XX Giornata
ROMA - VENEZIA 5-0
Roma, Stadio Olimpico
domenica 6 febbraio 2000
ore: 15:00

invia una e-mail per i resoconti

Tabellino partita:
ROMA (3-4-3): Antonioli, Zago, Aldair, Mangone, Cafu, Nakata, Di Francesco, Candela, Totti (31' st Tomic), Montella (15' st Poggi), Delvecchio.
In Panchina: Lupatelli, Blasi, Tommasi, Gurenko.

Allenatore: Capello.

VENEZIA (3-4-1-2): Konsel (1' st Casazza), Brioschi, N'Gotty, Cardone, Orlandini, Pedone, Volpi, Bettarini (37' st Carnasciali), Berg, Maniero (8' st Valtolina), Ganz.
In Panchina: Ginestra, Bianchi, Budan, Ibertsberger.
Allenatore: Spalletti.

Arbitro: Nucini di Bergamo.
RETI: 9'pt Candela, 12'pt Delvecchio, 41'pt Montella, 16'st Delvecchio, 34'st Ngotty (A).

NOTE: Angoli: 6 a 1 per la Roma, Recupero: 1' e 2', Ammonito Candela per gioco scorretto, Spettatori: 53.588.




Grazie Corriere della Sera, grazie Corriere dello Sport, grazie Messaggero, grazie a tutti!
Grazie per avermi fatto provare cosa vuol dire vivere in Irlanda del Nord, o a Beirut, o a Grozny.....
Grazie, è andato tutto bene, lo Stato ha trionfato, nessuno striscione razzista, nessuna celtica, nessuna svastica.
Bravi.
Era questo il vero problema dell'Italia e lo avete eliminato....
Che trionfo!
Vabbè, arrivo allo stadio verso le 12, sono curioso di vedere che succede.
Tanta polizia non l'ho vista neanche quando le BR hanno ammazzato Aldo Moro.
E' proprio vero che finito il terrorismo, finita la mala romana, questi non c'hanno proprio più niente da fare!
Circa 300 poliziotti di fuori.
Si vede che pure loro si sentono fuori posto, anche perchè dalla fila per i biglietti ogni tanto si sente "vergogna!".
Agenti della Digos all'interno, alla ricerca dei pericolosi terroristi.
Coreografia vietata, megafoni vietati, striscioni di carta vietati (salvo quello per un ragazzo - "Senapello" - che è morto che verrà messo sulla vetrata), tutto vietato.
Famiglie divise, un ragazzo in curva e la sua ragazza nella parte di curva-distinti vicino alla Monte Mario.
Appena entrato altro controllo da parte di agenti svogliati e imbarazzati.
All'interno i gruppi della curva rispondono non esponendo alcuno striscione, e così anche in Nord.
Caschi blu disseminati lungo le scale, anche se fino in basso non ci arrivano.
Decine di telecamere e teleobiettivi in campo a riprendere gli spalti.
"Ma cazzo" - penso io - "se tutta questa energia ce la mettessero, che sò, per sconfiggere la mafia, da mò che l'avrebbero debellata".
Un momento di ribellione, applaudito dall'intera curva, si ha quando dai distinti lato Tevere iniziano a scavalcare a decine sotto gli occhi impotenti e stupiti delle "forze dell'ordine".
Spontanei partono cori contro la presenza delle "forze dell'ordine", che continueranno per tutta la partita. Si va dal classico "La disoccupazione...." a "La curva Sud te lo grida in coro, celerino vattene". Ma tanti sono anche i pensieri dedicati alla gentile Sig.ra Melandri, che dopo essere stata sonoramente fischiata ieri alla partita di rugby Italia/Scozia si è presa la sua bella razione di insulti anche questo pomeriggio.
Niente tifo, parte giusto qualche coro spontaneo, ma la cosa divertente è che si parte con "Alleluja" e diversi canti di chiesa per poi passare ai cartoni animati e "Un celerino, si dondolava, sopra il filo di una ragnatela" ecc. ecc.
La Roma intanto gioca e segna, meno male, almeno quello!
Sul vetro in basso solo una bandiera della Roma e uno stendardo che non è mio ma sento mio: "No al calcio moderno".
Le "forze dell'ordine" alla fine non ci capiscono più un c*****: in Nord compare uno stendardo che raffigura una svastica sbarrata, tipo divieto.
Ebbè, non ci crederete, ma i poliziotti - nell'amletico dubbio e presi dal furore del "reprimere qualsiasi cosa si muova" - la sequestrano!!!!
Avete capito bene, si stavano tutti cacando sotto che uscisse uno striscione o un simbolo razzista e hanno sequestrato l'unico stendardo antirazzista dello stadio!
E a sto punto nun c'ho capito più un cazzo pure io.
Comunque, alla fine torno a casa, accendo la TV, e i soliti cameramen di RAIUNO, TELEMONTECARLO, STREAM ecc. ecc. si dimostrano ancora una volta quelli che sono non inquadrando la curva.
E mi tocca subire lo spettacolo del Ministro dell'Interno Bianco che - leggendo su un foglio quello che doveva dire - tranquillizza gli italiani dicendo "visto, avevamo ragione, il piano di prevenzione ha funzionato".
Il problema è che ci crede davvero.


VIDEOCALCIO


I gol


















VAI A:             GO TO:

Pagina iniziale
Index
Premessa
Premise
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
La stagione in corso
The championship
I gruppi ultras
dell'A.S. Roma
A.S. Roma Ultras groups
Le fotografie
Pictures
La cronaca ne parla
Chronicle talks about them
Amici e nemici
Friends & Enemies
Le parole (e la musica)
dei canti
Words & music of the songs
Le partite memorabili
Matches to remember
Racconti ed interviste storiche
Historical tales & interviews
La storia
della Curva Sud
Curva Sud history
Il Derby
Gli scudetti 
del 1942 e del 1983
The Championship's victories in 1942 and 1983
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Le bandiere della Roma
Most representative 
A.S. Roma players
CHAT
Ultime novità del sito
Updates
Libro degli ospiti
Guestbook
Collegamenti utili
Links
Scrivetemi
E mail me