XIV Giornata
ROMA - BARI 1-1
Roma, Stadio Olimpico
domenica 14 gennaio 2001

ore: 15:00

invia una e-mail per i resoconti
 







Tabellino partita:

ROMA (3-5-1-2): Lupatelli, Zago, Samuel, Aldair, Guigou (10' st Zebina), Tommasi, Nakata, Candela, Totti, Montella, Delvecchio.
In Panchina: Antonioli, Lanzaro, Mangone, Gurenko, D'Agostino, Poggi.
Allenatore: Capello.

BARI (1-3-4-2): Gillet, Neqrouz, Mazzarelli, Innocenti, Bellavista, Del Grosso (26' st Sibilano), Markic, Marcolini, Madsen (11' st Osmanovski), Enyinnaya (35' st Collauto), Cassano.
In Panchina: Rossi, Said, La Fortezza, De Gregorio.
Allenatore:Fascetti.

Arbitro: Bolognino di Milano.

RETI: 24'st Mazzarelli, 31'st Totti (R).

NOTE: Angoli: 11-2 per la Roma, Recupero: 2' e 4', Espulso: 44' st Bellavista (doppia amm.), Ammoniti: Del Grosso, Bellavista, Innocenti, Gillet, Spettatori: 60.000 (13.045 paganti) per un incasso di 674.280.000 lire.



 













RESOCONTO DI GIANLUCA
Essere ancora primi in classifica dopo una trasferta che pareva molto complicata (e metereologicamente lo è stata di sicuro) come quella di Bergamo (siceri complimenti a tutti quelli che sono andati tenendo alto il
nome di Roma) avrebbe dovuto significare ben altro spettacolo in curva rispetto a quello che si è visto ieri. Onestamente non è che la partita offrisse grandi spunti però con la reggina dopo il gol loro s'era cantato
tantissimo e con la juve tutto sommato avevamo fatto una discreta figura. Ieri quasi il nulla, ad un certo punto l'urlo nel microfono sembrava un organo da chiesa, si sentiva solo lui, m'ha ricordato quando si sentivano solo i tamburi... Il principio se non altro è stato bello con i due striscioni uno per Viola e
l'altro in campo che non sono riuscito a leggere (lo striscione in campo era per una ragazza che purtroppo è morta, striscione fatto dai Fedayn, n.d.L.) e i fumogeni a tricolore romanista poi però un calo vistoso ripreso solo a sprazzi, forse era la giornata storta per tutti....
Mi sento di condannare quelli che dalla tevere tiravano roba se non altro perchè hanno contribuito a far perdere tempo ai giocatori del bari, ho trovato molto belli i cori per Di Francesco e Emerson nella speranza che tornino tutti al più presto (Assuncao compreso), mi auguro che non si continui così perchè una curva come quella di ieri non si merita una squadra prima in classifica.
La partita è stata sicuramente così-così anzi ad un certo punto ho quasi pensato che non ce l'avremmo fatta, fortuna che Francesco è forte e così ha fatto tutto da solo e dire che poi Zago quasi quasi la butta dentro.  Agli ASRU una osservazione sui cori che mi sono sembrati un pò ripetitivi e il consiglio sui cori per i giocatori (tanto se si cantano bene solo quelli...).
Ora di nuovo a milano e di sera, state "buoni" se potete.
Mia opinione personale: troppi coatti, troppi gruppi (specie piccoli),
troppe canne e robe varie molta poca voglia.
Vedrei molto bene un accorpamento verso il basso di tutti i gruppi (magari striscioni compresi) che hanno voglia anche come esempio verso gli altri fermo restando il giusto intento di sostenere la squadra pure se si canta in venti.

RESOCONTO DI RICCARDO (Orgoglio Capitolino)
Il risultato della partita di ieri m'interessa relativamente, non si possono vincere tutte le partite, ma la situazione in curva e' catastrofica, in tutta la curva (25000 persone circa) soltato un migliaio cantano e addirittura sparpagliati, una diecina zona Boys, una trentina zona XXI Aprile (compreso il CUCS), un'altra trentina zona Fedayn e il resto ASR.
Questa non e' una curva ma una vergogna, a fischiare e contestare tutti capaci ma poi....quando la nostra Roma ha bisogno di noi?
Vergogna, vergogna soltanto questa e' la parola adatta.
In alcuni casi si sente di piu' la Nord (...probabilmente quelli sono i ragazzi che c'hanno fatto fare una figura stellare al Derby, PERFETTAMENTE D'ACCORDO, n.d.L.).
Non ho piu' parole, soltanto tanto veleno e domenica vorrei rivedere e soprettutto risentire gli stessi 1500 dello scorso anno che con il Milan hanno onorato IL NOME DELLA NOSTRA CITTA'.
A Milano con il veleno.
RESOCONTO DI CARLANTONIO DALLA CURVA NORD
Come al solito io e il mio amico all'una siamo gia' davanti alla nord, abbonamento in mano, accendino appizzato e via dentro. Affamati  come dei lupimangiamo i nostri panini. S'inizia a chiacchierare aspettando l'inizio della partita con la speranza di una vittoria che ci permetta di andare a Milano tranquilli. Cosi' tra una chiacchiera ed una sigaretta si fanno le tre meno le dieci. ed ecco Zampa che da' le formazioni. Carichi ed fomentati si urla squarciagola, poi sciarpetta in mano ecco che parte roma roma roma. I soliti brividi scendono sulla pelle, e si parte con il calcio d'inizio. Adesso potrei fare un resoconto della partita ma ne avrete gia' sentiti a migliaia, oggi voglio parlare del tifo e sopratutto della SUD. M'aspettavo dopo la vittoria a Bergamo uno stadio pieno e un tifo di alto livello. Purtroppo ho trovato solo la prima delle mie aspettative, del tifo manco a parlarne. Dalla nord si sentiva qualche provenire dalla Sud ma cessava dopo un attimo. Allora ho pensato non e' che ci stiamo abituando troppo bene ? Adesso che (forse) incominceremo a vincere faremo la fine dei juventini, milanisti, laziali che allo stadio vanno in pochi e non cantano (temo di sì... a sta gente farebbe bene un annetto di Serie B, altro che scudetto..., n.d.L.)? Spero di no. Perche' noi siamo diversi, perche' noi siamo romani e romanisti. Ecco la cosa che ci differenzia dalle altre persone. Perche' per noi la Roma va' al di la' di tutto, Perche' la Roma a noi ci fa' invadere Perugia, ci fa' venire in 80.000 ad agosto per la presentazione, perche' la Roma va al di la'  dei problemi quotidiani ci fa' dimenticare i nostri piccoli dolori e se perdiamo questo nostro pregio, questa nostra passione sfrenata, se andare in curva diventa una moda cambiamo squadra. Non la meritiamo. Non ci meritano quei tifosi che spendono tempo, soldi e fatica per dei colori che hanno un qualcosa di magico. Infine elogio i ragazzi della nord che cantano incitano ma sono spesso poco seguiti (in nord ci sono molte persone in eta' avanzata che non hano voglia di cantare ma da loro e' capibile ) e mi ritorna in mente una lettera di un ragazzo che si lamentava che i biglietti della Sud per il derby fossero dati anche a quelli della Nord, dicendo che la Sud e' roba loro. Io dico che da quel ragazzo che mi sta in basso e prende il megafono e incomincia a urlare a volte accompagnato da dieci persone, avrebbe molto da insegnare a voi che vi credete ultras solo perche' adesso fate parte di una delle cose che in passato e' stata tra le piu belle del mondo (perfettamente d'accordo, n.d.L.). Vorrei concludere con due frasi prese da Grazie Roma che racchiudono in se' cosa vuol dire essere romanista: "dimme chi e', che me fa' senti' importante anche se nun conto niente, e me fa' re .......dimme chi e' che  ce fa' senti amici anche se nun ci conosciamo, che ci fa sentire uniti anche se siamo lontani....."
RESOCONTO DI FRANCESCO BZL
Letto il resoconto di alcuni amici giallorossi,mi sono deciso a mandare il mio.E'  vero,la partita col Bari è stata uno schifo in campo e in curva.Poca voglia di cantare,qualora in giro ci sia questa voglia nella massa che si accalca in curva ogni domenica.Perfettamente d'accordo con Riccardo di O.C.sul fatto che a cantare siamo in mille(magari!)sparsi qua e la.Voglio pero' con il mio resoconto correggere alcune affermazioni fatte da Gianluca nel suo intervento.Dice di trovare molto belli i cori per Emerson e Di Francesco.D'accordo con lui,ma in quel momento della partita che c'entravano?Ha perfettamente ragione poi quando dice che a volte gli ASR so un po' ripetitivi con i cori.Cari ASR attenzione!Dammi i tre punti ripetuto fino alla noia in ogni occasione e in ogni situazione alla lunga stanca anche chi come me e' fomentato na cifra da questo coro.    Quello che voglio dire è che è vero che non c'è gente disposta a seguire questo gruppo,è vero che la media del tifoso di Curva SUD oggi e' sotto lo zero,ma secondo me si stanno commetendo alcuni errori organizzativi di una certa importanza.
1)Mi chiedo come mai si alternano al microfono durante la partita 4 5 6 persone,ognuna che "guida"la curva al piu' per dieci minuti.E' mai possibile che tra di voi non ci sia "un'ugola d'oro"capace di reggere la curva 90 min e diventare cosi' un punto di riferimento,il fomentatore?Pure per me che canto a prescindere da chi ce sta li sotto è difficile seguire i cori di  gente che oggi li vedo mentre magari domenica l'altra no.E'difficile poi seguire chi fa salire sul muretto gente ,o meglio pischelli,al loro secondo-terzo anno di abbonamento in sud.Guarda caso poi il secondo tempo del derby,quel meraviglioso secondo tempo,è stato guidato da una sola persona,a mio parere la migliore di quel nutrito gruppo che prova a lanciare i cori.Attenzione ragazzi non fate diventare l'amplificazione,che per me che sto in alto è una santissima cosa,un karaoke!
2)Il secondo punto riguarda i cori in se.I nuovi non sono affatto brutti,anzi.Pero',si sbaglia a scegliere il momento per farli partire.Esempio:emerson emersonn dopo 15 min di un Roma-Bari soporifero  che cazzo c'entra?Come si fa a svegliare la curva che dorme(o è in coma)con un coro che non c'entra un cazzo?Oppure dammi i tre punti "propinato in ogni salsa".Ma quello secondo me e' un coro che viene da paura in un momento di fomentazione generale tipo il secondo tempo del derby o il dopo pareggio di Totti.Va scelto il momento per farlo partire, come per dammi i tre punti ,cosi' per tutti i cori.Questa e' la mia opinione a riguardo e credo che l'origine di questo male sia il karaoke che sta nascendo li sotto.
3)Permettetemi questo terzo punto:sopprimete quello del coro "Gillet fatte la barba"!

IL PENSIERO DI BIMBO DE ORO
Dico solo una cosa:ho perso l'entusiasmo di andare in trasferta insieme a certa gente che se ne frega della ROMA e vuole solo mischiarsi alla folla per fare un pò di casino,mi sono rotto di andare allo stadio e sentire 2 cori all'inizio della partita e poi il silenzio quando la squadra ha bisogno del sostegno di noi tifosi che dovremmo darle una spinta in + x vincere.Questa gente ha poi il coraggio di presentarsi a trigoria appena le cose vanno male per insultare i giocatori quando dovrebbero rendersi conto ke loro se non cantano e vanno in curva,non possono permettersi di contestare chi sbaglia sul campo perchè loro non fanno niente x aiutare la squadra.

La gente in curva deve uscire dallo stadio sudata come se fosse scesa in campo,e senza voce,poi potrà giustamente parlare e permettersi di contestare coloro che ritengono non diano il massimo in campo.Noi dobbiamo andare allo stadio non per vedere la partita,ma x viverla,x giocarla,andando allo stadio noi dobbiamo scende in campo x la nostra ROMA

detto questo chiudo dicendo che l'anno scorso ero andato a MILANO ma quest'anno non andrò,perchè io amo veramente la mia ROMA e non voglio andare in trasferta con certe persone,il mio cuore sarà vicino anke se soffrirà da matti a rimanere a casa già lo so...........CIAO A TUTTI FORZA ROMA



IL PENSIERO DI LUCA DI ISERNIA
SPERO CHE CIO' CHE STO PER SCRIVERE SERVA A QUALCOSA.PREMETTO CHE SCRIVO CIO' SENZA PRESUNZIONE MA CON DENTRO RABBIA E DOLORE.ROMA-BARI PARTITA FACILE SULLA CARTA MA NON SUL CAMPO DATO L'OTTIMA PROVA TATTICA BARESE.SONO LE 13,00 CIRCA E CON UN ABBONAMENTO DI CURVA NORD PER LO PIU' RIDOTTO PROVO AD ENTRARE IN SUD MA TUTTO CIO' E' INUTILE.ENTRO IN CURVA NORD E NON MI RESTA CHE SCAVALCARE TUTTO LO STADIO PER APPRODARE NELLA  SUD.MANCA CIRCA 1 ORA E MEZZA E MI SISTEMO IN ALTO ZONA FEDAYN.IL TEMPO SEMBRA BLOCCATO E DOPO TANTO ARRIVA IL CALCIO D'INIZIO MA LA CURVA SUD SEMBRA NON ESSERE ARRIVATA.TIFO QUASI INESISTENTE,APATICO,E GIURO CHE AD UN CERTO PUNTO VOLEVO ABBANDONARE LO STADIO.SONO LE 16.10 QUANDO SI ALZA L'UNICO POTENTISSIMO"DAMMI 3 PUNTI"CHE SEMBRA MI ABBIA FATTO DIMENTICARE I 50 MINUTI DI TOTALE APATIA,MA SI RICADE QUASI NEL SILENZIO TOTALE ED IL NERVOSISMO AUMENTA ANCHE PERCHE' LA ROMA NON RIUSCIVA A PASSARE IN VANTAGGIO.CREDETEMI IN QUEI MOMENTI ERO ASSORTO DA 1000 PENSIERI.IL BARI PASSA POCO DOPO MA VI E' IL PAREGGIO QUASI IMMEDIATO.TERMINA LA PARTITA E TORNO A DIR POCO SCONCERTATO DALLA PROVA OFFERTA DALLA SUD.A QUESTO PUNTO VORREI SENZA PREPOTENZA E SOTTOLINEO SENZA PRESUNZIONE FARE DELLE CONSIDERAZIONI.1)E' ORA DI FINIRLA CON I CORI PER I GIOCATORI .LA SUD A QUESTI RISPONDE QUASI SEMPRE AL CONTRARIO DI QUANDO SI DEVE SOSTENERE LA MAGLIA.E' ASSURDO FARE GLI ULTRAS DI MONTELLA,DI FRANCESCO,FABIO CAPELLO ECC ULTRAS LO SI' E' PER I COLORI NON PER I GIOCATORI ANCHE SE INDOSSANO LA MITICA MAGLIA GIALLOROSSA.QUESTA E'  UNA DELLA PROVA DI CHE GENTE FREQUENTA LA SUD E CHE CULTURA ULTRAS ABBIA.2)IN CURVA SI VA SOLO PER FARSI LE CANNE NON ESISTE SPIRITO,ORGOGLIO E NON SIN PUO' FAR RIFERIMENTO SEMPRE AL DERBY.BISOGNA GUARDARE LA REALTA' LA ROMA E' PRIMA NON ACCADEVA DA ANNI E LE POTENZIALITA' DELLA SUD NON VENGONO QUASI MAI ESPRESSE.NON SI PUO' E NON SI DEVE APPARIRE CIO' CHE NON SI E' QUANDO SI HANNO DEI PROBLEMI COSI'.LA GENTE TI' GUARDA STORTO SE ALZI LA VOCE PER INCITARE LA ROMA OPPURE NON ROMPE I COGLIONI DICENDO ABBASSA LA BANDIERE.ANDATE NELLA CURVA DELLA LAZIO.CERTO IN NESSUN POSTO ESISTE UNA CURVA GREMITA DA VERI ULTRAS MA SI STA TROPPO ESAGERANDO.3)L'IMPIANTO DI AMPLIFICAZIONE INGANNA MOLTO SEMBRA CHE A CANTARE SIANO IN TANTI MA SE IL CORISTA SI FERMA E' SEGUITO DAI SOLITI.QUESTA VUOLE ESSERE UNA CRITICA COSTRUTTIVA E SONO SICURA CHE CHI E' ULTRAS 7 SU 7 E' CON ME.BASTA IMPROVVISAZIONE,CURVA SUD FUORI LE PALLE.RISPETTO SOLO PER I VERI ULTRAS.
Roma 33
 Juventus 27
Fiorentina 24
Lazio 24
Atalanta 22
Bologna 20
Milan 20
Udinese 19
Perugia 19
Lecce 19
Parma 18
Inter 17
Verona 15
Vicenza  15
Napoli 14
Reggina 13
Brescia 12
Bari 9

 






VAI A:             GO TO:
Pagina iniziale
Index
Premessa
Premise
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
La stagione in corso
The championship
I gruppi ultras
dell'A.S. Roma
A.S. Roma Ultras groups
Le fotografie
Pictures
La cronaca ne parla
Chronicle talks about them
Amici e nemici
Friends & Enemies
Le parole (e la musica)
dei canti
Words & music of the songs
Le partite memorabili
Matches to remember
Racconti ed interviste storiche
Historical tales & interviews
La storia
della Curva Sud
Curva Sud history
Il Derby
Gli scudetti 
del 1942 e del 1983
The Championship's victories in 1942 and 1983
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Le bandiere della Roma
Most representative 
A.S. Roma players
CHAT
Ultime novità del sito
Updates
Libro degli ospiti
Guestbook
Collegamenti utili
Links
Scrivetemi
E mail me