II Giornata
I
NTER
-
ROMA 0-1

Milano, Stadio San Siro
domenica 11 settembre 1994
Ore: 16:00

invia una e-mail per i resoconti
 
Tabellino partita:
INTER: Pagliuca, Bergomi, Orlando (31'st Delvecchio), Seno, Festa, Bia, Bianchi (22'st Conte), Jonk, Berti, Bergkamp, Ruben Sosa.In Panchina: Mondini, Paganin, Manicone.
Allenatore: Bianchi.

ROMA: Cervone, Annoni, Lanna, Statuto, Aldair, Carboni, Moriero, Piacentini, Balbo (36'st Colonnese), Cappioli, (27'st Giannini), Fonseca.
In Panchina: Loriari, Maini, Totti.
Allenastore: Mazzone.
 
Arbitro: Beschin di Legnano.

RETE: 32'st Festa (A).

NOTE: Ammoniti: Carboni, Sosa, Statuto, Seno, Bergomi, Moriero, Giannini, Spettatori: 41,884.
 

FOTOTIFO








FOTOCALCIO
L'autogol
                  di Festa










VIDEOCALCIO

Autogol Festa Il servizio


     

a
 

I VOSTRI RESOCONTI....
....E QUELLI DELLA STAMPA







Repubblica

BIANCHI: ' SAPEVO CHE AVREMMO PERSO'

MILANO - "La cosa peggiore è che lo sapevo. Sapevo che avremmo perso e non mi è riuscito evitarlo". Forse era l' unico a saperlo, Ottavio Bianchi. Era la sua Inter la squadra arrivata col vento dei gol nelle vele, era l' avversario, una volta tanto, la squadra lacerata da una settimana di critiche, polemiche e dubbi. Era un' Inter dove tutto sembrava funzionare, dopo le allegre partite di Padova e Torino. Un' Inter dove, addirittura, il turn-over tra stranieri pareva un giochino, un puzzle simpatico, una bella giostra, e non un rompicapo assassino come nel passato. O come nel presente di questa Roma, nel presente di Mazzone. E invece la Roma nel primo tempo ha avuto più occasioni da gol e nella ripresa ha controllato meglio il gioco. No, non tutti potevano saperlo. Bianchi a parte. "L' Inter non mi è piaciuta - comincia l' allenatore nerazzurro un' analisi molto dura nei confronti dei suoi -: avremmo potuto anche pareggiare, certo, ma io avrei detto le stesse cose. E' un' Inter slegata in cui tutti cercano di giocare individualmente senza aiutarsi l' un l' altro. Non c' è collaborazione. I primi 20' sono stati schioppettanti, ma al primo errore ci siamo disuniti. I reparti sono sempre stati troppo distanti, non ci muovevamo come una squadra ma per tronchi con nette separazioni tra un settore e l' altro. Se giocheremo così anche in Coppa con l' Aston Villa, sarà dura. Sapevamo che avrebbero fatto molto contropiede e al primo che abbiamo subìto ci siamo disuniti. Sapevo che questa squadra mi avrebbe creato questi problemi, l' avevo previsto e, appunto, il fatto che più mi inquieta è non aver trovato un rimedio". Doveva essere la serata delle coppie da gol: i 24 di Bergkamp-Sosa contro i 26 di Balbo e Fonseca, come recitano gli almanacchi dello scorso campionato. E invece l' attaccante dell' Inter più pericoloso è stato Berti, mentre la partita è stata decisa da un' autorete. "Sosa e Bergkamp non hanno tirato - dice ancora Bianchi - ma i loro compagni sì. Era logico che, in una formazione con Bergkamp e Sosa, cioè senza una punta vera, avremmo avuto bisogno degli inserimenti dei centrocampisti. Le occasioni per Berti si spiegano così. Quella cosa l' avevamo fatta bene, abbiamo sbagliato in altre zone del campo". Ruben Sosa conferma la tesi di Bianchi: questa Inter non è ancora squadra, vietato illudersi. "Abbiamo corso tanto - sostiene l' uruguaiano - ma l' abbiamo fatto male. Ognuno ha corso per i fatti suoi, non ci siamo mossi come una squadra ma ognuno per sè. Così abbiamo solo sprecato energie". Sosa però ha qualcosa da ridire anche sul gioco: "Dopo 20' ci siamo messi a sparare lanci lunghi ed è normale che io e Dennis, non molto forti di testa, ne abbiamo viste poche. Avevamo iniziato bene ma poi ci siamo innervositi e ci siamo messi nei casini con quel gioco di palle lunghe. Certo, il loro portiere ha parato parecchi palloni, un pareggio poteva starci, ma non c' è dubbio che questa Inter deve giocare diversamente".


BESCHIN, UN VERO DISASTRO

INTER Pagliuca 6,5: sorpreso sul gol, e senza colpe. Attento prima. Bergomi 5: comincia bene, poi la maglia per ricordo a Fonseca la pretende già durante la partita. Pare che non si possa. Orlando 6: comincia da terzino sinistro su Moriero, continua sulla destra in sostituzione di Bianchi. Finisce sfiatato. Dal 75' Del Vecchio s.v. Seno 4: è uno dei miei giocatori del cuore, ma quando è troppo è troppo. Un minimo di rispetto per gli avversari ci vorrebbe. Festa 4,5: in affanno sul gol e isterico nel finale. Bia 5: fa tutto bene, poi s' impapera, la Roma per poco non segna e lui va in confusione. Bianchi 6: mi sembra stia migliorando. La prova-Carboni era attendibile e l' esterno nerazzurro se la cava piuttosto bene. Dal 67' Conte s.v. Jonk 7: il migliore, uno dei più pericolosi al tiro. Berti 6,5: le occasioni migliori toccano a lui, su una è un po' superficiale, ma sulle altre è bravissimo Cervone. Bergkamp 5: s' impegna, ma il risultato è quasi nullo. Sosa 4: già stava giocando male, poi gli salta la mosca al naso e decide di travestirsi da giustiziere della notte. ROMA Cervone 7,5: salva la vittoria con una bellissima parata all' ultimo minuto. Annoni 6: non è un prodigio stilistico, anzi è bruttarello assai nell' azione, ma efficace. Lanna 5: sull' uomo non sarebbe male, ma tutti i suoi rilanci sono per gli avversari. Statuto 6,5: grande senso del collettivo. Tra i più utili. Aldair 8: il pubblico lo becca, lui non sbaglia un intervento. Carboni 4: gli do 4 come a tutti quelli che hanno esagerato. Doveva tornare negli spogliatoi dopo ventidue minuti. Mi piacerebbe sapere chi ha avuto l' idea brillante di dar la fascia di capitano a un tipo così. Moriero 6,5: avesse più testa nei 20 metri finali, sarebbe da consigliare a Sacchi. Piacentini 5,5: lascia troppa libertà d' azione a Berti. Balbo 5: le cose migliori (poche) nel primo tempo, da rifinitore. Dall' 80' Colonnese s.v. Cappioli 6,5: E' un bel centrocampista moderno. Dal 72' Giannini s.v. Fonseca 6,5: inizio fantastico. Poi si spegne e si ritrova nel finale con un colpo da biliardo. ARBITRO Beschin 3: qualcuno gli ricordi che esistono anche i cartellini rossi. La partita ha rischiato più volte di sfuggirgli di mano e che l' abbiano conclusa in ventidue è un autentico scandalo.


VAI A:             GO TO:
Pagina iniziale
Index
Premessa
Premise
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
La stagione in corso
The championship
I gruppi ultras
dell'A.S. Roma
A.S. Roma Ultras groups
Le fotografie
Pictures
La cronaca ne parla
Chronicle talks about them
Amici e nemici
Friends & Enemies
Le parole (e la musica)
dei canti
Words & music of the songs
Le partite memorabili
Matches to remember
Racconti ed interviste storiche
Historical tales & interviews
La storia
della Curva Sud
Curva Sud history
Il Derby
Gli scudetti 
del 1942 e del 1983
The Championship's victories in 1942 and 1983
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Le bandiere della Roma
Most representative 
A.S. Roma players
CHAT
Ultime novità del sito
Updates
Libro degli ospiti
Guestbook
Collegamenti utili
Links
Scrivetemi
E mail me