XXII Giornata
ROMA - BRESCIA 3-1 
Roma, Stadio Olimpico
domenica 11 Marzo 2001

ore 15:00

invia una e-mail per i resoconti
 




Tabellino partita:
ROMA (3-4-1-2): Antonioli, Zebina, Samuel, Zago, Cafu, Tommasi (19' st C. Zanetti), Assuncao (10' st Emerson), Candela, Totti, Montella, Delvecchio (36' st Nakata).
In Panchina: Lupatelli, Aldair, Rinaldi, Balbo.
Allenatore: Capello.
 
BRESCIA (3-5-2): Castellazzi, Petruzzi, Calori, Bonera, Diana, Bisoli, Pirlo, Yllana (42' st Guana), Bachini (33' st Kozminski), Baggio (33' st Tare), Hubner.
In Panchina: Srnicek, Galli, E.Filippini, Esposito.
Allenatore: Mazzone.
 
Arbitro: Bolognino di Milano.
RETI: 21'pt Assuncao, 30'pt Yllana, 24' st Montella, 43'st Montella.
NOTE: Angoli: 5 a 5, Recupero: 1' e 5', Espulsi: 27' st Petruzzi (doppia amm.), Ammoniti: Assuncao, Petruzzi, Calori, Zebina, Spettatori: 60.586, incasso totale di lire 2.436.130.000.










IL RESOCONTO (A DISTANZA) DI ALESSANDRA
Roma.....Roma per chi è abituato a guardarsela dalla Sud.....Roma a 800 km di distanza, a volte è la tua famiglia che ti tarpa le ali....Sono stata 2 ore di fronte a una televisione mezza sfondata,con la pagina di mediavideo stampata negli occhi,lucine lampeggianti che davano i numeri del mio sorriso e della mia paura....Assuncao , di nuovo, immagino punizione.....ma come sarà?Pieno di gente,nessuno capisce quello che provo io....juve in vantaggio, boato di tanti idioti e poi.....il pareggio.....Bachini....rabbia, quasi disperazione, ma tengo duro, tengo duro proprio perchè sono lontana e ci credo....forza ragazzi,forza....VINCERE MALGRADO TUTTO...perugia-fiorentina non la finisce + di lampeggiare, sopra di noi....che angoscia.....e intanto la lazie perde,dai ragazzi che li sfondiamo,su, penso a tutti loro in campo, combattete per noi....penso alla mia curva, chissà se staranno cantando, su, adesso c'è bisogno di noi,vorrei tanto che la mia voce arrivasse fino all'Olimpico , fino a loro in campo....Il pareggio non se ne va, passa il tempo, ma io mi fido,non tradirete il mio sogno...2 a 1!!!!!!!!Mi alzo in piedi, sguardi che non capiscono la mia gioia,occhiate ostili, ma 2 a 1...Forza....Vincere....Bologna 2, lazie 0, ma io voglio un altro gol, lo chiamo, lo aspetto, lo so che arriverà, 90°, 3 a 1.....Grazie Roma , grazie, grazie.......12 finali,grazie ,da combattere insieme....E mai, mai + mi porteranno lontana da te, non ce la faccio.Mai + lontana dalla mia Sud, mai + davanti ad uno schermo lampeggiante, voglio soltanto voi, nei miei occhi come nel mio cuore...Si ricomincia da Reggio, e ci sarò,di nuovo, con tutta me stessa....Per LEI.


IL RESOCONTO (TECNICO) DI ALESSIO
     IL CAMPIONATO PIU’ BELLO DEL MONDO
Serie A
Girone di ritorno - 5° giornata
LA LAZIO ABBANDONA : E’ SOLO ROMA-JUVE !
Vissuta in Sud, la domenica è sempre molto piacevole, vuoi per l’ironia di alcuni, vuoi per la veracità di altri, ma quando si vive una stagione a questi livelli, quando oramai è lampante che il tricolore è una questione tra lupi e ‘agnelli’ , quando si vince con tale autorità  quasi tutte le partite, beh signori (…), tutto quanto assume toni da grande impero. E lo sfarzo che ne consegue è notevole, e la Tevere s’infiamma di giallorosso per l’entrata in campo dei giocatori. E’ facile volare con questa Roma.
Eppure, la novità di quest’anno è la consapevolezza, e, di conseguenza, la calma.
Quindi, ordinaria amministrazione di un vantaggio acquisito.
E fu cosi che al 40° minuto del secondo tempo, in una spendida giornata di sole, i tifosi capitolini si ritrovarono ancora una volta insieme, sempre più innamorati della Roma, sempre più leader del torneo, a cantare allegramente, all’unisono :” …e segna sempre lui, e segna sempre lui, …  si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe Signori ….”
Lo smacco è di quelli pesanti…
Risvolti particolari di uno sport incredibilmente appassionante.
Il campo ha come sempre emesso i suoi incontrovertibili giudizi.
La capolista non sbaglia un colpo, la Juve non cede di un millimetro, e la Lazio scompare definitivamente dalla scena. Un bel po’ dopo, è bagarre per l’accesso in Champion’s League.
Questi i freddi numeri di un turno che invece ha regalato emozioni enormi, con la Juve che si era fatta sotto toccando quota –4, mentre la Roma cercava di superare la difesa bresciana, sull’uno a uno, e i bianconeri già  in vantaggio sulla Reggina grazie al gol di Tudor.
I giallorossi, passati a condurre con un capolavoro di Assuncao su calcio da fermo, palla a fil di palo gran gol,  erano stati raggiunti da un altrettanto pregevole numero di Bachini, colpo di testa angolatissimo e rete, per una situazione di parità che permaneva, nonostante i costanti attacchi della Roma, anche nella ripresa.
Ma la Roma non trova nei lombardi un ostacolo consistente, e l’Olimpico è in fiduciosa attesa del lampo che farà tremare l’Italia del pallone.
C’è Montella che ne ha provate molte, il buon Del Vecchio invece le ha provate tutte e la sfera è ogni volta quasi magicamente respinta ; è entrato anche Emerson e il puma è atleticamente recuperato al cento-per-cento. Zanetti per Tommasi , centrocampo con un ‘cuore’ nuovo, fresco ma cattivo, e una Roma di altissimo spessore che è pronta a seppellire l’undici dell’amico romanista Carletto Mazzone.
Ed eccolo l’acuto. Totti lancia la sfera (30 mt.) per vie centrali in profondità per un involato super-marco che difende la palla fino all’impatto con il portiere, pallone che diventa un assist per l’accorrente Montella, veloce e furtivo nel depositare la pelota e ancor di più nel decollare un’altra volta verso una vetta riconquistata, con la determinazione dei vincenti. 2-1 e siamo di nuovo solissimi.
Roma che però vuole chiudere e prima dello scadere Vincenzino regala al pubblico una giocata da vero fenomeno : dopo un triangolo rapido e spettacolare tra Totti ed Emerson, la palla è per Top-gun, al limite.
Il romanista si gira su se stesso nello spazio di un francobollo, punta la porta, è leggermente decentrato, la palla è incollata ai suoi piedi che muovono passi brevi e frenetici.
Montella è una furia, e i due addetti alla difesa non riescono a toccare il pallone. Inarrestabile, carica il suo piede sbagliato e trafigge Castellazzi, per la conclusione del match.
E’ il suo momento magico, segna di testa e di destro, proprio lui che è un mancino naturale alto poco più di un metro. Colpi che portano il suo (ma anche il nostro) aeroplanino ad una altezza mai raggiunta prima dalla Roma.
Molti record stanno cadendo per le imprese della truppa di Don Fabio.
Sette vittorie consecutive (record per la roma), 54 punti ( record per la serie A), sette vittorie esterne(record per la roma), miglior attacco con 44 reti e imbattuta in casa.
Uomini dal rendimento sbalorditivo come Tommasi, Samuel, Candela e Cafù uniti alla classe, sostanza ed esperienza di  Emerson, Aldair, Del Vecchio e Zago. In più i mostri sacri Totti, Montella e Batistuta. Una corazzata che pare non aver punti deboli, se non nel ruolo del numero uno. Con un Buffon tra i pali non so se la Roma potrebbe mai prendere un gol ….
Il tutto magnificamente orchestrato da un Capello perfetto, inappuntabile.
In sostanza, non ce n’è per nessuno, e il ‘magara’ non fatica ad ammettere :”so’ veramente forti !”
Mazzone che alla ripresa del gioco si è presentato con qualche minuto di ritardo, domandando premuroso : ”ahò, ch’è successo ?” Difficile non amare un personaggio del suo stampo. “Core de Roma”
Negli ultimissimi minuti, spazio al gioiellino Nakata, e un tifoso strilla contento :
 “  Ecco Hide, VAI CO’ LE GEOMETRIE ‘MPOSSIBILI  !!!… “    (grande risata generale, di gusto)
Ma il verdetto più drammatico della domenica è quello pronunciato al Dall’Ara di Bologna.
Ancora lui, l’intramontabile Beppe, da oggi forse un po’ più simpatico ai tifosi romanisti ma da sempre eccellente bomber della nostra serie A. Un ‘altra volta Beppe Signori a castigare una Lazio scollata e senz’ anima.
Gli ex campioni d’Italia (ormai si può dire) giocano una pessima partita come a Brescia, ma Signori non è Hubner e quando trafigge un Marchegiani improvvisatosi centrocampista, lo scudetto vola via da quelle maglie, evidenziando l’imbarazzo della prima squadra ad abbandonare la corsa al titolo e che, per voce del suo preistorico allenatore, nel dopo gara, dichiara : (giorn.)  “lo scudetto è tra Juve e Roma adesso ??”      (Zoff) ”ma si, assolutamente, è una cosa loro…”
E’ un addio il suo, anche se tra sette giorni si giocherà Lazio-Juve, scontro diretto che potrà, come speriamo tutti, allontanare ulteriormente la Juve dalla testa, grazie magari ad un pareggio.
Staremo a vedere ma i numeri, oggi, sono schiaccianti :
ROMA             54   madre de Dios !
JUVE               48   vade retro Satana !
LAZIO             43   situazione ‘MBARASANTE
PARMA           36
ATALANTA   33
forza Roma !
Ciao belli
ALESSIO

IL RESOCONTO DI DAVIDE DA TOKYO
Come al solito, la domenica mattina prendo il mio motorino (sulla targa del comune di tokyo fà bella mostra di se la lupa capitolina e sul parabrezza "AS ROMA 1927, tanto per dare l'idea dell'attaccamento)  e mi reco al World Sports Cafè di Shibuya per fare la mia classica prenotazione.
Quelli del locale sono più attaccati a me che alla loro madre. Infatti credo che i giapponesi vadano a vedere il campionato di calcio di serie A solo perchè ci sono  "i romani" ed il nostro modo di vedere il calcio per loro è più interessante della partita stessa.
Risultato: c'è un tavolo fisso prenotato per caramico-san , che poi sarei io.. Domenica si cambia, alla faccia della superstizione, e mi porto 4 amici giapponesi che volevano vedere la Roma.
Alle 22.e 45 mi presento tra il boato di folla del bar che capisce che lo spettacolo sta per cominciare. Sopresa....c'è un equipaggio di una compagnia aerea italiana, che viene da Roma e che sembra mi farà compagnia....meglio così!!!
A ROMA CORE DE STA' CITTA, noi 4 romani stamo già abbracciati, al gol di Marcos Assunçao miglioro e mi abbraccio una hostess, al pareggio bestiemmio in romano antico ( chi ha letto il mio resoconto di Roma inter saprà che la bestemmia mi è costata l'espulsione da casa di interisti a metà secondo tempo, al primo gol di vincenzino, sono impazzito e mi abbraccio una cameriera che non c'entra niente....al secondo gol dell'alitalia romanista (vincenzino appunto..) prendo bene la mira e mi riabbraccio per bene l'hostess di prima.
In tutto il nostro delirio siamo stati fotografati e filmati dai giapponesi che avranno pensato come diceva Asterix, SPQR, Sono Pazzi Questi Romani. La cosa più bella in tutto è stato il mio tentativo, vano per altro, di far cantare a tutto il locale (circa 50 paganti..) La Società dei Magnaccioni....
Personalmete è stato molto bello anche dover spiegare, davanti ai televisori che trasmettevano la lazie...perchè a ROMA esultavano per il PING PONG dell'altoparlante....vi rendete conto di quanto sono innocenti???  Dulcis in fondo gli è entrato anche Hidetoshi, non ti dico che gioia per loro..
Per me la cosa più bella è vedere il mio stadio pieno della mia gente che porta in alto i nostri colori. Sono veramente orgoglioso di Voi!!!
FORZA ROMA


IL RESOCONTO DI NANTO
SABATO POMERIGGIO CHIAMO EUGENIO DI TORINO E GLI FACCIO UNA DOMANDA COMPLESSA:VENGO GIU' A ROMA SE TROVANO I BIGLIETTI????
LUI MI DICI FORSE SI O NO.....TANTO ALLA FINE ENTRI LO STESSO.....OK FATTA!!!
DOMENICA ORE 4.22 PARTENZA DA PADOVA..ARRIVO A ROMA PER LE 11.00.
APPUNTAMENTO AL BAR DEL TENNIS CON I RAGAZZI DEL PIEMONTE E POI SUBITO ALLA RICERCA DEL BIGLIETTO....
ANDIAMO IN CURVA NORD E PER MAGIA C'E' NONNA LUISA.....SPERIAMO BENE.....LUI' CE L'HAI UN BIGLIETTO
IN PIU' PER UN ROMANO DEPORTATO IN POLENTONIA.??? COME NO' ME DICE.PARLO CON UNO ED ECCO QUA':DISTINTI NORD A £30.000.(GRAZIE LUISA!!) PENSO..CAZZO DISTINTI NORD..NON ESISTE PROPRIO O IN
SUD O NIENTE..GRAZIE ALLE CONOSCENZA DI EUGENIO ENTRIAMO IN LISTA CON IL XXI APRILE..(LI RINGRAZIO
VERAMENTE) ED ECCO QUA' RIENTRO IL QUELLA CURVA CHE C'HO LASCIATO MEZZA VITA PRIMA DI ANDARE A VIVERE A PD.!!!
CONOSCO LORENZO IL WEBMASTER DEL SITO...(GRANDE LORENZO) DUE CHIACCHERE + O MENO E POI L'INIZIO....
PUNIZIONE DI ASSUNCAO...TIRO E GOL..(FESTEGGIAMENTI FINO AD ESAURIMENTO)..TESTA DI ILYANA E GOL...(MA
PORCO D... NON ESISTE CHE RITORNO A CASA SENZA LA VITTORIA...BESTEMMIE VARIE E RINIZIAMO.....
SECONDO TEMPO.....DELVECCHIO FA UN TIRO STRANO(SOLO LUI FA' QUELLE COSE) MONTELLA CON LA PUNTA
SEGNA.....(IO E EUGENIO ABBIAMO MEZZO VIOLENTATO UNA TIPA CHE STAVA SOTTO DI NOI....PURE FIGA).POI MONTELLA CI FA' IL BIS E LI' A  FESTEGGIARE FINO ALL'ESTREMO.
GRAN BEL TIFO IN CURVA.....LA GENTE FINALMENTE STA CAPENDO CHE LA PRIMA DELLA CLASSE DEVE ESSERE INCITATA PER 9O MIN...E NON SOLO QUANDO VINCE.......
ALLA FINE DOPO AVER SALUTATO VECCHI AMICI CHE NON VEDEVO DA ANNI MI INCAMMINO PER LA STAZIONE. TRENO ALLE 19.00 CON ARRIVO A PD ALLE 00.18!!!
NON E' FACILE PER UNO CHE (ABITA) IN NORD SEGUIRE LA ROMA IN CASA...MA SI FANNO SACRIFICI CHE POI VENGO RIPAGATI CON UNA VITTORIA..MI ACCONTENTO DI QUESTO....E SPERO CHE A GIUGNO TORNI PER
RIFESTEGGIARE.....(TOCCATA DI PALLE) ....UN SALUTO A TUTTI E FORZA ROMA!!!


IL RESOCONTO DI SIMONE
L'ho vista in tribuna  tevere grazie all'abbonamento di un mio amico ( anzi di suo padre) e questo  ha permesso una visione "meno interna" della sud.
La nostra curva continua nel suo tifo a corrente alternata, ottimo a tratti ( in particolare i battimani, poco usati fino a qualche anno fa) quanto deprimente in altri ( in particolare l'inizio della ripresa, il primo coro serio dopo oltre 5 minuti). Si sta lavorando è evidente, ma ritengo che i miglioramenti siano dovuti più alla posizione in classifica che non ad un reale cambiamento di mentalità ( se fossimo 5 o 6 come ci comporteremmo?). Comunque bello vedere tutte le mani alzate e a tempo.
Un'ultima annotazione per i bresciani. Fino al secondo goal ottimi seppur non numerosissimi ( ma magari pure noi in 50 avvelenati piuttosto che 10.000 zingari), cori vecchia maniera, sciarpata, cori per la squadra. Sul finire si spengono ma consideriamo il loro difficile momento. Per me promossi a pieni voti.

IL RESOCONTO DI PRUPPETTA
Cavolo questa volta arriviamo proprio tardi, lo scooterone non parte la giornata è bella, e ci rode prendere la macchina, facciamo di tutto per farlo ripartire e finalmente alle 14,00 siamo dentro, come al solito bandierone al seguito che comincia ad avere km sulle spalle, la curva è in trepida attesa, già si sa la notizia che lo sciopero per ALESSANDRO è terminato "si canta dal primo minuto", la tribuna e distinti si colorano giallo e rosso la curva offre delle ottime stelle filanti di carta"complimenti ai ragazzi ASRULTRA che l'hanno preparate", il tifo parte alla grande, io personalemte al coro CARLETTO MAZZONE, tiro fuori più voce che posso per fargli sentire CHE SAPPIAMO CHE IL SUO CUORE E' GIALLOROSSO, il primo tempo finisce 1-1, ma i più, sanno che è un proforma, perchè la NOSTRA ROMA ormai ha troppa sete di vittoria.
Ricomincia la partita, il resto è storia, alcune volte in qualche coro si sente la voce della tribuna, penso che forse anche loro hanno deciso di criticare di meno e spendere la loro voce per tifare la MAGICA.
Finisce la partita e tutto lo stadio canta la società dei magnaccioni, che bel momento, i brividi mi pervadono la schiena, la felicità è doppia poichè la lazie ha preso due pappine(e segna sempre lui, si chiama.........).
Usciamo dallo stadio, in sella alla moto continuiamo a cantare fino all'arrivo a casa, televisione a tutto volume per 90° minuto, riguardo le prodezze di MONTELLA e mando  sms ad alcuni conoscenti della lazie; che domenica ragazzi!!!
Mi addormento con il sorriso sulle labbra appagato come se avessi passato la domenica con una strafiga che me l'hà data :-))) FORZA ROMA. TUTTI A REGGIO!!

IL RESOCONTO DI LUCA S.
Domenica tornavo in curva sud dopo aver assistito a tutto il campionato dai distinti. Si sa vedere la partita dalla curva più bella del mondo fa sempre un bellissimo effetto. Entro in distinti con l’amico Bizio verso le 13:00 e subito scavalchiamo e entriamo nell’amata curva …Dopo una lunga attesa finalmente arriva il momento della partita , e dal vetro vengono distribuiti  rotoli di scontrini e coriandoli di giornale…La Tevere ,i distinti sud e i distinti nord fanno una bellissima coreografia e dalla curva sia i rotoli sia i coriandoli vengono lanciati e la tensione è altissima… La partita comincia e la sud risponde sostenendo la squadra a buoni livelli …
Finalmente Assunçao la mette dentro su  punizione e la sud esplode , ci si abbraccia con tutti e la soddisfazione è tanta. Sembra una partita facile ma veniamo subito smentiti dall’immediato pareggio del Brescia…
peccato…La sud dopo qualche minuto di sconforto si riaccende e continua un buon tifo fino allo scadere del primo tempo…Nel secondo tempo a mio avviso accade qualcosa di straordinario …Ho visto tutta la curva TRASCINARE con tutte le forze la squadra in difficoltà ,più si sbagliavano azioni sotto porta e più cresceva l’incitamento, un entusiasmo straordinario una voglia matta di vincere…Sì… Questa volta siamo stati noi  a trasmettere questa voglia alla squadra, questa volta siamo stati noi a spingere dentro quella palla che non voleva entrare, questa è stata la nostra vittoria, la vittoria dei Romani , la vittoria
di Roma , la vittoria della Roma…Dopo un assedio vero e proprio Montella la mette dentro e firma il gol decisivo e a momenti veniva giù lo stadio .La sud continua con canti di incitamento e di gioia e c’è tempo anche per il 3-1 ancora di Montella… E  la Roma esce vittoriosa ..Alla fine tutte le bandiere sventolavano mentre lo stadio intonava “La società dei magnaccioni” Uno spettacolo vero e proprio….Ma anche la classifica continua ad essere uno spettacolo, quando mancano ormai 12 finali e con la curva di domenica , seconda solo a quella del derby, e con questa squadra sempre più degna di questa maglia, ROMA
RICONQUISTERA’ LA PENISOLA ITALICA. –“


IL RESOCONTO DI BIZIO
Dopo qualche spennellata di qua e di la per la bandiera,alle 10 si parte(da tor tre teste)con i mezzi,destinazione CURVA SUD. Con un mio amico (ultra) verso la mezza si cerca il gruppo davanti i cancelli, ma...solo polizia, ci si nasconde i fumoni e si entra. A questo punto mi pongo una domanda:s ono i celerini che sono diventati gentili che ti trattano bene,come un normale cittadino,o sono io che ho la faccia da paraculo? Nemmeno lo zaino mi hanno controllato, un sorriso del poliziotto e si entra in distinti, INCREDIBILE, MAI VISTO, i vigili del fuoco che mi hanno dato una mano a scavalcare!!!!!!!
Arriva il gruppo,che come al solito si distingue sempre (NON E' RUFFIANISMO) vendendo ottimo materiale!!!
Ottimo tifo almeno per quello che ho sentito.
Se sono su questo sito vorrei ringraziare quelli sopra di me,che mi hanno abbracciato e alzato in piedi ai gol,so proprio bravi (io so' bizio, basso col bandierone ULTRAS OVUNQUE PRESENTI.
un saluto particolare a lorenzo e gabriele!
ciao e alla prossima,
STAMPO ULTRAS

I BRESCIANI, PRIMA E DOPO
TUTTI A ROMA, IN PULMAN. In questa trasferta che è fra le più "appassionanti" del campionato, saremo sicuramente in tanti. Vista l'atmosfera che circonda la Roma in questo momento ci aspettiamo un'accoglienza particolare dagli Ultras romani (e dalla celere di Roma), quindi vi "consigliamo" di affrontare questa trasferta con la testa coperta e la mente bella lucida, per essere sempre "presenti" e sopratutto pronti ad ogni evenienza. Siamo stanchi, lo ripetiamo, di doverci mettere la faccia (e la testa) ogni volta che qualcuno, magari troppo ubriaco, dà l'occasione e la scusa ai celerini per caricarci e magari diffidarci.. Crediamo per l'impegno e gli sforzi che ci stiamo mettendo (cercandodi migliorare la Curva ed il tifo in casa ed in trasferta), di meritarci più rispetto e "collaborazione" da tutti voi (sopratutto vi chiediamo semplicemente, per un giorno, di essere "presenti"). Purtroppo, per questa trasferta non potremo far pagare meno di £.60.000 (viaggio e stadio compresi) ai tesserati e £.70.000 ai non tesserati (ma c'è ancora qualcuno senza la nostra tessera?); questo a causa del costo del biglietto stadio (£.40.000) e, sopratutto, perchè siamo già "intervenuti" sul biglietto di Parma - Brescia con i soldi della cassa (ricorderete che costava £. 40.000 e per agevolarvi l'abbiamo fatto pagare £.32.000).
Ricordiamo a tutti, anche a chi non viene sempre in trasferta, che potete dare il vostro contributo anche (e sopratutto) comprando il nostro materiale originale,
con il cui ricavato vengono allestite le vostre coreografie.
DOPO
C'è poco da dire di questa trasferta se non che è andato tutto bene (a parte il risultato). Ci aspettavamo qualcosa di più da una tifoseria che spera di vincere lo scudetto, ma ormai ci stiamo abituando a questa "apatia" che sembra contagiare quasi tutte le curve di serie A. Noi, la nostra "porca figura", l'abbiamo fatta anche oggi. Ci vediamo a Torino e .......
GIUSTIZIA PER ALESSANDRO !
 



 
 

Roma punti 54;
Juventus 48;
Lazio 43;
Atalanta e Parma 33;
Bologna e Inter 31;
Milan e Perugia 30;
Lecce 29;
Fiorentina e Udinese 28;
Vicenza 23;
Brescia, Napoli e Verona 21;
Reggina 18;
Bari 16.










 






  VAI A:             GO TO:
Pagina iniziale
Index
Premessa
Premise
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
La stagione in corso
The championship
I gruppi ultras
dell'A.S. Roma
A.S. Roma Ultras groups
Le fotografie
Pictures
La cronaca ne parla
Chronicle talks about them
Amici e nemici
Friends & Enemies
Le parole (e la musica)
dei canti
Words & music of the songs
Le partite memorabili
Matches to remember
Racconti ed interviste storiche
Historical tales & interviews
La storia
della Curva Sud
Curva Sud history
Il Derby
Gli scudetti 
del 1942 e del 1983
The Championship's victories in 1942 and 1983
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Le bandiere della Roma
Most representative 
A.S. Roma players
CHAT
Ultime novità del sito
Updates
Libro degli ospiti
Guestbook
Collegamenti utili
Links
Scrivetemi
E mail me