Ultras
                  romanisti tentano di scavalcare durante il lancio di
                  torce degli juventini
Vai alla pagina 2 di Juventus/Roma

Vai alla pagina 3 di Juventus/Roma

Vai alla pagina 4 di Juventus/Roma

ARTICOLI VARI
SONO IN ATTESA DEI VOSTRI RACCONTI
E-MAIL












I resoconti li lascio a voi e faccio due sole considerazioni:
a) se non è da idioti mandare a Roma solo 3.900 biglietti e poi essere costretti dalla folla ad aprire i  cancelli a chiunque, compreso chi il biglietto non lo aveva e chi lo aveva falso;
b) alcuni juventini hanno tirato dei veri e propri ordigni (almeno una dozzina) che avevano le sembianze di normali torce pirotecniche ma, in realtà, poi esplodevano. E' quindi accaduto che un paio di ragazzi hanno raccolto in mano quella che credevano essere una torcia ed hanno avuto delle dita amputate. Molte altre sono state lanciate, credo con una specie di lanciarazzi, senza che le forze dell'ordine facessero nulla per far cessare la cosa. Io sono stato mezza partita attento più a questi ordigni che arrivavano che ad altro. Tutto sommato fuori lo stadio il servizio d'ordine ha funzionato nell'evitare scontri tra tifosi, ma dentro ci è stato tirato proprio di tutto... c'era gente che tirava i seggiolini ad un metro dai celerini che non facevano assolutamente nulla..... Per lo juventino che ha tirato gli ordigni..... Dio si prenderà cura di te il prima possibile, spero. Non credo che ti meriti altro.
c) va comunque detto che, almeno fuori dallo stadio e nella circostanza dell'apertura dei cancelli "a forza", le forze dell'ordine non hanno perso la testa, e hanno subìto senza reagire la tensione creatasi. Altrimenti sarebbe finita male.
GRAZIE A MAX BZL DI TORINO PER QUESTE FOTO!
Giornata n.29 del 06/05/2001 (12ª di ritorno)
JUVENTUS ROMA 2-2
JUVENTUS (4-3-1-2): Van Der Sar, Tudor, Juliano (44' st Ferrara), Montero, Pessotto, Zambrotta, Tacchinardi, Davids, Zidane, Inzaghi (39' Kovacevic), Del Piero (34' st Conte).
In Panchina: Carini, Paramatti, O'Neil, Trezeguet.
Allenatore: Ancelotti.
ROMA (3-4-1-2): Antonioli, Zebina, Samuel, Aldair, Cafu, Tommasi, C. Zanetti (14' st Assuncao), Candela, Totti (14' st Nakata), Batistuta, Delvecchio (1' st Montella).
In Panchina: Lupatelli, Rinaldi, Mangone.
Allenatore: Capello.
Arbitro: Braschi di Prato.
RETI: 4'pt Del Piero, 6'pt Zidane, 34'st Nakata, 46'st Montella.
NOTE: Angoli: 3-2 per la Juventus, Recupero: 1' e 5', Espulsi: 45' st Tacchinardi e Assuncao per reciproche scorrettezze; ammoniti: Delvecchio per proteste, Tacchinardi per comportamento antiregolamentare, Juliano, Pessotto, Kovacevic, Candela e Cafu per gioco scorretto; spettatori: 65.000 circa.



DA IT.SPORT.CALCIO.ROMA
Difficilmente verrete a saperlo dagli organi di (dis)informazione ma ieri sera al delle alpi un ragazzo è stato gravemente ferito e a quanto pare ha perso tutte le dita di una mano è ancora da confermare ma io l'ho visto in diretta e gli stavo a 4-5 metri e sinceramente ho pensato anche a qualcosa di peggio....  tutto il prepartita siamo stati bersaglio di petardi anzi direi di vere e proprie bombe carta lanciate dalla curva juventina ovviamente senza che le forze del (dis)ordine facessero niente!! Ovviamente nessuno ne parlerà e tantomeno squalificheranno il campo.... intanto un ragazzo è rimasto segnato a vita
sono senza parole...


DALL'ANSA
CALCIO: JUVE-ROMA;INCIDENTI,ASSALTO A CANCELLI DEI ROMANISTI
(ANSA) - TORINO, 6 MAG - Momenti di tensione poco dopo le 18 allo stadio Delle Alpi di Torino, quando i cancelli del settore est, riservato ai tifosi ospiti, e' stato preso d' assalto da centinaia di simpatizzanti romanisti, molti dei quali probabilmente senza biglietto. Nonostante che lo stadio sia all' interno che all' esterno fosse presidiato da decine di agenti e carabinieri, molti tifosi della Roma, dopo aver tentato di sfondare un cancello, hanno scavalcato le reti di recinzione e hanno poi spinto chi entrava in fila; in questo modo decine di tifosi si sono introdotti in massa nello stadio, evitando il controllo all' ingresso. Per il resto, finora non si sono verificati incidenti, se non la rottura del vetro di un' auto targata Roma da parte di ultras bianconeri. Sotto un cielo plumbeo e illuminato dai lampi di un imminente temporale, decine di migliaia di tifosi sono gia' entrati al Delle Alpi, controllate da un migliaio tra agenti di polizia e carabinieri. Sullo stadio volteggiano due elicotteri, uno della Polizia e l' altro dei Carabinieri. Molti i pullman di tifosi bianconeri, giunti dall' estero, dal Belgio, dalla Svizzera, dalla Germania.(ANSA). BOT/ZRA
06/05/2001 18:41
* * *
CALCIO: JUVE-ROMA; GUERRA DI STRISCIONI TRA ROLEX E DOPING
(ANSA) - TORINO, 6 MAG - Cinquemila tifosi della Roma, dieci volte tanto quelli della Juventus. Pochi striscioni, ma pungenti: in curva Scirea (la Sud del 'Delle Alpi') i tifosi bianconeri rinvagano nel passato, ispirandosi alla vicenda degli orologi regalati dalla Roma per il Natale di due anni fa agli arbitri e ai designatori: ''Sta Rometta - si legge su uno striscione di stoffa gialla - quanti Rolex pe' sta in vetta''. I tifosi giallorossi rispondono con riferimenti a questioni piu' recenti, la positivita' di Davids al nandrolone, ma anche con pesanti insinuazioni: ''Gare truccate - recita lo striscione esposto nel settore Est - giocatori dopati, le vostre vittorie sono reati''. Fumogeni giallorossi vengono accesi dagli ultras della Roma, mentre la curva Scirea, all' inizio del secondo tempo, e' tutta un crepitare di fuochi d' artificio. Qualche lancio di razzi tra i tifosi della Roma e i bianconeri assiepati nella curva Nord nei primi 15' della gara, ma le forze dell' ordine intervengono prontamente per evitare ogni avvicinamento. (ANSA). BOT
06/05/2001 21:43 
 

2000/01
Juventus/Roma 2-2
(115817 kb)

I gol della Roma commentai da Carlo Zampa



DA CALTANET: Juve-Roma, tre romanisti feriti da un petardo
Tre tifosi della Roma hanno riportato ferite alla mano, pare causate da petardi, poco prima dell'inizio della partita. I tre, uno dei quali, il più grave, avrebbe perso un dito, sono stati trasportati uno all'ospedale Cto di Torino, gli altri due al Maria Vittoria. Secondo quanto appreso, le due tifoserie non si sono mai incontrate, né al momento dell'entrata, quando parecchi giallorossi senza biglietto sono riusciti a scavalcare i cancelli per entrare, né all'interno dello stadio dove comunque i due gruppi di tifosi continuano a fare pressione uno contro l' altro attraverso le reti di separazione. Alcune centinaia di giallorossi privi di biglietto comunque non ce l' hanno fatta ad entrare e sono rimasti fuori dallo stadio dove aspettano i loro più fortunati colleghi. In tutto pare siano arrivati a Torino circa 11.000 tifosi della Roma, chi a bordo di una trentina di autobus, chi con il treno - circa 1.800 persone - chi con l' aereo (dalle mezzanotte cominceranno a partire ogni mezz' ora, uno dopo l'altro, sei charter), chi con auto privata.


DAL MESSAGGERO

LA PARTITA DELLO STADIO
Nella notte del Delle Alpi
restano solo i canti giallorossi
dal nostro inviato

CARLO SANTI
TORINO - Doveva essere una festa in uno stadio che è stato, per la vecchia Giunta del sindaco Novelli, un terribile siluro per svenare le casse pubbliche con i 200 miliardi spesi per questo Delle Alpi diventato subito impianto gelido e inospitale. E festa è stata, anche se sul filo del gong. Lo sceneggiatore di ieri sera dev’essere un genio: ha proposto un finale da thrilling capovolgendo la storia brutta di sette giorni fa al derby. Colpita a freddo, Davide contro Golia e non la prima della classe contro chi sta dietro. E gli ottomila fans giallorossi saliti in pellegrinaggio quassù, per acclamare Totti e Cafu e applaudire la grinta di Capello, hanno trovato, invece, una corazzata mai doma. Loro, gli ottomila dal cuore giallorosso, hanno sofferto prima di urlare tutta la gioia che avevano dentro. E sono rimasti a cantare a lungo dopo la fine della partita
Torino blindata, paura di questa sfida che, nello stadio, ha trovato due tifoserie corrette. Solo un centinaio di romanisti, un poaio d’ore prima della gara, ha cercato di entrare nello stadio senza biglietto. E’ intervenuta la polizia, qualche contuso e qualcuno è anche entrato. Gratis.
Divisi giallorossi e juventini da tanti agenti, striscioni e sfottò da una parte e dall’altra, vecchi e nuovi motivi e rancori per "regalarsi“ un insulto. Sta Rometta quanti Rolex pe sta ’n vetta recitava uno; tutti i romanisti so coatti un altro. E poi giù fischi quando Totti è uscito, sostituito nella ripresa da Nakata. Timidamente, in tribuna, è apparso anche uno striscione di marca romana: Noi siamo il calcio in Italia. E’ sparito presto, è tornato alto alla fine. Erano venuti anche, i ragazzi che hanno la Roma nel cuore, per ammirare, pur nell’antipatia che non sparirà mai tra le due tifoserie, nella città dove offre la sua classe Del Piero e dove si può vedere Zizou Zidane, il sistema bianconero, la magica concretezza e per scoprire come si deve fare per vincere e non soltanto per partecipare. Qualcuno ha pensato anche di scrivere quei modi che credono siano in voga quassù, regole sabaude: Le vostre vittorie sono solo reati. Non è sfuggito l’accenno al nandrolone: Gare truccate, giocatori dopati, con il chiaro riferimento a Davids, ieri un mastino mai domo. Juventus e Roma, due pianeti diversi, due squadre che sono in perenne lotta.

L'accoglienza all'aeroporto

Anche se tutti avevano il biglietto della partita volevano farci sostare in questo hangar!

La calca ai cancelli. Ad un certo punto verranno sfondati.

Finalmente dentro!

Un tifoso della Roma viene portato via dopo essere entrato sulla pista d'atletica

Una bandiera juventina in fiamme

Screzi con il settore juventino

Al 2-2 si festeggia

Idem

L'uscita

Un poliziotto vende i gelati all'aeroporto!

Dopo il gol del 2-2
ARTICOLO DE "LA STAMPA"
Stadio, ordinaria domenica di paura
La polizia respinge l’assalto dei tifosi
Guerra ai bagarini ma in centinaia sono entrati senza il biglietto
 * * *
 Tensione prima della partita
«Roma, Roma, Roma». Il primo coro esplode alle 16,30, davanti alla biglietteria Est 3 del «Delle Alpi», blindato come un quartiere cattolico di Belfast durante le celebrazioni orangiste. Il primo incidente pochi istanti dopo, una bastonata centra il vetro posteriore di una «Espace» di tifosi giallorossi, mandandolo in frantumi: gli ultras bianconeri scappano, inseguiti dai poliziotti in assetto anti-sommossa. I romani vanno su tutte le furie: «Basta basta, niente partita, andiamo a casa». Ma pochi minuti dopo la «Espace» è regolarmente parcheggiata nel settore riservato agli ospiti. Prevale la passione, per il vetro si vedrà. Verso le 19 arriva il grosso della tifoseria giallorossa, stimata in quasi 10 mila persone. Alcune centinaia sono senza biglietto e tentano una missione impossibile: entrare gratis. I romanisti sono arrivati a Torino con ogni mezzo, treni, pullman, auto, camper, «shuttle» presi a nolo. Alcuni hanno biglietti grossolanamente falsi, con sequenze di numeri e cifre tutte eguali. Sono «tarocchi» riconoscibili con uno sguardo così scatta l’ora dei bagarini. Nella frenesia un paio di tagliandi vengono offerti, per errore, a poliziotti in borghese che li sequestrano. Cifre folli: 100, 200 mila lire e anche di più, nell’ultimo pugno di minuti, per un paio di centimetri quadrati in gradinata.
Decine di ragazzi scavalcano le cancellate con la punta di ferro acuminata; uno cade rovinosamente e si fa male. La polizia deve intervenire in forze per allentare la pressione sui cancelli. Si temono sfondamenti. Centinaia di mani protese tra le sbarre, come in un braccio di «Regina Coeli», teste e corpi schiacciati, gli uni sugli altri. Una sola speranza: «E daje, fatece entrà...».
Alla fine, in molti riescono a intrufolarsi anche senza biglietto. Ne fanno le spese alcune decine di tifosi «normali», gente che ha speso mezzo milione per il pacchetto «volo » tagliando d’ingresso» e alla fine non riesce neppure a vedere un brandello di prato. «E’ una vergogna - tuona Maurizio Boccabella, presidente del club Nuova Magliana - hanno fatto entrare un sacco di gente che non aveva il biglietto e noi ce ne stiamo fuori. Ci hanno trattati come animali».
Per fortuna tutto fila liscio. O quasi. Due juventini «infiltrati» nelle legioni giallorosse vengono allontanati a schiaffoni, mentre due o tre ultrà romanisti rimangono lievemente feriti per lo scoppio di petardi. Nell’esplosione un ragazzo perde un dito e viene ricoverato al Cto. Altri giovani riportano ferite lievi, e per loro non c’è bisogno del ricovero in ospedale: basta il servizio di pronto soccorso allo stadio.
Sopra lo stadio volteggiano gli elicotteri di polizia e carabinieri. Piove e fa il sole, ondate di caldo, un vento freddo e il cielo nero. Fanno affari d’oro i chioschi e le baracchette, prese d’assalto da una massa di tifosi. Code al Mc Donald e nei bar. Juve-Roma è un happening festoso e coloratissimo. Famigliole, coppie di ragazzi che si tengono per mano, tantissimi bambini, con la maglia di Totti che sembra un pigiama, ad altezza caviglie.
Tutto fila liscio all’ingresso delle tribune e dei settori Vip. Ferrari e Mercedes, molti i nuovi Suv Bmw. Tacchi a spillo e sfilate d’alta moda. Alla fine, si sfolla tranquilli, tra eccezionali misure di sicurezza. L’emergenza, per la polizia, si chiude solo a tarda notte.





IL RESOCONTO DI DANIELE
Sono tornato a casa da qualche ora, dopo un estenuante viaggio di ritorno da Torino, ma e' stato il viaggio sicuramente più bello, insieme a quello di Parma.......
Ti scrivo quando, chiudendo gli occhi, ho ancora nella testa quella palla che Montella riesce in qualche modo a buttare dentro, e a farci letteralmente esplodere per un pareggio che a un certo punto non pensavamo fosse possibile raggiungere.......... pareggio che forse vuol dire.........
L'appuntamento è alla Laurentina alle 9.30, e quando siamo tutti ci mettiamo in viaggio verso Torino, tutti con la speranza che quello possa essere un
giorno da ricordare, una di quelle giornate indimenticabili dove con orgoglio si puo' dire:     "C'ERO ANCHE IO!!!!"  Prendiamo la Roma Fiumicino
e dopo un pò siamo sulla Roma Civitavecchia, avendo deciso di fare l' Aurelia fino a Livorno, dove da lì prendiamo l' autostrada. Ma anche sull'Aurelia ci sono tante macchine come noi in viaggio verso Torino e questo ci fa capire che come al solito, NONOSTANTE TUTTI GLI APPELLI DI PREFETTI E/O QUESTORI, NON CI FERMERETE MAI E NON MOLLEREMO MAIIIIIII, E INFATTI RAGGIUNGIAMO TORINO IN 12-13000!!
Poi decidiamo di fermarci a mangiare qualcosa in un ristorante di un paese sconosciuto, essendo chiusi tutti i bar degli autogrill sull' Aurelia, e alle 14 ci rimettiamo in viaggio alla volta di Torino dove raggiungiamo lo stadio verso le 18. Dopo qualche minuto parcheggiamo il pulmino vicino al settore ospiti, e ci avviciniamo ai cancelli dove riusciamo ad entrare dopo qualche minuto; ci accorgiamo subito che posti per vedere la partita non ci sono, e' già tutto pieno!!! Il primo il secondo il terzo anello!!!! Non c'e' un buco!! Ma le guardie e gli inservienti ci dicono che dovrebbero aprire un'altra parte del primo anello e così, aspettando l'apertura del "fatidico"
cancello, Diego e Marco si lanciano alla "disperata" ricerca di 8 posti e per fortuna riescono nell'intento!!! Così ci sistemiamo, ma dopo un pò Marco
e Danilo decidono di andare a vedere la partita nella parte bassa della "Tevere" ma si espongono al lancio di monete aste di bandiera fumogeni torce e così via, da parte dei gobbi maledetti, mentre noi restiamo nella parte coperta della tribuna!! Dopo tanti cori e incitamenti alla squadra, che nel frattempo era entrata in campo per il riscaldamento, inizia la partita e come per "magia" ci troviamo sotto di 2 gol.....mi giro verso Diego e gli chiedo se fosse vero quello che stava succedendo.......ovviamente le nostresperanze "crollano" e i cori ne risentono in maniera evidente..... MA LA SPERANZA E' L'ULTIMA A MORIRE  e, dopo aver assistito la settimana prima alla rimonta delle merde, vuoi vedere che........ ma Batigol "cicca" la palla del possibile 2-1 che avrebbe riaperto la partita molto prima..... ma invece il primo tempo finisce così!!! La novità all'inizio del secondo tempo si chiama Vincenzo Montella......... e dopo qualche minuto sia Totti che
Zanetti lasciano il campo per far posto agli altri 2 ex - extracomunitari.... la Roma ci prova ma il risultato non cambia; il tempo passa e la prospettiva di trovarsi i GOBBI MALEDETTI E LE MERDE A 3 E 4 PUNTI prende sempre più il sopravvento, ma per "fortuna" il giapponese di inventa un GOLLASSO e lì comincia la   NOSTRA PARTITA!!!!!!!! LA CURVA SEMBRA ESSERE MORSA DA UNA TARANTOLA E TUTTI INIZIANO A CREDERCI!!!! E A QUEL PUNTO LA PARTE BIANCONERA DELLO STADIO SPARISCE (p.s. era la prima volta che andavo a Torino e mi sono reso conto che sono
veramente una tifoseria di merde e di infami, e sull' autostrada abbiamo incontrato tanti pullman bianconeri provenienti da tutto il nord Italia, questo per assecondare la tesi che a TORINO SOLO IL TORO!!!!!)....... TUTTI INIZIANO A CANTARE A SQUARCIAGOLA CONVINTI CHE SI POSSA COMPIERE IL
MIRACOLO, MA IL TEMPO PASSA, I CORI SONO SEMPRE PIU' FORTI, MA LA PALLA NON NE VUOL SAPERE DI ENTRARE.......... MA A UN CERTO PUNTO VEDO NAKATA CHE PRENDE LA PALLA, TIRO, PARATA DI VAN DER SAR, PORCA PUTTANA L'HA BLOCCATA,
NOOOOOO GLI E' SCAPPATA, MONTELLA TIRO GGGGGGGOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL
E IN CURVA SCOPPIA IL PANICO!!!!!! SCENE DI DELIRIO COLLETTIVO, GENTE CHE SI BUTTA A PESCE ADDOSSO ALLA GENTE, GENTE CHE INIZIA A CORRERE DOVE NON C'E' LO SPAZIO FISICO (colui che sta scrivendo..... :-))))) ) E PER 5 MINUTI NON CI CAPISCO NIENTE, MI SONO PERSO DIEGO, POI PER FORTUNA LO RITROVO; DAJEEEEEEEEEEEE MANCANO 3 MINUTI DI RECUPERO, NON FACCIAMO COME CONTRO LA lazie, A BRASCHI FISCHIAAAA, CHE TE POSSINO........ OLE' OLE' DAJEEEEE E' QUASI FINITA OLE' OLE' OLE' OLE' ECCOLOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!! E' FFFFFFIIIIIIIIINNNNNNNNNIIIIIIIIIIITTTTTTTTTTTAAAAAAAAAAAAAAA
MI GIRO VERSO DIEGO E GLI CHIEDO SE FOSSE VERO QUELLO CHE STAVA SUCCEDENDO E CON UN SORRISO GROSSO COSI' MI ABBRACCIA, QUASI MI SOFFOCA E CON I NOSTRI VISI RIGATI DALLE LACRIME NON CI DICIAMO NIENTE...... NON CE N'ERA
BISOGNO............... ALZO GLI OCCHI E VEDO LA SQUADRA CHE CORRE FELICE SOTTO DI NOI E CHE SI UNISCONO AI NOSTRI CORI CON IL CAPITANO CON LE MANI DIETRO LE ORECCHIE, CHE SEGUE IL CORO " LO SCEMO NON CANTA PIU'........."
E PER LA PRIMA VOLTA SONO CONTENTO DI ASPETTARE DENTRO UNO STADIO, DOVE CI GUSTIAMO UN ACCENNO DI FESTA............ CON TUTTA LA GENTE IMPAZZITA DI GIOIA, CHE NON AVREBBE MAI SMESSO DI CANTARE E NON SE NE SAREBBE MAI ANDATA
DA QUELLA TRISTEZZA DI STADIO VUOTO, DOVE ERANO RIMASTI 150-200 GOBBI MALEDETTI A GUARDARCI E A ROSICARE COME BESTIE, MENTRE NOI BALLAVAMO E CANTAVAMO UBRIACHI DI GIOIA!!!!!! RIESCO PURE A INCONTRARE MARCO E LUCA
(compagni d'università, partiti senza biglietto, che, dopo tante ore di fila riescono a prenderli; questo per chi diceva che i botteghini sarebbero rimasti chiusi........) E CI FACCIAMO LE ULTIME FOTO RIMASTE!! Arriva la voce che ci fanno uscire e anche ai cancelli feste balli canti con i celerini e il personale bianconero che assistivano impassibili alla nostra gioia......
Ci accorgiamo anche che siamo stati fortunati perchè il nostro pulmino non e' stato toccato, mentre un altro aveva i vetri posteriori distrutti...... poi ci incolonniamo con tutte le altre macchine al casello dove c'e' un tripudio di gente fuori dalle macchine a cantare, a sventolare LETTERALMETE IMPAZZITI DI GIOIA!!!!!!!
E quando torno a ROMA TROVO LA MIA CITTA' PIU' BELLA DI QUANDO L'HO LASCIATA...........
UN' ULTIMA COSA........ SONO CONTENTO DI ESSERE ENTRATO A FAR PARTE DELLA STORIA DELLA NOSTRA SQUADRA, CON IL CUORE CHE MI SCOPPIA D'ORGOGLIO E L'ONORE DI POTER DIRE:           IO A TORINO CE STAVO
DAJE ROMA DAJEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
5 FINALI DA GIOCARE ALLA MORTE!!!!!!!!!!!
CIAOOOOOOOOO                                          DANIELE

P.S. L'ultima immagine che mi viene in mente, è la gente che ha visto la
partita in "Monte Mario" che, sulle note di Vincenzo Montella OLE',  SI
METTE A FARE L'AEROPLANINO................



IL RESOCONTO DI PAOLO:
La mia trasferta in terra  piemonese comincia alle 17:30 di Sabato in quanto un mio amico salito a torino in mattinata mi dice che in quella città di merda sono ancora in vendita parecchi biglietti di tribuna Est a  75.000 1° e 3° livello nelle ricevitorie della Lis o Lottomatica e parecchi biglietti di curva sono venduti dai bagarini a 100.000.
Tra l'altro ho potuto constare che molte di queste ricevitorie della Lis sono in verità Juventus Club come ad esempio lo Juventus Club Savona dove tre miei amici hanno acquistato il biglietto per la partita nel settore di Tribuna Est 1° livello.
Arriviamo a Torino alle 23:20 e ci diamo appuntamento con Christian (il ragazzo arrivato in mattinata a Torino da Roma che mi aveva informato della possibilità di poter ancora acquistare i preziosi ticket) davanti al Luna Park vicino al Delle Alpi per farmi dare i biglietti che mi aveva acquistato.
Si fanno le 0:00 e comincia a salire una certa fame, allora decidiamo di andare al Mac Donald's, arrivati li' ci sediamo con le nostre sciarpe e le nostre bandiere e cominciamo a lanciare qualche coro..............dopo qualche scaramuccia verbale con dei juventini dentro il Mac donald's ce nE andiamo contenti sia di aver mangiato che di aver portato i nostri colori in terra nemica e soprattutto felici di aver inbruttito di brutto quei pischelli Juventini dentro il Mac Donald's.
Decidiamo di dormire in macchina nel parcheggio a pagamento della stazione ed inoltre ci mettiamo d'accordo che a turno un ragazzo deve rimanere sveglio per controllare se qualcuno venga a rompere i coglioni.
Purtroppo la sveglia suona presto a causa dell'arrivo in stazione già alle sette dei nostri Ultras che fanno un po' di casino........ma alla fine siamo contenti perchè la compagnia di altri ultras non puo' che farci piacere.
Facciamo colazione e ariviamo al parcheggio dello stadio gia' alle 12:00..............familiarizziamo con altri tifosi...............e poi alle 17:30 tutti davanti ai cancelli.
Alle 18:00 aprono i cancelli, tutto tranquillo, solo qualche carichetta della celere ma ben respinte da noi che ad un certo punto contrattacchiamo e facciamo entrare anche tifosi senza biglietto.
Io mi metto vicino ad Orgoglio Capitolino e dopo un scambio di torce con i tifosi avversari (complimenti ai juventini che attaccano ai fumogeni i bomboni) comincia la partita.
Il tifo all'inizio è buono ma dopo sei minuti siamo sotto di due goal e il morale è purtroppo bassissimo, comunque bellissimo  il coro "non smettero' mai di lottar" cantato da tutto il nostro settore al quarto d'ora.
Finisce il primo tempo........allora decido di fare qualche foto al nostro settore ed alzando gli occhi vedo lo striscione degli ASRU, quando lo focalizzo bene mi accorgo chè è quello bianco con la scritta Ultras in rosso e AS in nero ed allora capisco che è giornata di rimonta , memore del ricordo di Parma Roma quando gli ASRU avevano affisso lo stesso striscione.
Comincia il secondo tempo ...........dopo 35 arriva il goal di Nakata, la partita si riapre e noi cominciamo a fare un tifo incredibile , il nostro settore è una bolgia.........al 46 arriva il goal di montella è il delirio succede il panico e qui si consuma il mio dramma , la mia telecamerina digitale si distrugge a cause dei zompi che ci ho fatto sopra dopo il goal ed il mio zaino con dentro le chiavi della macchina , frontalino e portafogli si perde............ma non me ne frega un cazzo talmente sono contento
Si canta di brutto anche dopo la fine della partita per altri 20 minuti.
Passato il momento di matto dato dall'euforia del goal mi accordo di aver distrutto la mia telecamerina e cosa ancor piu' grave di aver perso lo zaino.........lo ritrovero' solo 30 minuti dopo ma purtroppo vuoto................................chiedo ai Ragazzi di Orgoglio capitolino visto che stavo accanto a loro se hanno ritrovato qualcosa.
Il ritorno è la cosa piu' drammatica, infatti io essendomi tenuto le chiavi della macchina in tasca rieco a partire con la mia macchina , purtroppo Christian essendosi perso le chiavi nel mio zainetto non puo' prendere la macchina .....allora decidiamo che lui e suo fratello partiranno in macchina con noi !!.....si torna a roma in sei con la mia macchina con uno nel portabagli (ringrazio la casa produttrice della macchina che da la possibilità di staccare il sopra del portabagli).
Arriviamo a Roma alle 9:35 con la mano ghiacciata di Christian poichè si è fatto tutto il viaggio con la mano fori dal finestrino per sventolare la nostra bandiera che onoriamo per tutta Italia.
Mentre scrivo,Christain è in aereo  (grazie ad un mega collettone) per andare a Torino a riprendersi la macchina lasciata li a causa della scomparsa delle chiavi.
Questa trasferta non me la scordero' mai!!!!
Ieri si è visto cosa vuol dire e cosa significa essere Ultras della Roma.
Un saluto a Lorenzo e Luca b.z.l.
Poster
        giornale 2000/01


IL RESOCONTO DI FEPRETO NIRRA
RESOCONTO!
Sarebbe riduttivo cominciare a parlare della trasferta da domenica alle 8.30. In realtà la testa era totalmente a Torino già da Sabato sera. E' stata una serata decisamente etilica e quando domenica mi sono svegliato avevo ancora tutti i postumi della notte prima. Non ho dormito molto e appena ho acceso il telefonino è arrivato lo squillo di Checco, il mio amico con cui mi sarei visto poche decine di minuti dopo. Neanche lui aveva dormito molto, la tensione era veramente forte. Ho pranzato a casa sua. La pasta di sua madre era veramente buona! Siamo passati a casa mia a prendere i miei vessilli giallorossi prima di recarci all'aeroporto. Erano le 2.20 circa e casa mia si trova a 2 passi dallo stadio, per cui quando sono uscito per tornare in macchina avevo nascosto tutto quanto per non incappare in qualche burino che m'avrebbe preso a pecorinate in testa. Circonvallazione Clodia, Via Aurelia, Grande Raccordo Anulare, Roma Fiumicino...le sciarpe sono già fuori dai finestrini ed ogni macchina che ci passava vicino ci suonava il clacson. Arrivati all'aeroporto ci sono stati
dei problemi con i biglietti perchè il mio nome non risultava, poi è stato tutto chiarito; il mio cognome era stato scritto male...ho veramente strippato! Quando oramai ognuno aveva in mano la sua carta d'imbarco l'aeroporto era uno sventolare di bandiere giallorosse ed al bar fiumi di birra andavano via quasi come se ci si trovasse all'Octoberfest. Anche Checco mi offre una birra, io gliene offro un'altra e via così fino all'imbarco. Ci mettiamo in fila e scopriamo che oltre a litri di birra, erano andati via limoncelli, grappe, whiskey, borghetti e maraschini. In fila si comincia con i cori e dopo quelli più moderni si torna all'amarcord. "DAJE CANE, MOZZICA BRIO" (lo ricordavate? io no, è stato bellissimo ripensarci!), "SE PIETRO FANNA E' PELATO BATTIAMO LE MANI", "CICCIO CORDOVA AMARILDO DAL SOL, OGNI TIRO E' UN GOL", "ODDI LEONE" e così via...sembrava una festa cominciata in anticipo. Saliamo su un aereo senza hostess ma con uno steward che sembrava appena uscito da Arancia Meccanica. Arrivo, autobus, i primi juventini e grossa caciara per entrare allo stadio. Probabilmente problemi causati dai "senzabiglietto". Entriamo alle 7.30 e ci rendiamo conto che i posti erano finiti. Checco è molto piu grosso di me (grosso nel senso di robusto!) ed è riuscito a ritagliare un piccolo spazio per noi nell'angolo in basso a destra dell'anello centrale.
Dopo poco ci siamo resi conto che era il posto peggiore in quanto bersaglio dei lanci di qualsiasi cosa della curva juventina e posto senza via d'uscita in caso di cariche o cose del genere.
Improvvisamente un botto richiama l'attenzione di tutti: si trattava di una bomba carta lanciata dagli juventini esplosa tra le mani di un ragazzo che (evidentemente pensando fosse una torcia) ha provato a ritirargliela.
Non voglio commentare quello che è successo perchè è stato terribile al momento e chi era li ed ha visto l'accaduto ha potuto farsi un'idea personale. Nella confusione piu totale siamo riusciti ad uscire dallo stadio per attendere fuori l'inizio della partita. In quel momento una ventina di celerini stava entrando nel nostro anello ed un ragazzo col volto pieno di sangue usciva cercando un'ambulanza. La curva degli juventini era popolata di gente under 20...tanti ragazzini che si facevano belli tirando quello che volevano nel nostro settore senza che la polizia intervenisse.
Ragazzini che si facevano grandi facendo gesti volgari avendo chi li proteggeva, un po come quando i bambini delle elementari dicono "CACCA" e si nascondono dietro la gonna della mamma orgogliosi di aver fatto chissà quale bravata.
Siamo rientrati nell'anello inferiore e non c'era piu un posto. Grazie alla forza di Checco abbiamo rimediato un piccolo spazio nelle file alte...quelle filein cui la visuale è scarsa per la copertura dell'anello superiore. GRAZIE AD UNA BANDIERA ITALIANA CON SCRITTO MONTEVERDE E AD UNO STRISCIONE CON SCRITTO "ENRICO CON NOI" UNA PARTE DI CAMPO ERA COPERTA.  NON ERAVAMO GLI UNICI A NON VEDERE E MOLTE PERSONE SI LAMENTAVANO.
Il vento c'ha dato una mano togliendo di mezzo quegli striscioni e facendoci vedere la partita....la partita....1-2....in 10 minuti stavamo sotto di 2 reti con la nostra difesa irriconoscibile e tutti che se la prendevano con Antonioli, martire di quest'anno dopo Tommasi e Delvecchio negli anni scorsi...certo, Antonioli spesso c'ha messo del suo, ma è il nostro portiere e noi abbiamo bisogno di lui. La Roma secondo me non ci stava con la testa e le gambe "molli" erano una conseguenza di questo.
Il nostro capitano mi ha deluso ancora. Se leggete il mio resoconto sul derby vedete che ne avevo parlato già domenica scorsa. Non esistono gli intoccabili e lui è una persona che adoro, ma in questo periodo mi sta deludendo con alcuni suoi atteggiamenti. Un periodo di appannamento può capitare a tutti, ma perchè quando perdevamo 2 a 0 ed è stato sostituito camminava come se volesse perdere tempo? Credo che la regola sull'utilizzo degli extracomunitari sia arrivata al momento giusto. Nakata e Asuncao possono darci una grossa mano, visto che ci sono alcuni giocatori che dopo essersi fatti un culo cosi per un anno cominciano ad essere stanchi.
Ok, 1-2 Nakata Montella. I cambi Capello li ha azzeccati e a quel punto si è capovolto il mondo. NOI ESULTAVAMO E LORO PIANGEVANO, NOI ERAVAMO AL PARADISO E LORO ALL'INFERNO, E LA POLIZIA CARICAVA NELLA LORO CURVA E LORO SCAPPAVANO! Dopo il fischio finale Antonioli ha fatto quella che secondo me è stata la cosa piu bella della domenica...non la descrivo, tanto l'ha vista chi la doveva vedere! Siamo rimasti un'ora nello stadio. Un'ora che non mi scorderò mai. 7-8-9-10.000, quanti eravamo?  Non lo so, ma si cantava come soldati che tornano in patria dopo aver vinto una guerra.
MACINIAMO CHILOMETRI, quanto sarà durato questo coro? VOLEVANO VINCE MA...SE SO ATTACCATI AR CAZZO...e questo? E quando quelle 30 persone rimaste nella loro tribuna hanno cominciato tutte in fila a fare l'aeroplanino? Quanto valgono certi momenti? Chi non c'era non lo sa.
Pullman (con i soliti cori contro i celerini...che bisogno c'era ieri? Tanto dentro al Pullman cantano tutti visto che i celerini stanno fuori e non sentono...), aeroporto, aereo...chi dormiva, chi accennava qualche coro...e poi Fiumicino con tanti tifosi venuti ad aspettare la squadra che però era già andata via da un'ora.  Nel frattempo vengono fuori le notizie dell'aggressione a Zago (non facciamo lo stesso!), del motorino buttato a San Siro e di P.za del Popolo piena di tifosi. Stiamo attenti perchè mancano ancora 5 partite, 5 finali. 5 partite da vivere in modo estremo com'è successo ieri a Torino. 5 Partite che durano 90 minuti piu' recupero e durante le quali dobbiamo dimostrarci il vero dodicesimo. FORZA !

IL RESOCONTO DI  FABRIZIO
Non so se riusciro' mai a dimenticare quel momento....la respinta corta di Van der Sar, si', li' Vincenzo ci arrivera' per primo, la palla in rete, il delirio nel nostro settore, lacrime, urli, baci e abbracci tra persone che in qualche caso non si conoscono neppure ma che condividono lo stesso amore....
Non poteva finire diversamente, io e i miei 5 compagni di viaggio ci siamo convinti di questo stanotte in macchina tornando da torino, ancora emozionati e consapevoli di aver vissuto una delle pagine piu' belle della storia giallorossa degli ultimi anni.
L' amaro in bocca che ci aveva lasciato castroman la scorsa settimana e' stato cancellato dalla gioia incommensurabile del gol di montella: Supermarco ha dichiarato che questo e' la prova che Dio esiste, per me e' la conferma che c'e' solo L' A.S. Roma.

IL RESOCONTO DI SIMONE T.T.T.
ciao lorenzo,penso che sia uno dei pochi non contento..la trasferta: per la maggiorparte una scampagnata da raccontare agli amici.. una squadra: senza palle,queste sarebbero le grandi bandiere.. Totti:annebbiato dai soldi, Batisututa:purtroppo è stato un morto che cammina..gli unici sempre gli unici, Delvecchio,Tommasi,Nakata,Zanetti...MA NESSUNO LI AMA, TUTTI PENSANO ALLE VERE BANDIERE: GENTE CHE NON PENSA ALLA MAGLIA CHE PORTA, DOTATI DI TECNICA MA SENZA CORE, ALMENO ANNONI, CAPPIOLI, STATUTO ERA GENTE CON LE PALLE, CHE SCENDEVA PER ONORARE LA MAGLIA CHE PORTANO E I TIFOSI CHE LI SEGUONO.. ma io non mi accontento mai, sono un pazzo che mi lamento di questa Roma,ma non è questo il calcio che amo,non questi i giocatori che meritano.. MA SONO ULTRAS E NON MI ACCONTENTO DI QUESTO SCHIFO DI CALCIO..grazie lorenzo per lo spazio a me concesso,grazie di cuore, NO AL CALCIO MODERNO! quirino spqr


RESOCONTO DI BFR
MI RIVOLGO A TUTTI QUEI IDIOTI CHE DA LUNEDI 7 SI VANTERANNO DI ESSERE STATI A TORINO E CHE SI SENTIRANNO MAGARI PURE "ULTRAS" PER UNA NOTTE!!VOI NON SAPETE NEANCHE COSA VUOL DIRE ULTRAS E FORSE NON LO SO' NEANCHE IO!!MA DI CERTO VANTARSI PERCHE' VI SIETE FATTI UNA TRASFERTA A FINE CAMPIONATO,CON LA SQUADRA IN VETTA DALL'INIZIO; QUANDO IL 70% DI VOI NON SI E' MAI VISTO IN ALTRI CAMPI TIPO bergamo SOTTO TONNELLATE DI ACQUA GELATA,NON CREDO VI FACCIA MOLTO ONORE!SE PER VOI QUESTO E ESSERE ULTRAS/A' ALLORA NON CI CAPITE UN CAZZO!
ONORE AI VERI E "POCHI" ULTRAS DIFFIDATI E NON!!

RESOCONTO DI FRANCESCO 72
Non devo denunciare nessuno ma solo alcuni fatti, secondo me gravi, successi a Torino prima di Juventus-Roma.
Sembra l'ordinaria amministrazione di ogni trasferta ma proprio perche' certi fatti non dovrebbero essere ordinaria amministrazione voglio denunciarli.
Si rischia di far passare tutto in cavalleria solo perche' succede ad ogni trasferta.
Cosi' non va assolutamente.
Innazitutto lo spicchio di stadio dato ai romanisti era troppo piccolo e la scusa dei senza biglietto non regge perche' non credo siano entrati piu' di 500 senza biglietto. Eravamo stipatissimi e se fosse successo qualcosa di veramente grave sarebbero stati cazzi amari per tutti. Quindi la prima responsabile di incidenti e' proprio il servizio di sicurezza.
Stavo a circa 2-3 metri dal ragazzo a cui e' saltato un dito. Sono entrato allo stadio e sono riuscito a farmi largo fino a scendere a ridosso della balaustra del secondo anello ...attaccato alla rete metallica di divisione col settore juventino.
Noi romanisti, come ho gia' detto, eravemo praticamente stipati come un tonno in scatola nel nostro settore...mentre la polizia permetteva ad alcuni ragazzini della juve di tirarci roba.
Mi e' passato un uovo a 10 cm dalla testa e si e' andato a schiantare sul giubbotto del mio vicino che si e' incazzato da morire. A me, sinceramnente, fino a quel punto veniva da ridere e dicevo tra me e me che la prossima volta le avrei tirate io le uova agli avversari. Ho smesso di ridere quando ad un paio di metri da me e' scoppiata la prima bomba carta tirata da qualche ragazzino della juve. La seconda, la terza e cosi' via. La polizia? immobile... come se nulla succedesse... e intanto la tensione tra noi tifosi romanisti saliva ... qualcuno rilancia tutto cio' che arriva ma.... gli juventini erano larghi e potevano tranquillamente prendere la mira, sotto gli occhi della polizia che rimaneva inspiegabilmente immobile, e noi romanisti invece scomodi, stretti,come sardine.
Ad un certo punto ad un paio di metri da me arriva una bomba carta, tutti si scansano e, molto incautamente, un ragazzo sui 22-23 anni prende il petardo in mano,forse per rilanciarlo, e come lo tocca gli scoppia in mano facendogli saltare un dito. Sangue dappertutto, scene di tensione, qualcuno comincia a perdere la testa e ad incazzarsi davvero... circa 3-4 tifosi della roma cercano di buttare giu' il cancello di divisione con gli juventini per venire a contatto.
Per fortuna non sono riusciti a buttare giu' il cancello altrimenti non si parlerebbe piu' di festa.
Pero' per quei 5-10 minuti gli juventini si sono impauriti e non hanno tirato nulla.
La polizia? immobile come al solito. Bisogna sfiorare le tragedie per intervenire ?
Sarebbe bastato intervenire per fermare quei 6-7 ragazzini e ora festeggerebbe anche il malcapitato romanista, che ricordera' questa giornata per ben altre cose...e ne portera' il segno tutta la vita...ricordiamocelo. Io,anche durante la partita, non ho mai smesso di pensarci.

RESOCONTO DI MANUEL (G.R.)
ore:00,30 partenza da Spinaceto,Espace 2,2 Tdi,è da 7!noi siamo in 8!Ma come fai a dire di NO ad un amico?...tanto siamo tutti senza biglietto.
ore:00,45 sosta in autogrill,caffè x tutti e via..............prima però compriamo un pallone!
ore:01,00 qualcuno si lamenta......"Ma come cazzo se fà a dormì dentro sto furgone"...infatti non dormiamo
ore:02,00 circa,comincio a dare una controllata alla telecamerina digitale,ormai mi seguirà ovunque!
ore 07,30 arriviamo a Torino,al casello non c'è neanche l'ombra di una guardia,meno male!
ore 08,30 svoltiamo x Venaria-Stadio,ci prepariamo......non si sà mai co sti vigliacchi de bianconeri....arriviamo allo stadio,al settore ospiti,già siamo un centinaio.Rigorosamente TUTTI SENZA BIGLIETTO!!!!
ore 10,00 saremo circa 500 persone,Gigi si pone una domanda:"Ma quando cazzo mai se sò visti i juventini all'Olimpico sotto er settore ospiti a quest'ora?"...Mai!!!
ore 11,00 "Mammamia la gente che stà arrivà!!!"dice Danilo....intanto noi se famo na partitella,alla faccia dei juventini che ce guardano!!intanto arrivano pure un paio de cellulari della polizia con degli autobus...."che vonno fà?"esclama uno,ci circondano sotto la biglietteria dello stadio,qualcuo comincia a uscire dal cerchio,una poliziotta mi intima di andarmene che è meglio,mio fratello gli chiede perchè,e un suo collega ci risponde"Raggazzi!!!chi comanda è una TESTA VUOTA!!!....annamobene!!!...alla fine cominciamo a discutere con un dirigente della polizia e dopo attimi di panico si comincia a intavedere uno spiraglio......Ci sono i biglietti!!!!!!
ore 11,30 arriva pure una giornalista,è di Studio Aperto!...ammazza che sorcetta!!!.....e tutti in coro..."olle lelè olla  lalà faccela vedè faccela toccà!!!!"....ci intervista e poi sparisce dietro il cordone di guardie tra noi e la curva nord.
ore 12,00 ecco La Callara,cominciamo a fare la fila x i biglietti,io e Danilo siamo i primi a impossesarci del tagliando,Bongo Sandro e Gigi gli ultimi,poichè avevano avuto a che fare con un gruppetto de bagarini che aveva provato a far la fila...sti bastardi se vendevano la curva ospiti a 150.000.....Mortacivostra!!!!!!!!!,Iano come al suo solito è na maschera de sudore,lo dovevate vedè!molti comiciano a ripararsi sotto gli alberi.....e via co la pennichella!!!...intanto noi spostiamo il furgone dentro il parcheggio,quer pazzo der Cinese voleva nboccà dalla curva nord,vabbè che sti juventini sò un popolo de vigliacchi,però ...è meglio evitare!
ore 14,00 qualcuno de nostri comincia a dormire nel furgone.....ogni tanto si vede qualche bianconero passare,l'unica cosa che sanno fare è la linguaccia,specialmente i conigli sui motorini!....arrivano anche degli autobus con altri Romanisti,forse quelli del treno....e un paio di pullman sicuramente dall'aereoporto!
ore 15,30 tutti a petto nudo!!!!...cominciano a muoversi pure i vigliacchi,se la prendono con dei ragazzi che riposavano sotto l'ombra di un albero,parte una carica delle guardie.....e pure la nostra....chi scappa?Sempre i soliti!!!
ore 16,45 vicino al parcheggio passa un gruppo de spavaldi Vigliacchi,con le canne delle bandiere in mano....hanno preso solo na cifra de bottigliate,le guardie putroppo  sono arrivate prima di noi.
Dalle 17,00 in poi.....il caos,non si sapeva più che fare,intanto io faccio qualche ripresa,poi......viene giù il diluvio!!!!...e vai un po di fresco!....finita la pioggia si va a mangiare da un paninaro,li juventini che passano sono sempre di più,....ma anche le pizze che prendono.Verso le 18,00 comincio a fare la fila con mio fratello Jaguaro!...non vedo neanche l'entrata da lontano x quanta gente c'è!ma quatto quatto arrivo ai cancelli senza pogiare un piede per terra,mi strappano il biglietto e entriamo in quattro,passo davanti le guardie con borsa e telecamera e comincio a riprendere da buona posizione,cominciano a scavalcare in molti,...poi si rompono i cancelli e vai...W I SENZA-BIGLIETTO!!!!!Ci sistemiamo all'anello inferiore,attachiamo lo striscione....e cominciamo a comunicare co i vigliacchi!....a Sandro gli arriva una bomboletta da schiuma da barba in testa,un bel figozzo!!!Gigi risponde prendendo in fronte uno al secondo anello!!!!Sti bastardi ce tirano de tutto,petardi!...uno esplode in mano a un ragazzo!...poi pacchi di spicci nastrati.....ma la Digos riprende solamente noi allora io riprendo lui...e poi quei bastardi che tiravano i petardi!
La cosa curiosa è che a sentire li juventini c'avrebbero ammazzato,dovevate vederli!certe face da stupidi!!!!
20,30 inizia la partita,coreografia solita dei bastardi e si comincia,la coreografia non l'ho vista era un po sbiadita,mancava di colori!...la nostra curva era un fuoco...in campo la juve ci affonda x ben due volte!...qualcuno dei nostri tace...ma siamo ancora vivi!!!....il resto lo avete visto spero....NAKATA E MONTELLA LA JUVE E' COTTA N'PADELLA!!!!l'uscita dallo stadio è sempre la cosa più brutta ma stavolta no....se cantava de tutto e il tempo passava in fretta...intanto io riprendevo tutto!!!!
All'uscita ce fosse stato uno dei quei tanti vigliacchi che ce diceva "Ti taglio la gola","ti aspetto fuori"....propongo di chiedere aiuto a RAITRE....al programma "CHI L'HA VISTO".....ciao ragazzi!!!!

RESOCONTO DI TERRENZIO
E' IL PRIMO RESOCONTO CHE MANDO...QUESTA CHE STO PER RACCONTARE è SENZA OMBRA DI DUBBIO LA TRASFERTA PIù BELLA CHE HO FATTO...
VADO IN PULLMAN...PARTO VERSO LE 9...PARTI CON LA CONSAPEVOLEZZA CHE QUESTA NON è UNA PARTITA QUALUNQUE QUESTA è UNA PARTITA FONDAMENTALE...PER REALIZZARE IL NOSTRO SOGNO...
ORE 18...SIAMO ALLE PORTE DI TORINO...LA TENSIONE SALE...LA PARTITA SI AVVICINA...
ARRIVATI...ENTRIAMO PIUTTOSTO TARDI ALL'INTERNO DELLO STADIO...VERSO LE 7 E MEZZO...LA PARTITA TANTO ASPETTATA...INIZIA...INIZIANO (SIN DA PRIMA L'INIZIO DELLA PARTITA) LANCI DI...TORCE...BOMBE CARTA...SEGGIOLINI...MONETINE...E KI PIù NE HA PIù NE METTA....ED IO AD ESSERE SINCERO SONO STATO PIù TEMPO A VEDERE QUESTI OGGETTI CHE ARRIVAVANO CHE A VEDERE LA PARTITA...POI VENGO A SAPERE CHE DUE RAGAZZI SONO RIMASTI FERITI CHE DIRE MI DISPIACE...è TROPPO POCO LO SO PERò...
NEL SECONDO TEMPO PENSAVO...PENSAVO...PENSAVO A TUTTI QUEI TIFOSI CHE SONO VENUTI DA ROMA PER REALIZZARE IL LORO SOGNO CHE FORSE STAVA ANDANDO IN MILLE PEZZI...MA POI CHE DIRE...è STATO BELLISSIMO...è STATO BELLISSIMO...IN DIECI MINUTI ABBIAMO FATTO 2 GOL A TORINO...A TORINOOO...MA VI RENDETE CONTO??? CHE COSA BELLA...SARà UNA DI QUELLE TRASFERTE COME DIRE...INDIMENTICABILI....Sò CHE A ROMA HANNO FESTEGGIATO A PIAZZA DEL POPOLO A PIAZZA VENEZIA...ABBIAMO FESTEGGIATO PIù NOI DOMENICA SERA CHE I LAZIALI IN UN ANNO DI SCUDETO...L'AUTISTA DI SPINGERE IL PEDALE NON NE VOLEVA SAPERE E SIAMO ARRIVATI ALLE 11 E MEZZO MA CON UNA ROMA COSI' STI CAZZI DELL'AUTISTA STI CAZZI DELLE 11 E MEZZO...UNA SOLA COSA VOJO GRIDARE...
DDAAJJEE RROOMMAA DDAAJJEE!!!!!!!!

RESOCONTO DI SIMONE COLLI ANIENE
Si parte alle 9 con 3 macchine affittate...entrati in autostrada si capisce che saremo tanti, ogni autogrill era invaso da macchine giallorosse, arriviamo a torino alle 17 senza che ci fermassero manco una volta (ma non dovevano fare posti di blocco al casello...BAH...me viene da ride!PS bla bla bla),parcheggiamo (mortacci loro 6000 lire x un parcheggio) e se mettemo in fila al cancello.
Per entrare avemo rischiato de rimanere schiacciati (ma è possibile fare entrare migliaia di persone in 1 metro???) bastava aprire i cancelli(anzi il cancello...) alle 16 così entravamo in modo cristiano! No è troppo difficile...
Imbocco alle 18,30 e prendo i posti ( 2°anello) ai miei amici che erano rimasti indietro nella calca.Il prepartita è caratterizzato da scaramucce verbali  e dai lanci di tutto, il problema è che avendo trovato posto vicino i bastardi, noi eravamo i più esposti, ad un mio amico je arrivato un uovo su una spalla, a quello sotto di me una moneta gli ha lacerato la fronte...ma la cosa peggiore è che tiravano petardi in mezzo alla folla...HO ANCORA NEGLI OCCHI LO SGUARDO DEL RAGAZZO CHE HA RACCOLTO IL FINTO FUMOGENO E CHE GLI è SCOPPIATO IN MANO...NON LO DIMENTICHERò MAI...MI STAVA A 10 METRI. A quel punto ci siamo spostati verso sinistra perchè lì nun se poteva + stare e non si sa come quando mancavano 15 minuti all'inizio della partita abbiamo trovato un pò di posti sparsi quà e là..durante la partita il nostro tifo è stato scadente...poche file sotto di me vedevo gli ASRU sgolarsi ma il 2-0 in pochi minuti ci ha distrutti moralmente...io seguivo i cori...ma quelli intorno a me niente, tutti muti! Solo dopo il 2-1 abbiamo incominciato a tifare... e sul 2-2 siamo esplosi...ed io come un bambino sò scoppiato a piagne(anche se ho 21 anni)...ma nun me vergogno!!!
a fine partita x 1 ora avremo cantato di fila eravamo impazziti consapevoli dell'impresa...MACINIAMO KILOMETRI...SUPERIAMO GLI OSTACOLI...CON LA ROMA...IN FONDO AL CUOR!!! sarà durata 20 minuti...ho questa canzone nella testa e nun esce più!
Nella euforia del dopo partita incrocio Valerio Mastrandrea, un grande, potrebbe andare in tribuna invece è con noi nel curvino...GRANDE!
Quando si esce nun se vede uno juventino...le solite macchine spaccate...e tante bandiere!!!
...arriviamo a Roma alle 9...e sul raccordo alla visione della mia bandiera me sonavano tutti...MACINIAMO KILOMETRI... 

RESOCONTO  DI LORENZO VR
La mia trasferta a Torino non comincia certo nel modo migliore;per una serie di cause fortuite e se vogliamo un po' fantozziane solamente alle 19.45 sono,con un mio amico di Roma davanti al cancello del nostro settore.
Entro e la prima cosa che vedo è un ragazzo con la mano sanguinante che aiutato da un amico cerca un'ambulanza che come al solito tarda ad arrivare!"Cominciamo bene",pensavo"poveraccio,gli sara' scoppiato un petardo in mano".Poi vengo a sapere come sono andate le cose e la domanda non può che sorgere spontanea:perchè se un petardo scoppia in mano ad un poliziotto la magistratura si muove assetata di giustizia e viene squalificato il campo del Vicenza mentre se a rimetterci un paio di dita è un ultra' il tutto passa quasi inosservato? La risposta purtroppo sembra semplice:la mano di un poliziotto vale di più ed è più utile della mano di un tifoso!
Poi vedo che un muro di persone mi impedisce di accedere alle gradinate.Porca puttana,provo al secondo anello, al terzo,al primo ma niente.Siamo praticamente disperati e molto nervosi.Vedo che sulla sinistra c'è una cazzo di zona cuscinetto che potrebbe contenere anche mille persone ma non la aprono;ai cancelli per accedere a quel settore c'è una calca notevole.Cazzo,prima o poi faranno entrare,non possono lasciarci fuori.La situazione è veramente difficile e la tensione alta.Pensavo che se tutte quelle persone fossero rimaste fuori sarebbe potuto succedere di tutto!
"A Erne' qua tocca inventasse qualcosa se no la partita non si vede".Lui propone di andare in tribuna est,dove avevamo il biglietto,ma non se ne parla:preferisco non vedere la partita ma cantare e stare nel gruppo,piuttosto che sedermi tranquillo in tribuna in mezzo ai maledetti servi di Agnelli!! Riprovo al secondo anello,chiedo permesso, spingo faccio un po' di forza,scavalco una specie di transenna,qualcuno si lamenta,mi sposto un po' e finalmente ci sono, quel grande prato verde mi appare come una conquista.Il tifo è ottimo,l'entusiasmo alle stelle. Dopo cinque minuti inizia la partita e in un attimo siamo sotto 2 a 0.Che cazzo di giornata non è possibile! Il primo tempo se ne va veloce,molti non cantano ed anzi si lamentano della squadra.Lo sappiamo tutti che non sembra un gran giornata,che Antonioli he commesso l'ennesima cazzata,che Bati si è mangiato un paio di gol,che non si può venire alla sfida decisiva e giocare così ecc.ma non ditelo,non è il momento,siamo sempre i primi,cantate e non rompete i coglioni!
Inizia il secondo tempo e le cose non sembrano andare meglio,le speranze diminuiscono e il tifo,a parte qualche coro non è proprio dei migliori.Dentro Hide fuori il capitano,rimango un po' perplesso;è vero,Totti non ha fatto una gran partita ma puo' sempre inventare qualcosa,ma poi mi convinco che è giusto così.Abbiamo una panchina lunga ed è giusto sfruttarla.
Infatti Nakata si inventa un gran gol e si riapre la partita.A questo punto il tifo e tutto il nostro incoraggiamento diventano straordinari;ai gobbi maledetti facciamo sentire in che modo lo scemo non canta più.
Gli ultimi minuti si gioca pochissimo,si perde tempo per delle cretinate,ma tutti ci speriamo,dobbiamo ribaltare quello che abbiamo subito al derby,deve per forza andare cosi,non ci somo cazzi.Dobbiamo incularli al novantesimo,proprio loro,maledetti,con tutte le partite che ci hanno rubato.Candela,Nakata,tiro,parata,Vincenzino mezza rovesciata,goooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooool!!!!!!!!!!!!
Un boato impressionante,urlo con tutto me stesso,quasi mi sento male e mi gira la testa,ma 'sti cazzi.L'esultanza dura proprio una cifra,non me ne ricordo una così lunga.Finisce la partita,è fatta.In curva è un vero delirio.I gobbi ammutoliti osservano la nostra felicita',ma che cazzo ne sanno loro di che cosa significa amare una squadra,una maglia,una citta'!
Prendo la sciarpetta,la bacio e mi commuovo,un emozione indescrivibile.Chi non c'era non può capire cosa abbiamo provato.
Si rimane dentro per circa 45 minuti ma ci sarei rimasto tutta la notte.Si canta l'inno,la societa' dei magnaccioni,vinceremo il tricolor questa volta non può portare sfiga.Maciniamo chilometri,superiamo gli ostacoli con la Roma in fondo al cuor è il più gettonato,sara' durato un quarto d'ora.Si esce con la consapevolezza di aver vissuto un giornata storica!
Per concludere,vorrei rispondere se possibile,al resoconto di Simone T.T.T. e BFR.
Non è vero che Del Vecchio,Tommasi,Nakata non sono idoli,lo sono eccome da almeno due anni.Se Totti fosse annebbiato dai soldi se ne sarebbe gia' andato:lui vuole vincere con la Roma.Guarda a Torino, poteva benissimo essere deluso per la sostituzione ed andarsi a fare la doccia;invece è rimasto in panchina e a fine partita è venuto ad esultare sotto la curva.Al derby,al gol di Del Vecchio si è messo la mano sul cuore:non te lo ricordi?Batistuta si sa,è in fase calante,ma è dall'inizio che gioca col dolore al ginocchio e senza allenarsi:non mi pare cosa da poco.Montella,che ha manifestato l'intenzione di andaresene,spero che dopo domenica cambi idea,io non l'ho mai visto esultare così! Caro Simone,non dirmi infine che non hai esultato,cantato e gioito
come un matto domenica sera,perchè non ci credo.Anche io sono contrario al cacio moderno,ma cerchiamo di cogliere gli aspetti positivi e cioè che questa è una grande Roma!
BFR credo che tutti quelli che sono stati a Torino non si vanteranno di aver fatto chissa' quale impresa nè di essere ultras,semplicemente manifesteranno la loro immensa gioia di essere stati presenti in un giorno che speriamo entrera' nella storia!
E poi,come mai in moltissime trasferte si era in 10.000 come a Torino?Il discorso di base tuo mi sembra comunque corretto,ma per me esageri un po'.Non ci si deve vantare e sbandierare ai quattro venti di essere presenti in trasferte importanti e sentirsi ultras solo perchè si canta un po' e poi non essere presenti in tante importanti occasioni.Non ci si deve sentire ultras solo per qualche sporadica presenza in trasferta; se si ama la Roma la si deve cercare di seguire sempre e comunque,anche se è normale che le partite più importanti attirino di più;basta non sentirsi degli Dei solo per la presenza,ma essere solo contenti di esserci stati.
Io abito a Verona,ma il mio amore per la Roma,per la maglia ,per la citta',per la curva è immenso e il fatto che non vivo a Roma credo che esalti questo amore.Da queste parti non è facile tifare Roma.Mi manca la citta',mi manca l'ambiente,cerco di rimediare con internet e con telefonate ad amici di Roma;tutto cio' porta ad esaltare fede e passione!Quando posso ,vado allo stadio e con non pochi sacrifici,come tutti del resto;ma il piu' delle volte da solo non è facile.Quest'anno ho visto 14 partite,5 a Roma,verro' giu' almeno altre 2 volte.In vita mia ho visto partite qui al nord con si e no 200 persone perchè l'importante è esserci.
Questa è la mia situazione,io di certo non mi vanto,anzi mi sembra sempre di fare troppo poco.Se poi sono ultras,tifoso,o cos'altro non lo so,so solo che amo la Roma,la maglia, i suoi tifosi e tutta la curva.
Un abbraccio a tutti

RESOCONTO DI VALERIO
Biglietti?
Biglietti?
Biglietti?
Chi cazzo li ha visti sti cazzi di biglietti!
In settimana ho fatto i salti mortali per cercarli ma alla fine sono partito senza fregandomene del rischio di essere bloccato al casello.Non sono voluto partire sul treno perche' se avessi toccato una lampadina mi avrebbero condannato alla sedia elettrica(p.s.ONORE AI DIFFIDATI E AGLI ARRESTATI DEL DERBY).Apparte gli scherzi decidiamo di partire in 4.La partenza e' verso le 04:00 di mattina(vi state domandando perche' cosi' presto?La risposta e' semplice,+ presto sto e + possibilita' ho di entrare).L'arrivo a Torino e' verso le 11.00(ce la siamo presi comoda,4 fermate in AUTOGRILL,non ancora chiusi...).Siamo imbandierati,pieni di sciarpe,2 stendardi,3 bandiere,1 torcia.Ci dirigiamo subito verso la zona del Delle Alpi dove non c'e' un
caxxo morto.Pensiamo di scavalcare,ma sarebbe troppo azzardato.Aspettando bagarini ci dirigiamo in un Bar che si chiama CUORE GRANATA.Certo,con il Toro c'e' stata una rivalita'acerrima,sono dei bastardi e tali restano,ma ci accolgono bene(NON ERA UN BAR DI ULTRAS FORSE,ANZI CERTAMENTE).Incomincia a venire qualche volante della Polizia che ci nota e ci perquisisce.Alex(UN
MIO AMICO...)si nasconde la torcia nelle mutande...La pula ovviamente ci fa' la solita domanda.L'avete il biglietto?Noi ispondiamo:"No.Alcuni amici  nostri ce lo portano da Roma."Loro:"No,non si puo' dovete venire in  questura!".Replichiamo:"Ma e' la verita'!".Come una manna dal cielo vengono dei ragazzi da Roma che con dei biglietti "TAROCCO" vengono vicino a noi e dicono "QUAL'E' IL PROBLEMA".Dopo le spiegazioni(...)loro ci vendono 4 biglietti e per la Polizzia non siamo piu' un pericolo pubblico.Ringrazio questi ragazzi che ci hanno fatto pagare pochissimo.Allora dopo aver lasciato la macchina ad un parcheggiatore napoletano sostiamo per 2 ore con sciarpe sotto la felpa...Il tempo passa e incominviano ad arrivare gli altri Romanisti e finalmente si entra.Abbiamo il biglietto del primo anello ma Logicamente ci mettiamo in quello MENO ORRENDO,il secondo.Ci posizioniamo a
ridosso dei capi ultra' e  io mi siedo sulla Balaustra.Verso le 19.00 incominciano ad arrivare gli ULTRAS da Roma.C'e' un lancio di razzi e dei veri boati,gli IRRIDUCIBILI juve ci lanciano di tutto e noi rispondiamo,tirano vari razzi nel nostro settore che vengono prontamente rispediti al mittente e ne vengono aggiunti altri di nostra proprieta'.Inizia la gara il nostro tifo e' buono ma veniamo congelati dall'1-2.Al contrario,gli Juventini invece di scatenare il delirio solo qualche volta accennano un coro.Alcune volte nel primo tempo proviamo a lanciare qualche coro ma la delusione e' troppa.Con il secondo tempo riprendiamo a tifare costantemente,gli Juventini cadono in mutismo e al gol di HIDE esplodiamo e incominciamo ad urlare,cori del tipo AS ROMA ALE' NOI NON TI LASCEREMO MAI,FORZA ROMA ALE'...,TUTTI ALLO STADIO PER SOSTENER LA ROMA... E COSI VIA PER 13 MINUTI...i Sfighters accennano un chi non salta e' giallorosso...che in verita' io sento solo dall' amplificatore...in quei tesissimi 13 minuti copriamo le due curve bianconere quando una bomba di Nakata(mi hanno detto che andava ha 110 km/h,e' vero?)respinta dal FROCIONE
(van der sar)va sui piedi di Montella che in acrobazia manda la palla in GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLL!!!!IL Settore esplode e io che sto sulla ringhiera rischio grosso esplodendo come un matto,prendo una torcia accesa caduta a terra e urlo VE LO SCUCIMO!!!!!!!!!!!!!!!!!Che goduria!Gli Juventini frustrati si spengono e lanciano due razzi che vengono rispediti al mittente con aggiunta di una decina di torcie,quella che invece ho preso io la mantengo e la tengo in mano finche' non si spegne.Sembro un po' noioso
raccontando questo,ma in questa notte MAGICCA ho reso importante mettere ogni minimo particolare...Uscita regolare con un po' di tensione.Alcuni juventini lanciano pietre e sassi all'indirizzo nostro e noi rispondiamo con un secco...JUVE LADRONA LA ROMA TI BASTONA!Bello anche lo striscione...Partite rubate,giocatori dopati le vostre vittorie sono reati.

RESOCONTO DER CINESE
Juventus-Roma una trasferta da ricordare, per tutta la  vita.
Sabato,Stazione Termini,ore 23.00,saliamo sul treno alla volta di Torino;a dire la verità non siamo in molti,ma non importa,è pur sempre sabato...Domenica,Stazione Porta Nuova di Torino,ore 6.45,arriviamo e troviamo le guardie ad aspettarci;questo è normale,ma quello che non è normale è che ci hanno trattenuto 3 ore alla stazione per poi portarci in questura dove siamo rimasti altre due ore;la rabbia sale e si mischia alla tensione e al nervosismo,ma poi penso alla Roma e tutto passa in secondo piano.Dopo essere stati "scarcerati",abbiamo pensato bene di fare un  giro in centro;la città non è male come molti dicono,ma in confronto a Roma c'è un abisso.Alle 6.30 arriviamo allo stadio ma non abbiamo il biglietto;mi avvicino al nostro settore e come per magia vedo che il botteghino vende i biglietti;non mi sembra vero,lo compro e subito dentro lo stadio;il settore è strapieno,soprattutto nella parte alta e in quella centrale;così entro
nella parte bassa mi sistemo e comincio a tifare.Siamo una cifra,oltre ai ragazzi ci sono anche i quarantenni che aspettano questa partita da 20 anni;prima dell'inizio,fitto lancio di petardi tra le due tifoserie,classici cori anti-gobbi e poi inizia la partita.Inaspettatamente nel giro di 4 minuti prendiamo 2 schiaffoni; a questo punto la partita sembra già chiusa e qualunque tifoseria avrebbe taciuto,ma noi no,continuiamo ad incitare la nostra Roma,convinti di essere i migliori,la capolista.La tempo scorre,finisce il primo tempo,inizia il secondo,ma nulla sembra cambiare,sempre 2-0 e la squadra fa poco o nulla per recuperare.Mentre pensavo alle 7 ore di viaggio con una sconfitta sul groppone,ecco il giapponese,lo shogun che tira un pezza sotto l'incrocio:2-1 e tutto torna in
discussione;l'esultanza è stata grandissima,comincio a crederci,ma mancano 10 minuti alla fine;il tempo passa,ma noi continuiamo a cantare e a incitare la squadra;comincia il recupero,5 minuti,e Nakata tira da fuori area,Van der Sar non blocca il pallone e a questo punto spunta Montella,tiro e gooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
ooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooool: IL PANICO VERO,casco,mi rialzo,ricasco,mi rialzo,abbraccio chiunque,arrivo fino alla vetrata,mi massacro una gamba,ma non importa;neanche faccio in tempo a ritornare al mio posto che finisce la partita:grande esultanza e cori per un'ora e mezza mentre le merde ritornavano a casa rosicando come pochi.Festanti abbandoniamo lo stadio sprizzando gioia da tutte le parti,torniamo in stazione,prendiamo qualche manganellata,tanto per gradire,e quindi ci sistemiamo nei due treni a nostra disposizione;le guardie,che sono tra un treno e l'altro,ci fanno chiudere i finestrini,noi lo facciamo,ma quando parte il treno partono portaceneri,estintori e sassi.Lunedi,Stazione Tiburtina,ore 8.45,arriviamo e,non ancora domi,facciamo rimbombare per tutta la stazione i nostri cori,mentre la gente va a lavorare e noi a dormire.Un saluto al veggente Carlo Ancelotti il quale pronosticava che la Roma avrebbe sofferto il primo caldo.......-6 

RESOCONTO DI ALESSANDRA
Com’è difficile descrivere questa trasferta, tante sensazioni che si intrecciano, una ragnatela fittissima di emozioni, una giornata impressa nella mente, da portare sempre nel cuore.
Quando siamo entrati al Delle alpi mi sembrava di aver varcato la soglia del “regno del male”, di essere sbarcata in una qualche astronave di quelle piene di alieni che tentano di sbarcare sulla terra a distruggere il genere umano…insomma, in un’americanata di film di cui aspettavo tremando il lieto fine.Dopo aver attraversato mezza Italia sul pullman, cantando l’inno a squarciagola che quasi ci si aspettava di vedere la Roma che giocava sull’autostrada,perdendoci a guardare immagini degli anni passati e insultando gli juventini che incontravamo sul nostro cammino siamo arrivati a Torino, fra scrosci di pioggia e tanta speranza.
Lo stadio mi è sembrato subito bruttissimo, orrendo per come era fatto e ancora di più per le sensazioni che trasmetteva sulla pelle, arroganza, disprezzo, e quella tristissima coreografia tricolore che già si vedeva, con i fratini lasciati sui seggiolini della nord,priva di concretezza e…fredda..
Siamo saliti al 3° anello,e quelle 2 ore prima dell’inizio della partita sono corse via veloci, fra qualche sporadico coro e i più frequenti insulti lanciati all’indirizzo dei bianconeri, mentre la tensione saliva e si faceva concreta, una cosa da poter toccare e vedere, ma che non andava via, non si perdeva in campo come le gocce di pioggia che rotolavano giù a rendere tutto ancora più ostile …Quanto mi piaceva abbassare gli occhi dal cielo o dalle altre curve e guardare le nostre bandiere, i nostri colori, come al solito caldi di luce….
120 minuti sono passati in un vortice di emozioni, e in un baleno sono scomparse le coreografie della juve,le squadre sono scese in campo, il cuore si è fermato un attimo a guardare il sogno e ad ascoltare il rumore dell’attesa.
Fischio iniziale, assalto bianconero, lampo di delvecchio e poi il boato della juve, gol  odioso quanto spietato, seguito purtroppo ben presto da un'altra rete, a tagliare le gambe alla squadra e a spezzare il mio cuore…lo devo confessare, ho pensato che il 3° gol sarebbe arrivato in poco, a chiudere la partita…
Ma a dire la verità quello che mi ha fatto più male, e che rimane motivo di imbarazzo e amarezza anche ora, è stato il vergognoso silenzio dei tifosi della Roma.Non posso parlare per gli altri 2 anelli, anche se a dire il vero da sopra non si è sentito molto,  probabilmente i cori potevano essere coperti dalla nord accanto a noi,ma per quanto riguarda il nostro settore….silenzio.Ma silenzio vero, che mi gelava il cuore e mi faceva salire una rabbia incredibile, nel pensare a quanto, in quel momento la squadra aveva bisogno di quel sostegno che non c’è stato. La gente si era addirittura seduta. Bene, lo ripeto ancora:se la Roma vincerà qualsiasi cosa…non sarà mai vostra.Voi non vincerete mai nulla, e ricordate il vostro silenzio, quando pensate a juve-Roma. Vergogna.
Comunque  il secondo tempo scorreva fra la juve sempre più vicina e la Roma che si riprendeva in campo ma non sugli spalti,anche se noi continuavamo a cantare…grazie ragazzi, per le nostre 15 voci e per le nostre sciarpe su che sarà sarà,a conquistare il  pareggio e a urlare il nostro disprezzo per chi stava seduto…
Infatti la Roma in campo faceva quello che il suo pubblico non meritava,2-1 con Nakata, bello il gol, bella la determinazione, bellissima la sensazione di orgoglio che si accentuava…
E poi quel gol, venuto dalla confusione e dalla voglia, culminato in lacrime,brividi e cuore che pensavo scoppiasse, senso di incredulità e gioia…Amore, amore, amore Roma che ti stupisce sempre e comunque…Magica Roma…
Il gol di Montella è stato un fulmine che ha distrutto la juve e illuminato il nostro cielo, in un’emozione che credevo di non poter trovare, in abbracci che ci hanno stretti tutti, l’uno con l’altro, a sorridere di luce, che scoppiava da dentro, mille scintille da ogni cuore, come stelle che si accendevano a oscurare una pallida meteora…Grazie ragazzi!!!!
Allora che dire del ritorno, con quel sorriso che non si cancellava più dal mio viso,chiudere gli occhi e sognare più forte, -5 finali…e gioia pari all’amarezza per tanta gente che non merita questo primato….
Ma non tutti…..
FORZA ROMA DAI NOI NON TI LASCEREMO MAI….


RESOCONTO DI DAVIDE DA TOKYO
La mia trasferta è una cosa un  po' diversa dai resoconti tradizionali, perchè io sono partito apposta da Tokyo il 27 Aprile per farmi derby e juve.
Le ferie sono fatte per stare bene no???? ed allora solo LA ROMA....
Non voglio annoiarvi con il racconto del derby, ma vi dirò solo che essendo il mio compleanno, un paio di miei buonissimi amici (un grazie enorme a Fabio e Stefano!!) mi hanno fatto entrare allo stadio. Sul pareggio non ho molto da dire, solo che ha fatto scattare in me ed immagino in molti di noi il desiderio di andare su a fare qualcosa d'importante.
Soprattutto ho visto molto di noi sui 30, 35, ossia gente che ha visto la ROMA vincere e che da 15 anni si prende le mattonate in testa, solo per l'amore di una maglia.
E' perfettamente inutile raccontare il viaggio  sull'aereo ( trainspotting volante) l'attesa in giro per torino ( so' coatto e me ne vanto...) l'entrata alle 18 allo stadio ed il primo incidente, con il primo ragazzo che è rimasto ferito (veramente una scena incredibile, per 4 minuti di orologio siamo rimasti settore in basso a destra, in completa balia di un cretino che ci ha bersagliato con degli ordigni, a me all'ingresso mi hanno fatto buttare anche l'accendino...)
Vi vorrei solo raccontare come mi sono sentito. Immaginate la scena, il giorno dopo sarei dovuto tornare a Tokyo, altre 13 ore di volo, da fare con due gol sul groppone ed i laziali e juventini più vicini....NO!!! All'inizio dell'ntervallo io mi sono detto NO!!!!!!
Non  era possibile!!! Dopo tutto quello che ho fatto, che abbiamo fatto anzi, non ce lo meritavamo proprio. E dopo 15 anni di sfiga nera, eccoteli li che mi fanno il miracolo, e per giunta prorpio il mio amico Hide, che per ragioni linguistiche conosco!!!!!
Vorrei sottolineare la gioia vera di Antonioli, a fine partita. Già prima sul pareggio si era fatto 40 metri di corsa e si abbracciava in mezzo al campo con alcuni della difesae della panchina, ma al fischio finale era il giocatore più contento, mi sembrava letteralmente impazzito di gioia. Forse sei un po' sfigato, ma almeno ci hai dimostrato che ci vuoi bene, e per me essere festeggiato da chi indossa la maglia della mia squadra è il massimo...Grazie!!!
Il regalo più bello, poi, ce l'hanno fatto le forze dell'ordine, obbligandoci ( ma tanto chi se ne voleva  andare...) a restare un'ora dentro lo stadio del regno del male.....
In 20 anni di stadio uno dei più bei momenti di tifo che io personalmente abbia mai visto. Come qualcuno di noi ha ricordato, l'aeroplanino dei tifosi della "montemario" è stato qualche cosa di veramente commovente.....Un peccato che i mezzi di informazione non abbiamo dato risalto alla NOSTRA prova, per me eccezzionale. Non tanto per il tifo durante la partita, perchè ovviamente non è che abbiamo fatto numeri a colori con quell'uno due, ma per la fede incrollabile che ci ha mosso. Meglio così,anzi, chi c'era se lo ricorderà per tutta la vita credo, mi sembrava Campo de' Fiori in trasferta....ma molto più bello!!!!
Arrivati a Roma tutti a cena nel ristorante di un nostro amico, anche lui con noi a torino, a letto alle 5 ma chi c'è riuscito a dormire bene???
La cosa più bella però è arrivata lunedì sera, a fiumicino, mentre mi  accingevo tristemente ad imbarcarmi per ritornare in giappone, lasciando la nostra magnifica città con una atmosfera incredibile. Ho incontrato Falcao!!!!! E come vi immaginerete, mi sono fatto fare l'autografo sul biglietto di juve ROMA. Ora sulla nostra trasferta c'è anche il sigillo reale..
Un saluto ad Alessanrdra, Federica, Stefano, Alessandro, Barbara, Renato, Checco, Cristian ed a tutti i coloro che erano a torino.
Io comunque continuo a cantare anche a Tokyo, Maciniamo i chilometri.....
FORZA ROMA ED UN  ABBRACCIO A TUTTI!!!

RESOCONTO DI MATTEO
e pure  torino è fatta!!!Sicuramente è stata la trasferta più bella è più sofferta quest'anno!!Tutto inizia in settimana con la corsa ai biglietti,la fila alla sestante di mercoledì,l'incazzatura per non essere riusciti a prendere i biglietti,la paura di non poterci andare, e infine la gioia di averli presi!!Sono riusciti a trovarli ai Granai(il centro commerciale di Roma 70)purtroppo ho trovato solo la tribuna ed era quella che volevo perchè stavolta c'era pure mia madre!!Si parte la mattina verso le 10 un viaggio lungo ma bello,la strada come sempre è un fiume giallorosso.Arriviamo nella città dei gobbi verso le 16  ci sentiamo le partite e poi andiamo verso lo stadio.Appena entrati nel nostro settore(tribuna monte mario)ci accorgiamo che  ci sono tanti romanisti come noi, siamo circa 300 e cantiamo come se fossimo nel settore ospiti!Difronte ho il settore ospiti e il colpo d'occhio è veramente ottimo,siamo tanti e stupendi ma,a causa anche di come è iniziata la partita,non ci siamo fatti sentire molto.Grazie al nostro areoplanino e al giapponese riusciamo a prendere questo punto è come un orgasmo non riuscivo più a capire niente ma la gioa più grande l'ho avuta appena usciti,stavo in un tram pieno di gobbi,naturalmente io senza sciarpetta per evitare casini,i quali commentando la partita ci riempivano di complimenti dicendo che in tanti anni non ricordavano tanti tifosi in trasferta al Delle Alpi!!Ora vediamo di non fare cazzate e godiamoci questa magica roma!!!

RESOCONTO DI DOMENICO
finalmente mi posso godere il racconto di una delle trasferte più belle della mia vita.Ventanni fà avevo 14 anni e non c'ero in quel JUVE-ROMA ma domenica 6 maggio........................io c'ero!!!! Capisco sicuramente che difficilmente potrai inserire il mio resoconto visto il ritardo comunque voglio provare il gusto di raccontarla lo stesso.
Nonostante fossimo sprovvisti di biglietto abbiamo deciso di rischiarcela ed andare lo stesso a torino alla faccia del questore e di tutta la stampa di DISinformazione!!! Partiamo da casa mia alle ore 09.30 quartiere TRIESTE-SALARIO, alle 10.00 arriviamo a roma nord muniti di telepass (che poi sarà la nostra salvezza nei vari caselli) imbocchiamo l'autostrada.Il viaggio, abbastanza comodo siamo in 3 su una multipla, sembra tranquillo nonostante la tensione per l'incertezza dei biglietti.S'intrecciano varie telefonate con chi è gia a torino e le notizie circa i biglietti sono positive ci sono!!! Arriviamo a Firenze inizia a piovere ma i nostri tergicristalli non funzionano (ancora co ste fiat). Perdiamo circa un'ora e mezza senza risolvere il problema che fare tornare indietro oppure rischiarsela fino a torino??? Io insisto voglio andare a seguire i ragazzi, non vi lasceremo mai soli!!!!!!! tutti d'accordo si prosegue!!!!
Un'onda giallorossa si riversa su tutta l'autostrada, siamo una marea tutti decisi ad invadere Torino....................................Alle 18.00 vediamo il Delle Alpi ora come facciamo ad entrare??? come abbiamo fatto?? Sembrerà strano ma ringrazio ancora quel celerino che ci ha detto: "state tranquilli vi fanno entrare anche senza biglietto"!!!! Era vero alle 18.30 eravamo dentro!!!! Ci tenevo a dirlo almeno per una volta le forze del disordine si sono dimostrate per quello che tutti noi contribuiamo ai loro stipendi............hanno fatto le forze dell'ordine!!!!
Non ti scrivo altro perchè ormai tutto il resto è noia...............................ciao da domenico!!!


IL RESOCONTO DI ROBERTA (alla sua prima trasferta!)
Scrivo solo adesso della trasferta a Torino, dovevo elaborare le emozioni che erano veramente tante: la PRIMA trasferta della mia vita, la PRIMA volta che vedevo la Roma allo stadio, la PRIMA volta in vita mia che sono riuscita ad andare contro tutti e tutto pur di fare qualcosa in cui credevo !!!!!!!!!!! So di essermi fatta qualche nemico e di aver compromesso qualche rapporto importante (vedi quello con mio padre che è della lazie !!!), ma che me ne frega ?!! Ne è valsa la pena !!!! quella grande Roma che dopo Torino è un po' più mia, è avanti a tutti e poi poter dire: "io a Torino il 6 maggio c' ero !!" mi fa sentire bene !! Alla faccia di chi credeva che non ce l'avrei mai fatta a salire perché "non sono un tipo da trasferta"TIE'!!
Ma veniamo alla cronaca ......anzi ai ringraziamenti: devo ringraziare 2000 persone che hanno permesso che la mia iniziale "impuntatura" diventasse qualcosa di concreto, una giornata che ricorderò per tutta la vita !!
Prima di tutto il GRANDE MARIO che mi ha trovato e comprato il biglietto (non sarei mai andata su senza, altrimenti mio padre infartava di brutto!!!!). Mario, bello mio, spero che tu legga !! GRAZIE GRAZIE GRAZIE ...........GRAZIEEEE !!! poi i miei compagni di viaggio, conosciuti per telefono 5 ore prima della partenza: il nostro autista Ercole, Arianna, Lorenzo e Dario che sono stati impagabili, che mi hanno fatto sentire una di loro che vanno in trasferta insieme da una vita. Grazie anche a Lorenzo che me li ha fatti conoscere (io vorrei tanto conoscere lui a 'sto punto !!), grazie alla mia collega Stefania, che stava su con tremila amici suoi e che lunedì mi ha dato il cambio in ufficio all'ora di pranzo (stavamo entrambe in coma !!).
La mia trasferta comincia alle 8.15 di domenica: appuntamento all'obelisco dell'EUR e partenza ... autostrada fino a Civitavecchia, Aurelia fino a Livorno, sosta a vari autogrill dove incontriamo sempre tanti, tantissimi di noi e già questa cosa mi mette tanta allegria addosso. Visita all'acquario di Genova (tanto è presto) e alle 17 sto davanti al delle Alpi. Sono entrata dopo circa un'ora di fila in bilico sulle transenne davanti all'unico micro-cancello aperto del settore ospiti...entro praticamente ridotta ad una sottiletta insieme ad una marea di altra gente, ma senza i miei amici!!!!mi ero persa !!!! Il biglietto è rimasto nel portafogli nello zaino, se avessi saputo che i controlli erano finiti (controlli?! ma de che?!! quei bastardi della juve c'hanno tirato addosso le bombe !!), l'avrei tirato al di là dei cancelli a qualcuno che non ce l'aveva ! Insomma sono rimasta sola e immobile sulle scale per 5 minuti come una deficiente a guardare la gente che entrava e che mi passava vicino per correre al terzo anello .....canti e bandiere giallorosse ovunque .....se per un momento stavo per piangere, è stato solo un momento .....ero in mezzo agli amici, no? Ho fermato un ragazzo che mi sembrava avesse fatto la "fila" con me e gli ho detto "ti prego, guardiamo la partita insieme:mi sono persa tutti!!".Grazie anche e soprattutto a te, Francesco !!
Ho visto la partita al secondo anello, con Francesco e i suoi amici, quasi comodi. Davanti a me Mastrandrea (mitico in curva con noi !!).
Ho avuto un po'di paura, perché per 1 ora ci è arrivato addosso di tutto e dopo che un ragazzo si è ferito, alcuni di noi hanno cercato di buttare giù il cancello che ci divideva dalla loro curva. Menomale che dopo poco è iniziata la partita !!
Dopo 6 minuti volevo morire: ALLORA PORTO SFIGA !!! NON MI PERMETTERò MAI Più DI ANDARE ALLO STADIO A VEDERE LA ROMA !!! Mi sono intristita quando ho sentito qualcuno dire che se ne voleva andare. È vero, stavamo non-giocando, ma quel coro non dice: "noi non ti lasceremo mai........."e infatti i tifosi romanisti non mi hanno delusa: la botta causata dall'1-2 è durata pochi minuti:tutti hanno ricominciato a cantare!!!a cantare PER LA ROMA, non come quelle merde della juve che non sapevano fare altro che insultare … poveracci: senza città e senza fantasia.......pure la loro coreografia: veramente schifosa, già con il tricolore sulla curva ..... poveracci!!! Mi è dispiaciuto vedere uscire il Capitano, ma quello che ho provato al gol di Hide, non credo di poterlo descrivere a parole !!!!!!!!(ho capito ciò che è passato nella testa di mio padre la settimana prima) e poi Montella ........piangevo, ridevo, stavo attenta a non farmi calpestare, abbracciavo Francesco che piangeva pure lui !!!!!! ma sono veramente io ?! SIIII e SONO FELICE !!!!!!!! Ma ora finisce........sì ora finisce .....E'FINITAAAAAAAAA!!! TOTTI ancora in divisa sotto il nostro settore, con le mani dietro le orecchie: ci voleva sentire !!! Tutto troppo bello !!!
Sono d'accordo con chi ha scritto che il ricordo più bello è stata l'ora che abbiamo passato solo NOI al delle Alpi, svuotato dai tristissimi e ormai muti juventini, come se fossimo diventati i padroni dello stadio odiato e nemico fino a 2 ore prima (ma lo eravamo davvero?), con i nostri rimasti nella tribuna di fronte a noi che facevano l'aeroplanino mentre noi cantavamo "Vincenzo Montella olè !!"
All'uscita ancora si cantava"MACINIAMO KILOMETRI,,,,,,,,,, SUPERIAMO GLI OSTACOLI ,,,,,,,,CON LA ROMA ,,,, IN FONDO AL CUOR...."
Francesco continuava a ripetermi:"tu non ti rendi conto, non è mai successo che uscissimo da qui in questo modo da vincitori !!!"
MA ALLORA NON PORTO SFIGA !! per fortuna all'appuntamento alla macchina ho ritrovato tutti e il ritorno a Roma è stato più dolce che mai...
Già, io non posso rendermi conto, perché non ci sono mai stata in trasferta....
Anche se qualcuno, leggendo, penserà che sono una tifosa "dell'ultima ora", perché non sono abbastanza incazzata, perché non ho alle spalle anni di trasferte pesanti, pericolose e sofferte, SO' FELICE !!!!!! FELICE di esserci stata, FELICE di aver conosciuto un'emozione nuova e FELICE perché la ROMA sta lì, in cima alla classifica, anche e soprattutto dopo la juve !!!SONO FELICE !!!
Ma poi chi dice che per essere felici così bisogna essere per forza TIFOSI? Ma poi, perché definire la parola TIFOSO? perché mortificare tutte le emozioni bellissime e diverse e uniche che ognuno di noi prova nel seguire e amare la ROMA ad una stretta definizione ? BOH ! Vabbè CHISSENEFREGA!!!
Io non lo so se sono tifosa, non credo, però, io so solo che lì ci stavo, so che, come gli altri, mi sono fatta male tra calci, pure in testa, e spinte per entrare in quello schifo di stadio (sono passata sotto le gambe di chi stava in piedi sulle transenne!), so che, come tutti gli altri intorno a me, ho pianto prima di delusione e poi di gioia e so che farò di tutto per non perdere nemmeno una trasferta da oggi in poi !!!
Solo una cosa avrebbe reso ancora più bello quel 6 maggio: vedere la partita con un certo GLADIATORE, ma questa è un'altra storia!!
Ho scritto la domenica dopo, sono le 3 di notte, è andata anche con l'Atalanta: una finale di meno !prepariamoci ad andare a Bari.....DAJE ROMAAAAAA DAJEEEEEEEEEEEE !!!!!!!!!!!!!!!!!


IL RESOCONTO DI GIACOMO
Si sente aria di impresa,quindi sveglia alle h10.00 e ancora nel letto gia' parte il primo coro "IL LUNEDI'..." tanto per svegliare il resto dell'app.(vivo in un app. di studenti a BO)e FARE CAPIRE CHE OGGI -DOPO 11 ANNI-SI VA ALL ALTARE,mi raggiunge la ragazza(che e' venuta in trasf.x la prima volta a BO quest'anno e s'e'innamorata subito  LESBICAAAAAAAAAA!) e se parte,(ovv.lei non e' contenta della definizione ,che io vada all altare con un'ALTRA).
Prima cosa rassegna stampa xche' semo senza TAGLIANDO,x sapere le ultime not.da torino,leggiamo ma STI'CAZZi TANTO MO' NUN CE FERMA + NESSUNO,passaggio a VR a pija' er compagno de trasferta E SE CONTINUA................
.............io me dedico ad operazioni fumose ma nonst. cio' LA TENSIONE COMINCIA A SALIRE..................... si incontrano i primi bus de calabro-LESI e tra vari sfotto'(noi con la scialletta fuori dal finestrino)se procede; al primo autogrill ci fermiamo e veniamo subito rincorsi dalla celere:OH ANDATE VIA!CHE CI SONO 4 PULLMANN DI JUVENTINI! "oddio" in cuor mio mi stavo gia' intimorendo,non aveva paura nemmeno la pischella,gli diciamo"POSSIAMO FARE IL PIENO O TI METTI TU NEL MOTORE AL POSTO DEL CARBURANTE"e il CELERO-LESO:"andatevene via che se non vi picchiano loro lo facciamo noi",insomma tra qualche insolenza se fa r pieno e se riparte + AVVELENATI DI PRIMA.
Si passa MIL..........la situazione se fa sempre piu' fumosa e ci sono sempre +pullmann (ma lo sapevate che sulla MI-TO ci sono le fermate che tirano su i tifosi calabro-lesi,IN AUTOSTRADA!!!) il tempo fa sempre + schifo e l'ansia x sapere se riusciremo a entrare e' sempre  maggiore NSOMMA STAMO CARICHI ;al casello di torino l'aria e' tesa,loro si stanno cagando addosso x la partita ,noi perche' siamo gli unici DAA LUPA a venire da MI.
CMQ si passa e ci avviamo  allo stadio coi bagarini che sparano 100.000,150.000 x bijetti pure falsi!LI MORTACCI LORO!  Scendiamo e s'avviamo allo stadio a vede' che se dice,(sono le 18.10) e appena arrivati vediamo la gente che se butta a pesce in mezzo ai cancelli,AO' SE BUTTAMO PURE NOI! BIM BUM BAM(dovevo spigne x due perche' c' era la pischella che non e' pratica de ste situazioni)SE RITROVAMO DENTROOOOOOOOOO,ar bijettaio parte un" SE SALUTAMO ADESSO........." e entramo carichissimi ,dopo 11 anni di viaggi ERA GIUSTO CHE ALL ALTARE CI ENTRASSI!!!!un BEL FANCULO A CHI PROVA A FERMARCI SOPRATTUTTO AI VARI QUESTORI, NUN AVETE CAPITO CHE CE DOVETE FA' LARGOOOOOOOOOOO!
Si entra nel sett.+ basso e cominciano subito gli scambi COI SICILIANI(non sono cazzi miei ma ha dello scandaloso il"TORINO SIAMO NOI")di botti&co. e soprattutto a voce ci facciamo sentire solo noi.
A mezz'ora dall'inizio sforiamo in tribuna est(semo proprio tanti, secondo me eravamo+ di 7000) E L'ENTUSIASMO VA ALLE STELLE.............il cuore batte........c'e' aria di impresa, vai che li SFONNAMOOOOOOOO.............
all'entrata dei gladiatori parte un "ROMA ROMA" DA BRIVIDO.................
.............quando mi sveglio e' passato un quarto d' ora;la partita e' gia' finita, 2-0,con Zidane che continua a sfrecciare da una parte all'altra,in altre partite(BO,UD1,FI,UD2,ad es.)mi incazzavo come na bbestia che la gente non cantava ,a sto giro ero calato pure io, una discreta mazzata.
Cmq il primo tempo e' stato pietoso sotto tutti i punti di vista ,si riparte x i secondi 45 e piano piano ripartiamo anche noi,nonostante il match non avesse molto da dire,semo sempre ultra' della Roma,quindi con una dignita' superiore x tradizione.
La giuve non infierisce e SALIAMO DI TONO
E SALE DI TONO PURE LA MAGGICA,,si arriva al 33esimo e giappo spara la bomba,buono ma come da copione la roma sicuramente pijera' r palo al 93o oppure ci negheranno il rigore,COME AL SOLITO.........
La tensione cmq cresce e se vede che i calabro lesi se cagano addosso,CANDELA SULLA FASCIA daje premi IL TONDO e crossa  al centro..............no passa al jap ,DAJE ,QUADRATO QUADRATOOOOOOO TIROOOO DAIIII ,NOOOOOO je l'ha parato......................................................
........................................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
IMPOSSIBILE SPIEGARE COSA HO PROVATO QUANDO HO VISTO LA PALLA ENTRARE IN RETE.....................
.......................................................................................
23 anni in un urlo,I 5 SENSI COMPLETAMENTE ANNULLATI,NESSUNA COSA MAI SPORTIVA E NON RAGGIUNGERA' L'INTENSITA' DI QUEI 60 SECONDI......................MAI.............................................
INTORNO A ME E' SUCCESSO DI TUTTO,GENTE CHE SI BUTTAVA DA 6 FILE SOPRA,CHI RINGRAZIAVA DIO, CHI PIANGEVA, IL SANNE L'HO RIBBECCATO DOPO 5 MINUTI CON GLI OCCI INIETTATI DI SANGUE.................
ABBIAMO AVUTO IL BATTITO ACCELERATO X 1h e mezza, io credo proprio che alla maggior parte delle persone non capita in una vita di avere un esperienza del genere,non credo.......
uno scudetto vinto al 95° contro l' avversario diretto in casa sua dopo esser stati sotto 2-0 capita MENO DI UNA VOLTA IN UNA VITA,E IO ERO LI',L'AEROPLANO NON E' DECOLLATO VERSO IL MISTER, NON VERSO I QUESTORI DI FIRENZE O DI TORINO,NON VERSO SENSI,NON VERSO LE MMMMMERDOSISSSSIME TELECAMERE DI STREAM,E NEANCHE VERSO I COMPAGNI DI SQUADRA,................
.......................................................................................
E' DECOLLATO VERSO DI MEEEEEEEEEEEE e GLI ALTRI  7000.....................................................................
e cosa importa aver sofferto (11 anni)e soffrire in futuro ,se nella mia vita ci sono stati secondi IMMORTALI...............
.......................................................................................
chi c'era sa che cio'rimarra indelebile ,quando lo racconteremo, anche tra 20 anni ai nostri nipoti,quando sventoleremo le bandiere , o in momenti tristi,o semplicemente quando saremo soli,chiuderemo gli occhi,e la memoria tornera' a volare a quel 6 maggio 2001,la pelle avra' dei brividi e ce lo ricorderemo X SEMPRE..............
 



Roma 64
Lazio 59
Juventus 58
Parma 50
Milan 44
Inter 44
Atalanta 42
Bologna 41
Fiorentina 39
Perugia 39
Brescia 35
Udinese 33
Vicenza 31
Lecce 31
Napoli 28
Verona 27
Reggina 26
Bari 19

VAI A:             GO TO:

Pagina iniziale
Index
Premessa
Premise
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
La stagione in corso
The championship
I gruppi ultras
dell'A.S. Roma
A.S. Roma Ultras groups
Le fotografie
Pictures
La cronaca ne parla
Chronicle talks about them
Amici e nemici
Friends & Enemies
Le parole (e la musica)
dei canti
Words & music of the songs
Le partite memorabili
Matches to remember
Racconti ed interviste storiche
Historical tales & interviews
La storia
della Curva Sud
Curva Sud history
Il Derby
Gli scudetti 
del 1942 e del 1983
The Championship's victories in 1942 and 1983
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Le bandiere della Roma
Most representative 
A.S. Roma players
CHAT
Ultime novità del sito
Updates
Libro degli ospiti
Guestbook
Collegamenti utili
Links
Scrivetemi
E mail me