VENEZIA / ROMA 2-2
7 aprile 2002
inviatemi foto e resoconti
e-mail me
Venezia (4-4-2): Rossi 6, Balleello 6,5, Bilica 7,5, Viali 6,5, Bettarini 6 (31' St. Santana Sv), Bressan 6,5, Andersson 6, Marasco 6,5, De Franceschi 7, Di Napoli 6 (12' St Magallanes 6,5), Maniero 6,5 (40' St Lai Sv). (1 Brivio, 13 Vannucchi, 22 De Rossi, 25 Donnet). All. Magni 6,5. 
Roma (3-4-1-2): Antonioli 6, Zago 5, Aldair 5, Panucci 5, Cafu 5,5, Assuncao 5,5 (39' St Tommasi Sv), Lima 6,5 (8' St Montella 6,5), Candela 5,5, Emerson 5, Batistuta 4,5, Delvecchio 5 (17' St Cassano 5). (80 Pellizzoli, 4 Cufre', 25 Guigou, 29 Siviglia). All. Capello 5,5. 
Arbitro: Collina di Viareggio 6. 
Angoli: 11-8 per la Roma. 
Recupero: 2' e 5'. 
Ammoniti: Aldair, Balleello, Candela, Bettarini per gioco falloso, Maniero per gioco scorretto. 
Spettatori: 10.000. 
I gol: 
15' st - cross di De Franceschi per Maniero che di testa, anticipa Antonioli e Aldair, e quando la palla ricade batte di sinistro in gol. 
34' st - Magallanes controlla palla sulla trequarti, serve sulla destra De Franceschi che appena in area fulmina di sinistro Antonioli. 
41' st - Bilica frana su Batistuta, e Collina non ha dubbi sul rigore; tira Montella che fa il 2-1. 
44' st - Cassano, in dribbling su Marasco, viene atterrato dal difensore dentro l'area. E' il secondo penalty che Montella trasforma ancora con freddezza, spiazzando Rossi. 







RESOCONTO DI GIANFRANCO
MACINIAMO KILOMETRI.....MAI CANTO DELLA SUD MI E' SEMBRATO PIU' AZZECCATO. SOLO LA NOSTRA GRANDE PASSIONE CI DA LA CARICA PER FARE COSE CHE ALLA STRAGRANDE MAGGIORANZA DELLE PERSONE SEMBRANO SEMPLICEMENTE ASSURDE.
ERA DA TEMPO CHE NON RECENSIVO UNA TRASFERTA MA STAVOLTA NE VALE PENA.
SOLITO GRUPPO DI AMICI, CI CONTIAMO PER LA TRASFERTA DI VENEZIA. SIAMO IN DODICI, ANCHE IN LAGUNA PORTEREMO IL NOSTRO GOGLIARDICO STENDARDO "GRUPPO INSALATA".
(A PROPOSITO PER QUANTI CI CHIEDONO LA RAGIONE DI TALE STENDARDO...E' SEMPLICE, QUANDO NON CI TRASFERIAMO NEGLI STADI D'ITALIA SEGUIAMO LA PARTITA INSIEME A CASA DI QUALCUNO E UNO DI NOI PREPARA OGNI VOLTA IMPROPONIBILI INSALATE DI RISO....ROBA DA CARTA DA PARATI O PAPPONI PER CANI FATE VOI....DALLE LEGGENDE SU QUESTE INSALATE AL NOME GRUPPO INSALATA IL PASSO E' STATO BREVE..)
DUNQUE, COME SEMPRE PRENOTIAMO LE AUTO A NOLO...MA GIOVEDI' SCOPRIAMO CHE I BIGLIETTI ALLA SESTANTE SONO FINITI. SI APRE LA DISCUSSIONE SULLA OPPORTUNITA' DI ANDARE A VENEZIA SENZA BIGLIETTO. QUALCUNO VUOLE RINUNCIARE.
NON SIA MAI. DECISIONE D'IMPULSO, E SENZA REMORE VENERDI' MATTINA IO ED EMILIAMO PARTIAMO PER VENEZIA IN MACCHINA E ALLE 20 SIAMO DI NUOVO A ROMA CON 12 BIGLIETTI DI CURVA NORD!
COSI' DOMENICA ALLE 12 SIAMO IN LAGUNA CON BUONA PACE DI QUANTI DI NOI TEMEVANO DI ESSERE SPROVVISTI DEL PREZIOSO TAGLIANDO.
ALL'USCITA DEL PARCHEGGIO DEL TRONCHETTO UNA SOLERTE PATTUGLIA DELLA MOBILE TENTA DI IMPEDIRCI DI ANDARE IN CITTA'...PER MOTIVI DI ORDINE PUBBLICO (PER LA NOSTRA INCOLUMITA'...CI SPIEGA!....MAH) CI INTIMA DI PRENDERE IL TRAGHETTO DIRETTAMENTE PER S.ELENA. (SONO NOTE LE INTEMPERANZE DEI FAMIGERATI ULTRAS LAGUNARI....).
SOLO CHE IL NOSTRO GRUPPO E' FORMATO PER LA MAGGIOR PARTE DA ATTEMPATI ULTRA'...OVER 40....COSI' SPIEGO AL TUTORE DELL'ORDINE CHE SIAMO LIBERI CITTADINI DELLA REPUBBLICA ITALIANA E CHE UNA PASSEGGIATA PER VENEZIA PER RAGGIUNGERE LO STADIO NON CI PUO' ESSERE IMPEDITA...TANT'E', CHE TRANQUILLAMENTE, FACCIAMO LA NOSTRA PASSEGGIATA (finalmente! Pura mentalità ultras, n.d.L.).
LO STADIO SEMBRA PIU' UN CAMPO PARROCCHIALE, LA NOSTRA GENTE E' FORMATA ANCHE DA MOLTE FAMIGLIE IN GITA TURISTICA, MA POCO MALE E' NORMALE QUANDO SI MUOVONO MIGLIAIA DI PERSONE. PENSO CHE SAREMO IN TUTTO CIRCA 5 MILA, IL TIFO E' SULLO STANDARD DEGLI ULTIMI TEMPI, CIOE' NON ECCEZIONALE, MA TANT'E'...E' INUTILE DIRE ANCORA LE SOLITE COSE, I NOSTRI PROBLEMI LI CONOSCIAMO, E' NELLA COSCIENZA DI OGNUNO DI NOI CERCARE DI DARE SEMPRE IL MASSIMO.
DUE PAROLE VORREI SPENDERLE SOLO PER QUELLI CHE SUL DUE A ZERO SONO USCITI PER POI RIENTRARE PRECIPITOSAMENTE....ESULTANDO COME MATTI, MA FORSE E' MEGLIO CHE NON COMMENTO, POTREI ESSERE OFFENSIVO.
COMUNQUE SIA ANDATA E' STATA UNA TRASFERTA PARTICOLARE, PER L'ATMOSFERA DELLO STADIO, PER L'ANDAMENTO DELLA PARTITA, PER IL RIENTRO SUI BATTELLI STILE ALBANIA....INSOMMA ERA LA MIA SEICENTESIMA PARTITA UFFICIALE DELL'AS ROMA TRA CAMPIONATO E COPPE....NON POTEVA ESSERE UNA PARTITA NORMALE!


RESOCONTO DI BENNY
La Roma di oggi e la sua curva allo sbando: perfetta sintesi della partita, in campo e fuori.
E si', la squadra e la curva sono state veramente poca cosa.
Ma se dei calciatori sappiamo ormai tutto, sappiamo che cosa possiamo aspettarci da chi, per un po' di fottuti euro in piu' rinnegherebbe maglia e tifosi, dalla sud ogni volta ci si aspetta di piu'.
Ed ecco invece venire fuori, a Venezia, una curva gemella della squadra, e cioe' allo sbando o quasi.
Da quando non ci sono piu' gli asr ultras, nella sud regna il caos.
Adesso si potra' dire tutto quello che si vuole, ma sul gruppo sciolto c'e' solo da tacere.
Si', credo davvero che fossero gli ultimi veri ultras.
Cosa succede ora? Siamo a due punti dalla prima, ed abbiamo una curva in rovina.
Pischelli, atteggioni, capi e capetti, paroloni, proclami, ma poi?
Solita gita di piacere fuori porta pe vede' la magica.
Ma siamo pazzi?
Aho', ma la voce, la grinta, lo spirito, la mentalita' DOVE SONO?
Se non ci crediamo noi per primi, ma cosa pretendete da questi poveri miliardari....
CURVA SUD....cosi' non si va' lontano. 
 
 







RESOCONTO DI CESARE
Ieri era il turno della trasferta in laguna, una delle piu suggestive della serie A. Inoltre visto che il venezia era gia retrocesso, mi aspettavo pure una trasferta tranquilla stile Bari; invece purtroppo i fatti mi hanno dato torto. Arrivo a Venezia alle 9 del mattino, visto che andare a Venezia solo per la partita sarebbe stato un vero peccato, e quindi ho deciso di abbinarla ad un giro per la citta',sicuramente una delle 3 piu belle d'Italia. Vedendo Piazza San Marco completamente giallorossa ho capito che non ero stato l'unico a pensarla cosi'!!Verso l'una arriviamo comunque allo stadio,che al contrario della citta' e veramente bruttissimo, sicuramente non all'altezza della serie A. Suggestivo e' stato pure l'arrivo allo stadio in barca. L'atmosfera allo stadio "Penzo" era veramente da gita fuori porta, loro erano davvero pochi e noi veramente tanti e pure i celerini erano molto tranquilli. Purtroppo la partita e' stata davvero brutta, chi se lo aspettava dopo un'ora di essere sotto 2-0 con un venezia gia retrocesso?? Anche i cori e la curva hanno rispecchiato l'andamento della partita, dopo un buon primo tempo(soprattutto dopo il gol di Sala a San Siro) nel secondo tempo pochissimi avevano la forza di cantare,se non dopo i due rigori di Montella. Il punto piu basso della giornata e' stato sicuramente quando,sotto di 2-0 i Veneziani hanno cominciato ad intonare il coro"SIAMO NOI"( e li posso pure capire,non e'facile giocare in trasferta a casa propria, dopo che il questore ti ha tolto pure la curva nord e ti ha relegato in un solo settore!!).Il ritorno e' stato abbastanza tranquillo, i poliziotti in una chiatta stile Albania ci hanno riportati chi al treno speciale chi alle macchine e chi alla Stazione centrale,senza che succedesse nulla. Per come e' andata la giornata sinceramente non mi trovo del tutto d'accordo con l'amico che criticava la curva ieri; anche io credo che ci sia da cantare sempre e comunque ovviamente, ma perdere con una squadra gia retrocessa 2-0 e continuare a cantare non e' davvero facile,anche se sbagliato. A conti fatti comuque recuperiamo un punto importantissimo,visto che ora tra noi e Inter c'e' un solo pareggio di differenza,e mancano ancora 4 partite,io credo che lo scudetto si decidera'  il 21 aprile con Milan-Roma e Chievo-Inter.

RESOCONTO DI PAOLO
Grandi emozioni a fine gara, gran rimonta, ma è da Chievo che non si vince in trasferta.
Io la vedo così:
La nostra squadra tira fuori le palle solo se vede le brutte, fa uscire fuori il suo inestimabile potenziale e carattere solo quando le cose stanno per compromettersi, sicura della superiorità lascia che gli eventi vengano da sè, ma a forza di ragiorare così la Roma ha perso troppi treni per stare nella posizione di non dover inseguire, tutti sappiamo quanto possa essere devastante nel momento che spinge e ci crede fino in fondo (Roma-Verona per dirne una), ma questa consapevolezza non va di pari passo con l' atteggiamento in campo.
Sul 2 - 0 mi sembrava del tutto giustificato il mio, come quello di molti altri, veleno nei confronti dei giocatori, uno su tutti il n.20, per me è ingiustificabile guadagnare con amoralità miliardi l' anno e non compiere a fondo il proprio dovere, combattere per vincere, metterla dentro; momento di crisi? ok allora fatti da parte senza andar a cercare un atleta che ora non c' è più perchè hai fatto il tuo tempo .
Con tutto il rispetto per quello che ha contribuito a farci ottenere la stagione passata.
Se a fine gara ho "esultato" ( o meglio dire rincuorato) era solo per i miei colori, i colori della mia città, per la maglia, e basta.
Che poi anche il fronte tifo sia scadente quello è un altro paio di maniche, è cosa che riguarda solo noi, tanto non penso che se la curva vada bene o male ai giocatori cambi qualcosa, lo dimostra il fatto che non ci considerano a fondo, non ci salutano a fine gara e via dicendo.
Lottiamo per i nostri colori.

RESOCONTO DI LORENZO B.
Era da un po' di tempo che non scrivevo resoconti sul sito, ma questa volta voglio cogliere
l'occasione per esternare la mia rabbia e il mio sdegno per il comportamento della curva;
credo che domenica abbiamo raggiunto il punto più basso degli ultimi tempi: non solo non si è fatto un
coro, e dico uno, cantato da tutti per più di 20 secondi; non solo ci sono stati dei momenti di silenzio
allucinanti che tra un po' si sentivano di più i gabbiani, ma ci siamo fatti prendere per il culo dai veneziani,
che già retrocessi hanno cantato più di noi, ci hanno offeso senza che noi rispondessimo in modo appropriato;
ci hanno ironicamente cantato " i campioni dell'Italia siamo noi". Presi per il culo dai veneziani, vi rendete conto!!!!
Ma quel che è peggio, è che sul due a zero una cifra di pseudo-tifosi se ne sono andati, togliendo gli striscioni.
VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA.
E questi magari hanno anche cantato "tieni in alto i tuoi color" o "se qualche volta non vincerem i tuoi colori sempre in alto porterem". E' facile cantare quando va tutto bene, ma è veramente vergognoso uscire più di dieci minuti prima  alla prima vera figuraccia della Roma. Voi non siete campioni d'Italia, voi non meritate lo scudetto!
Ci stavamo giocando lo scudetto, visto che l'inter non stava vincendo, e quello che ha saputo fare la nostra curva è stato il nulla, o quasi. Il momento più toccante è stato quando sul due a zero, mentre gli stolti se ne uscivano, abbiamo cantato( ovviamente in pochissimi) " ovunque di seguirem, ovunque ti sosterrem"; avevo le lacrime agli occhi, ma in quel momento io sono stato veramente orgoglioso di essere tifoso della Roma.
E per finire bene la giornata, dopo la partita, in un vicoletto vicino a S. Marco, un gruppetto di almeno una decina di veneziani mi ha fatto la sciarpa. Mi hanno beccato in uno dei pochi momenti in cui non c'erano romanisti nei vicoletti  per andare alla stazione. Ho provato a resistere, ma da solo contro dieci non potevo fare molto. (visto che hanno fatto un po' i gaggi anche con altre persone in quindici contro quattro + 1 bambino, i veneziani d'ora in poi sono ufficialmente nemici... n.d.L.)
USQUE AD FINEM


RESOCONTO DI PHED
Parto dalla fine...Punto guadagnato o due punti persi???...L'eterno dilemma!!
Come al solito si parte...solito gruppo, solita macchina, Riccardo,Fabietto,Simon J,Jowa e il sottoscritto...giovedi alla sestante non troviamo i biglietti ma non ci arrendiamo, cerchiamo e alla fine troviamo in uno dei tanti punti vendita dell'AsRoma (*******) i famigerati biglietti...(faccio una nota i gentili signori si Bagarinano i biglietti a 31 EURO...non faccio altri commenti).
Domenica mattina alle 7 appuntamento classico a Boccea, bottiglia di limoncello, sciarpe vessilli e si parte!
Il viaggio fila tranquillo, con solite carovane per le strade italiane dei Capitolini Macinatori di Kilometri.
Arriviamo a Venezia (zona tronchetto) parcheggiamo la macchina (18 euro di parcheggio) e ci avviamo per prendere il primo traghetto che ci accompagna a P.le Roma dove da li parte la mega Zatterona (modello profughi albanesi) che ci accompagna fino all'isola di S.Elena...proviamo a lanciare qualche coro...ma nulla il popolo Giallorosso non risponde e già un po mi rode il culo (So venuti tutti per dire "che bella stà città...guarda p.zza San Marco...Ooo guarda i piccioni....MAH!!!!"
Capisco subito che non si tratta della solita trasferta tutti sono tranquilli e addirittura i "Caschi Blu" sorridono alla nostra presenza!
Lo stadio non è piu grande del campo degli eucalipti (quello di viale marconi) ma vabbè a me piace mi dà un senso antico e una vicinanza al campo mai vista (perugia e parma sembrano il nou camp al confronto).
Mi metto al centro alla decima fila e vi giuro dove ero io si è cantato per 90 minuti, e a leggere i commenti sono rimasto un pò sorpreso, perchè stavolta credevo davvero che si fosse cantato bene....ma io il resto del settore non potevo vederlo cosa facesse o cosa cantasse (non-cantasse).
Non mi piace mai parlare della partita, perchè quello secondo me non è il nostro compito, vedo il risultato finale e per consolarmi faccio un ragionamento semplice semplice...se prima della partita mi avessero chiesto, firmeresti per prendere un punto all'inter io avrei firmato subito...
Il resto dei commenti li lascio ai pennivendoli e ai giornalai...
Il ritorno tutto normale in questa atipica trasferta in laguna.
ETERNAMENTE ULTRAS MAI SCONFITTI
Phed
 
Grazie Paolo!


1 Inter  62
2 Roma  60
3 Juventus 59
4 Bologna  49
5 Milan  48
6 Chievo 47
7 Lazio  41
8 Torino  40
9 Atalanta  40
10 Perugia  37
12 Parma 37
11 Verona 36
14 Piacenza  36
13 Udinese  34
15 Brescia  34
16 Lecce  27
17 Fiorentina 22
18 Venezia  17



VAI A:             GO TO:
Pagina iniziale
Index
Premessa
Premise
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
La stagione in corso
The championship
I gruppi ultras
dell'A.S. Roma
A.S. Roma Ultras groups
Le fotografie
Pictures
La cronaca ne parla
Chronicle talks about them
Amici e nemici
Friends & Enemies
Le parole (e la musica)
dei canti
Words & music of the songs
Le partite memorabili
Matches to remember
Racconti ed interviste storiche
Historical tales & interviews
La storia
della Curva Sud
Curva Sud history
Il Derby
Gli scudetti 
del 1942 e del 1983
The Championship's victories in 1942 and 1983
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Le bandiere della Roma
Most representative 
A.S. Roma players
CHAT
Ultime novità del sito
Updates
Libro degli ospiti
Guestbook
Collegamenti utili
Links
Scrivetemi
E mail me