BRESCIA/ROMA 2-4
5 novembre 2000

Le ultime due foto
 sono di Davide Elias


BRESCIA (3-5-2): Srnicek, Petruzzi, Calori, Galli, Diana, E. Filippini (21' st A. Filippini), Bisoli, Yllana, Kozminski (5' st Esposito), Turkylmaz (30' st Del Nero), Hubner.

In Panchina: Castellazzi, Mero, Correa, Marino.
Allenatore: Mazzone.

ROMA (3-4-1-2): Antonioli, Mangone, Zago, Samuel, Cafu, Tommasi, Zanetti (14' st Guigou), Candela, Nakata (30' st D'Agostino, 45' st Rinaldi), Batistuta, Delvecchio.
In Panchina: Lupatelli, Aldair, Poggi, Balbo.
Allenatore: Capello.

Arbitro: Racalbuto di Gallarate.
RETI: 12'pt Candela, 22'pt Bisoli, 44'pt Hubner (R), 15'st, 32'st, 46'st Batistuta.
NOTE: Angoli:4-2 per la Roma, Recupero: 1' e 5', Ammoniti: Calori, E. Filippini, Samuel, Petruzzi, Tommasi, Cafu e D'Agostino tutti per gioco falloso, Spettatori: 19.000 circa.












IL RESOCONTO DI SIMONE DI PARMA (grazie!)
Volevo darti il mio resoconto sulla partita di Brescia e farti capire come anche un romanista del nord vive la trasferta della magica.
Partenza in treno alle 8.30 da Parma. Siamo solo in due (io e Daniele), abbiamo le sciarpe al collo e nessuno ci caga (a Parma c'è anche troppa tranquillità). Si parte per Brescia: per tutti e due è la prima trasferta in quella città di m**** ma siamo tranquillissimi perchè ancora non sappiamo quanto sono bastardi i bresciani. Alla stazione di Brescia ci aspetta un altro amico (Luca) che vive lì e ci da uno strappo fino allo stadio per poi raggiungerci alle 14.00. Ovviamente nascondiamo le sciarpe nel mio zaino. Arriviamo davanti al Rigamonti alle 11.30 e decidiamo di fare un tour attorno allo stadio (grave errore). Vorrei solo
dire che noi abbiamo 20 anni e ci siamo trovati da soli al Rigamonti mentre stavano arrivando i primi ultras bresciani. I celerini, tra l'altro, si sono piazzati malissimo in zone assurde; infatti alle 13 non c'era ancora una squadra della polizia davanti all'entrata ospiti.
E infatti arrivano puntualmente tre bresciani molto grossi e incazzati. Daniele è scappato, io ho cominciato a incamminarmi facendo finta di niente quando uno di loro mi ferma e dice: "di dove sei?", "fa veder quelo saino...", "va via terun". Il bastardo ha cercato di guardare nel mio zaino così ho fatto uno scatto da centometrista che forse non mi avrebbe preso manco Carl Liuis :-). Fortunatamente poco piu' avanti c'era un vigile urbano e dietro di lui qualche celerino e la situazione è tornata tranquilla. Dopo un po' sono arrivati altri ragazzi romanisti, tutti del nord come noi, e dopo un panino con la sarsiccia,
44 sacchi per il biglietto (l'abbiamo preso con la prevendita) siamo entrati in curva. In quel momento non c'era neanche un romano, ripeto. Eravamo in un centinaio, tutti padano-romanisti mentre ci raggiunge anche Luca con la sua ragazza (bresciana ma giallorossa acquisita). Solo alle 14.20 sono arrivati 4 autobus-gabbia dalla stazione carichi di giallorossi. Inizia la partita e nel primo tempo si rivede la brutta Roma di San Siro. Ma poi, non so perchè, non so come è successo, ma BATI si è incazzato seriamente e alla fine di tutto HA VINTO LUI. Ma questa Roma è da rivedere. Alla fine io e Daniele
decidiamo di andare in stazione con gli altri sugli autobus. Il tragitto dallo stadio alla stazione è TRIONFALE: sfottò ai bresciani, i bresciani che ci lanciano sassi e monete, la polizia che ci scorta, i passanti che ci guardano allibiti e cori in onore a Batigol e a questa Roma che ci fa soffrire ma è concreta. Alle 19.10, dopo una visitina al Mc Donald, saliamo sul treno per Parma... si torna a casa. Sulla nostra carrozza ci sono ragazzini ultras bresciani abitanti nei paesini vicini... e ovviamente dopo 20 minuti di viaggio scendono a Ghedi e noi, appena loro mettono il piede per terra, gli facciamo vedere le sciarpe tra insulti e gestacci e alziamo il dito medio, fieri di essere romanisti.
Il viaggio procede tranquillo con una novità: io e Daniele abbiamo seriamente parlato dell'eventuale nascita di un "gruppo Parma" (o una cosa del genere) visto che comunque non siamo i soli giallorossi della città del prosciutto. Grazie a tutti, se beccamo a Verona.









VAI A:             GO TO:
Pagina iniziale
Index
Premessa
Premise
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
La stagione in corso
The championship
I gruppi ultras
dell'A.S. Roma
A.S. Roma Ultras groups
Le fotografie
Pictures
La cronaca ne parla
Chronicle talks about them
Amici e nemici
Friends & Enemies
Le parole (e la musica)
dei canti
Words & music of the songs
Le partite memorabili
Matches to remember
Racconti ed interviste storiche
Historical tales & interviews
La storia
della Curva Sud
Curva Sud history
Il Derby
Gli scudetti 
del 1942 e del 1983
The Championship's victories in 1942 and 1983
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Le bandiere della Roma
Most representative 
A.S. Roma players
CHAT
Ultime novità del sito
Updates
Libro degli ospiti
Guestbook
Collegamenti utili
Links
Scrivetemi
E mail me