X giornata
ROMA - LAZIE 3-2
Roma, Stadio Olimpico,
mercoledì 31 ottobre 2007
ore 20.30

invia una e-mail per i resoconti
Tifo Curva Sud:
Da quando l'Amato ministro e i suoi compari dell'Osservatorio hanno distrutto il derby di Roma, alla Curva Sud è rimasta solo la voce, che oggi ha utilizzato benissimo. Pochi i momenti di stanca, la Sud si fa sempre sentire, spesso coinvolgendo anche le tribune.
Voto: 7,5
Tabellino partita:
ROMA-LAZIO 3-2 (2-1) 
MARCATORI: Rocchi (L) all'12' pt, Vucinic (R) al 18' pt, Mancini (R) al 42' pt; Perrotta (R) all'11' st, Ledesma (L) al 25' st
ROMA (4-2-3-1): Doni, Panucci, Mexes, Juan, Cassetti, De Rossi, Pizarro (Brighi al 42' st), Mancini (Giuly al 29' st), Perrotta, Tonetto, Vucinic (Cicinho al 44'st). (1 Curci, 21 Ferrari, 29 Barusso, 18 Esposito). All. Spalletti 
LAZIO (4-3-1-2): Ballotta, De Silvestri, Stendardo (Makinwa al 39' st), Cribari, Zauri, Mudingayi (Firmani al 23' st), Ledesma, Mutarelli, Manfredini (Meghni dal 1' st), Pandev, Rocchi. (1 Muslera, 6 Scaloni, 10 Baronio, 21 Vignaroli). All. Rossi
ARBITRO: Rocchi di Firenze 
NOTE: angoli: 7-6 per la Lazio. Recupero: 1' e 3'. Ammoniti: Vucinic per comportamento antiregolamentare, Cassetti, De Rossi, Mutarelli, Pizarro e Pandev per gioco scorretto. Spettatori: 55 mila
Tifo Ospiti:
Una Curva Nord neppure esaurita e Distinti Nord imbarazzanti per numero. I 15.000 laziali scarsi tifano in modo adeguato all'evento, ammosciandosi solo sul 3-1.
Bellissimo, per un romanista, vedere che dopo 
il 3-2 ci credono ancora.
L'AMBIENTE:
I derby del passato, con le coreografie e gli striscioni di sfottò non ci sono più.
Una foto scattata alla Curva Sud di Roma/Lazio è identica a quella scattata in un Roma/Reggina qualsiasi.
Dal punto di vista dell'ambiente, un derby così poco colorato è una tristezza, anche se si vince 3-2.
L'Osservatorio ha ucciso il derby di Roma.

FOTOTIFO
VAI ALLA PAGINA 2
VAI ALLA PAGINA 3
Altre foto qui:
http://www.romaclubwind.it/camp_0708/Roma-Lazio/index.html


VIDEOTIFO
 
Video 1
Video 2
 






FOTOCALCIO





VIDEOCALCIO

Vucinic
Mancini
Perrotta
Il servizio
Servizio "Parla coi Lupi"
Totti: "Lo scudetto si vince con le piccole"






C'ERO PURE IO!
     

Sono troppo stanco dopo questa giornata per fare un resoconto del derby, vorrei però dire che non capisco perchè a fine partita (con la nord vuota) hanno iniziato a mandare a rotella "Grazie Roma" mentre dopo la prima volta la Sud ha iniziato, giustamente, a fare altri cori come "la società dei magnaccioni" e "barbera e champagne". Che avevano paura di qualche coro poco politically 
correct? LAZIO MERDA!
p.s.: lo so che è il classico "pelo nell'uovo" ma meglio certe cose dirle quando tutto va bene visto che quando le cose vanno male ci sono altre cose di cui preoccuparsi

STASERA SERVIZIO IN SUD SPALTI COME STEWART(E DAJE...) VOTO ALLA SUD 8...CI SIAMO FATTI SENTIRE ANCHE SE IN ALCUNI MOMENTI COME SULL 1 A 0 LORO E DOPO IL 3 A 2 ALCUNI NON CANTAVANO(E CALCOLA CANTAVO IO DA STEWART...)BUONA LA PARTE BASSA CON CORI CONTINUI PER DIVERSI MINUTI...STAVOLTA CORI ANCHE COORDINATI CON LA PARTE ALTA IN MODO DA FARE UN SOLO CORO TUTTA LA SUD...DAJE VOTO AI LAZIALI 4 MI HANNO DELUSO!!!

ciao lorenzo,sono alessandro e ti avevo scritto gia l'altra volta,pero questa sera è successo l'incredibile.io e altri due miei amici siamo abbonati in curva nord,quindi per il derby naturalmente ci hanno spostato in tribuna tevere.al gol della lazio,tra noi romanisti e laziali ci sono state delle scaramucce.ti dico solo che il mio amico era appoggiato alla vetrata,quell'altro mio amico al muretto e io stavo a prendermi a parolacce con un laziale,normalmente sempre a distanza perkè eravamo separati,e incredibilmente cosa succede?entrano in corsa i finanzieri e ci prendono a me ed i miei due amici trattandoci come terroristi!!cioè, io stavo semplicemente prendendomi a parolacce,se è vietato anke quello ditemelo,un mio amico stava sulla vetrata e uno sul muretto senza motivo ne spiegazioni.allora ti dico solo ke un pezzo di merda della lazio ha tirato un fumogeno e ha beccato una signora di cinquant'anni in faccia,l'hanno preso?cor cazzo.neanke avessimo ammazzato una persona o fossimo dei pedofili,anzi a loro sarebbe andata anche meglio.ci hanno mandato fuori,e ci hanno preso per culo,te lo posso garantire ci ridevano in faccia quelle ***** della finanza,e noi non avevamo fatto un emerito cazzo.dopo ci hanno mandato al commissariato della monte mario.insomma,abbiamo saltato tutto il derby vedendo solo il gol dell'innominabile.la morale?avevano sbagliato.guarda vorrei tirare giu le peggio bestemmie,a me dei soldi dell'abbonamento non mi frega,ma chi cazzo me le ridara le emozioni di un derby perso?loro?non penso.allora potevano riguardare SUBITO i filmati e vedere che noi non centravamo nulla e lasciarci andare,invece di trattarci come un pedofilo dovrebbe essere trattato e invece secondo me lo avrebbero trattato meglio.è questo il nuovo modello?prendere la gente che non ha fatto nulla,e trattarla come bin laden?queste cose mi fanno perdere la voglia di andare allo stadio,ma anche alla prossima ci saro come sempre,alla faccia di quelle guardie di ****** che invece di prendersela con chi ammazza e rapina gli anziani se la prende con chi dice du parolacce.me fanno tutti schifo.scusa per lo sfogo,un saluto alessandro.

Lorenzo...emozioni grandissime ieri sera... 
siamo partiti da firenze con forte ritardo...quasi verso le 17 e di volata siamo arrivati allo stadio per le 19e30...buttato la macchina davanti all'obelisco entriamo in curva sud... i derby senza striscioni e coreografie perdono molto... ma per fortuna ieri almeno un paio di bomboni e qualche fumogeno sono entrati :-PPP 
secondo me la curva ha sbagliato sul 3 a 1 a iniziare a prendere per il culo lotito e i laziali....troppo presto! la partita non era ancora vinta.. ci e' andata bene! poi basta a cantare "olè" ad ogni tocco di palla come i napoletani...peggio ancora la tribuna tevere e i distinti che non cantano mai e ieri hanno iniziato col popopo che MAI piu' bisogna farlo... goduria finale e ritorno a casa alle 2e30 di notte... ma con la gioia nel cuore di aver vinto il derby....daje roma...daje curva sud...adesso tutti a empoli ! 
saluto quei pazzi amici di lucca che abbiamo conosciuto ieri.... 
Riccardo ASR Ultras Firenze

Ciao Lorenzo sono Riccardo ,ti scrivo due righe anche io per testimoniare quanto questo derby possa aver perso senza le consuete coreografie,
il colore e i vari striscioni di sfotto’nei confronti della lazie.Sono comunque sicuro che questi personaggi politici?non avranno a lungo andare i media dalla loro parte,leggi fatte per salvare la faccia su uno sport sempre più milionario,ma per il tifoso fatto di sacrifici,rinunce e alle volte pericoli,i pericoli di non poter vedere la partita solo perche’un ****** di celerino o carabiniere si sente autorizzato a trattarti da peggiore dei delinquenti,ed il dramma si ripeterà sempre fino 
a che qualche media si accorgerà che manca quella coreografia

secondo me la curva sud non è stata assolutamente da sette e mezzo... nei momenti più difficili (0-1 e 3-1) si cantava in pochissimi. Inoltre metà della gente si fomenta solo nel cantare contro la lazio e quando parte poi un coro per la Roma diventano impassibili. Tommaso

il tempo del "prendiamoli a pallonate" è finito.
ora accontentiamoci d una curva nuda,senza piu colori e fantasia,ma cn una grande voce,che sovrata i poveri burini,sempre d più disuniti e tristi....ormai penso che a chiunque metta tristezza vederli così,nn sono neanche più capaci d riempire il loro settore....
l'applauso va sempre per la parte bassa della sud che nonostante le leggi di merda continua a inneggiare la squadra come i bei tempi,ma anche il resto della curva e stranamente dei distinti sud si è comportata bene,unica pecca il meledetto po-po-po che per nostra sfortuna è uscito sul 3 a 1.
cmq gran tifo,alla faccia di chi vuol farci morire la passione,e spero che ci si ritrovi sempre più uniti da far tremare chiunque venga a roma...
ciao massimo

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA 
(ANSA) - ROMA, 31 OTT - Roma e Lazio sono scese in campo all'Olimpico, per il derby valido per la decima giornata di serie A con una fascia nera al braccio. Si tratta di un segno di dolore per la donna seviziata nella capitale da un romeno e ora in fin di vita. 
(in realtà gli organi di stampa nel pomeriggio avevano dato la donna per morta, n.d.L.)
GAZZETTA.IT
ROMA, 31 ottobre 2007 - La storia si ripete. Totti, capitano infortunato, deve seguire il derby n. 161 dalla tribuna, ma come il 26 febbraio del 2006, la Roma obbliga la Lazio alla resa, stavolta per 3-2. Cinque gol uno più bello dell'altro, perle in una gara spettacolare e mai scontata. Perché la Roma è partita da uno 0-1 al 12', salvo ribaltare il risultato già alla fine del primo tempo. Ma nella ripresa tutto sarebbe potuto succedere: Roma e Lazio hanno segnato ancora un gol per parte, ma entrambe hanno sfiorato altre reti. Insomma, una gara al cardiopalmo fino al 90' e tre minuti di recupero.
VUCINIC-MANCINI, GOL E ASSIST - Nella Roma c’è Panucci e non Cicinho, nella Lazio torna Ledesma e De Silvestri sostituisce Behrami, ancora influenzato. Parte omericamente sonnecchiante la Roma, la Lazio ha fretta di scrollarsi di dosso le scorie della sconfitta con l'Udinese. E una Roma che gioca a scartamento ridotto diventa una squadra "normale", soprattutto se deve forzatamente rinunciare a Totti, Taddei e Aquilani. Alla Lazio non par vero, e comincia a guerreggiar calcio offensivo in fascia e aggressivo in mezzo, dove il rientro di Ledesma (ancora indisponibili Behrami, Del Nero, Mauri, Siviglia e Diakite) non passa inosservato. E così Rocchi al 12' firma l'1-0, nonchè il suo terzo gol in un derby: lancia lungo Pandev, l'attaccante brucia Mexes e di sinistro infila Doni. Roma sferzata, partita impennata. Ballotta, dopo lo show contro l'Udinese, conferma il suo stato di grazia e ferma una doppia conclusione di Vucinic al 16'. Il montenegrino ha però la meglio tre minuti dopo: triangolo basso con Mancini e tocco di destro a superare il portiere laziale. Si riparte dall'1-1, con la Roma che dimostra di aver imparato la lezione e non rinuncia a spingere, pur rallentando il ritmo, con Mancini che ribalta il risultato al 42'. Assist di Mexes e tocco felpato di destro del brasiliano, è il 2-1.
TRIS PERROTTA - Nella ripresa la Lazio riparte con Meghni al posto di Manfredini, e soprattutto una carica adrenalinica che squassa la Roma. Vacilla la retroguardia giallorossa, più volte impreparata o imprecisa nei primi minuti, ma la furia della Lazio non si trasforma in limpide occasioni da gol. Anzi, è la Roma a sfiorare la rete al 9', con Ballotta che dice di no a Perrotta, e a centrare poi il tris con lo stesso Perrotta all'11', su un tocco delizioso di Vucinic, migliore in campo senza rivali. Ma non è finita qui. Perché la Roma rallenta, la Lazio si ingobbisce e soffia, con poca lucidità ma molta veemenza. E trova ancora la via del gol, al 25' con una punizione-capolavoro di Ledesma. La gara si innervosisce, si abbassa il tasso tecnico ma non quello agonistico, in un finale infuocato in cui entrambe le squadre sfiorano ancora il gol, in verità più la Roma della Lazio. Intanto però nelle zone nobili hanno vinto tutte, e dunque la Roma resta a -3 rispetto all'Inter capolista.
Livia Taglioli 

IL MESSAGGERO
Totti: «Gran partita. Io non so quando rientro»
ROMA (31 ottobre) - «Sofferenza? L'importante era vincere, anche da tifoso». Questo il primo commento a caldo, fatto ai microfoni di Sky, da Francesco Totti mentre lasciava la tribuna d'onore dell'Olimpico, dove ha assistito al derby da spettatore. «La squadra ha fatto una gran partita, io non so quando rientro - dice ancora il numero 10 - Vucinic più me in modulo a due punte? Decide Spalletti, ma se dovrò adattarmi lo farò senza problemi».
E' felice Mirko Vucinic di aver vinto il suo primo derby a Roma con la squadra giallorossa grazie ad un suo gol e ad un assist che ha permesso a Perrotta di siglare il 3-1. «L'importante è che la squadra abbia vinto. Aver segnato o aver fatto un assist non ha importanza. Se ho segnato è merito della squadra», dice Vucinic ai microfoni di Sky. Totti e Vucinic insieme? «Dovete chiedere a Spalletti». 
«Il gol del 3-2 della Lazio è stato una mazzata, peggio di quello dell'1-0. Quelgol ha rimesso tutto in ballo» dice Daniele De Rossi, cosciente delle difficoltà avute dalla Roma fino alla fine per battere la Lazio. Totti e Vucinic possono giocare insieme? «Deve decidere Spalletti - dice il centrocampista giallorosso - ma se dovessimo giocare con questo modulo non penso che non saremmo in grado di sostenerlo». Ora l'Inter dovrà affrontare la Juve. «Una delle due - afferma De Rossi - perderà punti, ma noi a Empoli dovremo fare una grande partita». 
«La differenza l'hanno fatta i gol, la partita è stata equilibrata». E' questo il derby che ha visto Luciano Spalletti, tornato a vincere una stracittadina con la sua Roma dopo oltre un anno e mezzo. Mirko Vucinic è stato ancora una volta protagonista e adesso bisognerà trovargli un posto fisso accanto a Totti: «Potrebbe coesistere con Totti - dice Spalletti - come è già successo in precedenza. Può giocare accanto a Totti, che non è detto si debba abbassare venti metri. Possono stare vicini, uno che va lungo e l'altro corto». Poi puntualizza: «Io faccio sempre quello che mi dicono i calciatori, ma se qualche volta ho bisogno di essere aiutato loro mi capiscono e vengono dove dico io». Infine, una linea guida per il futuro che alla Roma riserva un calendario in discesa: «Bisogna riuscire a strappare più palloni, come fanno le piccole squadre, e sopra a questa base metterci la creatività che hanno i miei calciatori». 

Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmarès
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends & enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla tribù
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me
Libro degli ospiti
Guestbook