira intorno alla carica di Pedro, sempre al centro della scena e decisamente più in palla del partner Mkhitaryan, lento e svogliato per larghi tratti della frazione. Sulla sinistra Spinazzola è il solito indemoniato e da lui partono cross che i compagni non riescono mai a sfruttare. L’Udinese non sta a guardare e in ripartenza affila le armi con il tandem Lasagna-De Paul, perenne spina nel fianco della retroguardia giallorossa. Al 22’ un grande lancio di Ibanez dà il via alla più clamorosa palla gol ospite del primo tempo: Dzeko stoppa bene di petto ma poi spara in tribuna la più facile delle palle gol. Un errore incredibile che la Roma rischia di pagare caro poco dopo. Lasagna viene innescato da una verticalizzazione del solito De Paul: l’attaccante si invola da solo verso Mirante ma viene recuperato da Ibanez che salva la baracca. Sul pallonetto successivo di Pereyra è Mancini a salvare sulla linea. Finisce così un primo tempo pieno di occasioni ed errori.

Ripresa, decide un super gol di Pedro
La ripresa comincia a ritmi più lenti ma la Roma trova subito il vantaggio. Becao in uscita perde una palla sanguinosa al limite dell’area e Pedro inventa una conclusione da fuoriclasse assoluto che incenerisce Musso portando avanti i giallorossi. Siamo al 55’ e Fonseca può finalmente esultare dopo urlacci del primo tempo. La festa ospite potrebbe diventare perfetta se il gol di Mkhitaryan tre minuti dopo non fosse annullato per un evidente fuorigioco. L’Udinese dopo il pericolo scampato rialza la testa, approfittando anche dell’evidente rilassamento mentale avversario. Okaka prima e Lasagna poi sfiorano il pari. Subito dopo ancora Okaka e il neo entrato Forestieri esaltano di riflessi di Mirante. La Roma è alle corde e non riesce più a controllare il gioco. Fonseca inserisce Carles Perez al posto dello spento Mkhitaryan e poco dopo rinforza il centrocampo preferendo Cristante a Diawara. C’è spazio anche per Kluivert negli ultimi dieci minuti. La spinta dell’Udinese prosegue anche se le energie sono agli sgoccioli. Gotti prova l’ultima carta Nestorovski ma il risultato non cambia più. La Roma conquista i primi tre (soffertissimi) punti in campionato. Fonseca deve ringraziare Pedro ma di lavoro da fare ce n’è ancora tantissimo.

Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me