ROMA - REGGINA 3-0
Roma, Stadio Olimpico,
25 febbraio 2007
ore 15.00

invia una e-mail per i resoconti
Tifo Curva Sud:
Chissà dov'erano tutti quelli che si sono sgolati a Roma-Lione... già, chissà! La Curva Sud inizia con 15' di sciopero del tifo e degli striscioni, tanto per far vedere l'effetto-Serra che si ammanterà sull'Olimpico dei prossimi anni. Evidentemente non aderiscono al trattato di Kyoto i Distinti Sud e la Tribuna Tevere, che disapprovano la Curva Sud. Fatto sta che per il resto della partita sarà proprio la Curva Sud a provare a tifare: non i Distinti Sud né la Tribuna Tevere, entrambi immerso in un religioso silenzio. Il 5 che merita l'intera Curva Sud è il frutto della seguente media: gruppi 8, resto della curva 2. Voto (solo per l'aspetto canoro): 5
Tabellino partita:
ROMA-REGGINA 3-0
ROMA: Doni; Panucci, Ferrari, Mexes, Tonetto; De Rossi, Pizarro; Wilhelmsson (41'st Vucinic), Perrotta (30'st Cassetti), Tavano (15'st Taddei); Totti.
In panchina: Curci, Defendi, Rosi, Faty.
Allenatore: Spalletti.
REGGINA: Campagnolo; Giosa, Lucarelli, Aronica; Mesto, Tognozzi, Tedesco, Modesto (30'st Barillà); Missiroli (14'st Amerini), Foggia (35'st Nielsen); Bianchi.
In panchina: Puggioni, Nardini, Di Dio, Esteves.
Allenatore: Mazzarri.
ARBITRO: Tagliavento di Terni.
RETI: 10'st Tavano, 20'st Mexes, 45'st Panucci.
NOTE: pomeriggio nuvoloso, terreno in buone condizioni, spettatori 30.000. Ammoniti: Foggia, Mexes, Pizarro, Mesto, Bianchi, Totti. Angoli: 9-4 per la Roma. Campagnolo al 39' para un rigore a Totti.
Recupero: 1', 3'. 
Tifo Ospiti:
Decimati dal decreto Amato, i soli che non mancano (e questo dimostra la lungimiranza del ministro e dei suoi intelligenti colaboratori) sono gli ultras. In circa 250 sostengono gli amaranto come possono, senza alcun tipo di folklore, anch'esso proibito dal Governo.
Voto (solo per l'aspetto canoro): 6

FOTOTIFO
Un ombrello in Tevere passa indisturbato, in Curva Sud no. Perché?
Il desolante spettacolo della Curva Nord semivuota
Il sogno del Prefetto, Serra
La Curva Sud seduta
Dopo 15' di sciopero, ricompaiono gli striscioni e i cori della sola Curva Sud
Tribuna autorità, 1° tempo
Il folklore e il gran tifo dei Distinti Sud
Punizione di Totti parata dal portiere Campagnolo
Bandiere svedesi in Sud
Coreografia Ultras Romani
Tribuna autorità, 2° tempo
Un ribelle accende un fumone
Testaccio
Mexes festeggiato
In basso, regazzini che nun  rispetteno er posto e gente in piedi sul ballatoio: daspateli
Una scorreggia troppo forte, non frenata dall'Ossservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, provoca il fuggi fuggi dei tifosi in Curva Sud
La provocazione, quando è geniale, va solo applaudita
Totti e Campagnolo a fine partita
Altre foto sul sito di Stefano

VIDEOTIFO
 
La Curva Sud all'inno
Si gioca senza tifo
La Sud inizia a tifare con un "cantate quanno ve pare!" rivolto ai Distinti Sud
La Sud prosegue a tifare
C'è solo un tabellone
Coreografia Ultras Romani
In Sud si cerca il proprio posto numerato
Continua la ricerca del proprio posto
 

FOTOCALCIO
Il gol di Tavano
Il gol di Mexes

VIDEOCALCIO
Il gol di Tavano
Il gol di Mexes
Il gol di Panucci
 
Il servizio sulla partita
 

C'ERO PURE IO!
     

ciao lorè, oggi non voglio parlare della partita, ma del comportamento tenuto dai cosiddetti "veri tifosi" dei distinti;dico veri tifosi perche' noi siamo solo quelli che vanno allo stadio per fa casino e non ce ne frega un cazzo della roma, poi pero' a trieste ci andiamo in 100....
Durante i 10 minuti di silenzio della curva, loro hanno cominciato a cantare e successivamente a fischiare la curva....ma come????S e siamo solo dei delinquenti,degli esaltati perche' fischiate????perche' non cantiamo...Allora se cantiamo c'hanno da ridi' se non lo facciamo c'hanno da ridi'...Allora la curva ve fa comodo solo quanno ve pare....Solo al derby quando se fanno le coreografie,quando si fanno i boati...Del comportamento della curva a voi nomn ve ne deve frega' niente...Tanto noi non siamo i 
tifosi...voi siete quelli veri...Complimenti....
P.s.:Ci vediamo a bergamo (sempre se ci venderanno i biglietti)....vi aspetto a tutti...
Un ULTRAS fiero della propria CURVA

Non capisco il comportamento di gran parte dei distinti e del resto dello stadio (per fortuna non di tutto il resto dello stadio). Molti gruppi (Anconetani, Sampdoriani, Granata ecc.) hanno intrapreso diverse forme di protesta in queste settimane ma poi a Roma dobbiamo ritrovarci gente che non canta e non fa un cazzo tutto l'anno e poi si permette di criticare la Sud se sciopera per 15 minuti! Ma questa gente che dice "allo stadio si va solo per tifare la Roma" dove è stata nelle scorse settimane, su marte? Se qualcuno oggi ha scioperato (e io sarei per lo scioperare anche tutta la partita fino alla fine del campionato magari tifando PRIMA e DOPO la partita!!!) è perchè OGGI si sta preoccupando se 
"DOMANI" si potrà continuare a tifare!!! Pensare solo all'oggi è da bambini, ma davvero qualcuno pensa che a tanta gente che ogni domenica, OGNI CAZZO DI DOMENICA, passa ore ed ore in piedi su dei seggiolini di merda di tutti gli stadi di merda d'italia a TIFARE, oggi non gli è costato restare in silenzio per i primi 15 minuti??? I Distinti e la parte centrale della curva (per intenderci, la fascia orizzontale che va da sotto l'asse Fedayn-Boys a poco sopra la parte bassa della Sud) hanno tifato tantissimo contro il Lione (e certo, era la "cempionz"!! ahò!) ma di solito STANNO MUTI, così come sono stati muti oggi!!! E se permettono pure de criticà la Sud alzando i coretti durante lo sciopero della Sud??? E aggiungo! La Nord è quasi vuota, chi vuole vedersi la partita stando in silenzio SE NE ANDASSE IN NORD!!! Perchè restare in Sud??? 
Solo per farsi belli dopo il derby? Ahò amo fatto 'a coreografia! Ahò sò stato in Sud ieri! Ahò de qua, ahò de là! M'avete rotto er cazzo! Chi canta e tifa per la Roma restasse in Sud, POCHI MA BUONI! Chi vuole fare lo spettatore annasse in Nord! Io vado in curva da più di 10 anni ma c'ho tranquillamente amici che vanno in tevere perchè vogliono vedere bene la partita stando comodamente seduti e amici che non vanno più allo stadio perchè non gli piace più la Sud, mica c'ho litigato, ognuno la Roma la segue come vuole, c'ho rispetto pure per chi va in montemario (purchè rispetti il proprio posto e non faccia il teppista occupando un seggiolino non suo!). Ma chi allo stadio non tifa mai non può criticare chi oggi si astiene dal tifare!
p.s.: ho visto in tevere dei bambini che stavano in piedi con una bandiera in mano... te che sei esperto, sarebbero passibili di diffida? 
in tal caso auspico provvedimenti, IL TEPPISMO NON HA ETA'! 
p.p.s.: lorè, visto che ho notato che hai riportato molti comunicati di gruppi ultras sul tuo sito, perchè non li raggruppi in una pagina per seguire la situazione nelle curve post-decretoAmato?
DAJE ROMA, FORZA CURVA SUD!!!

ciao lorenzo sono luca anch'io ti volevo dire 2 parole sul comportamento RIDICOLO di oggi dei distinti,che cosa hanno voluto dimostrare con quello che hanno fatto visto che dopo il loro PICCOLO MOMENTO DI GLORIA sono tornati muti(come al solito)e sicuramente non sono neanche tornati a casa stremati,senza voc e con le mani gonfie.ciao e grazie per il lavoro che fai.DAJE CURVA SUD

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA 
(questi ultimi solo se meritano)
REPUBBLICA.IT
ROMA - Sconfitta la settimana scorsa a Empoli e reduce dallo 0-0 in Champions con il Lione, la Roma torna al successo con un rotondo 3-0 sulla Reggina, scomoda e organizzata solo nella prima parte dei 45 minuti iniziali. Un risultato chiaro, maturato per i giallorossi nella ripresa, dopo un palo di Pizarro e tanti salvataggi dell'ex Campagnolo: segnano Tavano, Mexes e Panucci ma non Francesco Totti, che sbaglia il suo sesto rigore stagionale perdendo le staffe con il portiere avversario e poi con Aronica. Per calmare i suoi bollenti spiriti, a partita terminata entra sul prato dell'Olimpico anche Vito Scala, il suo massaggiatore-amico, che stavolta non viene spinto a terra da Totti.

Episodi sgradevoli a parte, la Roma allunga ancora sul Palermo, blinda il secondo posto dietro l'inarrivabile Inter e, soprattutto, non prende gol, segno che le cose hanno ripreso a girare. Un avvertimento chiaro al Lione in vista del 'caldo' ritorno.

Senza Chivu e Mancini (e Aquilani), Spalletti recupera Totti in extremis e, a sopresa, preferisce Wilhelmsson a Taddei, inserendo Tavano nel solito trittico di centrocampisti a ridosso del capitano. Mazzarri, invece, deve sopperire alle squalifiche di Amoruso e Lanzaro, oltre alle indisponibilità di Vigiani e Gazzi: l'unica novità rispetto all'undici annunciato è Tognozzi per Amerini.

L'approccio della Reggina è autoritario e la Roma soffre nel contenere le avanzate di Foggia nell'out di competenza di Tavano e Tonetto. De Rossi è svagato, Perrotta poco incisivo: Totti invece non si risparmia nonostante la condizione precaria e Pizarro, il migliore dei suoi nella prima frazione, tesse e cuce, invitando con furbizia Tonetto all'incursione e stampando poi il palo (tutto al 10'), mettendo in mostra le grandi qualità di Campagnolo con i tentativi dal limite, trovando con il suo capitano un bel feeling, fatto di fraseggi e intesa perfetta.

La Reggina si dimentica del bell'inizio ed è impegnata costantemente nella ritirata strategica, in attesa di colpire in contropiede, mossa che non le riuscirà.

Ripresa senza stravolgimenti di copione e al 10' arriva il vantaggio della Roma con una punizione sbagliata di Totti che arriva sui piedi di Tavano, bravo a stoppare e infilare Campagnolo. Entra Taddei e la Roma, al 20', raddoppia: angolo di Pizarro e incornata potente di Mexes.

La Reggina fa di tutto per riaprire il match ma quando trova sbocchi si trova di fronte sempre Doni, reattivo quanto il collega, che al 39' poi strega Totti dal dischetto innervosendo oltremodo il suo ex compagno, con cui nel finale ha un (mancato) chiarimento in campo. A fare tris c'è Panucci, su cross basso di Vucinic, quando tutto è ormai deciso.



ANSA.IT
ROMA - "Campagnolo mi ha detto 'tanto lo so che tiri a destra': io pensavo che si buttasse dall'altra parte, invece mi ha fregato. E l'ho mandato a quel paese, è stato un gesto istintivo...". Così Francesco Totti, a Roma Channel, ha spiegato la sua rabbia nei confronti del portiere della Reggina, che gli aveva parato un rigore portando a sei in questa stagione i suoi errori dal dischetto. "Mi dispiace per l'errore, ci tengo alla classifica marcatori", ha aggiunto Totti, spiegando poi cosa è successo nel tunnel che porta agli spogliatoi. "Ho avuto un battibecco con Aronica, aveva fatto un fallo inutile a Taddei. Ma ci siamo chiariti con lui e con l'arbitro, nessuna ammonizione". 

'Tanto so dove lo tiri, a destra'; 'e allora vediamo...'. Andrea Campagnolo e Francesco Totti si sfidano in occasione del rigore, il numero 1 para il tiro del 10 e finisce con il romanista che al sesto penalty fallito quest'anno sbotta. E reagisce con stizza e parole pesanti contro l'avversario. "I due si erano sfidati, ha vinto il portiere - ha poi detto l'allenatore Spalletti, provando a spiegare l'episodio - Poi Francesco ha reagito nei confronti dell'avversario, e non doveva: i due tra l'altro si conoscono perché Campagnolo ha giocato nella Roma. Totti indisponente? Non è successo nulla, sono cose normali". Il labiale delle immagini Sky mostra però Totti molto stizzito con Campagnolo, che gli dice qualcosa spalle alla telecamera una volta parato il rigore; a quel punto il romanista risponde innervosito con un esplicito "sei un pezzo di m...", togliendo via le mani di Campagnolo dalla faccia; poi discute ancora a centrocampo con un giocatore della Reggina, lamentando una presunta provocazione del portiere della Reggina ("non mi faccio prendere per il c....") e girandosi verso il portiere della Reggina fa un gesto come a dare appuntamento a dopo.

 "Non fare il furbetto", un'altra frase rubata al romanista dalle telecamere, sempre all'indirizzo di Campagnolo. Poi uno scambio vivace tra i due all'uscita dal campo, con gli addetti che portano via i giocatori per vie diverse. "Mi ha fregato e l'ho mandato a quel paese, il mio è stato un gesto d'istinto, mi dispiaceva per il rigore. Con Campagnolo ci conosciamo da tempo, ha giocato nella Roma - ha aggiunto Totti, sempre al canale tv del suo club - Tengo alla classifica marcatori, ma se sbaglio i rigori me la gioco...Vorrà dire che dovrò segnare di più su azione". Il nervosismo di Totti ha avuto uno strascico anche nel sottopassaggio che porta le squadre negli spogliatoi: "Ho avuto un battibecco con Aronica - ha raccontato il romanista - per un fallo su Taddei, poteva fargli male. Ho parlato anche con l'arbitro, e ci siamo chiariti". E ora, il prossimo tiro dal dischetto? "Io vado tranquillo a tirare i rigori, sono solo più sfortunato degli anni scorsi. Comunque sono contento per i tre punti di oggi: abbiamo aumentato il vantaggio sul Palermo. Tanto l'Inter non inciampa più, si fa sempre più difficile prenderla. Ma noi stiamo facendo un campionato straordinario". 


Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmarès
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends & enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla tribù
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me
Libro degli ospiti
Guestbook