Champions League
Ottavi di finale - Ritorno
OLYMPIQUE LYONNAIS ROMA 0-2
Lyon, Stadio Gerland
martedì, 6 marzo 2007
ore 20.45

invia una e-mail per i resoconti
Tabellino partita:
  LIONE (4-3-3): Coupet; Reveillere (24'st Benzema), Cris, Squillaci, Abidal; Tiago, Diarra (1'st Kallstrom), Juninho Pernambucano; Govou (1'st Wiltord), Fred, Malouda. In panchina: Vercoutre, Clerc, Muller. Allenatore: Houllier.
ROMA (4-2-3-1): Doni; Cassetti, Mexes, Chivu, Tonetto; De Rossi, Pizarro; Taddei, Perrotta, Mancini (44'st Faty); Totti. In panchina: Curci, Ferrari, Defendi, Rosi, Wilhelmsson, Vucinic. Allenatore: Spalletti.
ARBITRO: Gonzalez (Spa).
RETI: 22'pt Totti, 44'pt Mancini.
NOTE: serata piovosa, terreno in discrete condizioni, spettatori 40.000. Ammoniti: Tiago, Cris, Kallstrom, Perrotta, Pizarro, Juninho, Fred. Angoli: 9-4 per il Lione. Recupero: 1', 2'.
Biglietto NON
                  nominativo

FOTOTIFO

VENI, VIDI, VICI

 


I
                  romanisti fuori settore ospiti
Inquinamento








VAI A PAGINA 2
VAI A PAGINA 3
VAI A PAGINA 4


VIDEOTIFO
Grazie a www.roma-fr.com e a Matteo

Video 1
Video 2 (Corteo)
Video 3 (Delirio nell'intervallo)
Video 4
Video 5
Video 6
Video 7
Video 8
Video 9
Video 10
Video 11
Video 12
Video 13
Video14
Video 15
Video 16
Video 17
Video 18
Video 19
Video 20
Video 21
Video 22
Video 23
Video 24
Video 25
Video 26
Video 28
Dal settore al gol
Video 29
Video nella curva loro fatto da due tifosi della Roma
cui è stato inibito l'ingresso nella curva nostra

FOTOCALCIO
 


VIDEOCALCIO

Il servizio sulla partita
(73879 kb)
Il gol di Totti
(2563 kb)
Il gol di Mancini
(4546 kb)

Partita completa


C'ERO PURE IO!
   


La trasferta per Lione era iniziata parecchio tempo fa' grazie alla amicizia con Saverio che a Parigi dirige il manipolo di sostenitori della Magica presenti lungo la Senna.
Come molti avevo il biglietto di Virage Sud e non del settore ospiti dopo averlo preso via ebay.
Arrivo a Parigi e partenza con due pulmini e due auto alla volta di Lione dove arriviamo alle 18 circa.
Passaggio al pub che era stato designato come punto di ritrovo nella città vecchia e con la metro in un gruppo di una cinquantina bandiere al vento ci dirigiamo allo stadio.
Per fraternizzare con i cugini d'oltralpe già sui vagoni intoniamo "when the saints go....." augurando una lunga vita al caro Platini.
Poi al cambio di linea lungo la banchina parte la consueta società dei magnaccioni.
La metro ci porta dritti sotto la Virage Nord.
Facciamo il giro dello stadio e non tutti riusciamo ad entrare nel settore ospiti causa presunta saturazione dello stesso. 
Entriamo così nella Virage sud, per capirci come se fossimo nei distinti sud lato monte mario e in circa un centinaio veniamo compattati dagli steward nell'angolo in alto sx.
Durante la partita nessun cordone di steward e tanto meno di polizia, cantiamo a squarciagola e a parte insulti e gestacci dei vicini di posto nessun problema.
Nel secondo tempo soliti cori e minacce un po' meno velate dalla parte bassa del settore e dalla confinante zona centrale della curva separata da una rete di mezzo metro.
Nelle nostre prossimità nessun problema erano presenti molte famiglie francesi anche con bambini di 7-8 anni.
Finisce la partita e intoniamo l'Inno di Mameli, un bel "ma che sete venuti a fà", un "se salutamo adesso - nun se vedemo più "e per finire "tutti a casa alè" mentre lentamente il settore si svuota.
Non vediamo particolari reazioni, forse non eravamo stati ben compresi così trasformiamo il canto in un bel "tous à la maison... tous à la maison".
Questo li fa un po' incazzare, dal basso qualcuno sale altri scavalcano dalla curva si avvicinano con un po' di minacce verbali mentre anche noi cominciamo a defluire, mentre scendo le scale sento un Lione Lione vaff... e poi un po' di trambusto.
Ricompaiono dal nulla una decina di stewart.
So che dei ragazzi di Bologna hanno scambiato delle opinioni con i lionesi ma non conosco i dettagli.   L'uscita avviene senza problemi, in metro tutto ok e dopo una bevuta di nuovo nel centro città alle 1 si riparte per Parigi dove arriviamo alle 6.
Tifo dei Lionesi:
- curva di fatto separata in sei settori (forse qualcuno è venuto a vedere come in futuro riorganizzare l'olimpico....)
- Curva Nord canta quasi tutta la parte bassa, Curva sud solo la centrale.
- Tutto lo stadio salta a "chi non salta non è lionese" comandato dal tabellone con tanto di sottotitoli per i non udenti....che tristezza!
Comunque una buona impressione del tifo, l'acustica dello stadio non aiuta essendo i quattro angoli "aperti" e riducendo l'effetto cassa armonica.
Curiosià, nella parte centrale della curva sud una grande bandiera della Reggina (boh) e molti con le sciarpe della rubbentus.
In definitiva una bella trasferta, per noi nel settore "non ospiti" atmosfera stadio anni '70 con scambio di opinioni finale sulla partita con i sostenitori locali, ed ora pronti a prenotare il volo per la prossima destinazione....MACINIAMO CHILOMETRI.....

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA
(questi ultimi solo se meritano)









GAZZETTA.IT
LIONE, 6 marzo 2007 - La Roma vince a Lione e firma una delle imprese più esaltanti della sua storia. Nel primo tempo i gol di Totti e di Mancini.
MATURITA' - Era da 23 anni che i giallorossi non passavano il turno in una sfida a eliminazione diretta in coppa Campioni/Champions League. Quello di oggi, allenato da Spalletti, è un gruppo maturo, che vince divertendo ed è meno fragile dal punto di vista emotivo. L'approccio è quello della partita d'andata: duro (Chivu segue Fred ovunque) e concentrato (Mexes non rischia mai negli ultimi venti metri). In queste condizioni anche un torto arbitrale, come il gol annullato ingiustamente a De Rossi, si supera senza contraccolpi.
COLPI DA K.O. - Certo, non è una passeggiata. Come si temeva, è la fascia mancina dei francesi a far paura: Malouda è incontenibile per Cassetti, e quando si sovrappone Abidal la diga rischia di tracimare. Se la linea regge è perché a Fred e Govou non arriva un pallone giocabile, e tutto si limita alla copertura sulle punizioni al veleno di Juninho. Il capolavoro della banda Spalleti è confezionato da Totti e Mancini tra il 22' e il 44'. L'esecuzione è da manuale, con due contropiede chiusi di testa dal capitano, su assist di Tonetto, e di pura tecnica dal brasiliano. Il numero è pazzesco, una serie di doppi passi da spot tv ai danni del povero Reveillere. Ed è 2-0.
ORGOGLIO - Messa al sicuro la qualificazione, la Roma deve solo gestire il vantaggio. Ma fa fatica. Se il Lione non riapre subito la partita è merito di Doni, che fa i miracoli su Wiltord, Juninho e soprattutto Kallstrom, molto più incisivo rispetto a Diarra. Houllier molla gli ormeggi negli ultimi 20 minuti inserendo anche Benzema. Ma il Lione sbatte sempre contro la difesa romanista, e forse anche contro quel pizzico di presunzione che aveva accompagnato l'avvicinamento a questa doppia sfida. Fred perde la testa colpendo Chivu con una gomitata sul volto, ma l'imbattibilità del Lione in Champions è compromessa. La Roma dei Tonetto, dei Doni e dei Cassani, oltre che di Totti e Mancini, è tra le migliori otto d'Europa. Con buona pace dell'OL, una corazzata che mostra troppe falle nei momenti che contano, e del c.t. francese Domenech, che proprio non vedeva come il Lione potesse perdere.

Pagina iniziale
Index
La stagione in corso
The championship
Aggiornamenti
Updates
Fotografie
Pictures
Premessa
Premise
Scudetti e trofei
Palmarès
La Lazie
The second team of the region
Visti a Roma
Away fans in Rome
Le bandiere della Roma
Unforgettable players
Campo Testaccio
The glorious ground of AS Roma
Memorabilia
Memorabilia
Roma e i romani
Roma and romans
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
Derby!
Derby!
La Roma in Tv e alla radio
AS Roma in TV and radio
Video
Video
Vita vissuta
Lived life
Miscellanea
Miscellanea
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Bigliografia
Bibliography
La storia della Curva Sud
Curva Sud history
Le partite storiche
Matches to remember
Gruppi ultras
A.S. Roma Ultras groups
Sotto la Sud!
A.S. Roma players under the Curva Sud
Cori Curva Sud
Curva Sud chants
Amici e nemici
Friends & enemies
La cronaca ne parla
The wrong and right side of A.S. Roma fans
Fedeli alla tribù
Faithfuls to the tribe
Diffide, che fare?
Suggests for the banned
Links
Links
Scrivetemi
E mail me
Libro degli ospiti
Guestbook