X giornata
ROMA - CHIEVO 1-0
Roma, Stadio Olimpico,
giovedý, 31 ottobre 2013

ore 20.45

invia una e-mail per i resoconti
 
Tifo Roma:
Un buon inizio poi, complice l'andamento della partita la gente si incupisce un po' e l'intensitÓ del tifo cala. Passati in vantaggio c'Ŕ un'ovvia impennata del volume fino al tripudio dopo la fine della partita.

Tabellino partita:
Roma (4-3-3):
De Sanctis; Torosidis, Benatia, Castan, Dod˛ (65′ Balzaretti); Pjanic (81' Bradley), De Rossi, Strootman; Marquinho (58′ Florenzi), Borriello, Ljajic. A disp.: Lobont, Skorupski, Burdisso, Romagnoli, Jedvaj, Taddei, Ricci, Caprari, Di Mariano. All. Garcia

Chievo (3-5-2): Puggioni; Dainelli, Claiton (63′ Papp), Frey; Sardo, Bentivoglio (78' Acosty Boadu), Rigoni, Hetemaj, DramÚ (66′ Estigarribia); Paloschi; Paloschi. A disp: Silvestri, Squizzi, Bernardini, Pamic, Improta, Sestu, Radovanovic, Ardemagni, Kupisz. All.: Sannino.

Arbitro: Peruzzo
Marcatori: 68′ Borriello
Ammoniti: Sardo, Dainelli, Hetemaj, Pellisier, Rigoni (C), Castan, Pjanic, Ljajic (R),

Tifo Ospiti:
Una trentina i clivensi nell'ultimo spicchio della Monte Mario. Passano cel tutto inosservati.


FOTOTIFO





































Altre siti che pubblicano foto di ogni partita in casa:
http://www.lamiaroma.it
http://www.romaclubwind.it
www.giallorossi.it
http://www.laroma.net


VIDEOTIFO
 





Dopo il Gol di Borriello
Grazie Roma
In Curva Sud noi staremo ad aspettar
Inno
Roma AlÚ
Roma, Roma, Roma

FOTOCALCIO




















VIDEOCALCIO

 Borriello  Il servizio



     

C'ERO PURE IO!
     





I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA


corrieredellosport.it

La Roma Ŕ nella storia! Decima vittoria di fila

Borriello stende il Chievo 1-0: impresa della squadra di Garcia, Ŕ record di vittorie consecutive in avvio di campionato

ROMA - Cade anche il limite estremo del mondo conosciuto al calcio italiano, cade anche l'ultima barriera che la storia aveva posto davanti alla Roma di Garcia, ancora una volta vincente. ╚ la 'Decima', Ŕ il simbolo della rivoluzione giallorossa che non pu˛ chiamarsi fino in fondo tale se non la modifica, la storia, se non la cambia, se non la rinnova con

ROMA - Cade anche il limite estremo del mondo conosciuto al calcio italiano, cade anche l'ultima barriera che la storia aveva posto davanti alla Roma di Garcia, ancora una volta vincente. ╚ la 'Decima', Ŕ il simbolo della rivoluzione giallorossa che non pu˛ chiamarsi fino in fondo tale se non la modifica, la storia, se non la cambia, se non la rinnova con colori diversi. Trenta punti su trenta, un orizzonte che mai nessuno aveva raggiunto: una realtÓ che stasera si fonde nell'epica, un confine oltrepassato sfidando ogni paragone e superato grazie a Borriello, eroe per una notte trionfale grazie al gol che abbatte il Chievo e che fa continuare la corsa a folle velocitÓ dei giallorossi in testa al campionato.
TESTACODA DA NON SOTTOVALUTARE - All'Olimpico c'Ŕ grande attesa, la Juve e il Napoli sono col fiato sul collo e non si pu˛ sbagliare. Garcia come annunciato fa turnover, Dod˛ e Marquinho in campo. Nel 3-5-2 di Sannino c'Ŕ Dainelli al centro della difesa ma non c'Ŕ Thereau, ultimo giustiziere dei giallorossi nella stagione precedente. Prima contro ultima, la squadra con la difesa pi¨ forte in Europa contro quella che ha segnato meno in trasferta, undici uomini contro un mondo giallorosso: sulla carta non c'Ŕ partita. Ma non c'era neanche nell'ultimo testacoda di Serie A, Napoli-Sassuolo. Si parte con Borriello, Marquinho e Strootman: di testa e di piede, la Roma inizia a cercare il gol. Funziona alla meraviglia il centrocampo di Garcia, anche perchÚ il mandato tattico dei veronesi Ŕ chiarissimo: spazio concesso fino alla trequarti, poi barricate. E vista la diga gialla a difesa di Puggioni, continuano a piovere le conclusioni dalla distanza: Torosidis da destra, Strootman dal centro, Marquinho da sinistra ma l'equilibrio non si rompe. Tra un tiro e l'altro il Chievo costruisce la sua unica grande occasione: Sardo per Rigoni dal limite, finta di tiro e verticalizzazione per un Paloschi liberissimo in area, stop tanto facile quanto sbagliato e occasione che sfuma. Gialli per Sardo e Castan (salterÓ il Torino), sul fallo del brasiliano Paloschi va in gol a gioco fermo e in fuorigioco. Senza il genio di Totti la Roma cerca spazio con le ondate sulle fasce di Dod˛ e Torosidis che per˛ si infrangono davanti al muro ospite eretto ai venti metri. Quando poi compare qualche incrinatura per qualche iniziativa personale si passa alle maniere forti: non punite quando Ljajic viene steso al limite dell'area, col giallo per Dainelli quando Borriello viene falciato. Ma anche i calci piazzati in questo primo tempo vanno a riempire la casella dei tiri non vincenti, intervallo a reti inviolate. E c'Ŕ chi parla giÓ di troppi gufi, nella sera di Halloween.
BORRIELLO! L'ARIETE SFONDA IL MURO E LANCIA NELLA STORIA- Si riparte, Ljajic prova subito lo spunto. Pjanic gi¨ duro su Hetemaj: giallo anche per il bosniaco. Il Chievo continua a chiudersi e a lanciare lungo, passano i minuti e sale il nervosismo, le stoccate di Pjanic e De Rossi si infrangono sul muro di gomma del Chievo. Garcia smuove le acque: dentro prima Florenzi per l'ultima mezz'ora, poi Balzaretti per Dod˛, iniezione di energia sui lati. E ancora una volta La mossa del tecnico francese si rivela semplice quanto vincente, perchÚ al 23' Ŕ proprio Florenzi, pi¨ attaccante di Marquinho, che controlla in area e serve il pallone giusto a Borriello: Dainelli bruciato sul tempo e di rapina, furbizia e di testa arriva il primo gol stagionale del centravanti giramondo, mai troppo amato in giallorosso e che con questa maglia non andava a segno dal 2011. Il boato dell'Olimpico Ŕ inenarrabile, Ŕ il gol che alimenta un sogno tanto silente quanto coltivato. Volano gialli, Pellissier e Rigoni, mentre Garcia inserisce anche il talismano di Udine, Bradley. Il neoentrato Acosty prova a creare qualcosa per gli ospiti ma ormai il piano tattico del Chievo Ŕ troppo usurato per essere modificato in corsa, la capolista ha buon gioco a controllare senza problemi e ad andarsene ancora una volta, ancora in fuga, ancora vincendo: dove nessuna squadra italiana si era mai spinta prima.

Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me