XXXIV giornata
LAZIO/ROMA 1-2
Roma, Stadio Olimpico
18 aprile 2010
ore 18.30

invia una e-mail per i resoconti

Non pervenuti.
Non male la coregrafia iniziale, divertenti alcuni striscioni, imbarazzanti alcuni stendardi che non meriterebbero la vetrata bassa, ma è questione di gusti. A volte ho ammesso il gran tifo fatto, stavolta non posso dirlo, avendoli sentiti raramente.
Voto: 5
Tabellino partita:
Lazio-Roma 1-2
Lazio (3-5-2): Muslera; Dias, Stendardo (5' pt Biava), Radu; Lichtsteiner (18' st Zarate), Brocchi, Ledesma, Mauri, Kolarov; Floccari (26' st Cruz), Rocchi. A disp: Berni, Diakit?, Baronio, Firmani. All. Reja
Roma (4-4-1-1): Julio Sergio; Cassetti, Burdisso, Juan, Riise; Perrotta, Pizarro, De Rossi (1' st Taddei), Vucinic (36' st Brighi); Totti (1' st Menez); Toni. A disp: Doni, Mexes, Tonetto, Baptista. All. Ranieri
Arbitro: Tagliavento
Marcatori: 13' pt Rocchi, 7' st Vucinic (rigore), 17' st Vucinic
Note: ammoniti Riise, Brocchi, De Rossi, Totti, Juan, Kolarov, Taddei, Menez. Espulso Ledesma al 44' del st.

Dopo le consuete risse in Tribuna Tevere, la giornata inizia in un modo infausto per un errore nella discesa del telone della coreografia, riparato solo nel corso del primo tempo e compensato da un secondo telone ad inizio secondo tempo. Gran tifo all'inizio, gelato dal gol dei lazieli ma, a quel punto, ci pensa la Tevere a dare la scossa, e subito si capisce che, raggruppati, o sparsi qua e là, ci sono tutti gli ex ASRU che hanno trascinato il settore rivitalizzando e rifomentando la Sud, che poi trascinerà la Roma alla vittoria.
Il "noi non ti lasceremo mai" sullo 0-1 in Tevere 
è stata la svolta e una cosa difficile da dimenticare.

FOTOTIFO
Bambino di
                  tre anni che imita i grandi!






PAGINA 2 I DISORDINI



VIDEOTIFO

Tg 3 sui disordini
Tg 3 Lazio sui disordini
Rete 4 sui disordini in Tevere
Tg 3 Notte
La Domenica Sportiva sui disordini
Corriere Tv scontri Ponte Duca d'Aosta
Tensione in Tevere
Torcia in Tevere
Errore Coreografia
Coreografia 1? tempo
Coreografia 2? tempo
Delirio in Sud
Bandiere parte centrale
Rissa e Julio Sergio sotto la Sud
Festa fine partita
Festa fine partita
Festa fine partita
TG 3 ore 14.00, gli scontri
Scontri in Tevere
Scontri in Tevere
Tg1 sui disordini
Scontri in Tevere Scontri in Tevere Scontri in Tevere
Scontri all'esterno
Scontri all'esterno Servizio Rai 2

 
 
I gol della Roma commentati 
dal laziele Guido De Angelis
http://www.youtube.com/watch?v=kJZtTCVla7A
 

FOTOCALCIO


VIDEOCALCIO
 
La Domenica Sportiva
Controcampo
Domenica Sportiva interviste
Rissa in campo
Gol Vucinic rigore
Gol Vucinic punizione
*
Altra angolazione
Tg 3 ore 14.00, la partita
Totti pollice verso e rissa in campo
Interviste dopo partita
Il secondo gol di Vucinic commentato da Bongo
I due gol dalla Monte Mario
Parata Julio Sergio
Sky, fine partita e rissa
   


     


CiaoLor?,
ieri all' uscita dal derby ho assistito all'indegna scena della madre che scappava dallaClio, l' auto che poi ? bruciata, con i figli. Non mi dilungo con prologhi e perifrasi, ma sai meglio di me che quei due bambini potevano essere i mei fratelli come i tuoi figli. Io non conto un cazzo in Curva, a chi pu? ci metterebbe 5 minuti a far partire una colla tra noi tifosi che sia offerta a quellasignora e che le permetta di ricomprarsi un auto. Non la ripagher? dallo spavento, ma le dimostrer? che non tutti i tifosi sono bestie.
Da uno che in vita sua di scontri ne ha fatti, ma, ti ripeto, ci sono casi e casi....e stamo nel 2010 ancora A PARL? de lame

Ciao Lor?! ? la seconda volta che ti scrivo e ti confesso che ? un onore , a mio parere ? il miglior sito in circolazione , ogni giorno che passa ? sempre pi? bello e aggiornato!
Della curva che dire , apparte la clamorosa figura della coreografia abbiamo padroneggiato su tutti i fronti , a me il tifo di ieri m'? piaciuto tanto, gruppi compatti e voci forti , il problema ? che in questo periodo si alza la voce solo nei grandi appuntamenti . i laziali apparte il bandierone in basso a destra e una coreografia 'non fallimentare' sono niente .. degli scontri invece  c? poco da dire , in tevere abbiamo padroneggiato , e la goduria maggiore ? stata quella di zittire il pelatone che si divertiva a minacciare le famiglie .. ONORE AI RAGAZZI DELLA TEVERE che hanno caricato compatti e hanno zittito finalmente sti mitomani! degli scontri fuori allo stadio invece non ho voglia di parlarne, per me ? vergognoso tirare fuori le lame e addirittura accoltellare un ragazzo di 22 anni alla gola.. Ora pensiamo all'incontro con  la Sampdoria , anche se il nervosismo gi? si sente ! 


che dire???forse sono amareggiato ma perche??forse perche la coreografia non e partita e abbiamo fatto la figura di merda???forse perche i cartoncini erano a chiazze e non siamo riusciti a fare una cazzo di cosa precisa???forse perche ci sono i "pischelletti"de 16 anni che dovrebbero forma la nuova generazione(e io ne ho 21...) dovrebbero da er core e nun cantano e se guardano la partita ma che cazzo ce state a fa in sud????forse perche ? pieno de ragazzine e ragazzini che vanno in sud per moda????sai che ti dico??menomale che arriva al tessera del tifoso chi se la fara sara il complice loro l'anno prossimo mi faccio grosse risate vediamo in sud che succede..... SENZA PAROLE ED AMAREGGIATO VOTO 5!!!!
la nord???? mai sentita non esprimo giudizi.......


Ciao Lor?,
Dove non ha potuto il questore ha potuto il vulcano... Voli cancellati. Ma neanche il vulcano cancella la passione: 2000km in macchina da solo. Partenza sabato ore 9, arrivo a Roma ore 18:30, mi becco con cugini e sorella, magnata degna della capitale, domenica passeggio e shopping, poi in zona stadio verso le 16:30. Tutto tranquillo davanti alla Sud, entriamo in Montemario verso le 17:30. Posti scadenti, bassi e davanti alla porta (100EUR = un furto, a Milano in tribuna centrale terzo anello sono 20EUR...), comunque stavamo vicini alla Sud e liberi di tifare. Non commento sugli scontri pre-partita in Tevere. La Sud ha iniziato e finito come la Roma, comunque credo che il fomento da dopo il rigore sbagliato fino al 2-1 sia stato importante per caricare la squadra. Belli poi i cori a fine partita. Volevo segnalare uno striscione geniale apparso alla fine: "Voi per Lotito, noi per lotitolo". I laziali hanno fatto una bella coreografia iniziale ma si sono sentiti poco e niente e dal rigore sbagliato sono scomparsi. Nel fomento finale mi sono lasciato scappare un "ci vediamo a Verona" con una tipa seduta accanto a me. Daj?!
Cosimo (Ginevra)


ciao lore sto ancora a gode che dire una sud perfetta che non si arrende mai, 2 coreografie certo che dire durante il riscaldamento abbiamo visto un pelato che se l'ha sentiva gia vinta che poi ha fatto scatenare gli scontri comincia la partita ? vedo che ce qualche problema con la coreografia (stavo in distinti) purtroppo loro al 13 ci purgano ma alla sud non gliene frega niente e sostiene fino alla fine la roma per poi alla fine sfottere i laziali esco dallo9 stadio e vedo un risucchio de gente che riviene dentro stavo con mio padre e facciamo lo stadio del tennis purtroppo la vedo che escono dal nulla 5 camionette della celere la prima mi stava quasi per uccidere io pensavo ke per me era finit? ma grazie a..... sono vivo e ti sto scrivendo 
un abbraccio e forza roma 
ps secondo me la sud e da 10 e la nord da 4


Ciao Lore
Ieri ero in Tevere nel nostro ridicolo spicchietto. Sono d'accordo con te con il ridicolo servizio d'ordine... e anzi mi tocca ammettere che con le guardie le cose sono migliorate...salvo fuori trovarmi le medesime guardie che ci devastano il pulmino con il quale torniamo a Firenze con i vetri sfondati...
(sul serio ci hanno preso a manganellate il pulmino con annessi sputi mentre cercavano di caricare i laziali che si erano nascosti dietro).
Dimme te se ? una situazione normale..


Non riesco nemmeno a scriverti un vero resoconto per ieri sera:
La partita in tutta sincerit? me la ricordo poco, troppa paura noi nel primo tempo ma forse anche l’assetto sbagliato, secondo tempo con squadra sistemata e differenza evidente tra le due squadra, onesto ammettere che il loro rigore sbagliato ha dato una scossa, me la rivedr? da pi? lucido appena possibile. 
Come scrissi all’andata nel derby conta solo vincere e non come, stavolta contava per due, anzi per tre.
Una tribuna tevere spettacolare in tutti i sensi, segno evidente che quando si gioca fuori casa (sulla carta) la nostra qualit? ? nettamente superiore, gli abbracci di fine partita, anche con degli illustri sconosciuti, le lacrime e tutto il resto valgono pi? di tante parole.
Due parole sugli scontri: che gli ultras si cerchino e si vogliano trovare non credo sia un discorso che esiste da ieri sera. Chi ? deputato ad evitarlo non credo sia cos? ingenuo e non serve un genio a capire che 20 steward possano fermare chiss? che cosa, ergo continuo a pensare che in qualche modo faccia comodo che ci siano. 
Per come la vedo io per evitarli o meglio per limitarli (se in 100 si dessero  appuntamento a villa borghese valli a trovare) serve prevenzione e gestione, seria e non da semi terzo mondo.
un abbraccio
gl


Mamma mia...ancora godo...derby partito molto presto alle 4 siamo gi? in Sud ai posti di combattimento...il tempo passa velocemente fino alle 5 tra qualche coro per i dirimpettai e i secondi tempi delle altre partite...poi entra in scena il "pelato" laziale che intrattiene lo spettacolo per vari minuti...all'entrata in campo delle squadre pandemonio per i giallorossi fischi insulti e "sembra napoliii" per loro...clima elettrizzato al fischio d'inizio e la nostra coreografia non riesce...non una bella figura...condivido la scelta di rifarla nel corso del primo tempo...era il 25simo e questa volta tutto procede perfettamente...nella ripresa altra coreografia che dura fino al momento del rigore per loro...momenti di tensione ma julio sergio para e l? scatta qulcosa nella mente mia e di tanti altri credo...la Sud diventa un vulcano cassetti lotta come un leone sotto la monte mario (a proposito so volate le botte pure l? ah ah ah) e poco dopo rigore...molti non vogliono guardare...mirko segna e allora si si la vincemo questa daje reg???! ancora un bolide de vucinic stavolta su punizione ce porta in vantaggio...da paura il coro "voglia di stringersi un p?" che faceva rimbombare l'olimpico e faceva fischiare le orecchie alla nord...cor veleno il coro "serie B serie B serie B"...finisce la partita la Sud urla a mille decibel non si capisce nulla ognuno canta un coro diverso..bolgia...una grande sorpresa ce la fa la squadra che riesce dal tunnel dopo qualche minuto mentre noi eravam ancora l? a festeggi?...esco dallo stadio alle 20e47...Sud in estasi Roma in festa...Roma gode...grandi festeggiamenti per le strade...ah un ultima nota...sugli spalti ce saranno stati almeno 25mila tifosi della Roma...monte mario divisa praticamente a met?...i laziali in tevere saranno stati 6/7mila...deludenti...onore alla tevere giallorossa...onore alla Sud e ai gruppi...daje Roma.... 
gabriele fila_72

ciao lor?, penso ke ? gia stato detto tutto, quindi mi limito a un paio di commenti, penso ke vedere quei 4 burini ( xke ormai so solo 4) massascrati su tutti fronti sia la gioia piu grande sono finiti come tifoseria, nn cantano, nn fanno colore, prendono botte, scappano, ma sopratutto perdono e noi vinciamo cosi ke, quello ke x le 2 tifoserie si doveva rivelare il derby i cui loro ci facevano perdere lo scudetto, potrebbe finire nel derby in cui noi vinciamo lo scudetto ma sopratutto che loro vanno in serie B! chiudo dicendo ke godo il doppio dopo aver visto la loro maglietta game over! onore alla tevere romanista! no alla tessera del tifoso - no alla dittatura - no alla repressione - si alla libert?! un ultras della roma! 

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA

I GIORNALI

















IL MESSAGGERO
ROMA (18 aprile) - La Roma ha battuto la Lazio 2-1 nel derby ed ha riconquistato il comando della classifica di serie A: 71 punti contro i 70 dell'Inter. E' stato "il derby" fra virgolette, quello che ogni tifoso vorrebbe vincere e nessuno perdere. Lazio padrona nel primo tempo ed in gol con Rocchi. Poi all'inizio della ripresa Floccari ha avuto il pallone del 2-0 sul dischetto del rigore, ma ha tirato male e Julio Sergio ha parato. La prodezza del portiere ed i coraggiosi cambi di Ranieri, che ha lasciato negli spogliatoi De Rossi e Totti, hanno riportato in campo la vera Roma che ha prima pareggiato su rigore con Vucinic e poi ha capovolto la partita ancora col montenegrino su punizione, per la verit? un tiro non irresistibile sul quale si ? aperta la barriera della Lazio lasciando imbambolato Muslera. Ce ne era per abbattere un toro, ma la Lazio da quel momento in poi si ? gettata avanti a testa bassa per cercare il pareggio. Non ce l'ha fatta, ma ha giocato da grande squadra.

Primo tempo. La Roma batte il calcio d'inizio. Primo tiro in porta della partita, altissimo da fuori area, di Totti. Al 4' contrasto Stendardo-Toni, il romanista alza la gamba e colpisce involontariamente il difensore di Reja che perde sangue dal naso. Toni si scusa pi? volte, ma Stendardo deve uscire: Biava al suo posto. Per ora partita molto contratta ed estrema prudenza da parte delle due squadre. Al 10' bel cross di Lichtsteiner, Rocchi manca la deviazione di testa. Subito dopo conclusione di Ledesma a fil di palo, ma con Julio Sergio sulla traiettoria. Il centrocampo della Lazio ? pi? efficace di quello giallorosso in inferiorit? numerica per scelta tattica e perch? Vucinic e Totti sembrano fuori partita. Al 13' Lazio in vantaggio: gran pallone di Ledesma che scavalca la difesa giallorossa e arriva a Rocchi che lo lascia rimbalzare, aspetta l'uscita di Julio Sergio, e lo batte di destro. La reazione della Roma non provoca risultati apprezzabili. Al 24' Rocchi, in buona posizione, cade in area dopo un contatto con Burdisso e reclama il rigore, Tagliavento d? il corner. La Roma continua a tentare lo sfondamento centrale invece che laterale e la Lazio chiude con efficacia. Finisce il primo tempo. Derby tutt'altro che bello, Lazio meritatamente in vantaggio perch? ha giocato molto meglio.

Secondo tempo. Clamorose novit? nella Roma: fuori Totti e De Rossi, dentro Taddei e Menez. Al 2' fallo di Cassetti su Kolarov, Tagliavento assegna il rigore: Floccari calcia centrale, Julio Sergio respinge. La Roma ritrova il coraggio e si getta all'attacco. Al 6' rigore per la Roma per fallo di Kolarov su Taddei, simile a quello fischiato in precedenza per la Lazio. Batte Vucinic e pareggia. Tutt'altra ripresa rispetto al primo tempo, la Roma si ? svegliata e la Lazio c'?. Al 18' Menez si conquista una punizione dal limite: batte Vucinic, la palla passa attraverso la barriera, Muslera immobile e 2-1 per la Roma. Reja cambia: fuori Lichtsteiner, uno dei pi? efficaci, e dentro Zarate, poi dentro Cruz al posto di Floccari. La Lazio gioca con rabbia ed orgoglio, ma l'assetto della Roma ora ? molto pi? efficace. Il gioco ne guadagna, ci sono molti capovolgimenti di fronte. Molto efficace Zarate che, sulla fascia destra, mette in difficolt? Riise e lo salta spesso. Ranieri cerca di rimediare togliendo Vucinic e facendo entrare Brighi al quale ha chiesto di dare una mano a Riise su Zarate. La Roma si chiude nella sua tre quarti e lascia l'iniziativa alla Lazio. L'assedio biancoceleste ? costante, ma non ci sono occasioni da gol, n? azioni pericolose. Al 44' espulso Ledesma per un applauso ironico all'arbitro. Cinque minuti di recupero, e la Lazio in dieci continua a cercare il pareggio. Non lo trova, ma ha giocato un grande derby.



Ranieri e il coraggio dei cambi
"Quei due erano troppo tesi"
Il tecnico spiega le sostituzioni di Totti e De Rossi: "Sono romani e sentono troppo questa partita, con loro non eravamo al 100%". E il centrocampista: "Quello che conta ? solo il risultato". E Vucinic, l'uomo derby: "Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra"
ROMA, 18 aprile 2010 - Un derby tutto nervi e rabbia trova alla fine un vincitore non solo sul campo, ma soprattutto fuori: per il comportamento. Claudio Ranieri, romano e romanista, si gode la sua prima volta dalla panca senza isterismi e anzi riconoscendo i meriti dell’avversario e riconoscendo che: "La svolta della gara ? stato il rigore sbagliato dalla Lazio". Potrebbe prendersi i meriti per quei due cambi cos? difficili (nessuno aveva mai tolto insieme Totti e De Rossi in una partita importante) e che comunque hanno dato la scossa, ma rimane un uomo equilibrato e saggio. E cos? quando gli chiedi come ha spiegato la sostituzione ai due totem giallorossi risponde sincero e sereno: "Non gliel'ho spiegata. Il derby ? derby e loro da romani lo sentono troppo e vengono condizionati: li ho visti gi? tesi in settimana. Ma la forza di questa Roma ? il gruppo e avete visto come hanno incitato la squadra anche dalla panchina. Con Daniele e Francesco non eravamo al 100 per cento. Di decisioni ne ho prese molte nella mia carriera: a Valencia tolsi Romario. Cerco sempre di fare il meglio. Loro sono i due punti di riferimento della squadra e sanno che faccio il bene della Roma. Nel primo tempo non abbiamo giocato come sapevamo e subivamo. Nella ripresa ci siamo messi come sappiamo e siamo andati bene". Sa benissimo, sor Claudio, che se la partita non fosse "girata", sul banco degli imputati ci sarebbe finito lui per lesa maest? nei confronti dei suoi due gioielli. E De Rossi, mettendo da parte l’orgoglio, d? un segnale di rispetto alla guida e al gruppo: "Il tecnico avr? pensato che ho giocato male e che non ero in grado di giocare il secondo tempo. Io non devo guardare alle sostituzioni, devo fare il giocatore della Roma. Importante ? il risultato, quello conta, non il cambio. L'unica cosa che pesa ? la classifica e i punti e se questa ? la via per raggiungerli non ci importa niente. Loro volevano farci questo sgambetto e non ci sono riusciti".

inter e tensioni — L’importante vittoria, 24? risultato utile, non fa perdere a Ranieri la concretezza e le difficolt? della corsa scudetto: "L'Inter ? uno squadrone, ha grandi giocatori. Fino ad ora abbiamo giocato in spensieratezza pensando solo a noi. ? logico che non ? facile isolare i ragazzi e ora la pressione sar? sempre pi? alta e dovremo imparare a gestirla".

terminator vucinic — Mirko ? sempre pi? decisivo: con 13 gol ? il capocannoniere della squadra. Essere l’uomo derby con una doppietta lo esalta: "Questi due gol pesano tanto. L’Inter venerd? ha vinto, noi eravamo da due giorni sotto pressione, non era facile, perch? non siamo abituati a stare lass?. Per?, penso che stasera abbiamo dato una grande dimostrazione di essere una grande squadra. Vincere il derby per me, non solo per me, ma per tutti, penso sia la cosa pi? bella che esista nel calcio. Poi ? venuta con dei miei gol e sono ancora pi? contento".

Julio Sergio para il rigore a Floccari. Afp
    Julio Sergio para il rigore a Floccari. Afp

JULIO SERGIO VEGGENTE — Il portiere brasiliano commenta il suo momento: "Volevamo tornare in vetta e ci siamo riusciti. Torno a casa e vedr? la mia famiglia con una parata importante da raccontare. Stavo nel posto giusto, al momento giusto. Sono stato bravo e fortunato. Avevo gi? giocato in Brasile un derby ma questo ? particolare. La squadra sta maturando al momento giusto. Ringrazio il cielo: nessuno lo avrebbe mai detto quello che mi sta succedendo a Roma. Mi fa piacere di poter rimanere nella storia, ma dobbiamo continuare. Non ? mica finita". E Luca Toni, compagno di camera del portiere svela una curiosit?, dando al brasiliano anche doti da... veggente: "Julio Sergio mi aveva detto che avrebbe parato il rigore e avremmo vinto. Ha avuto ragione lui..."

IL GESTO DI TOTTI — Poi Luca, al suo primo derby, quasi prende le distanze dal pollice verso del capitano: "Francesco ? un tifoso. Io, sinceramente, non ho visto il gesto che ha fatto. ? una cosa brutta quella che ? successa nel finale, un parapiglia. Penso che noi giocatori dobbiamo essere i primi a cercare di dare l’esempio. Gi? ? un derby, un derby molto sentito: dobbiamo essere noi a stemperare gli animi. Non so se Francesco ha fatto questo gesto prima o dopo il caos che c’? stato. Perch? sinceramente, quando ? finita la partita, ho visto anche molti giocatori della Lazio correre verso i nostri. Sono dell’idea che chi sbaglia deve pagare, questo ? sicuro. Dobbiamo cercare di dare un bell’esempio a tutti i tifosi".


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmar?s
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends ? enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla trib?
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me
Libro degli ospiti
Guestbook