II 
XV Giornata
MILAN -
ROMA 3-2

Milano, Stadio San Siro
domenica 21 gennaio 2001
ore: 20:30
 

invia una e-mail per i resoconti
 
Tabellino partita:
MILAN (4-4-2): Abbiati, Roque Junior, Costacurta, Maldini, Coco, Jose' Mari (44' st Ba), Albertini (30' st Giunti ), Ambrosini, Serginho, Leonardo (24' st Boban), Shevchenko.
In Panchina: Rossi, Sala, Bierhoff, Comandini.
Allenatore: Zaccheroni.

ROMA: (3-4-1-2): Lupatelli, Zago, Samuel, Aldair, Cafu, Tommasi, Zanetti, Candela, Totti, Batistuta, Delvecchio (17' st Montella).
In Panchina: Antonioli, Lanzaro, Gurenko, Guigou, Poggi, Bovo.
Allenatore: Capello.

Arbitro: Rosetti di Torino.
RETI: 2'pt Leonardo, 22'pt Shevchenko, 41'pt Totti, 44'pt Shevchenko, 42'st Totti.

NOTE: Angoli: 5-2 per la Roma, Recupero: 1' e 2', Ammoniti: Albertini, Cafu, Zago, Roque Junior e Giunti per gioco falloso, Spettatori: 61.688.

 



L'ESAME DEL FILMATO 
DEGLI INCIDENTI  E LE FOTO:
PUNTO PER PUNTO CHE COSA E' SUCCESSO E PERCHE'
GLI ARTICOLI DEI GIORNALI
ALTRE FOTO DEI TAFFERUGLI



Da quanto mi è stato riferito, gli incidenti in curva sono iniziati quando, come al solito avviene a Milano, dall'anello superiore occupato dai tifosi milanisti sono iniziati a piovere oggetti di ogni tipo.
A questo punto i tifosi giallorossi hanno reagito tirando a loro volta oggetti verso l'anello superiore.
La Celere, che proprio non vedeva l'ora di vendicarsi di quanto avvenuto in occasione di Inter/Roma, ha iniziato a caricare in modo molto violento i tifosi della Roma, che hanno reagito. Sono stati sparati almeno cinque candelotti lacrimogeni ad altezza d'uomo, ed è per questo che oggi sulle varie televisioni si parla ben poco di incidenti che sono in realtà tra i più gravi degli ultimi dieci anni.
Persino le immagini girate dal TG3 si sono limitate a far vedere i tifosi della Roma scortati fuori dallo stadio, non facendo vedere nulla di ciò che è accaduto all'interno. Per certo ci sono due tifosi arrestati, ma testimoni oculari ne hanno visto portar via almeno 7. Ma per il TG3 (informato dalla Questura), si è trattato di pochi tafferugli tra tifosi e polizia, con solo qualche contuso... Quando la colpa è delle "forze dell'ordine".... sdrammatizzare!

P.S.: a proposito di candelotti lacrimogeni sparati in faccia, evidentemente è un vizio, leggete questa lettera scritta da un tifoso milanista....
"Mi chiamo Valentino e sono un ultras del Milan. Non scrivo per fare dei confronti o per cantar vittoria anche perché lo scudetto vinto lo scorso anno l’ho festeggiato molto poco. Alle ore 20:00 della domenica di Perugia-Milan, durante i violenti scontri con le forze dell’ordine, un agente della Celere (i Reparti Mobili di Polizia) da cinque-sei metri mi ha sparato volutamente un lacrimogeno in faccia. Dopo tre settimane di ospedale sono tornato a casa, ma ho perso completamente la vista all’occhio sinistro e non ho ancora finito le operazioni in anestesia totale dopo averne fatte due in pochi giorni. Oltre a questo episodio, che purtroppo per me ha avuto conseguenze gravissime, le forze dell’ordine per due ore hanno pestato ragazzi e ragazze, sparando candelotti e mirando (benissimo) sulla gente che stava sui binari e perfino dentro il treno, facendo danni enormi. Tutte azioni che, ovviamente, in termini penali non gli saranno mai addebitate. Questa storia è stata trattata da articoli sulla Gazzetta e sulla Repubblica per poi scomparire definitivamente. Dopo aver letto il servizio su  noi in Supertifo, ho pensato di esporre bene l’altra faccia della medaglia. Penso che qualcuno, dopo aver preso botte su botte dagli sbirri senza aver fatto niente, smetta di venire in trasferta e questo non farebbe bene al movimento ultras. Inoltre auguro a tutti gli ultras d’Italia, di qualsiasi squadra, di non passare mai quello che sto passando adesso io. E invito anche a sostenere di più Supertifo, che è la rivista degli ultrà e che spero pubblichi il prima possibile questa lettera. Un saluto a Luca, Iacopo, Paolone; Gianni, Charlie, Roberto e tutta la Curva Sud.
  Valentino – un tifoso milanista – 22-06-1999"
Non si tratta di Milan/Roma, ma è un'altra prova di quanto piaccia ai celerini mirare ad altezza d'uomo...
Melandri Melandri....


DA LA REPUBBLICA:
   San Siro: incidenti dentro e fuori lo stadio dopo il fischio di chiusura

MILANO - Incidenti si sono verificati nel settore basso della curva nord dello stadio Meazza, occupato dai tifosi giallorossi, poco dopo la conclusione della partita che ha visto il Milan battere la Roma per 3-2. In quella che è parsa, almeno all'inizio una riedizione-fotocopia degli scontri sugli spalti successivi a Inter-Roma di due mesi fa, gli ultras giallorossi (unici rimasti ancora nello stadio per ragioni di sicurezza) si sono scagliati contro la polizia lanciando ogni sorta di oggetti, petardi e fumogeni. La polizia dapprima ha fatto una leggera carica quindi è arretrata sul lato opposto della
curva. C'è stato qualche minuto di pausa, poi gli incidenti sono ripresi con maggiore violenza, tra inseguimenti sulle gradinate, lanci di lacrimogeni e ripetute cariche e controcariche. Diversi seggiolini sono stati divelti. A questa seconda fase degli scontri ha partecipato solo una frangia della tifoseria romanista, mentre altri supporters giallorossi si sono ammassati in uno spicchio della curva. Gli incidenti sono proseguiti fuori. Si registrano alcune cariche della polizia nel tentativo di
disperdere i più facinorosi.
  
Le "forze dell'ordine" aggredite a S. Siro


RESOCONTO DI CRISTIAN
Si parte in mattinata verso San Siro convinti di sfatare il tabu' e belli carichi si parte coi nostri transit; in autostrada si incrociano decine di macchine giallorosse e molti pullman... l'ennesima dimostrazione del potenziale nostrano. Si mangia a Montepulciano e si riparte; comincia la domenica calcistica: schedine e giocate Snai alla mano, si alternano i risultati... la Juve vince, sti cazzi noi si fa lo stesso! Si arriva in quel di San Siro, solito clima, solita atmosfera... si entra, saluti ai presenti e cori contro i bastardi! Come e' andata lo sappiamo. Commenti sulla partita pochi, sappiamo di fare beneficenza con gli allenatori pericolanti; la nota dolente e' rappresentata dal tifo: facce svogliate, impaurite, nessuna voglia di cantare! Si va avanti in 40 su 8000 (un numero ignobile!!!!) nonostante gli incitamenti dei ragazzi al megafono. A dir poco VERGOGNOSO! Quello che succede dopo e' indescrivibile a parole: quasi mai ho visto in piu' di quindici anni di stadio i tifosi romanisti cosi' decisi nello scontrarsi con le guardie; cariche continue, torce, seggiolini divelti e aste lanciate con cosi' tanta foga dai tifosi giallorossi che le forze dell'ordine sparano molti lacrimogeni ad altezza d'uomo (ne ho contati almeno cinque di cui i primi, inaspettati, micidiali). Si continua tra alti e bassi una mezz'ora, tra ragazze in preda a crisi isteriche, altre cariche altri lacrimogeni... In campo decine di agenti a fotografare e a riprendere il tutto, mentre nello lo stadio vuoto rimangono solo gli ultras rossoneri ad osservare lo "spettacolo": alcuni di loro vigliaccamente fanno un giro dell'anello superiore e lanciano oggetti contro i romanisti impegnati a scontrarsi per poi scappare di fronte ad una carichetta di alleggerimento! La situazione si calma e al parcheggio si contano i feriti e, purtroppo, ci si accorge che alcuni ragazzi sono stati fermati e/o arrestati; altri attimi di tensione e si riparte.
Onore ai ragazzi che hanno portato in alto il nome della curva e sopratutto onore ai futuri diffidati.
LIBERTA' PER GLI ULTRAS!!



L'arrivo
142 kb

Il tempio del calcio
126 kb

Il nostro settore
105 kb

Inizio partita
100 kb

Torciata milanisti
82 kb

Punizione 
Re Leone
139 kb

Rigore Totti
133 kb

Incidenti
111 kb
Grazie a Daniele per queste foto!
RESOCONTO DI DANIELE
ti ho scritto anche per raccontarti come sono iniziati gli incidenti a fine partita, DOPO CHE PER BUONA PARTE DEL TEMPO, I MILANISTI, DALL'ANELLO DI SOPRA CI HANNO TIRATO DI TUTTO COME AL SOLITO E I CELERINI I**** CHE GUARDAVANO......E APPUNTO QUANDO E' FINITA LA PARTITA, I MILANISTI HANNO INIZIATO A TIRARCI QUALSIASI COSA E A QUEL PUNTO I NOSTRI TIFOSI, OLTRETUTTO ARRABBIATI PER LA SCONFITTA, HANNO PRIMA DISTRUTTO IL BAR IN CIMA AI GRADONI NELLA NOSTRA CURVA E POI HANNO PRESO IL "MATERIALE" PER RISPONDERE AI MILANISTI!! A QUEL PUNTO I CELERINI HANNO CARICATO ED E' SUCCESSO IL FINIMONDO!!! LACRIMOGENI SPARATI AD ALTEZZA D'UOMO......BOTTE BOTTE E ANCORA BOTTE.......GENTE CHE SCAPPAVA E PIANGEVA PER VIA DEI LACRIMOGENI APPUNTO.....
UNA SITUAZIONE INCANDESCENTE!!! E ANCHE QUANDO SIAMO USCITI DALLO STADIO, IL TRAGITTO PER ARRIVARE ALLA METRO, LA FATIDICA STAZIONE "LOTTO", LEGGERE CARICHE DEI CARABINIERI.....(SINCERAMENTE ANCORA MI DEVO SPIEGARE I MOTIVI, FORSE PERCHE' CAMMINAVAMO PIU' VELOCEMENTE DI LORO.......) E DENTRO LA METRO AMMASSATI COME LE BESTIE SENZA ARIA E CON LA CELERE CHE TI GUARDAVA A MO' DI SFIDA, NON VEDENDO L'ORA DI USARE NUOVAMENTE LE LORO "ARMI"......E ALLA FINE, ARRIVATI ALLA STAZIONE CENTRALE, ALTRE CARICHE PERCHE' C'ERA GENTE CHE NON AVEVA IL BIGLIETTO, CHI INVECE NON VOLEVA FARLO E CHI AVEVA FATTO IL BIGLIETTO "CUMULATIVO" A ROMA PRIMA DI PARTIRE E SI ERA PERSA LA GENTE CON CUI STAVA E GIUSTAMENTE NON VOLEVA SPENDERE ALTRI SOLDI!!! POI FINALMENTE DAL BINARIO 1 DELLA STAZIONE DI MILANO, ALLE 2 DI NOTTE IL TRENO CHE CI DOVEVA PORTARE A CASA NOSTRA E LASCIARE QUELLA CITTA' DI MERDA, SI MUOVEVA, CON I POLIZIOTTI A SCAPPARE NEI SOTTOPASSAGGI PRIMA DI ESSERE COLPITI DA TANTI "SERCI" SCAGLIATI DAI FINESTRINI DA PARTE DI TANTE PERSONE ESAUSTE E AVVELENATE PER QUANTO
SUCCESSO DURANTE TUTTA LA GIORNATA!!!!

P.S. IL TRENO E' ARRIVATO A TIBURTINA ALLE 7.30......QUASI SANO E
SALVO........  ORA NON BISOGNA MOLLARE!!!!!
 

Daniele Buffa è un ragazzino che è morto investito da una macchina, tifosissimo della Roma


RESOCONTO DI RICCARDO (ORGOGLIO CAPITOLINO)
Viaggio d'andata piuttosto tranquillo, siamo stati il primo (o almeno tra i primi) autobus ad arrivare nel parcheggio a noi riservato, troviamo già molti ragazzi che sono arrivati con mezzi propri ed anche loro in attesa dell'apertura dei cancelli.
Per chi "bazzica" S.Siro sa' che contro il Milan bisogna costeggiare la tribuna per giungere all'ingresso del settore ospiti, come sempre arrivando presso l'ingresso capiamo che è soltanto uno il cancello aperto, e la P.S. inizia e far di tutto per innervosire i tifosi che attendevano.
Dopo un po' di tribolazioni si entra e posizioniamo il nostro striscione (attaccato sotto quello del XXI Aprile) dietro la porta sulla destra (vicinissimi alla polizia, con la quale non c'è stato alcun problema per tutta la partita!!!! strano a dirsi per ciò che è successo nel dopo partita).
La partita è andata come è andata, tifo mediocre (onore comunque a quei ragazzi che credono nella CURVA SUD, quindi onore ARSU).
Il dopo partita........ sinceramente non vorrei parlarne perché secondo me bisognerebbe farlo a quattr'occhi tra veri Ultras.
E cosa importante non vorrei vedere più gente che viene a S.Siro a vedere la Roma mettendosi ben coperti sotto la balaustra per poi lanciare qualsiasi oggetto verso la Polizia, non colpendoli e colpendo invece noi che stavamo sotto, per poi scappare e creare solo caos nei momenti infuocati del dopo partita. Il resto e' VERGOGNA!!!
.............onore ai veri Ultras presenti ieri a Milano.

N.B. Non molleremo mai (o almeno non mollerò mai, non mi fido della massa!).


GRAZIE A NICK PER QUESTE FOTO, ACCOMPAGNATE DA QUESTO COMMENTO:
"..ho visto scene anch'io incredibili......un uomo al II° anello essere picchiato perchè stava guardando gli incidenti oppure un mio caro amico prendersi delle manganellate solo perchè stava fotografando!!!"

Personalmente ho trovato di grande mentalità
il fatto che la curva milanista abbia, per così dire, preso le parti dei
tifosi giallorossi quando si sono verificati gli episodi narrati in questa pagina.

La nostra curva, probabilmente, avrebbe incitato le "forze dell'ordine"
ad uccidere i tifosi avversari...

Quindi, nonostante l'odio che ci divide, è giusto inserire
queste fotografie della curva milanista

....e come disse Qualcuno ormai vent'anni
fa a proposito dell'ultras rivale affrontato durante uno scontro....:
"....ha la mia stessa rabbia negli occhi... ma non parla romano,
ha una sciarpa con altri colori.... chissà, forse un giorno ci uniremo, chissà..."

Ecco, temo che per i nemici del mondo ultras quel giorno non sia poi così lontano....









RESOCONTO DI ROMACOMANNA
In merito ai fatti di Milano la cosa scandalosa è che si continua ad assistere a interventi delle guardie, che spero fortemente che "ascoltino questo GB", fatti in stile "chi pio, pio...e se lo pio je accollo tutto quello che me viene in mente".
Chi ha assistito all'arresto ha potuto vedere uno dei due essere trascinato via da due rappresentanti delle "sforze degli ordini", ammanettato, strisciando sulle gambe massacrate dai manganelli qualche secondo prima.
Senza contare le diffide e i fermi effettuati a caso, con le accuse "tu tiravi oggetti contundenti" mentre in verità magari cercavi di toglierti dalla mischia.
"Colpirne uno per educarne cento" è una regola dei regimi dittatoriali che con Noi non funziona, e non funziona perchè fa apparire le forze del disordine più deboli e agitate di quello che sono.

Ricordate che a Milano continuate a portarci di notte, di Domenica, molti di noi lavorano il giorno dopo, si fanno più di mille km nel giro di una giornata, e poi ci offrite in pasto agli anelli superiori del S.Siro dove anche i padri di famiglia se hanno 500 lire in tasca te le tirano....
Il ridicolo lo si raggiunge il Lunedì quando leggi "diversi feriti fra le forze dell'ordine", gli agenti se la caveranno in 10 giorni.
10 giorni di vacanza graditi, facili da ottenere, daltronde hanno affrontato le belve giallorosse e il doloretto al gomito causato dal montaggio della mensola al cesso de casa è giusto e che diventi i dolore causato dalle colluttazioni avvenute sugli spalti con il pubblico ospite.

E poi si propone di chiudere gli stadi....
Chiudete le caserme.

Ai ragazzi che stanno vivendo questi brutti giorni faccio l'augurio di conservare intatta la passione per lo Stadio e per le trasferte, sentimento che viene minato fortemente in questi momenti in cui ti trattano come una bestia, come un assassino, e in cui è umano che ti venga da chiederti... ma chi cazzo me lo ha fatto fare...
 



RESOCONTO DI NANTO
oggi so' in vena de raccontarti la trasferta di Milano per noi di Padova.....
inizio con un titolo......... SEMPRE PRESENTI!!!!
Iniziamo io e il mio coppio da trasferta (x) con il classico appuntamento davanti alla stazione di
Padova......siamo in 5 :3 romanisti......1 simpatizzante e 1 milanista(er Duca).
Ore 15.00 siamo tutti ok si parte per sfatare questo cazzo di tabu' chiamato San Siro.Per l'autostrada vediamo tanti pullman del Milan club.....come sempre gli suoniamo e gli mostriamo la sciarpa offendendoli a gesti!!!!
Ci fermiamo a Brescia per il classico caffe' e rifornimento........al benzinaio un coglione e dico un
coglione fa' retro e ci prende davanti!!! Era un milanista che andava allo stadio....(appena sceso a
visto che eravamo col la sciarpetta della Roma e ha cominciato a tremare.....chiedendo scusa e che ci avrebbe pagato anche subito!!!Servo della gleba...scambiati i dati siamo ripartiti pronunciando bestemmie e a un presentimento della giornata storta.....CAZZO CE FREGA!!!
Arriviamo al casello e gia' si cominciano a vedere tutti i milanisti di (Fuori Milano)....che facce da
cazzo diciamo.......(ricordando che il nostro amico milanista s'e' subito il viaggio d'andata con cassetta di Roma-Lazio con tutti i cori della sud......li sa' a memoria pure lui......)
Ore 17:30:arriviamo in questo maledetto stadio...siamo un centinaio......sbirri ce n'erano pochi....perfetto per un contatto con le merde......nessuno partiva e allora la cellere visto la massa arrivata presto si moltiplica a vista d'occhio!!!
Ore 19.00:finalmente arrivati quasi tutti....sfiliamo in un mini corteo fino al nostro settore cantando e fieri di sbandierare i nostri colori.....
Ore 20.30:entrano in campo .....Vai Sfonnamoli ste Merde...caricati al massimo iniziamo a cantare e ci sentivamo solo noi...(che vergogna il tifo rossonero.....classici cori e niente
fantasia).Punizione per il Milan al 4 min. batte Leonardo e segna subito.....festeggiando sotto di noi gli arrivano circa 3000 monetine ....si e' subito allontanato (la merda).
Ancora il Milan e l'ucraino di merda segna il 2-0.....rifesteggiano ancora sotto al nostro settore e
le monetine e l'arancie l'accompagnano al suo gol....si allontana subito anche lui...(merda pure
lui). Totti prende palla tira e Maldini col braccio ci fa' un bel regalo.......abbracci e canti 2-1...vai che li ricuperamo......
Serghino sulla fascia dx crossa e l'ucraino di merda risegna ancora..(non ha festeggiato piu' sotto di noi perche ha capito cosa gli aspettava.......3-1)
Rinizia il 2 tempo la Roma non la vedo lottare molto.......Bati sbaglia gol a Raffica...41 min:
Rosetti ci grazia regalando un inedito rigore .....segna Totti .....3-2..Finisce la Partita.
Nel nostro settore cominciamo gli scontri contro la cellere e poi sappiamo tutti com'e'
finita......riprendiamo la nostra macchina e torniamo a casa amareggiati e delusi per una sconfitta che si poteva evitare.Il nostro amico milanista non ha fiatato perche sapeva che rischiava di tornare a casa piedi......ritorno a Padova ore 03:00........
NON MOLLEREMO MAI!!! SEMPRE IN VETTA!!
Nanto


RESOCONTO DI DANIELE 76
Domenica sera stavo a Milano,e voglio raccontarti cosa e' successo veramente:
quando e' avvenuta la controcarica piu' violenta della polizia gli "ultras"che inizialmente avevano attaccato le forze dell'ordine hanno "pensato bene" di darsi ,e di non provare a contrastarle: i poliziotti quindi si sono riversati violentemente contro la tifoseria "comune "la quale ,impaurita si e' mossa in massa verso la tribuna x sfuggire alle manganellate! A quel punto noi che stavamo a meta' altezza nella curva siamo stati quasi tutti trascinati dalla massa ondeggiante verso il basso...
siamo caduti contemporaneamente come minimo in un centinaio: ho visto persone riverse a terra schiacciate e calpestate ( fra le quali due ragazze che stavano alla mia sinistra )dagli altri tifosi che tentavano di scappare!Anch'io ho perso x un attimo l'equilibrio,quando un ragazzo che mi stava dietro mi e' letteralmente salito sul polpaccio sinistro.A quel punto mentre cadendo venivo trascinato giu' ho pensato all' Heysel... e ho temuto  che se fossi cascato male molto probabilmente sarei rimasto schiacciato dalla massa! N.B.NON E' LA PRIMA TRASFERTA CHE FACCIO-HO 24 ANNI-E GIA' ALTRE VOLTE MI SONO TROVATO IN SITUAZIONI "DIFFICILI"COME QUANDO A NAPOLI MI E' FINITA UNA MOLOTOV A MENO DI 5 METRI DAI PIEDI,MA MAI COME QUESTA VOLTA HO AVUTO LA NETTA SENSAZIONE DI POTER RIMETTERCI LA VITA)! Tornando alla cronaca: -tutto e' avvenuto come se fosse al rallentatore-per mia "fortuna" cadendo sono atterrato con il ginocchio sinistro su di un ragazzo della fila inferiore alla mia ,il quale  non faceva altro che dire"e' la fine ,e'la fine!",.in quell'istante e' scattato in me lo spirito di sopravvivenza: e con la sola forza della braccia (avevo le gambe incastrate)sono riuscito a ritirarmi in piedi e mi sono diretto mezzo claudicante verso la ringhiera di ferro che divide la curva dal distintino: qui ha visto persone senza scarpe tentare di scavalcare arrampicandosi su quelli che erano finiti x terra...e non c'e' stata una strage (ti ripeto una strage) solo perche' nel momento in cui sono stati sparati i lacrimogeni parte della transenna che separa i settori ha ceduto sotto la pressione della gente che si era ammassata a ridosso di questa, e che cosi' e' potuta defluire nel distintino!
Se non e' avvenuta una seconda HEYSEL e se non c'e' "scappato "il morto e' solo x un Miracolo!
Quando finalmente hanno aperto la tribuna x farci uscire ,sono arrivato alla macchina. nel parcheggio ospiti .dove ho rincontrato i miei amici (anche loro travolti erano finiti molto piu' giu' rispetto a me ) che mi hanno detto di aver provato le mie stesse sensazioni e di aver pensato di potercela non fare!

OGGI NESSUNA NOTIZIA SUI GIORNALI,,
OGGI SOLO UN LACONICO COMMENTO SULLA REPUBBLICA. "...i supporters giallorossi si sono ammassati in uno spicchio della curva..."
QUELLO CHE HO VISSUTO DOMENICA ,NEL BENE (l'essermi non fatto praticamente niente) E NEL MALE(aver creduto di poter rimetterci realmente la vita per la follia umana) NESSUNO POTRA' TOGLIERMELO:"TUTTO CIO'CHE NON UCCIDE L'UOMO LO RENDE PIU' FORTE!-Nietzsche)
p.s.oggi mi sento tutte le ossa come se fossi finito in frullatore!

AMO LA ROMA
AMO LA VITA



RESOCONTO DI CANE SCIOLTO
Partenza alle ore 9 con i pullman. Siamo circa 13-14 torpedoni,carichi di sogni e speranze, quelle di sfatare quel cazzo di tabù che a Milano non si riesce più a vincere. Il viaggio di andata va che è una meraviglia, non fosse che la polizia ci scorta sin da Roma Nord, con una velocità di crociera di 80 km\h e che tutti gli autogrill sono sprangati al nostro arrivo, impedendoci sia il consueto saccheggio,che qualsiasi altro bisogno fisiologico. Cmq tra spinelli,birre e allegria arriviamo a destinazione. Sono le 18:40 circa. Abbiamo già incrociato,lungo l'autostrada Modena-Milano, qualche merdoso padano che s'è beccato una buona dose d'insulti e gestacci...poi eravamo così tanti pullman (circa 650 persone che viaggiavano incollonnate da Roma) che magara scennevano...Dicevo arriviamo al Meazza che non sono nemmeno le sette...Intorno alle 19:30 siamo dentro lo stadio, dopo aver sfilato per il piazzale di S.Siro cantando (perchè farlo in pullman e quando si arriva e mai durante la partita?) e sventolando orgogliosi i nostri vessilli...i vessilli dell'impero...i barbari ci guardano, qualche d'uno sorride, qualcun'altro ci fa il dito...bastardi, si nun c'era Roma che ve scopriva stavate ancora ad accenne er foco coi sassi...ostrogoti....
Entriamo e sfoggio lo stendardo "ROMA VI ODIA" realizzato la notte prima,espressamente per una delle trasferte che preferisco, dopo Torino e Bergamo...
Cantiamo (molto poco e in maniera scoordinata) e soffriamo per la nostra Roma.Ma anche sta volta nun ce so cazzi...usciamo da Milano ancora sconfitti, anche se a testa alta. Sul dopo partita si sa tutto o quasi. Personalmente in 5 anni di trasferte, non ho mai visto così tanta bagarre e confusione a fine di una partita di calcio. Credo che ci sia un concorso di colpe: da una parte le forze del dis-ordine e dall'altra la gente. Credo che non si possono mettere 7.000 persone a fare da bersaglio mobile, per dare soddisfazione all'idiozia dei tifosi milanisti o interisti, non si possono trattare come bestie, ragazzi che pagano il biglietto e si fanno un culo così per sostenere la loro squadra. Ma credo anche che sia perfettamente inutile prendere manganellate x una partita di pallone...io ho 20 anni non 40...ho fatto na cifra de trasferte e sono malato della Roma...ma sono una persona civile...

Il ritorno è mesto e lungo. Arriviamo a Roma la mattina di lunedì, intorno alle 10.Scendo dal pullman, monto sulla Panda, lasciata saggiamente domenica mattina presso il luogo della partenza, e torno a casa. Il portiere del mio palazzo, laziale burino, mi aspetta al varco e mi sfotte. Per poco non gli parto. M'infilo nel letto che ormai sono le 11.La città corre,va e già m'immagino le cazzate di Biscardone questa sera,le telefonate di amici laziesi o Juventini....ma me ne frego perchè....C'E' SOLO L'AS ROMA PER ME...DAMMI TRE PUNTI NON CHIEDERMI NIENTE....

TUTTI UNITI AL TRICOLORE...
ER VACANZA
-CANE SCIOLTO-



RESOCONTO DI RICCARDO G.
Il mio resoconto sui fatti di milano:la nostra trasferta inizia verso le 12 con una macchina privata, arriviamo a milano verso le 6.30 parcheggiamo la macchina nel parcheggio riservato agli ospiti, (du' scudi per parcheggiare mortacci loro) entriamo allo stadio scortati da 5/6 poliziotti entriamo e il
settore e già pieno, proviamo ad attaccare lo sticione (alla sinistra della porta) ma la PS ce lo impedisce allora lo appendiamo nello spazio sottostante (quello dove di solito ci sono dei portatori di handicap). la cronaca degli incidenti è questa: al termine della partita i sostenitori del Milan continuano (visto che era tutta la partita che lanciavano qualsiasi cosa) a lanciare oggetti e siccome la PS era in vena di gentilezza incomincia a caricare quei sostenitori giallorossi che erano sistemati sotto la copertura per non fargli mancare qualche ricordino da parte dei sostenitori rossoneri. Tutto questo condito da l'esplosione di 3/4 candelotti lacrimoggeni ad altezza d'uomo, sputi delle forze dell'ordine verso di noi, lancio di seggiolini (l'unica nostra arma per difenderci). Questa e la
cronaca di una serata in cui le forze dell'ordine hanno fatto gli "ultras"


RESOCONTO DI CHRISTIAN E NICOLA
Siamo due amici Christian e Nicola.Domenica mattina carichi come ogni pre-trasferta abbiamo preso il treno per la "MALEDETTA" Milano.Siamo arrivati alle 15 alla Stazione Centrale e dopo aver fatto un'escursione per le strade della città ci siamo recati alle 17 sotto lo stadio nel parcheggio riservato ai tifosi Romanisti.Dopo circa un'ora di attesa tra cori contro i
Milanesi e qualche battuta verso le Celerine....finalmente ci hanno permesso di avvicinarci all'entrata dello stadio.Prima cosa che non va: COME C...O FANNO AD ENTRARE 8.000 PERSONE IN MANIERA ORDINATA ATTRAVERSO UN CANCELLO DI 1 METRO?!?
Dopo aver superato anche questo ostacolo finalmente abbiamo preso posto all'interno dello stadio.Dal II° anello piovevano cose di qualsiasi genere;la stessa cosa succedeva dal finestrone che divide il nostro anello dalle scale che portano al II° anello.
1 ora e 30 prima del fischio d'inizio il nostro Capitano insieme ad altri compagni è sceso in campo , si gira verso di noi , ci applaude ...Orgogliosi di questo e più carichi di prima iniziamo a cantare e a colorare con sciarpe e bandiere lo stadio.
Inutile parlare della partita ,sappiamo tutti come è andata .
Dopo la partita iniziano i primi scontri tra tifosi e polizia . Scene bruttissime : ragazzi che portavano in braccio la propria ragazza svenuta , persone che non riuscivano a respirare a causa degli insopportabili lacrimogeni lanciati ad ALTEZZA UOMO, persone che chiedevano aiuto al
personale dello stadio senza essere ascoltati...UNO SCHIFO !!!!
Non è finita qui. Dopo essere usciti dallo stadio (per quelli che dovevano tornare con il treno) ci hanno fatto attendere al parcheggio per circa 45 minuti, ci hanno circondato circa 300 celerini e ci hanno scortato (per modo di dire) fino alla metropolitana.Durante il tragitto i celerini CARABINIERI che scortavano la parte finale della folla con gli scudi e con i manganelli
menavano le persone che avevano davanti per farli andare più veloce.
Dopo tutte queste violenze subite chi ha avuto la peggio siamo stati noi Romanisti (feriti, arrestati,denunciati...), mentre i celerini non pagheranno nessuna pena.
Dato che i tifosi quando commettono qualcosa di sbagliato vengono IDENTIFICATI e quindi gli verrà fatta pagare una pena(diffide, arresti...) è altrettanto giusto che i celerini vengano IDENTIFICATI e che paghino le conseguenze. Su questo sito ci sono anche le foto del celerino che in occasione di Perugia-Roma ha tirato un fumogeno ai Romanisti,ma Noi non possiamo fare niente perchè è impossibile riconoscere chi è stato.
Vorrei proporre un'idea : la questura o chi per loro dovrebbe numerare i caschi o le divise dei celerini,in modo che Noi tifosi possiamo riconoscere e di conseguenza DENUNCIARE finalmente chi fa ABUSO DI POTERE... (IDEA ECCELLENTE, purtroppo le Questure sono di diverso avviso, visto che dota i celerini-hooligans di fazzoletti rossi per coprirsi il volto al fine di non essere identificati, come fanno i banditi nel far west, n.d.L.)
Vorrei salutare tutti con una frase di una canzone molto significativa:
NON SMETTERO' MAI DI LOTTAR PER QUESTA MAGLIA STORICA !!!!

RESOCONTO DI FRANCESCO
La mia trasferta a milano inizia sabato sera: Partiamo da termini alle 22:35 con l'espresso che
arriva su alle 6:30. Siamo circa 30, tutti amici, tutti uniti dal grande amore x la nostra squadra.
Potrebbe sembrare un viaggio tranquillo,ma non e'cosi':arrivati alla stazione di firenze vediamo in
lontananza un gruppo di poliziotti che ci vengono incontro;salgono sul treno e ci chiedono i documenti.Pensavamo tutti che fosse un normale controllo,ma evidentemente quella sera alla polfer di firenze gli rodeva un po il culo,e cosi',senza che noi avessimo fatto niente ci hanno fatto scendere dal treno accusandoci di averlo distrutto.E cosi',tutti alla questura di firenze,controllo documenti,e annuncio di una notizia sconcertante:in quanto il "nostro"treno era ormai partito,dovevamo prendere quello dopo,ovvero quello con + di 200 interisti sopra,che tornavano da Roma: CAPITO???
Cmq saliamo,e ci sistemano nelle prime carrozze,e appena arrivati a milano,scendiamo tranquilli e ce ne andiamo al centro.Qui inizia la giornata,tra scherzi,cori ai milanesi (CANTARE MILANO IN FIAMME SOTTO IL DUOMO ALLE 3 DEL POMERIGGIO,IN MEZZO A UN MARE DI POLENTONI,SENZA CHE NESSUNO TI DICA NIENTE,E'VERAMENTE BELLO) e piano piano arriviamo alle 17:00,e ci avviamo allo stadio.Giunti,a S.Siro,ci raggruppano davanti al parcheggio,e una volta raggiunto il numero,ci avviamo davanti ai cancelli,dove per colpa di un organizzazione pessima del servizio d'ordine milanese,entro dopo mezz'ora di fila!!! Ci sistemiamo dietro la porta spostati sulla destra,e mezz'ora prima dell'inizio,ho il piacere di bruciare la sciarpetta
del "Commandos Tigre".Durante la partita,i celerini che stavano sotto di noi,iniziano a fare dei strani gesti;ci sembrava strano a tutti,ma uno di loro ci ha chiaramente detto: "CI VEDIAMO DOPO..."
A fine gara,come al solito dalle grate quei bastardi polentoni iniziano a tirare un po' di tutto,e
naturalmente le guardie con chi se la prendono??? Con noi!!! Io vorrei che in mezzo a noi,ci fosse stato il figlio del celerino che tirava i seggiolini addosso a noi,il figlio del celerino che sparava i lacrimogeni ad altezza d'uomo,e poi avrei voluto vedere se si comportavano allo stesso modo.
Riguardo a noi,anche stavolta,siamo partiti in 8000,e non siamo riusciti ad organizzarci col tifo.Capisco la sconfitta,la tensione della partita, xo', spiegatemi una cosa: PERCHE' PRIMA DELL' INIZIO CANTATE E DURANTE NO?
Domenica vorrei sentire la sud del derby, la sud che fa tremare lo stadio,dobbiamo farlo sentire a
tutti, soprattutto a coloro che stanno facendo di tutto per creare malumori nella nostra
societa'. FACCIAMOGLIELO SENTIRE,DIMOSTRIAMO CHE CI SIAMO ANCORA, E CI SAREMO SEMPRE!
CARICA RAGAZZI, CARICA ROMA...
...NOI NON TI LASCEREMO MAI!!!

ONORE A CHI E'TORNATO A ROMA SENZA VOCE!!!
DIFFIDATI CON NOI, LIBERTA' AGLI ULTRAS!!!



RESOCONTO DI D.
Ho letto tutti gli altri resoconti e mi sono "fortunatamente" accorto che ciò che hanno riservato le guardie a me e ai miei amici era uno spettacolo per pochi!Vi spiego meglio:iniziano gli incidenti e noi,per evitare di rimanere schiacciati dalla folla che scappava rimaniamo fermi nella parte
alta del settore ospiti proprio vicino al bar distrutto.Eravamo rimasti in dieci in quella zona e tutti con nessun intento guerresco ma prima che ultrà e tifosi della roma siamo persone e quando un cellerino ha iniziato a sparare i lacrimogeni proprio di fronte a noi per senso civico non siamo
riusciti a stare fermi.Prima abbiamo urlato al cellerino che nella direzione dove stava sparando c'era una bambina di 6 anni(cosa per altro vera)e così ha titubato un attimo ma appena ci siamo scagliati su di lui per fermarlo un'altra signora guardia ha estratto uno spray e lo ha spruzzato negli occhi di uno di noi facendo da complice al suo collega assassino che stava sparando.
Sono stanco del comportamento di questi vili (e visto che non si è saputo niente dell'accaduto oserei dire M*f****,) S**V* DEI S**V*,ma sono contento perchè per la prima volta ho visto tanta gente ribellarsi ai soprusi di questi signori.
C'è un sistema da combattere e la nostra libertà da difendere.
Non è possibile che all'interno degli stadi la legge venga capovolta. E se ci scappava il morto o il ferito grave i nostri cari onorevoli ci degnavano almeno di un interrogazione parlamentare?
E i nostri cari mezzi d'informazione parlavano dell'accaduto?
Ora aspettiamo la lunga schiere di diffide che partiranno dalla questura di Milano (ci devono solo provare... non so se alla Questura di Milano conviene se esce fuori quel video di cui mi hanno detto... n.d.L.).
DOMANDA PER TUTTI:MA SE IO FACCIO A BOTTE IN PIZZERIA MI VIETANO DI ENTRARE
PER UN ANNO IN TUTTE LE PIZZERIE D'ITALIA?

RESOCONTO DI MATTEO
La mia trasferta di Milano inzia alle 9 di mattina,appuntamento con gli altri e via,destinazione la patria dei bastardi!Carichi di speranze partiamo siamo in 4 e non vediamo l'ora di stare allo stadio,ma a metà viaggio abbiamo il primo assaggio di quella che diventerà una domenica di merda! uno di noi si accorge di essersi dimenticato il biglietto a casa! dopo alcuni attimi di incazzature con qualche coro ci ritiriamo su di morale e incrociamo parecchie macchine giallorosse e 2 pulman di ultras dell'arezzo diretti a modena alcuni dei quali molto simpatici!(li saluto).Alle 3:30 arriviamo nel capoluogo umbro e ci rechiamo davanti lo stadio.Sono andato tante volte in trasferta ma l'atmosfera che si respira a San Siro è unica anche il freddo rende tutto più bello.Prendiamo il biglietto che ci serviva e ascoltiamo le partite,purtroppola juve vince ma a noi non ce ne frega niente.Alle 6 entriamo allo stadio e già siamo parecchi.La partita è inutile commentarla vorrei invece fare una riflessione sul tifo,INDECOROSO,8000 persone in silenzio a guardare la partita si è vero che aver subito dopo 2 min il gol è stata una brutta botta morale ma dobbiamo capire che la roma ha bisogno di noi che se li fanno a fare tutti quei kilometri la gente per vedersi la partita in silenzio è tanto comodo stream oppure te ne vai in tribuna,no che ti incazzi se qualche ragazzo porta lo striscione e vuole cantare(come ha fatto un signore).eravamo davvero pochi a cantare e come se non bastasse i gruppi erano divisi,io stavo vicino agli ultrà primavalle che non segiuvano per niente i cori degli asru.Uno spettacolo orribile quasi ai livelli di Perugia.In ogni modo siamo ancora primi e io ho ancora tanta voce da tirar fuori.Bella.


RESOCONTO DI CRISTIAN DI BERGAMO
Quello che è successo domenica sera non centra niente con l’evento calcistico.
E’ il racconto di una serata dove la giustizia ‘sommaria’ di alcuni uomini in mimetica blu e casco azzurro,ha rischiato di far diventare dramma quella che era solo una partita di calcio.
Siamo stufi di essere trattati come delinquenti, siamo stufi di essere il bersaglio di questo sistema qualunquista e benpensante. Vogliamo il rispetto e la tutela della società AS ROMA perché nessuna tifoseria in Italia viene trattata peggio di noi…nemmeno i napoletani, che vanno facendo gli zingari in tutta la penisola ( vedi Lazio - Napoli ), chiunque viene a Roma viene trattato da re…scortato fino dentro la curva, sgombrato tutto il settore…poi tra il primo e secondo tempo gli viene servito il the!
A Milano sembravamo deportati…quelli che sono venuti con il treno/metro sono scesi a 5 km dallo stadio e li hanno fatti arrivare a piedi…quelli con gli autobus sono stati costretti a partire di mattina presto ( chi le otto chi le nove), per essere scortati a 60 all’ora dai cellulari della polizia in autostrada e per arrivare alle 19.30 allo stadio,dopo un’ora di perquisizioni e attese all’entrata di Milano!Per non parlare poi di chi è venuto in macchina…costretti ad aspettare sul piazzale ospiti dello stadio!VERGOGNA!!!
Dentro lo stadio siamo stati bersagliati dall’anello superiore, dov’erano i milanisti…il tutto sotto gli occhi delle guardie,sono arrivate giù persino bombe carta, oltre bottiglie e seggiolini.
A fine partita ci hanno chiuso!dentro lo stadio e hanno iniziato a caricarci…solo perché volevano che noi rimanessimo fermi dove eravamo a prenderci in testa quello che ci arrivava da sopra!
Non so quanti lacrimogeni abbiano lanciato, sicuramente più di 5, tutti ad altezza uomo,sono stati momenti tesissimi, non si riusciva a respirare, alcuni ragazzi/e si sentivano male, c’erano anche dei bambini.Alcuni Ultras sono stati malmenati da squadre di celerini intere, alcuni sono stati fermati e portati via!Vergognatevi!
PER GLI ULTRAS SOLO ARRESTI,LEGGI SPECIALI,PERQUISIZIONI,DIFFIDE , PESTAGGI,…VERGOGNA!!!  FATELO CON GLI SPACCIATORI, I PEDOFILI, GLI SCAFISTI, GLI  SFRUTTATORI DI PROSTITUTE ALBANESI, GLI STROZZINI …INVECE DI CALPESTARE LA NOSTRA LIBERTA’ PENSATE A QUESTA MERDA DI SOCIETA’!
RISPETTO PER GLI ULTRAS!


RESOCONTO DI ALBA E ANTONELLA
Questa pagina extra di Diario, viene scritta per non dimenticare!!!
Quando io e Alba domenica scorsa siamo andate tutte felici a vedere la Roma che giocava contro il Milan a San Siro non avremmo mai pensato che........il divertimento potesse diventare Terrore.
L'euforia, la voglia di vedere la squadra, il capitano, e respirare un po' di aria romana stando insieme ai ragazzi che come noi avevano la stessa passione era il nostro desiderio.
Lo stadio, i cori, i gol.........., ma perché quelle maledette bottiglie dovevano volare da una parte all'altra della curva?! Poliziotti in ogni angolo, uno stato di paura ad un certo punto si è fatto sentire. Decidiamo di uscire prima, quindici minuti prima per la precisione, siamo di Milano, due ragazze sole, tifiamo Roma, nascondiamo sciarpe e cappellini, chiediamo solo di uscire prima, ma i poliziotti poco gliene può importare, : "di qui non si passa, provate dall'altra porta"; tempo di fare il giro, fischia la fine della partita, ci troviamo appiccicate ad un muro con i poliziotti che non ti fanno passare, la gente che spinge e gli urli delle persone più lontane che dicono: "succede un casino, là si menano, facci passare".
Terrore.
Per fortuna mi è venuta una crisi isterica, i ragazzi attorno urlavano ai poliziotti di farci passare perché io stavo male, finalmente un varco tra i poliziotti, uno di questi commenta: "cosa vieni a fare allo stadio se poi hai paura". Allo stadio ci andiamo per divertirci, loro probabilmente solo per menare. Allucinate lasciamo lo stadio, prendiamo il tram, io non posso fare a meno di piangere, Alba non lo fa per sostenermi ma in fondo anche il suo cuore è rotto dalla delusione e dalla rabbia per gli scontri inutili.
Ieri sera, a distanza di una settimana, sul sito di Lorenzo abbiamo visto le foto, ed individuato perfettamente il luogo dove eravamo durante gli scontri, e ci siamo dette che se non ci è accaduto nulla è perché un ANGELO ha vegliato su di noi.
Mi rifiuto di leggere ciò che ha fatto la polizia, le cariche, le ragazze picchiate, perché tutto ciò non ha assolutamente senso. Vogliamo andare allo stadio senza paura. La mia, quella di Alba e di tutti i tifosi è una passione sana, non vogliamo rinunciarci!
VOGLIAMO TORNARE ALLO STADIO SENZA PAURA!!
GIUSTIZIA è una parola che ormai non ha più senso, una parola inflazionata, ed usata con troppa superficialità, ma in questo caso GIUSTIZIA CI VORREBBE.
Tutti possiamo avere dei torti, ma un manganello, degli scudi ed una divisa non ti danno il diritto di attaccare persone che non fanno nulla di male. Colpire nella massa non vuol dire assolutamente niente!
ODIAMO LA VIOLENZA, vogliamo che le immagini e il terrore di domenica si potessero cancellare dalla nostra mente.
Ringraziamo Lorenzo per averci detto di non preoccuparci, che la prossima volta ci scorta lui con il suo gruppo e che non dovremo più avere paura perché loro sanno come muoversi, ma noi non vogliamo dover essere scortate da nessuno, ma bensì sentirci libere di muoverci e tifare con serenità per la squadra del cuore: QUESTA SI CHIAMA CIVILTÀ.
Alba e Antonella, lupacchiotte per sempre


RESOCONTO DE "ER CIRIACO"
CIAO SONO UN TIFOSO DELLA ROMA CHE COME TANTI ALTRI E' STATO A MILANO.
NON HO NULLA DA DIRE SULLA PARTITA (OGNI PAROLA SAREBBE SUPERFLUA VISTA LA FIGURACCIA CHE HANNO FATTO I GIOCATORI), MA MI VOLEVO SOFFERMARE SUL DOPO GARA:
QUELLO CHE E' SUCCESSO E' UNA VERGOGNA!!!!
E' INCREDIBILE CHE PER UNA PARTITA DI CALCIO LE PERSONE SI POSSANO TRASFORMARE IN BESTIE!!!MI RIFERISCO A TUTTE LE PERSONE CHE HANNO TIRATO OGGETTI(SIA AI MILANISTI CHE HAI ROMANISTI) ALLE PERSONE INCIVILI CHE VOGLIONO PORTARE DISTRUZIONE E VIOLENZA OVUNQUE, MA SOPRATTUTTO AI CELLERINI AUTORI DI UN VERO E PROPRIO ABUSO DI POTERE. HO VISTO SPARARE LACRIMOGENI AD ALTEZZA UOMO E NE HO VISTO DISTINTAMENTE UNO CHE COLPIVA IN PETTO UN TIFOSO GIALLOROSSO! HO VISTO DELLE BOTTIGLIE D'ACQUA LANCIATE DA UNA PARTE ALL'ALTRA DELLA CURVA, CHE PROBABILMENTE HANNO FERITO QUALCHE INNOCENTE, HO VISTO LA POLIZIA ACCANIRSI CONTRO UN TIFOSO CHE ERA CADUTO A TERRA(ERAMO UNA DECINA I CELLERINI CHE LO COLPIVANO RIPETUTAMENTE!!!).
RIPETO E' UNA VERGOGNA!!!!
SONO TORNATO A ROMA ED HO VISTO SU UNA TELEVISIONE PRIVATA CHE I GIOCATORI DELLA ROMA DOPO LA PARTITA SONO ANDATI A BALLARE. MA PORCA PUTTANA HO FATTO TUTTI QUEI KM HO ASSISTITO A QUELLO SCHIFO DI PARTITA, HO SUBITO (DICO SUBITO!!!!!) QUELL'ORRIBILE DOPO PARTITA..... E VEDO CHE AI GIOCATORI NON GLIENE FREGA UNA MAZZA??????SINCERAMENTE SONO UN PO' STANCO DI TUTTO QUESTO!!!
GIOCATORI MERCENARI!!!!AMO SOLO LA MAGLIA!!!!
FORZA ROMA
ERCIRIACO


IL PENSIERO DI PIERO
ANCH'IO ERO A MILANO AL SEGUITO DELLA MAGICA E CONCORDO PERFETTAMENTE SU
QUELLO CHE  E' STATO SCRITTO E DETTO IN MERITO AGLI INCIDENTI AVVENUTI NEL DOPO PARTITA.  NESSUNO PERO' HA DETTO O SCRITTO CHE IL TUTTO E' COMINCIATO DOPO CHE AL
TRIPLICE FISCHIO FINALE DEGLI INTELLIGENTI HANNO SPACCATO LE VETRINE DEL BAR,TENTANDO ANCHE DI DARGLI FUOCO,E TIRANDO PEZZI DI VETRO VERSO LE GUARDIE.
IL TUTTO E' NATO DA QUESTO, POI IN SEGUITO E' ACCADUTO TUTTO IL RESTO!!
PERCHE' LE GUARDIE NON HANNO CARICATO QUEI QUATTRO DEFICENTI, MA HANNO
MANGANELLATO TUTTI E TUTTO CIO' CHE GLI CAPITASSE SOTTO MANO??
PERCHE' NOI STESSI TIFOSI CHE ANDIAMO ALLO STADIO NON CERCHIAMO DI ISOLARE
QUESTI TIPI CHE NON ASPETTANO ALTRO PER CREARE PANICO E CASINO??
NOI SAPPIAMO BENE CHI SONO E ALLORA COSA ASPETTIAMO!!!!
RINGRAZIANDOVI PER LO SPAZIO A TUTTI DEDICATO VI SALUTO E....SEMPRE FORZA
ROMA!!!!                         NOI NON TI LASCEREMO MAI!!!!

















 

VAI A:            GO TO:

Pagina iniziale
Index
Premessa
Premise
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
La stagione in corso
The championship
I gruppi ultras
dell'A.S. Roma
A.S. Roma Ultras groups
Le fotografie
Pictures
La cronaca ne parla
Chronicle talks about them
Amici e nemici
Friends & Enemies
Le parole (e la musica)
dei canti
Words & music of the songs
Le partite memorabili
Matches to remember
Racconti ed interviste storiche
Historical tales & interviews
La storia
della Curva Sud
Curva Sud history
Il Derby
Gli scudetti 
del 1942 e del 1983
The Championship's victories in 1942 and 1983
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Le bandiere della Roma
Most representative 
A.S. Roma players
CHAT
Ultime novità del sito
Updates
Libro degli ospiti
Guestbook
Collegamenti utili
Links
Scrivetemi
E mail me