ROMA - REGGINA 2-0
Roma, Stadio Olimpico,
sabato, 9 febbraio 2008
ore 20.30

invia una e-mail per i resoconti
Tifo Curva Sud:
Curva Sud più imbandierata del solito questa sera, con un bel mega-bandierone nella parte bassa che, agevolato dal vento, colora un poco la Curva, per il resto abbastanza grigia visto il divieto di colore, ravvivato solo da una torcia accesa prima dell'inizio e di due piccoli fumoni giallorossi. Un po' sottotono in alcuni momenti, per il resto svolge il suo compito, ma oggi i momenti di intensità sono rari.
Ricordato con diversi striscioni il piccolo Alessandro, morto sul campo da gioco in settimana per una fatalità.
Tabellino partita:
ROMA-REGGINA 2-0 (Primo tempo: 1-0)
MARCATORI: Panucci al 21' pt, Mancini al 31' st
ROMA (4-2-3-1): Doni; Cicinho, Panucci, Mexes, Cassetti; De Rossi, Aquilani; Taddei (dal 20' st Tonetto), Giuly (dal 39' st Perrotta), Mancini; Totti (dal 30' st Vucinic). (A disp.: Zotti, Pizarro, Brighi, Ferrari). Allenatore: Spalletti.
REGGINA (4-3-2-1): Campagnolo; Lanzaro, Valdez, Aronica, Modesto; Missiroli, Barreto, Tognozzi (dal 32' st Cozza); Vigiani (dall' 8' st Amoruso), Brienza; Ceravolo (dal 1' st Makinwa). (A disp.: Novakovic, Cirillo, Alvarez, Cascione). Allenatore: Ulivieri.
ARBITRO: Banti di Livorno
AMMONITI: Aquilani (Ro), Cicinho (Ro), Valdez (Re)
NOTE: Serata fresca, terreno in buone condizioni. Spettatori: 30mila circa. Angoli: 7-5 per la Roma. Recuperi: 1' pt e 3' st.
Tifo Ospiti:
Circa 400 i reggini, molti della Capitale e dei dintorni, anche se Reggio Calabria è rappresentata dalle pezze che vengono affisse sui vetri. Li si sente qualche volta e tifano per quel che possono, poi si smosciano dopo il 2-0 della Roma.
Voto: 6,5

L'AMBIENTE.
Di merda. Si abbia il coraggio di dirlo.
Spalti semivuoti, freddo polare, poco entusiasmo.
All'esterno qualche autoblindo della polizia, all'interno stewards poco indaffarati.
Roma/Reggina non interessa a nessuno, neppure da secondi in classifica.
FOTOTIFO
altre foto sul sito di stefano

VIDEOTIFO
 
Curva Sud
Curva Sud
Curva Sud
 
Tifo reggino

FOTOCALCIO

VIDEOCALCIO
Il gol di Panucci
Il gol di Mancini
Il servizio

C'ERO PURE IO!
 
 

Finalmente un buon numero di bandiere. Ormai nella parte bassa si sta creando un sottogruppo di gente che vuole cantare, purtroppo solo al centro perchè già sui ''confini'' con i distinti la gente segue beata la partita.
Toccherebbe impedirglielo con sempre più bandiere, sciarpe alte anche quando non c'è l'inno, stendardi(se li fanno passare,anche se ne ho notati più del solito). Se non volete tifare,cazzo ce venite a fa in Curva?Boh.
Per il resto la partita non l'ho vista quasi per niente,stavo sempre girato per cercare di incrociare lo sguardo di chi non cantava e... FUNZIONA!!! magari ''s'addormentano'' o s'incantano e il vicino se fomenta pure così!!!! basta ricordaje che bisogna tifare...in basso ci stiamo sgolando anche se mancano molto i megafoni perchè spesso partono 2 o 3 cori.
Canzone di Testaccio cantata da più gente del solito, vi prego niente altoparlanti, perderebbe tutto il valore popolare!
M'ha fatto emozionà il vecchio coro del Commando '' o-o-o forza magica Roma!''...purtroppo in pochi l'hanno seguito nella parte alta(sarò io, ma non me pare che cantino tanto).
per il resto invito tutti a portà bandiere e a usare le sciarpe,se c'avete freddo metteteve er collo alto!!!!
Saluti, Giorgio

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA 
GAZZETTA.IT
ROMA, 9 febbraio 2008 - Soffrire aiuta a crescere, oltre che a vincere. La Roma in tal senso è forse la squadra ideale, ultimamente. Contro la Reggina sono arrivati i tre punti e il momentaneo riavvicinamento all'Inter (-5 con i nerazzurri impegnato nel posticipo a Catania); sul come, meglio affidarsi al classico "il massimo col minimo sforzo". Il 2-0 firmato Panucci-Mancini lascerebbe pensare a una serata tranquilla, e invece i calabresi hanno reso la vita assai complicata a Totti e compagni, troppo molli, specialmente davanti.
QUALCHE CAMBIO - Comincia il ciclo terribile, che comprenderà le sfide a Juve e Inter in campionato, nonché l'assalto al Real Madrid in Champions, e Spalletti ripropone il turnover. Un po', quanto basta: Cicinho sulla destra, con Panucci spostato al centro, e Giuly a fare il vice-Perrotta. La Reggina ha tanti fantasisti, ma poco peso in avanti con il solo Ceravolo.
CAMPAGNOLO DISTRATTO - La sceneggiatura per partite come questa è scontata. Andamento medio-veloce della Roma, barricate ospiti. Le occasioni per i giallorossi non sono moltissime (ad esempio un colpo di testa di Totti fuori di poco), ma è emblematico il fatto che diversi tiri dei vari De Rossi e Mancini vengano respinti dai compagni di squadra. Segno che lo spazio scarseggia. Così è proprio un difensore, Panucci, a sbloccare la situazione con la complicità di Campagnolo. Bello il cross di Totti dalla sinistra, e addirittura sublime la zuccata dell'ex milanista quasi dalla linea di fondo; ma il portiere della Reggina pare in preda a un attacco di sonno. Idem poco dopo quando smanaccia un cross alla flanella di Mancini sul piede di Totti, che però non riesce a ribadire il 2-0.
SVOLTA MAKINWA - Basta un Makinwa a ribaltare una partita? Sì. Il nigeriano, che ieri si è allenato per la prima volta con la maglia amaranto, è la carta che Ulivieri si gioca a inizio ripresa. E' un'altra musica. La Reggina ha finalmente un attacco e la Roma è colta alla sprovvista; va quasi in barca, poi, quando entra anche Amoruso. Il culmine, il gol annullato a Barreto, che batte Doni con un destro da fuori; peccato che lo stesso Amoruso fosse quasi addosso al portiere romanista, al di là dei difensori. Decisione quindi giusta.
GIULY FA, MANCINI CONCRETIZZA - Allora la Roma si sveglia, paradossalmente addormentando il ritmo. Il raddoppio è inevitabile. Sul tabellino ci va Mancini, ma è Giuly che fa ammattire la difesa reggina prima di calciare su Campagnolo: la respinta diventa un assist per il buon Amantino, che fa il 2-0. L'Olimpico sta ancora applaudendo il suo giocatore quando Makinwa, lanciato in contropiede, timbra il palo con un destro terrificante. Forse il gol se lo meritava, forse il 2-0 è eccessivo: ma tant'è. Il campionato è vivo, e anche la Reggina. 

Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmarès
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends & enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla tribù
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me
Libro degli ospiti
Guestbook